Pagina 1 di 2 1 2 UltimaUltima
Risultati da 1 a 15 di 24

Discussione: giornate a impatto zero

  1. #1
    distratta L'avatar di terra
    Data Registrazione
    07/12/09
    Località
    sul pero
    Messaggi
    12,689

    giornate a impatto zero

    quanto è profonda l'impronta che lasciate sul pianeta - insomma quanti danni fate?
    wired elenca 50 modi per essere più "eco-amichevoli"; io, che penso di essere abbastanza attenta a queste cose, ho verificato che adotto normalmente 27 dei comportamenti consigliati: non un granché, dovrò migliorare...
    se volete mettervi alla prova e imparare qualcosa di utile, ecco qua:
    http://life.wired.it/news/natura/201...ero-90034.html

    Moderatore Arte e letteratura


    terra

  2. #2
    la viaggiatrice L'avatar di dark lady
    Data Registrazione
    09/03/05
    Località
    On the road
    Messaggi
    49,858
    27 anch'io! Ma alcuni oggigiorno mi sembrano poco attuabili (tipo lavare a mano... e chi ha tempo???). Però un margine per migliorare c'è sempre...
    Qui si tratta di vivere, non di arrivare primo, e al diavolo il destino

  3. #3
    Spesso assente L'avatar di _____37_____
    Data Registrazione
    28/07/10
    Messaggi
    1,297
    24.
    Tutti i miei peccati sono mortali. [Michelangelo Merisi]

  4. #4
    Posh&Rebel L'avatar di efua
    Data Registrazione
    07/12/11
    Località
    In un interminabile viaggio
    Messaggi
    11,850
    30. Posso lavorare sugli spazzolini (non sapevo esistessero in setole vegetali), sul caffe' biologico e sui prodotti per la pulizia della casa ma sull'ebook mi sento scettica.
    La vita è come la fresella
    Se è troppo tosta, sponzala
    By Casa Surace

  5. #5
    persona non grata L'avatar di lo stregatto
    Data Registrazione
    15/08/10
    Messaggi
    3,387
    L'ebook è la più grande invenzione dopo la pillola anticoncezionale.

  6. #6
    distratta L'avatar di terra
    Data Registrazione
    07/12/09
    Località
    sul pero
    Messaggi
    12,689
    sì, prima o poi dovrò convertirmi - ma ho speso migliaia di euro in una super libreria che ha ancora un po' di spazio

    Moderatore Arte e letteratura


    terra

  7. #7
    persona non grata L'avatar di lo stregatto
    Data Registrazione
    15/08/10
    Messaggi
    3,387
    Citazione Originariamente Scritto da terra Visualizza Messaggio
    sì, prima o poi dovrò convertirmi
    Gli schermi e-ink degli e-reader sono come la carta, soprattutto quelli di seconda generazione. Ci leggi migliaia di pagine senza fatica alcuna.
    Oltre ai vantaggi più ovvi, il lettore ti dà la possibilità di procurarti libri assolutamente irreperibili altrimenti, soprattutto milioni (letteralmente) di testi scientifici di ogni tipo, per la maggior parte in inglese, e in piccola parte in varie lingue tra cui l'italiano, anche per le tue figlie, è un regalo da considerare, se non l'hanno già.

  8. #8
    distratta L'avatar di terra
    Data Registrazione
    07/12/09
    Località
    sul pero
    Messaggi
    12,689
    l'anno scorso per natale ho regalato il kindle a flavia.
    ha fatto una faccia come se le avessi dato un pacchettino di pesce marcio.

    Moderatore Arte e letteratura


    terra

  9. #9
    persona non grata L'avatar di lo stregatto
    Data Registrazione
    15/08/10
    Messaggi
    3,387
    Il segreto è metterlo dentro una borsa, che ricordiamo essere il regalo desiderato dal 66% della popolazione femminile italiana.

  10. #10
    distratta L'avatar di terra
    Data Registrazione
    07/12/09
    Località
    sul pero
    Messaggi
    12,689
    questo natale credo che le mie figlie mi abbiano preso una borsa. per tornare sull'argomento ambiente, non sarà in vera pelle perché giulia è vegetariana e cerca di evitare le cose di origine animale. però io mi chiedo, da dove arriva e quanto inquina la similpelle? qual è il male minore? bisognerebbe usare solo borse in tessuto?

    Moderatore Arte e letteratura


    terra

  11. #11
    persona non grata L'avatar di lo stregatto
    Data Registrazione
    15/08/10
    Messaggi
    3,387
    Citazione Originariamente Scritto da terra Visualizza Messaggio
    . però io mi chiedo, da dove arriva e quanto inquina la similpelle? qual è il male minore? bisognerebbe usare solo borse in tessuto?
    E' un tessuto spalmato di resine (di vario tipo) sì, mi sento di dire che sia meglio della pelle, avevo accennato brevemente nel thread di Dark sulle crudelà culinarie al problema della pelle per la lavorazione destinata agli abiti.

  12. #12
    persona non grata L'avatar di lo stregatto
    Data Registrazione
    15/08/10
    Messaggi
    3,387
    Poi ci sono eco-pelle che, sono pelli animali, ma lavorate con un rispetto maggiore per l'animale e per l'ambiente.

  13. #13
    distratta L'avatar di terra
    Data Registrazione
    07/12/09
    Località
    sul pero
    Messaggi
    12,689
    una pelle animale lavorata con rispetto per l'animale mi sembra un controsenso, se la pelle la indossa qualcun altro
    anche l'aspetto lavorazione della pelle e uso di resine presenta i suoi problemini ambientali, poi.

    Moderatore Arte e letteratura


    terra

  14. #14
    straniera L'avatar di nahui
    Data Registrazione
    05/03/09
    Località
    in una nuvola di smog
    Messaggi
    19,016
    Mi fermo a 23: guai a chi mi tocca detersivi e lavaggi ad alta temperatura!

  15. #15
    persona non grata L'avatar di lo stregatto
    Data Registrazione
    15/08/10
    Messaggi
    3,387
    Citazione Originariamente Scritto da terra Visualizza Messaggio
    una pelle animale lavorata con rispetto per l'animale mi sembra un controsenso, se la pelle la indossa qualcun altro
    Sì, beh è più o meno la definizione di legge
    http://store.uni.com/magento-1.4.0.1...=store.uni.com

    posso farvi davvero una capa tanta perché questo, la produzione industriale a basso impatto ambientale - è proprio il mio settore Eviterò in ottemperanza alle direttive.

    però, anche senza addentrarsi nella produzione e lavorazione, capisci da sola che se la pelle viene da un animale che ha vissuto pascolando erbetta e a cui ho sparato in testa e magari di cui si utilizzano anche le carni a fini alimentari, è diverso rispetto a pelli derivanti dalle mucche indiane, uccise in Cina (perché in India, essendo animale sacro, è reato ucciderle) dopo un viaggio del dolore in cui molte muoiono di stenti, sete, fame nel percorso.

    Certo si può essere contrari allo sfruttamento a prescindere, ma la legge fa differenze.
    Ultima modifica di lo stregatto; 30-11-2012 alle 17:08

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •