Pagina 485 di 485 PrimaPrima ... 385 435 475 481 482 483 484 485
Risultati da 7,261 a 7,267 di 7267

Discussione: L'ultimo film che avete visto?

  1. #7261
    Candle in the wind L'avatar di conogelato
    Data Registrazione
    17/07/06
    Località
    Empoli
    Messaggi
    51,038
    Stasera, quì a Pisa, "La belle epoque": Come sempre, il cinema francese si rivela introspettivo, psicologico, pieno di dialoghi e di ironìa. Grande Daniel Auteil attore protagonista. Brava anche la Fanny Ardant ma....ha recitato molto meglio in gioventù.
    amate i vostri nemici

  2. #7262
    Opinionista L'avatar di Barrett
    Data Registrazione
    07/10/07
    Messaggi
    2,034
    " A rainy day in New York" di Woody Allen. Problemi di distribuzione per via del coinvolgimento di Allen nell'attivismo del "Metoo" hanno ritardato l'uscita del film. Probabilmente negli Usa non uscirà mai. Una giovane coppia di studenti si reca a Manhattan per un lavoro di lei. La Grande Mela ha troppe tentazioni e la coppia si sfalda immediatamente. Solito intreccio efficace già visto in decine di film rendono accattivante la pellicola. I dettagli però non sembrano funzionare bene come tante altre volte a cominciare dagli attori. Solo per fan di Allen (come il sottoscritto).

    A rainy day in New York **

  3. #7263
    Recentemente ho visto "Parasite", film già citato in questa discussione. Concordo con le recensioni entusiaste; ma se devo trovare un difetto, la famiglia "povera" entra con un pò troppa facilità nella vita di quella "ricca". Per il resto film consigliatissimo.

  4. #7264
    Opinionista L'avatar di Barrett
    Data Registrazione
    07/10/07
    Messaggi
    2,034
    Mariachiara è la magia del cinema. Il significato però è palese. Una guerra tra poveri.

  5. #7265
    Opinionista L'avatar di follemente
    Data Registrazione
    22/12/09
    Località
    Al mare
    Messaggi
    4,779
    Citazione Originariamente Scritto da Barrett Visualizza Messaggio
    "The Irish Man" di Martin Scorsese, il quale ha potuto girare il film grazie al finanziamento di Netflix. Quindi rapido passaggio nelle sale e da domani, mi pare, sarà disponibile solo sulla piattaforma. Tre elementi mi hanno fatto avvicinare con cautela al film: innanzitutto la lunghezza, 3 ore e 20 minuti sono al giorno d'oggi un tempo infinito da passare al cinema. Se poi aggiungiamo il tempo per arrivarci superiamo le 4 ore. Ecco perchè un film così lungo è più comodo da vedere su Netflix, potendone interrompere la visione. Poi il soggetto, ovvero la solita storia di mafiosi italo americani già trattati più volte da Scorsese. E per ultimo, proprio la filmografia recente del regista non completamente soddisfacente. E' la storia reale di Ed Sheeran, irlandese, tuttofare della mafia dii Filadelfia che fa capo alla famiglia Bufalino con la quale era entrato in contatto grazie a un incontro casuale con il suo boss in una stazione di servizio mentre faceva l'autotrasportatore. Quest'ultimo presenta Frank al leggendario sindacalista Hoffa e tra i due nasce un rapporto di profonda amicizia. Sino alla tragica morte di Hoffa avvenuta in circostanze mai del tutto chiarite. Il soggetto come detto sopra non è per niente originale; la sceneggiatura si sviluppa su tre livelli: Sheeran ormai vecchio e malandato in una casa di riposo che racconta tutta la vicenda dal principio; lui stesso e Bufalino che si mettono in viaggio con le rispettive consorti per le strade degli States per recarsi al matrimonio della figlia di Sheeran. La regia di Scorsese è di grande livello; più di tre ore senza trovare un difetto, con un montaggio che non permette allo spettatore di annoiarsi o di appisolarsi considerato il tempo passato sdraiato sulla poltrona. E poi, per ultima proprio per rimarcarla, l'interpretazione di De Niro, Pacino, Pesci (ma anche di Keitel e Anna Paquin che non vedevo recitare dai tempi di Lezioni di piano in cui era appena una bambina) di un livello così alta da rendere difficile qualsiasi confronto con un altro cast. Soprattutto i dialoghi tra De Niro e Pacino sono leggendari. Le espressioni di Pacino inimitabili.

    The Irish Man ****

    Concordo: non è il genere di film che prediligo guardare, ma è molto ben curato e l’interpretazione è grandiosa.

    Io però l’ho seguito comodamente su Netflix, facendo le necessarie pause.

  6. #7266
    Ho iniziato a vederlo, però... non mi sta appassionando. Al Pacino, De Niro e Jo Pesci, sono sempre dei grandi, però.... sono anche decisamente vecchi oramai. Hanno provato a ringiovanirli ma... anche nelle scene migliori sembrano degli ultra settantenni che raccontano le gesta di ultra sessantenni... secondo me hanno dato già il loro meglio in precedenti pellicole Come ad esempio "Quei bravi ragazzi"... con De Niro e sempre Jo Pesci.... oppure "Carlito's way" con Al Pacino.
    Bambol utente of the decade

  7. #7267
    Opinionista L'avatar di Barrett
    Data Registrazione
    07/10/07
    Messaggi
    2,034
    Mi sembra naturale considerato che vanno per gli ottanta. Però i grandi film non sono quelli citati da te. "Il Padrino" per entrambi, "Taxi Driver", "Raging Bull" e "Mission" per De Niro, "Scarface" per Pacino.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •