Pagina 6 di 128 PrimaPrima ... 2 3 4 5 6 7 8 9 10 16 56 106 ... UltimaUltima
Risultati da 76 a 90 di 1910

Discussione: Poesie

  1. #76
    DINO CAMPANA
    Poesia Facile



    [I]Pace non cerco, guerra non sopporto
    tranquillo e solo vo pel mondo in sogno
    pieno di canti soffocati. Agogno
    la nebbia ed il silenzio in un gran porto.

    In un gran porto pien di vele lievi
    pronte a salpar per l'orizzonte azzurro
    dolci ondulando, mentre che il sussurro
    del vento passa con accordi brevi.

    E quegli accordi il vento se li porta
    lontani sopra il mare sconosciuto.
    Sogno. La vita
    Membro del Consiglio degli Admin


    [RIGHT][I]L'ironia

  2. #77
    Orribile grassone L'avatar di Zazzauser
    Data Registrazione
    05/06/05
    Località
    Nella coulisse di un trombone
    Messaggi
    5,297
    GUIDO QUARZO

    Il cormorano (1991)

    In tutta sincerità
    non mi ha commosso il cormorano
    chi m'ha straziato a dire il vero
    è stato il bambino
    con il suo pianto silenzioso
    che a tarda ora
    è entrato nel mio televisore.
    Ora vorrei sapere se è tornato o tornerà
    a sorridere
    Poi piangerò il cormorano
    incatramato.


    [da "La stampa", 28/2/1991]

    "Guido Quarzo scrisse questi versi nel 1991, mentre si combatteva la guerra del Golfo fra le forze dell'ONU (Stati Uniti con altre 36 nazioni, Italia compresa) e l'esercito del dittatore iracheno Saddam Hussein, che aveva invaso il Kuwait.
    Un giorno, a causa dei bombardamenti, il petrolio uscì dai pozzi e dalle condutture e in grandissima quantità finì nelle acque del Golfo Persico, provocando la morte di tutti i pesci e di tutti gli uccelli acquatici come i cormorani. La televisione trasmise le immagini strazianti della gente disperata e degli animali che morivano imprigionati nel petrolio".
    [I][B][FONT="Century Gothic"][COLOR="Navy"]"...Cose errate che paiono giuste dapprima, ma per quanto ci

  3. #78
    Orribile grassone L'avatar di Zazzauser
    Data Registrazione
    05/06/05
    Località
    Nella coulisse di un trombone
    Messaggi
    5,297
    GIOVANNI PASCOLI

    Lavandare

    Nel campo mezzo grigio e mezzo nero
    resta un aratro senza buoi, che pare
    dimenticato, tra il vapor leggero.

    E cadenzato dalla gora viene
    lo sciabordare delle lavandare
    con tonfi spessi e lunghe cantilene:

    Il vento soffia e nevica la frasca
    e tu non torni ancora al tuo paese!
    quando partisti, come son rimasta!
    come l'aratro in mezzo alla maggese.
    [I][B][FONT="Century Gothic"][COLOR="Navy"]"...Cose errate che paiono giuste dapprima, ma per quanto ci

  4. #79
    PABLO NERUDA
    L'Amore



    [I]Che hai, che abbiamo,
    che ci accade?
    Ahi il nostro amore
    Membro del Consiglio degli Admin


    [RIGHT][I]L'ironia

  5. #80
    Orribile grassone L'avatar di Zazzauser
    Data Registrazione
    05/06/05
    Località
    Nella coulisse di un trombone
    Messaggi
    5,297
    ALFONSO GATTO

    Un'alba

    Com'e' spoglia la luna, è quasi l'alba.
    Si staccano i convogli, nella piazza
    bruna di terra il verde dei giardini
    trema d'autunno nei cancelli.
    E' l'ora fioca in cui s'incide al freddo
    la tua città deserta, appena un trotto
    remoto di cavallo, l'attacchino
    sposta dolce la scala lungo i muri
    in un fruscio di carta.
    La tua stanza
    leggera come il sonno sarà nuova
    e in un parato da campagna al sole
    roseo d'autunno s'aprira'.
    La fredda
    banchina dei mercati odora d'erba.
    La porta verde della chiesa è il mare


    Che bella questa poesia di Gatto...
    [I][B][FONT="Century Gothic"][COLOR="Navy"]"...Cose errate che paiono giuste dapprima, ma per quanto ci

  6. #81
    PRIMO LEVI
    Se questo E' Un Uomo



    [I]Voi che vivete sicuri
    Nelle vostre tiepide case,
    Voi che tovate tornando a sera
    Il cibo caldo e visi amici:
    Considerate se questo
    Membro del Consiglio degli Admin


    [RIGHT][I]L'ironia

  7. #82
    Orribile grassone L'avatar di Zazzauser
    Data Registrazione
    05/06/05
    Località
    Nella coulisse di un trombone
    Messaggi
    5,297
    SALVATORE QUASIMODO

    Uomo del mio tempo (1947)

    Sei ancora quello della pietra e della fionda,
    uomo del mio tempo. Eri nella carlinga,
    con le ali maligne, le meridiane di morte,
    - t’ho visto - dentro il carro di fuoco, alle forche,
    alle ruote di tortura. T’ho visto: eri tu,
    con la tua scienza esatta persuasa allo sterminio,
    senza amore, senza Cristo. Hai ucciso ancora,
    come sempre, come uccisero i padri, come uccisero
    gli animali che ti videro per la prima volta.
    E questo sangue odora come nel giorno
    quando il fratello disse all’altro fratello:
    - Andiamo ai campi. - E quell’eco fredda, tenace,
    è giunta fino a te, dentro la tua giornata.
    Dimenticate, o figli, le nuvole di sangue
    salite dalla terra, dimenticate i padri:
    le loro tombe affondano nella cenere,
    gli uccelli neri, il vento, coprono il loro cuore.
    [I][B][FONT="Century Gothic"][COLOR="Navy"]"...Cose errate che paiono giuste dapprima, ma per quanto ci

  8. #83
    Zar autocrate di tutte le Russie L'avatar di Piotr Aleksejevic
    Data Registrazione
    24/11/05
    Località
    San Pietroburgo
    Messaggi
    7,926

    Un padre a suo figlio - Nazih Abu 'Afash

    O Omar

    (Omar
    CONIGLIO MANNARO

    "Ci sono amori che durano il tempo di uno sguardo e rivoluzioni che vivono lo spazio di un mattino, sono forse per questo meno importanti di certi compromessi scellerati che incatenano tutta una vita?"
    Gianni-Emilio Simonetti

    La calma

  9. #84
    Molto bella Piotr....

    io metto questa...

    UMBERTO SABA
    Ritratto Della Mia Bambina



    La mia bambina con la palla in mano,
    con gli occhi grandi colore del cielo
    e dell'estiva vesticciola: "Babbo,
    -mi disse- voglio uscire oggi con te".
    Ed io pensavo: di tante parvenze
    che s'ammirano al mondo, io ben so a quali
    posso la mia bambina assomigliare.
    Certo alla schiuma, alla marina schiuma
    che sull'onde biancheggia, a quella scia
    ch'esce azzurra dai tetti e il vento sperde;
    anche alle nubi, insensibili nubi
    che si fanno e disfanno in chiaro cielo;
    e ad altre cose leggere e vaganti.
    Membro del Consiglio degli Admin


    [RIGHT][I]L'ironia

  10. #85
    Orribile grassone L'avatar di Zazzauser
    Data Registrazione
    05/06/05
    Località
    Nella coulisse di un trombone
    Messaggi
    5,297
    Saba è il mio poeta preferito... bravo Xilinx ad aver messo questa

    SANDRO PENNA

    Cimitero di campagna

    Fra la gioia dei grilli
    oscure fiaccole.
    E in alto le stelle.

    Al giovane cuore
    la riposata ridda
    delle solari
    gesta dei giorno.

    Ma un'ansia i ridenti occhi
    già turba
    al fanciullo venuto
    per gioia con rne.


    Evvai, ho trovato finalmente un sito che raccoglie le poesie di Penna...
    [I][B][FONT="Century Gothic"][COLOR="Navy"]"...Cose errate che paiono giuste dapprima, ma per quanto ci

  11. #86
    EMILY DICKINSON
    L'anima Si Sceglie Il Proprio Compagno



    [I]L'anima si sceglie il proprio compagno
    Poi chiude la porta
    cos
    Membro del Consiglio degli Admin


    [RIGHT][I]L'ironia

  12. #87
    Opinionista L'avatar di maia
    Data Registrazione
    16/09/05
    Messaggi
    558
    [QUOTE=Xilinx23]EMILY DICKINSON
    L'anima Si Sceglie Il Proprio Compagno



    [I]L'anima si sceglie il proprio compagno
    Poi chiude la porta
    cos

  13. #88
    Citazione Originariamente Scritto da maia
    come faceva a scrivere cose cosi' belle?
    e' la mia preferita....

    E' davvero brava....

    Ecco un altro frammento.

    EMILY DICKINSON

    [I]Il cuore
    Membro del Consiglio degli Admin


    [RIGHT][I]L'ironia

  14. #89
    Hennessy
    Guest
    [FONT="Book Antiqua"][COLOR="Purple"][I]Cuore lo dimenticheremo!

    Cuore lo dimenticheremo!
    Tu e io stanotte!
    Tu dimentica il calore che ti ha dato,
    io scorder

  15. #90
    Orribile grassone L'avatar di Zazzauser
    Data Registrazione
    05/06/05
    Località
    Nella coulisse di un trombone
    Messaggi
    5,297
    La Dickinson è eccezionale. Il bello è che ha scritto qualcosa come 1800 poesie. Allora, visto che siamo in tema, posto l'ultima poesia della Dickinson che conoscevo già...

    EMILY DICKINSON

    Non sento mai la parola "evasione"

    Non sento mai la parola "Evasione"
    Senza un ribollire del sangue!
    Un'improvvisa aspettativa!
    Un dispormi a volare!
    Non sento mai di vaste prigioni
    Da soldati abbattute -
    Senza scuotere, infantilmente, le mie sbarre
    Solo per fallire di nuovo!


    [Traduzione di Giuseppe Ierolli]






    I never hear the word "Escape"
    Without a quicker blood!
    A sudden expectation!
    A flying attitude!
    I never hear of prisons broad
    By soldiers battered down -
    But I tug, childish, at my bars
    Only to fail again!
    [I][B][FONT="Century Gothic"][COLOR="Navy"]"...Cose errate che paiono giuste dapprima, ma per quanto ci

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •