Pagina 1 di 2 1 2 UltimaUltima
Risultati da 1 a 15 di 28

Discussione: 5-htp

  1. #1

    5-htp

    Il 5-HTP (5-idrossitriptofano) non è una sostanza illegale ma un aminoacido precursore della serotonina. La serotonina è una sostanza prodotta dal nostro corpo a seguito di assunzione di determinati alimenti che, a livello cerebrale regola l'umore e il sonno. Esistono integratori in commercio e, viste le proprietà rilassanti e stabilizzanti dell'umore ho deciso di provarla per far fronte a momenti di stanchezza psicofisica. Da quanto ne so tale sostanza è utilizzata anche per combattere il craving da MDMA, non è questo il mio scopo ma volevo sapere se qualcuno l'ha mai presa per lunghi periodi e se ne ha tratto benefici. Da una prima impressione la trovo molto efficace.
    Qualcuno di voi ha esperienza nell'utilizzo di questa sostanza?

  2. #2
    Opinionista
    Data Registrazione
    05/02/11
    Località
    Milano, Italy
    Messaggi
    94
    Si prende in farmacia senza ricatta?

    L'effetto è solo il rilascio di serotonina?

  3. #3
    il 5-htp è un precursore della serotonina, la catena è: triptofano - 5-htp -serotonina.
    Il triptofano è contenuto in parecchi alimenti, il 5-htp è invece estratto da una pianta: la griffonia.
    Il 5-htp è un intermedio nella produzione di serotonina quindi è più facilmente assorbito dalla corteccia cerebrale rispetto al triptofano.
    In Italia, pur non essendo di facile reperibilità, viene venduto come integratore senza necessità di ricetta medica.
    L'effetto è quello di aumentare la disponibilità nell'organismo della serotonina, è utile avere più serotonina in caso di minore produzione da parte dell'organismo, patologie o stress dovuti all'assunzione di alcun droghe.
    Anche per la dopamina esistono precursori: in questo caso di parla di tirosina - l-dopa - dopamina.
    Suggerisco molta cautela con i precursori di serotonina e dopamina, è importante attenersi ai dosaggi suggeriti.
    Elevati livelli di entrambe queste sostanze nell'organismo possono causare effetti molto gravi. Anche l'assunzione contemporanea con farmaci, in particolare antidepressivi, è pericolosa.

  4. #4
    Opinionista
    Data Registrazione
    14/07/08
    Messaggi
    8,254
    Si, concordo, la sindrome serotoninergica è sempre in agguato Io l'ho preso per qualche periodo (tript-oh) senza alcun problema. Ma mi ricordo che smisi perché, effetto blando a parte, lessi da qualche parte che nonostante la maggiore conversione in serotonina rispetto al triptofano, il 5-htp può convertirsi in serotonina ovunque, anche fuori del cervello, dando problemi. Se ritrovo qualche spunto posto volentieri perché è interessante.

  5. #5
    Opinionista
    Data Registrazione
    05/02/11
    Località
    Milano, Italy
    Messaggi
    94
    Non ho mai capito il meccanismo.
    Le sostanze che sbloccano recettori del cervello come serotonina, dopamima, noradrenalina ecc...
    Quelle che agiscono su serotonina passano comunque per triptofano e 5-HTP?

    MDMA non dà craving subito dopo la fine.
    Diciamo il senso di stanchezza e tristezza del giorno dopo lo migliora?

    E dopo una sostanza che da veramente craving fuziona lo stesso?
    Ad esempio dopo aver fumato il crack leva il bisogno di riassunzione?
    Ultima modifica di crazycrackhead; 30-08-2013 alle 20:36

  6. #6
    Il triptofano e il 5-htp sono precursori, ovvero sostanze che l'organismo trasforma in serotonina.
    Le suddette sostanze, credo siano aminoacidi, sono presenti in natura e quindi è possibile assumerle o tramite gli alimenti o tramite integratori naturali.
    Troppa o poca serotonina sono causa di malesseri psico fisici, sindromi depressive, manie ossessive compulsive.
    Dopo l'assunzione di MDMA credo si verifichi uno stato carenziale, per questo l'integrazione potrebbe aiutare a ripristinare i livelli normali e quindi ridurre il senso di stanchezza o tristezza e lo stato depressivo.

    Il crack è un derivato della cocaina, la cocaina è una sostanza che agisce maggiormente sulla dopamina. Eventualmente integrare dopamina potrebbe risollevare dal craving a livello psicologico, non saprei...
    Assumere, per assurdo, dopamina per contrastare il craving da crack credo sia comunque controproducente per gli effetti deleteri sul sistema cardiovascolare e anche a livello psicologico. Conosco molto bene gli effetti deleteri della dopamina, adrenalina e noradrenalina (in termini medici si chiamano catecolamine) non perchè assumessi particolari sostanze ma perchè il mio organismo, a causa di una patologia, ne produceva quantità spaventose...

  7. #7
    Opinionista
    Data Registrazione
    14/07/08
    Messaggi
    8,254
    Mi sono rinfrescato un po' la memoria: il 5-htp viene convertito in serotonina a opera del 5-idrossitriptofano-decarbossilasi, un enzima della famiglia degli aminoacidi aromatici decarbossilasi, simili a queli che convertono in dopamina il levo-dopa assunto dai malati di parkinson.

    Il problema è che il 5-idrossitriptofano-decarbossilasi si trova anche nel fegato e altrove, e anche da lì converte la serotonina che andrebbe a riversarsi nel circolo sanguigno e non all'interno del cervello. Il 5-htp inoltre NON può superare la barriera ematoencefalica. La presenza di setotonina libera per il corpo aumenta di molto, per esempio, il sorgere di disfunzioni valvolari nel cuore.
    Per motivi analoghi, coloro che soffrono di parkinson assumono, insieme al L-Dopa, un inibitore della decarbossilazione della dopamina a livello periferico.

  8. #8
    Opinionista L'avatar di acido91
    Data Registrazione
    10/06/08
    Messaggi
    165
    Citazione Originariamente Scritto da Acquerapide Visualizza Messaggio
    Mi sono rinfrescato un po' la memoria: il 5-htp viene convertito in serotonina a opera del 5-idrossitriptofano-decarbossilasi, un enzima della famiglia degli aminoacidi aromatici decarbossilasi, simili a queli che convertono in dopamina il levo-dopa assunto dai malati di parkinson.

    Il problema è che il 5-idrossitriptofano-decarbossilasi si trova anche nel fegato e altrove, e anche da lì converte la serotonina che andrebbe a riversarsi nel circolo sanguigno e non all'interno del cervello. Il 5-htp inoltre NON può superare la barriera ematoencefalica. La presenza di setotonina libera per il corpo aumenta di molto, per esempio, il sorgere di disfunzioni valvolari nel cuore.
    Per motivi analoghi, coloro che soffrono di parkinson assumono, insieme al L-Dopa, un inibitore della decarbossilazione della dopamina a livello periferico.
    Questo paragone non è azzeccato, L-dopa è un farmaco con i controca....

  9. #9
    Opinionista
    Data Registrazione
    14/07/08
    Messaggi
    8,254
    In che senso? per uso ricreativo???

  10. #10
    Opinionista
    Data Registrazione
    05/02/11
    Località
    Milano, Italy
    Messaggi
    94
    Ok, ho capito come funziona grazie acquo e Dutch. Però mi chiedo...

    Il 5-HTP se assunto da solo può dare effetti piacevoli oppure no?

    La serotonina libera nel corpo che problemi può creare realmente?
    Se non ho problemi di cuore posso usarlo in modo sicuro?

  11. #11
    Opinionista
    Data Registrazione
    14/07/08
    Messaggi
    8,254
    No, non dà effetti immediati, placebo a parte. Mentre i problemi creati dalla serotonina valgono anche per chi è sano, non serve stare male anche prima.

    Piuttosto, un tizio che conosceva un mio amico ha preso per via sublinguale un estratto secco di kanna (sceletium tortuosum) che agisce in modo immediato sulla serotonina- quindi sempre attenzione alle interazioni- e ha riportato effetti molto piacevoli e disinibenti, direbbe divertenti

    Non dovrebbero essere sostanze tabellate, ma sono comunque prodotti fitoterapici non controllati, che possono fare tutto e niente a seconda della conservazione e di come sono stati creati, che potrebbero essere contaminati... Sarebbe anche il caso di farlo bollire prima di metterlo sotto la lingua, ma chissà se così si conserva l'effetto... insomma occorre googlare e verificare le fonti

  12. #12
    La mia breve esperienza con il 5-htp è per il momento conclusa, devo dire la prima assunzione ha dato effetti piacevoli e rilassanti ma poi non ho più provato questo effetto perlopiù antidepressivo. Credo che Acque abbia ragione nel fatto che si possa creare un accumulo nell'organismo e questa è la cosa che mi preoccupa più di tutte...

  13. #13
    Opinionista
    Data Registrazione
    13/12/19
    Messaggi
    8

    Serotonina bassisima

    Salve. Se qualcuno gentilmente mi chiarisce come interviene il 5HTP a livello cerebrale, visto che in me non riesce a passare e io da 3 anni ho una forte carenza cronica di Serotonina nel sangue, e che mi ha dato ogni tanto ipertensione violenta serale e notturna (nel ora della sua sintesi appunto)..e per quello ho risolto al inizio con la Melatonina..che non posso abbandonare tutt ora solo per questo motivo. Ora dopo svariati controlli, e la misurazione della Serotonina nel sangue (valore inferiore 4 volte meno della minima). medico naturopata mi ha dato oltre al 5HTP dose ora da 1100 mg al giorno (che io però prendo solo la metà, visto che sono passata da 200 mg a 500 mg, e non me la sento di piu per il momento, mi direte voi per favore se posso aumentare)..anche degli integratori a base di aminoacidi essenziali con Fenilalanina), e quelli ramificati BCAA. Inoltre dagli esami di un mese fa ho appena un re inizio di insulinoresistenza.. riafiorata dopo 10 anni..(ho letto che il triptofano si produce anche dalle cellule beta del pancreas e con l'insulina ha correlazione..ma non ho capito il percorso con gli altri aminoacidi essenziali). Ora siccome dubito anche di qualche intolleranza alimentare (oltre ai disturbi intestinali), perche ho un senso di "rumore" in testa da mesi che si palesa se rimango a lungo senza mangiare e si è cmq affievolito un po da questi integratori..ma che non voglio prendere a vita.. Mi dite per favore perche non riesco ad alzare il triptofano nel sangue..(sono stata bene solo 8 mesi in questi 3 anni)..e poi chi sono il tipo di medici che seguono le sintesi della serotonina, perche in me ormai dubito non compia bene la sua sintesi e in me non riesca a passare a livello cerebrale. E sono gli unici sintomi che ho, mai avuto depressione o problemi di sonno.. di punto in bianco una notte di 3 anni fa mi si è alzata la pressione violentemente fino a 220 mmHg nel sonno..con annessa anche ipersensibilità alle onde elettromagnetiche, ronzio alle orecchie tra le ore 23 e le ore 2, ecc..ma che ora con la Melatonina per fortuna va meglio.. (ho letto tantissimo, comprato libri, e ho capito che bassi livelli di Serotonina portano a vasocostrizione..ma quanta fatica farla capire ai medici che la mia ipertensione ha un orario..solo tra le 23 e le 2 di notte, e non è ipertensione essenziale, e cmq tutto il meccanismo del 5HTP non sono ancora riuscita ad afferrarlo..) Vivo al estero e qui della Serotonina non hanno idea, e mi tocca quando posso venire in Italia per misurarla e qualche accertamento, ma ancora non ci siamo.. Vi ringrazio di cuore se vorrete aiutarmi.

  14. #14
    Alive and Kickin' L'avatar di Jerda
    Data Registrazione
    12/04/19
    Località
    Amsterdam
    Messaggi
    2,468
    Un inibitore selettivo della ricaptazione della serotonina non sarebbe adatto al tuo caso?
    Come non “passa” la serotonina se si forma nel cervello? Vuoi dire non la produci...
    Come fai a sapere che la pressione è arrivata a 220 nel sonno? Hai un holter?

  15. #15
    Opinionista
    Data Registrazione
    13/12/19
    Messaggi
    8
    Lo so, ma vorrei evitare gli inibitori della ricaptazione..e vorrei sapere da quale medico dovrei andare che me li prescrive e mi spiega i benefici e i rischi..
    Non ho holter, ma lo fatto comunque per 3 volte per consiglio del medico di famiglia..l'ultima ad agosto, anche se non ho avuto pressione in quelle sere.. La pressione l'ultima volta a marzo..ha iniziato a salire inaspettatamente dopo 8 mesi verso le ore 21.30 e verso le ore 23.50 e arrivata a 220 nonostante la terapia antipertensiva presa gia da subito quando avertii la pressione salire.. Ora solo la Melatonina me la tiene a bada.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •