Pagina 2 di 5 PrimaPrima 1 2 3 4 5 UltimaUltima
Risultati da 16 a 30 di 64

Discussione: Elena Ferrante

  1. #16
    Opinionista L'avatar di follemente
    Data Registrazione
    22/12/09
    Località
    Al mare
    Messaggi
    6,318
    Iniziate le riprese de L’amica geniale:

    https://video.repubblica.it/edizione...-C6-P1-S5.6-T1

  2. #17
    Opinionista L'avatar di follemente
    Data Registrazione
    22/12/09
    Località
    Al mare
    Messaggi
    6,318
    Non sono riuscita ad attendere che la nuova serie-tv comparisse in tv: ero tanto curiosa che sono andata al cinema a vederla in anteprima. Il primo episodio stenta a decollare, ma il secondo è più vivace, reso ancora più realistico dal dialetto napoletano (con sottotitoli in italiano).

    L’ho subito avvertita come molto diversa dal piacere della lettura che la Ferrante sa infondere, ma in fondo mi è piaciuta lo stesso.

    Non vi dico di più, altrimenti vi rovino la visione.






    https://agensir.it/italia/2018/10/01...erio-costanzo/

  3. #18
    Opinionista L'avatar di follemente
    Data Registrazione
    22/12/09
    Località
    Al mare
    Messaggi
    6,318
    Domani in tv.

    L'amica geniale vive a Napoli milionaria

    25 NOVEMBRE 2018

    Vanno in onda da martedì 27 su Rai 1 e Timvision le prime due puntate della serie tv diretta da Saverio Costanzo, tratta dalla saga di Elena Ferrante

    DI NATALIA ASPESI


    Due bambine povere nei poverissimi anni Cinquanta, dentro le barriere di un cortile povero, in un rione povero alle porte di una città, Napoli, allora povera come tutta l'Italia stremata da una guerra perduta, sono la meraviglia che dalla bella prosa di Elena Ferrante s'incarnano nelle immagini di Saverio Costanzo, coi volti magici, la spontaneità e credibilità di Elisa Del Genio, Elena detta Lenù, e Ludovica Nasti, Lina detta Lila, due non attrici scelte dopo mesi di ricerca.

    Sono le amiche geniali del primo e secondo episodio della versione televisiva di L'amica geniale, otto episodi trasmessi in quattro serate: cui seguiranno, negli anni, altre tre miniserie tratte dal resto della quadrilogia letteraria: Storia del nuovo cognome, Storia di chi fugge e di chi resta, Storia della bambina perduta, 1649 pagine, 32 episodi televisivi, otto per romanzo, due alla volta.

    Da destra, Gaia Girace, Ludovica Nasti, Saverio Costanzo, Elisa Del Genio e Margherita Mazzucco
    Elena ha 66 anni quando all'inizio del romanzo e della miniserie scrive finalmente i suoi ricordi, che Costanzo immagina nei colori smorti e sabbiosi della memoria lontana o della fantasia infantile di allora, raccontando quel mondo d'epoca, chiuso e marginale, di casamenti grigi per l'incuria, in cui la vita è corale e condivisa, tra ostilità, reciproco aiuto, invidia, disperazione, sopraffazione. Dove le donne si scambiano notizie tra i panni stesi dei balconi, o si insultano e si strappano i capelli sul pianerottolo, dove i maschi si pestano per gelosie e supremazie. È un mondo confinato, come se la città fosse irraggiungibile e pure il mare che è lì, oltre il terrapieno su cui sferraglia il treno e il sottopassaggio oscuro come un divieto.

    È il mondo di Lenù, figlia dell'usciere comunale, e di Lila, figlia del ciabattino: sono bambine libere, come erano allora i bambini, tutto il giorno senza i grandi a sorvegliare, a imporre i loro errori e le loro delusioni. Capaci di vivere l'infanzia piena di sogni e di promesse, di sfide e avventure, sfuggendo agli odori stantii di casa, alle madri furibonde di stanchezza e di figli, ai padri maneschi e sfiancati, alle tragedie degli adulti, all'assenza di speranza. Lila e Lenù diventano amiche sui banchi sbrecciati della scuola elementare, tutti, maschi e femmine col grembiule nero e il colletto bianco, tranne Lila che, per miseria, ha solo e sempre un vestitino consunto, scuro. Tra loro nasce un legame appassionato, falciato da gelosie, incomprensioni, tradimenti, rivalità, lontananze, che le uniscono e le dividono per tutta la vita.

    La folla che nel mondo ha già divorato la Ferrante, 10 milioni di copie vendute in 42 paesi, poco meno di 2 milioni in Italia e poco più negli Stati Uniti, dove la scrittrice italiana è un mito e la trasposizione televisiva già un grande successo di critica, sanno che nei prossimi episodi Lenù e Lila sono ormai adolescenti, con il bel viso imbronciato e timido di Margherita Mazzucco e quello radioso e cattivo di Gaia Girace; alla fine di questo primo romanzo, non si sa se anche della miniserie, la sedicenne Lila costretta ad abbandonare gli studi dopo le elementari per fare la scarpara nella botteguccia del padre e del fratello, si sposa, e la sedicenne Lenù col sostegno della maestra Oliviero, davvero identica alle robuste maestre in tailleur dei miei ricordi, convince i genitori restii a lasciarle affrontare il ginnasio. Forse Lenù invidia Lila che si sposa, forse Lila invidia Lenù che può studiare: il loro legame, i loro amori, i matrimoni, i figli, la carriera, le sconfitte, la solitudine, la ribellione, l'attimo in cui Lenù vede per la prima volta Lila nuda e il suo corpo s'infiamma, proseguono negli altri romanzi, non si sa sino a che punto simili nella versione televisiva.

    Gli sceneggiatori sono la stessa Ferrante, Costanzo, Laura Paolucci e Francesco Piccolo, che nel suo nuovo romanzo L'animale che mi porto dentro, a un certo punto si definisce identico a Nino Sarratore, l'uomo amato da sempre sia da Lila che da Lenù, irrefrenabile seduttore anche della vecchia e sformata cameriera: e che la tradita Elena in Storia di chi fugge e di chi resta ricorda così: "Nino era in canottiera, e per il resto nudo, le gambe lunghe e magre divaricate, i piedi scalzi. Silvana, curva in avanti, con entrambe le mani appoggiate al lavandino, aveva grandi mutande alle ginocchia...". Questa scena dovrebbe far parte della terza miniserie e sarà interessante vedere come Costanzo, Piccolo e gli altri sceneggiatori la realizzeranno: data la loro volontà di aderenza al testo.

    Grandi cartelli pubblicizzano per le strade, da giorni, la miniserie che vedremo da martedì 27 in prima serata su Rai 1 e Timvision (la serie di Hbo-Rai Fiction e Timvision è prodotta da Wildeside e Fandango) e il romanzo è già tornato in classifica. Al suo inizio Elena Ferrante ha elencato i personaggi che lo popolano. 43 appartenenti a dieci famiglie: dello scarparo, dell'usciere, del temuto Don Achille, del falegname, della vedova pazza, del ferroviere-poeta, del fruttivendolo, del proprietario della pasticceria, del pasticcere, del farmacista.

    Le prime due puntate sono andate alla Mostra del cinema di Venezia. Questa prima parte di L'amica geniale non è una fiction ma un vero film con un suo inizio e una sua fine, appassionante e realista, in tutta la sua finzione scenica, nella ricostruzione minuziosa di ogni ambiente, nei vestitini stinti delle bambine, nelle facce meravigliose e antiche di tutti gli attori, nell'asprezza musicale del dialetto napoletano sottotitolato.

  4. #19
    Si non avrei bisogno dei sottotitoli, ma purtroppo, data la mia ipoacusia, siano i benvenuti.

    Volevo ricordare a chi legge che, sicuramente, il film sarà assai diverso da ciò che avete letto ed immaginato, come sempre e lodico per non farlo dimenticare MAI

    Leggere un libroe vederlo tradotto in film non rende mai la giustizia, per il lettore.

    Forse conosco personalmente Elena Ferrante......
    Pnta rhi h?s potams

    arecata il 2 nick-name di Blasel

  5. #20
    la viaggiatrice L'avatar di dark lady
    Data Registrazione
    09/03/05
    Località
    On the road
    Messaggi
    55,362
    Vista la prima puntata. Premetto che il libro ancora non l'ho letto, anche se l'ho messo nella lista di quelli da acquistare. Però la serie mi è piaciuta veramente molto. Mi ha colpito e continuerò a seguirla anche settimana prossima. Fortuna che al martedì non ho quasi mai impegni serali!
    “Io e il mio gatto... siamo due randagi senza nome che non appartengono a nessuno e a cui nessuno appartiene” [cit. Colazione da Tiffany]

    Noi vogliamo cantare l'amor del pericolo, l'abitudine all'energia e alla temerità [cit: Manifesto futurista] .

  6. #21
    Opinionista L'avatar di follemente
    Data Registrazione
    22/12/09
    Località
    Al mare
    Messaggi
    6,318
    Mi sono persa la puntata precedente, ma stasera voglio assolutamente vederla.

    Che mi dite? Vi piace?

  7. #22
    la viaggiatrice L'avatar di dark lady
    Data Registrazione
    09/03/05
    Località
    On the road
    Messaggi
    55,362
    Nooo, io invece mi sono persa quella di stasera, non mi ricordavo più cazzarola. Si possono rivedere da qualche parte?
    “Io e il mio gatto... siamo due randagi senza nome che non appartengono a nessuno e a cui nessuno appartiene” [cit. Colazione da Tiffany]

    Noi vogliamo cantare l'amor del pericolo, l'abitudine all'energia e alla temerità [cit: Manifesto futurista] .

  8. #23
    Candle in the wind L'avatar di conogelato
    Data Registrazione
    17/07/06
    Località
    Empoli
    Messaggi
    52,932
    Raiplay
    amate i vostri nemici

  9. #24
    Opinionista L'avatar di follemente
    Data Registrazione
    22/12/09
    Località
    Al mare
    Messaggi
    6,318
    Inzomma, la scena dello stupro è stata rimossa dalla Rai, si vedono solo le lacrime di Lenù.

    https://www.repubblica.it/spettacoli...C4-P15-S1.4-T1

  10. #25
    la viaggiatrice L'avatar di dark lady
    Data Registrazione
    09/03/05
    Località
    On the road
    Messaggi
    55,362
    Citazione Originariamente Scritto da follemente Visualizza Messaggio
    Inzomma, la scena dello stupro è stata rimossa dalla Rai, si vedono solo le lacrime di Lenù.

    https://www.repubblica.it/spettacoli...C4-P15-S1.4-T1
    Ma esattamente cosa hanno rimosso? Io ho visto su Raiplay che lo stronzone la baciava e le toccava la gamba, e lei che piangeva... quindi in realtà c'era stato uno stupro vero e proprio?
    “Io e il mio gatto... siamo due randagi senza nome che non appartengono a nessuno e a cui nessuno appartiene” [cit. Colazione da Tiffany]

    Noi vogliamo cantare l'amor del pericolo, l'abitudine all'energia e alla temerità [cit: Manifesto futurista] .

  11. #26
    Opinionista L'avatar di Barrett
    Data Registrazione
    07/10/07
    Messaggi
    2,115
    Letti i 4 libri della saga durante l'estate 2017. Non lo avrei mai pensato. Mia sorella li aveva comprati e lasciati nella casa al mare. Un giorno stavo aspettando delle persone e con un po' di noia ho iniziato a leggere il primo, senza sapere che era proprio il primo della serie perchè ero convinto fossero indipendenti. Mi è piaciuto e ho continuato sino alla fine. Poi sono passato al secondo, il peggiore l'unico bruttino, forse quello in cui la Ferrante ha inserito vari colpi di scena come unico obiettivo di vendere più copie. Sono passato al terzo senza speranza, e invece è il più bello. Probabilmente con il successo oramai raggiunto, milionaria, si è permessa di pensare meno alle copie e di più alla scrittura e soprattutto farlo per se stessa. Il quarto è come il primo.

    Elena Ferrante è uno pseudonimo della moglie dell'editore dove lei lavora come traduttrice. La sua vera identità venne scoperta all'inizio del 2017 da un giornalista del Sole 24 Ore esperto in investigazioni private, attraverso bonifici di notevole entità affluiti sul suo conto corrente personale e che non avevano ragione in riferimento alla sua professione ufficiale.

  12. #27
    Chiamatemi Margherita L'avatar di Magiostrina
    Data Registrazione
    18/10/17
    Messaggi
    3,579
    Tutti pazzi per la Ferrante. Dovrò decidermi a comprare un libro e leggerlo...
    Non si ha fiducia negli altri perché essi se la meritano, ma perché merita di averla colui che la prova.

  13. #28
    Opinionista L'avatar di follemente
    Data Registrazione
    22/12/09
    Località
    Al mare
    Messaggi
    6,318
    Si stanno girando le puntate successive, tratte dagli altri libri della raccolta:

    https://video.repubblica.it/edizione...C12-P1-S5.4-F1

  14. #29
    Opinionista L'avatar di LadyHawke
    Data Registrazione
    29/04/19
    Messaggi
    2,959
    Ho visto la serie tv,mi è abbastanza piaciuta ed ho anche il titolo in formato e-book, ho in programma di leggerlo, prima o poi.

  15. #30
    Opinionista L'avatar di follemente
    Data Registrazione
    22/12/09
    Località
    Al mare
    Messaggi
    6,318
    Tra due giorni comparirà nelle librerie l’ultimo, attesissimo libro di Elena Ferrante, La vita bugiarda degli adulti.

    https://www.repubblica.it/robinson/2...-C4-P7-S1.4-T1

    Io certo non me lo lascerò scappare!

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •