Pagina 3 di 9 PrimaPrima 1 2 3 4 5 6 7 ... UltimaUltima
Risultati da 31 a 45 di 122

Discussione: Ecco perche' sono diventata razzista

  1. #31
    like me, like me L'avatar di erin
    Data Registrazione
    22/05/06
    Messaggi
    13,145
    Citazione Originariamente Scritto da axeUgene Visualizza Messaggio
    è esattamente quello che ho scritto;
    Scusa eh, ma tutto è partito dalla tua frase secondo cui il razzismo è il pregiudizio etnico. Io ho scritto che il pregiudizio è parte del razzismo, ma non è il razzismo.
    A me non sembra che sia esattamente quello che hai scritto tu.

    Citazione Originariamente Scritto da axeUgene Visualizza Messaggio
    il punto è che senza un'ideologia compiutamente e strutturalmente etnocentrica, non si può parlare di razzismo; la storia delle idee ha una sua evoluzione che non si può reiterare, nel senso che una volta strutturato un concetto fondante in ideologia, la sua revisione o attuazione comporta la revisione o attuazione di quella stessa ideologia;
    La prospettiva etnocentrica c'è (direi che è anche inevitabile), quindi non capisco dove vuoi andare a parare.

    Citazione Originariamente Scritto da axeUgene Visualizza Messaggio
    appunto:
    se detesti i romeni perché fanno i manovali a paga più bassa di quella tua, puoi essere xenofobo; ma per essere razzista devi detestare in quanto romeno pure il direttore commerciale di un autosalone, che niente ha a che vedere con le tue difficoltà lavorative o con la percezione di un allarme sociale per l'immigrazione romena.
    No, questo avrebbe a che fare con il pregiudizio etnico: i romeni, in quanto tali, hanno tutti caratteristiche simili tra loro, e queste caratteristiche sono negative e pericolose. Non importa quindi se sei povero, ricco, bello, brutto, istruito o analfabeta: sei romeno e quindi in un determinato modo.
    Il razzismo è più complesso di così (e non ha a che fare con l'odio). Prende, fomenta e incentiva questo tipo di pregiudizio per rafforzare le disuguaglianza di potere. Non è cioè, come i pregiudizi, frutto di ignoranza, è al contrario frutto di un progetto deliberato. Ad esempio la lega sa perfettamente che cacciare gli immigrati dall'italia significherebbe il collasso economico, ma nonostante ciò fomentare la xenofobia e accentuare il razzismo istituzionale è utile a mantenere da una parte un sistema di manodopera a basso costo e senza diritti, dall'altra a garantire una valvola di sfogo alle insofferenze dei cittadini.
    Le "razze", così come le "etnie" (termine quest'ultimo che, in questi tempi di politicamente corretto, è andato a sostituire il primo senza cambiare la sostanza), non sono rilevanti di per sè, ma solo a livello simbolico. Non è un caso che siano state inventate sulla base di una situazione politico-economica.

    Ni sumisa ni devota, libre linda y loca!

    Nel tuo piccolo mondo, tra piccole iene, anche il sole sorge solo se conviene.

  2. #32
    like me, like me L'avatar di erin
    Data Registrazione
    22/05/06
    Messaggi
    13,145
    Citazione Originariamente Scritto da Il gatto Visualizza Messaggio
    Il problema si evita evitando che sorga, non convincendo le parti a vivere con gaudio la loro triste situazione dicendogli all'infinito che la loro miseria è una ricchezza.
    Questo fa sempre parte di quell'atteggiamento che siamo d'accordo a bollare come inutile (che è un po' quello che fa la chiesa, se vogliamo fare un esempio: vogliatevi bene, siate buoni, portate pazienza ecc.).
    Quanto all'evitare che un problema sorga bé, chiedi poco!
    Certo, la prevenzione è un'ottima strategia, ma nei macrosistemi questa è una cosa che devono fare i responsabili del potere. Non c'è molto che un privato cittadino possa fare per evitare che si crei un sistema di lavoro basato sullo sfruttamento, soprattutto ora che i sindacati sono diventati inutili.
    Ultima modifica di erin; 21-12-2012 alle 15:42

    Ni sumisa ni devota, libre linda y loca!

    Nel tuo piccolo mondo, tra piccole iene, anche il sole sorge solo se conviene.

  3. #33
    Opinionista L'avatar di Il gatto
    Data Registrazione
    21/11/09
    Messaggi
    12,732
    Ma le dinamiche del potere quando le posizioni dell'intellighentia sono fluide diventano a loro volta fluide perchè la pescano i promotori del consenso.
    Ovviamente nelle nebbie del diritto e nelle incertezze dei ragionamenti speculativi chi il problema materiale lo ha lo affronta materialmente a modo suo lasciando la speculazione teorica agli speculatori.

    E un muro di ostilità può dare una miglior risposta di tanti ragionamenti e il cemento per costruire quel muro necessario alla propria situazione si trova nelle cave note e semplici a cui perciò si accede.
    Ultima modifica di Il gatto; 21-12-2012 alle 15:43

  4. #34
    like me, like me L'avatar di erin
    Data Registrazione
    22/05/06
    Messaggi
    13,145
    Citazione Originariamente Scritto da Il gatto Visualizza Messaggio
    Ma le dinamiche del potere quando le posizioni dell'intellighentia sono fluide diventano a loro volta fluide perchè la pescano i promotori del consenso.
    Eh?

    Citazione Originariamente Scritto da Il gatto Visualizza Messaggio
    Ovviamente nelle nebbie del diritto e nelle incertezze dei ragionamenti speculativi chi il problema materiale lo ha lo affronta materialmente a modo suo lasciando la speculazione teorica agli speculatori.
    Certo, e talvolta l'affronta in maniera ottima per entrambe le parti, talvolta buona per gli uni e pessima per gli altri, altre volte ancora pessima per entrambi.
    Per questo dico che in larga parte è responsabilità politica della classe dirigente e responsabilità culturale di chi gestisce i media.
    I vari accademici (e non solo loro) producono quintali di letteratura sul tema, fanno convegni, dibattiti, ecc., ma non possono certo farsi carico della divulgazione di massa. Per quello ci sono i giornalisti, i quali però, per lo più, decidono di cavalcare l'intolleranza anziché fare informazione (stesso discorso vale per i politici).
    'nsomma, sti poveri accademici, cosa vorresti che facessero esattamente? Che cammellino le assemblee direttive dei quotidiani e ne prendano il controllo?

    Ni sumisa ni devota, libre linda y loca!

    Nel tuo piccolo mondo, tra piccole iene, anche il sole sorge solo se conviene.

  5. #35
    Opinionista L'avatar di Il gatto
    Data Registrazione
    21/11/09
    Messaggi
    12,732
    Il potere dovrebbe garantire le presenze in funzione dello spazio vitale disponibile, lavoro, casa e quant'altro costituisca tale spazio perchè se assiepi una eccessiva presenza in spazi troppo ristretti l'ostilità è garantita con le motivazioni che dipendono solo dalla praticità della loro formulazione.

    Il potere usa l'intellighenzia come collettore del pubblico consenso per cui su tematiche che non toccano minimamente i loro interessi si indirizzano ad un pagamento, morale, di quell'intellighentia che vedendo accontentate le proprie teoria ideali si sente tanto soddisfatta fidelizzando il proprio potere di riferimento e continuando a procurargli quel credito che da solo non avrebbe.

  6. #36
    like me, like me L'avatar di erin
    Data Registrazione
    22/05/06
    Messaggi
    13,145
    Citazione Originariamente Scritto da Il gatto Visualizza Messaggio
    Il potere dovrebbe garantire le presenze in funzione dello spazio vitale disponibile, lavoro, casa e quant'altro costituisca tale spazio perchè se assiepi una eccessiva presenza in spazi troppo ristretti l'ostilità è garantita con le motivazioni che dipendono solo dalla praticità della loro formulazione.
    Ah vabbè, ma questo è semplicemente impossibile. Non è un caso che l'unico modo che sono riusciti a trovare, per impedire alle persone di spostarsi da un posto all'altro, sia creare ghetti, lager, muri e galere. Immagina di volerti trasferire da un quartiere a un altro e trovarti un poliziotto che ti dice che non puoi farlo perché l'altro quartiere ha già troppi abitanti. Mi pare una prospettiva da 1984.
    L'unica sarebbe eliminare le cause che portano le persone a spostarsi, ma dubito che siano in molti (compresi quelli che si lamentano della situazione) quelli che rinuncerebbero volentieri a beni a basso costo.

    Citazione Originariamente Scritto da Il gatto Visualizza Messaggio
    Il potere usa l'intellighenzia come collettore del pubblico consenso per cui su tematiche che non toccano minimamente i loro interessi si indirizzano ad un pagamento, morale, di quell'intellighentia che vedendo accontentate le proprie teoria ideali si sente tanto soddisfatta fidelizzando il proprio potere di riferimento e continuando a procurargli quel credito che da solo non avrebbe.
    Eh appunto. Quindi, ripeto la domanda, in una situazione di questo tipo cosa dovrebbero fare i vari accademici per cambiare le cose? Conquistare il controllo dei media?

    Ni sumisa ni devota, libre linda y loca!

    Nel tuo piccolo mondo, tra piccole iene, anche il sole sorge solo se conviene.

  7. #37
    Opinionista L'avatar di Il gatto
    Data Registrazione
    21/11/09
    Messaggi
    12,732
    In austria non si ha l'impressione che non ci siano riusciti a mantenere degli equilibri accettabili.

    I predicatori si potrebbero ritirare a predicare nei loro salotti parlando gli uni agli altri senza pretendere di "educare" un prossimo che nemmeno li sente, ma non per questo resta meno esasperato dalle loro vane prediche educative. fatte da chi il problema non lo ha e tuttavia "pensa" soluzioni sue sulla pelle degli altri.

  8. #38
    like me, like me L'avatar di erin
    Data Registrazione
    22/05/06
    Messaggi
    13,145
    Citazione Originariamente Scritto da Il gatto Visualizza Messaggio
    In austria non si ha l'impressione che non ci siano riusciti a mantenere degli equilibri accettabili.
    Che io sappia l'Austria sta cercando di incentivare l'immigrazione, quindi mi sembra che il problema sia semmai l'opposto.

    Citazione Originariamente Scritto da Il gatto Visualizza Messaggio
    I predicatori si potrebbero ritirare a predicare nei loro salotti parlando gli uni agli altri senza pretendere di "educare" un prossimo che nemmeno li sente, ma non per questo resta meno esasperato dalle loro vane prediche educative. fatte da chi il problema non lo ha e tuttavia "pensa" soluzioni sue sulla pelle degli altri.
    Ma tu tutti questi accademici che vanno in giro predicando dove li trovi? Solo io devo andarmeli a cercare in giro per il mondo a convegni per lo più a pagamento? Ma magari uscissero un po' dai loro salotti!

    Ni sumisa ni devota, libre linda y loca!

    Nel tuo piccolo mondo, tra piccole iene, anche il sole sorge solo se conviene.

  9. #39
    Opinionista L'avatar di Il gatto
    Data Registrazione
    21/11/09
    Messaggi
    12,732
    Non si tratta di immigrazione si o no, ma di gestire i numeri a che non si creino motivi di tensione al che, se disponi di risorse inutilizzate e sai filtrare i soggetti, non c'è motivo di rifiutare una immigrazione adeguata alla situazione.

    Gli "accademici" di qui non sono i professoroni di chiara fama che si potrebbero immaginare, ma quei soggetti che per mestiere di riserva, o per atteggiamento diventano predicatori porta a porta del bene altrui, personaggi fra cui la preparazione accademica certificata è solo un optional, tanto basta l'illuminazione che sono convinti di possedere per fare il mestiere.

  10. #40
    like me, like me L'avatar di erin
    Data Registrazione
    22/05/06
    Messaggi
    13,145
    Citazione Originariamente Scritto da Il gatto Visualizza Messaggio
    Non si tratta di immigrazione si o no, ma di gestire i numeri a che non si creino motivi di tensione al che, se disponi di risorse inutilizzate e sai filtrare i soggetti, non c'è motivo di rifiutare una immigrazione adeguata alla situazione.
    Sì ma il discorso è lo stesso, è impossibile filtrare i soggetti in base a quanti e quali piacciono a te. Questo tipo di ragionamento è proprio quello che ha creato una percentuale così alta di (cosiddetti) clandestini.

    Citazione Originariamente Scritto da Il gatto Visualizza Messaggio
    Gli "accademici" di qui non sono i professoroni di chiara fama che si potrebbero immaginare, ma quei soggetti che per mestiere di riserva, o per atteggiamento diventano predicatori porta a porta del bene altrui, personaggi fra cui la preparazione accademica certificata è solo un optional, tanto basta l'illuminazione che sono convinti di possedere per fare il mestiere.
    E chi sono questi predicatori porta a porta? Da me non vengono manco quelli (esclusi i predicatori delle varie religioni, intendo).

    Ni sumisa ni devota, libre linda y loca!

    Nel tuo piccolo mondo, tra piccole iene, anche il sole sorge solo se conviene.

  11. #41
    Opinionista L'avatar di Il gatto
    Data Registrazione
    21/11/09
    Messaggi
    12,732
    Tanto impossibile no visto che lo sfacelo che ha riempito le strade qua non è poi così generale, evidentemente altri ci riescono e se ci riescono loro è possibile farlo, volendolo fare.
    D'altra parte se la cosa non è fatta, per cattiva volontà o per incapacità poco importa, le reazioni diffuse sono conseguenti e se non argini A non argini nemmeno B, cosa che richiede le stesse capacità.

    Ci vorrebbe l'anagrafe dei predicatori per bene per scendere all'identificazione.

  12. #42
    Opinionista
    Data Registrazione
    29/03/06
    Messaggi
    5,314
    Citazione Originariamente Scritto da SilviaR Visualizza Messaggio
    Non lo ero e non lo sono mai stata , ma comincio a diventarlo. Il lavoro dalle mie parti è scarsissimo e quel poco che c'è lo fanno fare ai romeni che oltre a farsi pagare meno della metà, lavorano in nero e per più ore. I datori di lavoro , da parte loro dicono che non ci sono soldi, che c'è la crisi, che non possono permettersi di pagare un operaio normalmente...in definitiva gli italiani a casa e gli stranieri a lavoro.
    Vero che anche noi siamo stati emigrati in Germania , etc, ma è anche vero che il lavoro avanzava per tutti .Non so come andrà a finire, ma non credo bene.
    Guarda che la domanda precede l'offerta, gli investitori cercano da sempre di abbattere i costi ed aumentare la produzione (rivoluzione industriale, hai presente?): ed i rumeni soddisfano questa domanda. Se non fossero loro sarebbero i cinesi. Se non fossero i cinesi sarebbero i cingalesi. Se non fossero i cingalesi, sarebbero gli iperborei o gli Oompa-Loompa; in definitiva chiunque disposto a rilanciare al ribasso. Strano che a nessuno sia venuto in mente che se i rumeni accettano di lavorare in nero per la metà del salario e per il doppio del tempo, l'unica soluzione entro il sistema sia accettare di lavorare in nero per un quarto del salario e per il triplo del tempo. Della serie è il capitalismo, bellezza. Non me ne uscirò con la panzana di riformare il sistema perché non sono sicuro che un sistema di portata globale sia riformabile dal basso, ma di certo una guerra dei poveri stile Hotel Rwanda non è la soluzione (almeno non per te: chi campa sul divide et impera, invece, già legge quel che scrivi e sorride).

  13. #43
    like me, like me L'avatar di erin
    Data Registrazione
    22/05/06
    Messaggi
    13,145
    Citazione Originariamente Scritto da Il gatto Visualizza Messaggio
    Tanto impossibile no visto che lo sfacelo che ha riempito le strade qua non è poi così generale, evidentemente altri ci riescono e se ci riescono loro è possibile farlo, volendolo fare.
    Certo, mica tutti i paesi hanno la Bossi-Fini.

    Citazione Originariamente Scritto da Il gatto Visualizza Messaggio
    Ci vorrebbe l'anagrafe dei predicatori per bene per scendere all'identificazione.
    Ah ok, tutto il discorso sugli intellettuali era solo aria fritta.

    Ni sumisa ni devota, libre linda y loca!

    Nel tuo piccolo mondo, tra piccole iene, anche il sole sorge solo se conviene.

  14. #44
    like me, like me L'avatar di erin
    Data Registrazione
    22/05/06
    Messaggi
    13,145
    Citazione Originariamente Scritto da Gloucester Visualizza Messaggio
    Guarda che la domanda precede l'offerta, gli investitori cercano da sempre di abbattere i costi ed aumentare la produzione (rivoluzione industriale, hai presente?): ed i rumeni soddisfano questa domanda. Se non fossero loro sarebbero i cinesi. Se non fossero i cinesi sarebbero i cingalesi. Se non fossero i cingalesi, sarebbero gli iperborei o gli Oompa-Loompa; in definitiva chiunque disposto a rilanciare al ribasso. Strano che a nessuno sia venuto in mente che se i rumeni accettano di lavorare in nero per la metà del salario e per il doppio del tempo, l'unica soluzione entro il sistema sia accettare di lavorare in nero per un quarto del salario e per il triplo del tempo. Della serie è il capitalismo, bellezza. Non me ne uscirò con la panzana di riformare il sistema perché non sono sicuro che un sistema di portata globale sia riformabile dal basso, ma di certo una guerra dei poveri stile Hotel Rwanda non è la soluzione (almeno non per te: chi campa sul divide et impera, invece, già legge quel che scrivi e sorride).
    Hai presente il discorso sull'essere sapiosexual? Ecco, ho avuto un brivido

    Ni sumisa ni devota, libre linda y loca!

    Nel tuo piccolo mondo, tra piccole iene, anche il sole sorge solo se conviene.

  15. #45
    Opinionista L'avatar di Il gatto
    Data Registrazione
    21/11/09
    Messaggi
    12,732
    E' stata anche limitata.
    Comunque sostenere il libero ingresso perchè la terra è di tutti è una posizione che esiste, il problema non sta nel condividerla per chi la apprezza, ma nel non fargli seguire le problematiche che ne derivano.
    La cosa peggiore è fare a metà attuando soluzioni monche dell'una e dell'altra posizione, cosa che sembra avvenire qua con le conseguenze del caso.
    In assenza di soluzioni decorose ed efficace ciascuno si regola da se per se come sempre.

    L'aria fritta è determinata dal seguito fattivo che le prediche trovano, poi ciascuno può essere più sensibile a ciò che disapprova e recepirne una diffusione preponderante, ma ciò non fa che confermare la problematica in altro settore.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •