Pagina 2644 di 2898 PrimaPrima ... 1644 2144 2544 2594 2634 2640 2641 2642 2643 2644 2645 2646 2647 2648 2654 2694 2744 ... UltimaUltima
Risultati da 39,646 a 39,660 di 43460

Discussione: A&Q (answers and questions)

  1. #39646
    Ad onor del vero ne ho più di uno. Comunque tiro avanti anch'io.


    Hai mai preteso da qualcuno cose che invece non avresti mai preteso da qualcun altro?

  2. #39647
    la viaggiatrice L'avatar di dark lady
    Data Registrazione
    09/03/05
    Località
    On the road
    Messaggi
    54,244
    Solo da me stessa.


    L'ultima cosa che hai preteso da te stesso?
    “Io e il mio gatto... siamo due randagi senza nome che non appartengono a nessuno e a cui nessuno appartiene” [cit. Colazione da Tiffany]

    Noi vogliamo cantare l'amor del pericolo, l'abitudine all'energia e alla temerità [cit: Manifesto futurista] .

  3. #39648
    Lavorare sino a 10 ore al giorno.

    Hai mai pensato di cambiare lavoro? (Ami il tuo lavoro?)

  4. #39649
    la viaggiatrice L'avatar di dark lady
    Data Registrazione
    09/03/05
    Località
    On the road
    Messaggi
    54,244
    Ci ho pensato solo in un periodo perché l'azienda per cui lavoravo all'epoca non pagava più. Per fortuna ho trovato lavoro nello stesso settore. Si, amo alla follia il mio lavoro.


    Tu?
    “Io e il mio gatto... siamo due randagi senza nome che non appartengono a nessuno e a cui nessuno appartiene” [cit. Colazione da Tiffany]

    Noi vogliamo cantare l'amor del pericolo, l'abitudine all'energia e alla temerità [cit: Manifesto futurista] .

  5. #39650
    ????? ???????????? L'avatar di Pazza_di_Acerra
    Data Registrazione
    09/12/09
    Località
    Sul pianeta Terra
    Messaggi
    18,134
    No, mi piace troppo il mio

    Hai mai criticato un superiore?
    semel in anno licet insanire, cotidie melius

  6. #39651
    Spesso, troppo.

    Tu?
    Bambol utente of the decade

  7. #39652
    Opinionista L'avatar di Escolzia
    Data Registrazione
    10/08/16
    Messaggi
    5,345
    Avoja!

    Hai dei buoni rapporti con i tuoi colleghi?

  8. #39653
    Si con i più anziani, che conosco da vent'anni.... con i giovani... beh, quando ti accorgi che fanno i saputelli, con appena sette anni di esperienza contro i tuoi trenta... che mostrano arroganza e sicurezza nel loro agire, allora gioco al gatto con il topo. Sono superficiali, non approfondiscono, non leggono i messaggi e i contratti di noleggio per intero... trovano la soluzione più semplice e sbrigativa, salvo poi esser costretti a ritornare sulle cose per rifarle perché non corrette. Sanno a malapena spiccicare due parole in inglese, ma poi se la conversazione diventa più complessa, ti passano la telefonata, dicendo che quel tizio, non lo capiscono, per come parla, soprattutto, non osservano la regola della lievitazione.

    LA LIEVITAZIONE

    Come sapete la lievitazione è quel processo essenziale, grazie al quale, attraverso la fermentazione del lievito, l'impasto diventa idoneo per la produzione di pane e pizza. Ebbene il nostro mestiere è come quello del panettiere. Così come il panettiere lascia riposare l'impasto, prima di inserirlo nel forno, anche nel nostro lavoro è necessario un tempo di attesa. Glielo dico sempre.

    Non bisogna precipitarsi a rispondere ad una richiesta o svolgere un servizio immediatamente, solo per togliersi l'impegno o l'impiccio e quindi andare oltre e dimenticare il problema, piuttosto, bisogna attendere il giusto momento per agire. Spesso nel nostro mestiere, le richieste, i servizi, cambiano repentinamente o vengono annullati, quindi precipitarsi non ha senso, specie per quelle richieste non immediate. Ecco, con gli anni la mia esperienza mi ha portato ad agire, quando non c'è urgenza ovviamente, al momento più opportuno, cioè quando, seppur, senza ulteriore conferma o smentita da parte del cliente, si evince che non c'è un contrordine o una modifica. Il segreto sta nel tenere a mente ciò che devi fare, oppure scriverlo in lavagna, dandosi un tempo limite per non dimenticarlo.

    Invece i giovani di oggi, tengono ad eseguire il tutto, il fretta, anche quando non è necessario, per smania o mettersi in mostra, a volte, salvo poi esser costretti ad annullare il servizio o a modificarlo, anche più volte. Quando questo accade, ed io lo avevo preventivato, avvisandoli, mi guardano come se fossi un mago che legge nella sfera magica e invece è solo frutto di esperienza e metodo. Ecco con i giovani, che non ti ascoltano, non mostro tanta pazienza... mi stanco subito. Se vedo che in qualche modo mi seguono allora apro il mio cuore e li coinvolgo, gli spiego i trucchi del mestiere... se invece vedo che non mi ascoltano, intestardendosi a fare a modo loro, agendo spesso con superficialità, allora mi chiudo in me stesso, non dico più niente, salvo poi vederli inesorabilmente cadere. Quando accade non mi compiaccio, ma nemmeno provo pena per loro. Ognuno è fautore del proprio destino.

    Io ho imparato sui miei errori, non c'era nessun collega più anziano, salvo un collega di pari età e di solo un anno di esperienza, rispetto a me... avevamo entrambi 24 anni e fummo lasciati soli a gestire tre porti (Augusta, Siracusa/Santa Panagia e Milazzo)... spostandoci da un ufficio all'altro come trottole. I nostri titolari risiedevano a Gela, distanti da noi chilometri e non spiccicavano una sola parola d'inglese!!! E a quell'età il nostro inglese non era mica forbito!! Non avevamo anziani da cui imparare, se non un collega, sempre risedente a Gela, che per telefono, provava a darci qualche dritta... ma poi sul campo c'eravamo noi soli. Nel tempo ho anche studiato e preso la patente di agente marittimo, quindi... senza arroganza, supponenza o superbia... non sono certo i giovani, anche di trent'anni di età, che possono insegnarmi qualcosa in questo mestiere... anzi, dovrebbero considerarsi fortunati ad avere colleghi più anziani dal quale imparare e far tesoro dei consigli ricevuti. Tanto peggio per loro allora.

    E Tu?
    Ultima modifica di bumble-bee; 02-12-2019 alle 22:26
    Bambol utente of the decade

  9. #39654
    Candle in the wind L'avatar di conogelato
    Data Registrazione
    17/07/06
    Località
    Empoli
    Messaggi
    52,437
    Non credo più al proverbio "Meglio un morto in casa che un pisano all'uscio". Mi trovo benissimo, coi miei colleghi pisani. Tutti, Donne e Uomini.

    Secondo te, per storia e per cultura, fra Londra, Parigi, Roma, New York e Gerusalemme, qual è la città più importante del mondo?
    amate i vostri nemici

  10. #39655
    ????? ???????????? L'avatar di Pazza_di_Acerra
    Data Registrazione
    09/12/09
    Località
    Sul pianeta Terra
    Messaggi
    18,134
    Per cultura ognuna delle città che citi è stata importante, per la storia non c'è partita. Nelle università di tutto il mondo si studia storia romana, non parigina o londinese etc. etc.

    Preparami un piatto di pasto, così su due piedi. Che ci metti?
    semel in anno licet insanire, cotidie melius

  11. #39656
    la viaggiatrice L'avatar di dark lady
    Data Registrazione
    09/03/05
    Località
    On the road
    Messaggi
    54,244
    funghi porcini e speck.


    Ti gusta?
    “Io e il mio gatto... siamo due randagi senza nome che non appartengono a nessuno e a cui nessuno appartiene” [cit. Colazione da Tiffany]

    Noi vogliamo cantare l'amor del pericolo, l'abitudine all'energia e alla temerità [cit: Manifesto futurista] .

  12. #39657
    ????? ???????????? L'avatar di Pazza_di_Acerra
    Data Registrazione
    09/12/09
    Località
    Sul pianeta Terra
    Messaggi
    18,134
    Yess, grazie!

    L'ultima battuta che ti ha fatto ridere'
    semel in anno licet insanire, cotidie melius

  13. #39658
    la viaggiatrice L'avatar di dark lady
    Data Registrazione
    09/03/05
    Località
    On the road
    Messaggi
    54,244
    Un fitto scambio di battute fatte con i miei colleghi nella pausa pranzo di ieri e che vedevano protagonista la stagista (presente pure lei eh, non le si parlava alle spalle). Quando si comincia è difficile darsi un freno.


    L'ultima battuta che ti ha fatto cascare le palle?
    “Io e il mio gatto... siamo due randagi senza nome che non appartengono a nessuno e a cui nessuno appartiene” [cit. Colazione da Tiffany]

    Noi vogliamo cantare l'amor del pericolo, l'abitudine all'energia e alla temerità [cit: Manifesto futurista] .

  14. #39659
    ????? ???????????? L'avatar di Pazza_di_Acerra
    Data Registrazione
    09/12/09
    Località
    Sul pianeta Terra
    Messaggi
    18,134
    Non so. Basta aprire un post qualunque di Crepuscolo quando risponde a Axe. E' zeppo di "battute" del genere.

    Un comico che non sopporti?
    semel in anno licet insanire, cotidie melius

  15. #39660
    Opinionista L'avatar di Turbociclo
    Data Registrazione
    28/04/19
    Località
    Roma
    Messaggi
    3,697
    Littizzetto.

    Il tuo comico preferito di un tempo (oggi non c'è molto in giro)
    È il tempo che hai perduto per la tua rosa che ha reso la tua rosa così importante

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •