Pagina 1 di 2 1 2 UltimaUltima
Risultati da 1 a 15 di 16

Discussione: Come trovare il Dottore giusto?

  1. #1
    hep L'avatar di Cornolio
    Data Registrazione
    28/09/04
    Località
    Milano
    Messaggi
    20,733

    Come trovare il Dottore giusto?

    Avendo allegramente superato i 30 gli acciacchi da stress hanno ben iniziato a farsi sentire, e di conseguenza l'antibiotico dato dal medico curante non basta più

    Io e la mia compagna ci siamo trovati più volte in difficoltà in questi anni sul trovare dei bravi specialisti per trattare e gestire problematiche o patologie croniche (da cui andare privatamente, nb), ormai molti dottori sono citati in rete e quindi ci si può fare un'idea, ma spesso si trovano opinioni nettamente contrastanti e si viene attanagliati dal dubbio (come se vai su tripadvisor e leggi da una parte qualcuno che ha fatto la cena migliore dalla sua vita e dall'altra uno che è stato ricoverato per intossicazione alimentare), quindi si deve fare affidamento un po' al caso, un po' al consiglio del medico curante, dell'amico, della parente infermiera...

    Voi come avete trovato il cardiologo/ginecologo/dermatologo/etcologo che vi ha risolto (o permesso di gestire al meglio) un annoso problema? E' davvero inevitabile andare per tenatativi?

    Ogni tanto penso che a causa di alcuni dottori la popolazione poi ha perso la fiducia nei loro confronti, un fattore che unito alle fandonie in rete ha creato il dramma dei vaccini (imho eh)

    Postilla - racconto opzionale
    Quando ho iniziato a camminare, all'età di incirca un anno, lo facevo in punta di piedi (più che altro con i talloni leggermente sollevati). Sono stato portato da almeno 7-8 specialisti nell'arco di un paio di anni, i quali hanno tutti confermato che con il tempo avrei imparato da solo e che non ci sarebbero state conseguenze. All'età di 4 anni l'ennesimo ortopedico ha concluso "Bisognava intervenire prima, i tendini d'Achille ora sono più corti e meno elastici di quello che dovrebbero essere. Continuerà a camminare in punta di piedi". Praticamente inutili le sedute di chiropratica e di ginnastica mirata da lì ai 15 anni.
    Quindi me lo son tenuto, negli anni di scuola mi veniva chiesto se facevo il ballerino, mentre ad oggi mi rimangono delle gambe muscolose (camminate voi così sempre, vi voglio vedè) e per fortuna con l'età vuoi l'abitudine, vuoi la fine della crescita, ormai solo a casa ogni tanto realizzo di non aver poggiato i talloni a terra e da anni nessuno nota o chiede, pure all'attuale compagna l'ho dovuto dire io

    Fun fact: i miei fratelli minori, che inevitabilmente hanno imparato molte imitandomi, non hanno mai camminato in punta di piedi ma sono stati immortalati in piedi, fermi, con uno dei due talloni sollevati da terra. Pronti a scattare


  2. #2
    la viaggiatrice L'avatar di dark lady
    Data Registrazione
    09/03/05
    Località
    On the road
    Messaggi
    55,405
    Io utilizzo molto il passaparola. Grazie a quello ho trovato un fisioterapista davvero ottimo, che mi aiuta tantissimo. Se riesci a raccogliere più testimonianze positive in merito a un determinato medico, le probabilità che sia veramente valido aumenta.
    “Io e il mio gatto... siamo due randagi senza nome che non appartengono a nessuno e a cui nessuno appartiene” [cit. Colazione da Tiffany]

    Noi vogliamo cantare l'amor del pericolo, l'abitudine all'energia e alla temerità [cit: Manifesto futurista] .

  3. #3
    Opinionista
    Data Registrazione
    14/07/08
    Messaggi
    8,254
    il passaparola lo sconsiglierei francamente, dei medici si sanno i successi ma non gli insuccessi, non così facilmente. Prova a dire al medico che hai fatto ricerche in rete, facendogli capire che sai distinguere in quel magma dove si incontrano notizie di tutti i tipi (es. che hai fatto una ricerca su pubmed). Se si dimostrerà interessato, ti dirà magari che deve informarsi e poi risponderti, allora probabilmente soprattutto per il secondo motivo è probabile che trovi uno bravo.

    Per ospedali e specialisti, ti consiglio di cercare con google qualcosa tipo "centri di eccellenza" + specializzazione che cerchi + luogo.

  4. #4
    Opinionista L'avatar di follemente
    Data Registrazione
    22/12/09
    Località
    Al mare
    Messaggi
    6,318
    Io sguinzaglio tutti i miei amici e conoscenti medici o che lavorano nel settore sanitario, le mie amiche ipocondriache, i conoscenti che hanno avuto qualche problema, faccio ricerche incrociate in internet: sinora mi è andata bene, tranne una volta.

  5. #5
    abstract L'avatar di Yele
    Data Registrazione
    16/08/16
    Località
    terre piatte
    Messaggi
    6,082
    Citazione Originariamente Scritto da Cornolio Visualizza Messaggio
    Avendo allegramente superato i 30 gli acciacchi da stress hanno ben iniziato a farsi sentire, e di conseguenza l'antibiotico dato dal medico curante non basta più
    Ah Ah... i 30
    mi piacerebbe riaverli !!
    Io e la mia compagna ci siamo trovati più volte in difficoltà in questi anni sul trovare dei bravi specialisti per trattare e gestire problematiche o patologie croniche (da cui andare privatamente, nb)
    ---
    Voi come avete trovato il cardiologo/ginecologo/dermatologo/etcologo che vi ha risolto (o permesso di gestire al meglio) un annoso problema? E' davvero inevitabile andare per tenatativi?
    raramente mi servo di dottori privatamente, perchè nel pubblico mi sono trovata quasi sempre bene, salvo qualche caso, e credo che pagare non cambi la %dei bravi, anzi: quelli che lavorano in ospedale sono tendenzialmente i migliori, semplicemente perchè, date le circostanze, vedono un maggior numero di casi e quindi si fanno più esperienza, e nella medicina, l'esperienza, secondo me è tutto.
    Una volta uno specialista mi ha detto "non esistono le malattie, esistono i malati", per cui puoi capire che l'approccio giusto è di chi ti tratta come un caso unico alla luce di molta esperienza.
    Il ginecologo ideale non l'ho ancora mai trovato, quindi penso sia introvabile
    Quando ho avuto un problema serio, sono andata da una che aveva la fama di essere specializzata in quello (sempre nel pubblico cmq), ma non mi ha risolto nulla. Dopo anni di casini vari, sono andata da chi capitava, nell'ospedale del mio distretto e lui, giovane dottore venuto dal sud (quanti sono, porelli!), mi ha risolto tutto.

    Direi che è una domanda senza una risposta certa.. anche perché la medicina non è una scienza, è un'arte.

  6. #6
    Posh&Rebel L'avatar di efua
    Data Registrazione
    07/12/11
    Località
    In un interminabile viaggio
    Messaggi
    17,964
    Di quale sanità volete sapere?
    Non vorrei buttare benzina sul fuoco sull'increscioso luogo comune che la sanita' al sud fa schifo ma debbo dire, per amore di onestà divulgativa -da terrona fiera e convinta- che io mi sono trovata una chiavica
    Se qualcosa di valido abbiamo trovato è stato per intercessione di un parente medico, cosa peraltro che odio ma tant'è.
    Anche io trovo, come dice Acque, che e' bene controllare i centri di eccellenza per una determinata patologia.
    Ce l'ho anche questa
    Ho trovato la mia ginecologa per un caso fortuito a Pisa e da allora me la tengo, grazie al Santa Chiara ho avuto mia figlia
    Tramite lei ho trovato pure la senologa, che ancora devo vedere però.
    Le ultime analisi sembrano ok e faccio un mix tra sanità italiana ed inglese.
    Ho vissuto la gravidanza in maniera easy come la vivono qua, con la levatrice di un volta praticamente, ma mi e' andata bene e posso raccontarla bene perché sono stata bene fino alla fine.
    Travagliai per 18 ore, probabilmente in Italia mi avrebbero fatto un cesareo d'urgenza.
    Caparbiamente volli allattare, in Italia le avrebbero ficcato in bocca subito un biberon.
    Pero' siccome mi sembravano anche un poco troppo easy allora mi feci altre analisi che in Italia invece erano previste, tampone a casa, esito tramite sms.
    E pure per il medico e' come per gli altri esseri umani, se non appare valido subito, non può curarmi con successo
    Where there’s will there’s a way

    -Work hard have fun & be nice-

  7. #7
    Opinionista L'avatar di Monia
    Data Registrazione
    05/12/17
    Località
    In pianura
    Messaggi
    755
    Citazione Originariamente Scritto da Cornolio Visualizza Messaggio
    Voi come avete trovato il cardiologo/ginecologo/dermatologo/etcologo che vi ha risolto (o permesso di gestire al meglio) un annoso problema? E' davvero inevitabile andare per tentativi?
    Meglio no...
    Poiché sei di Milano come me, ti consiglio:
    Cardiologia: Ospedale San Luca, Piazzale Brescia; hanno anche un ottimo pronto soccorso (esclusivamente cardiologico) che è meno affollato del Monzino.

    Ginecologia: clinica Mangiagalli (dottoressa Olga De Giorgi, aiuto primario)... riceve anche privatamente.

    Dermatologia, Oculistica, etc.: L'Istituto Auxiologico di Via Ariosto (zona Solari).

    Ortopedia: Niguarda.

  8. #8
    Chiamatemi Margherita L'avatar di Magiostrina
    Data Registrazione
    18/10/17
    Messaggi
    3,579
    In genere chiedo al mio medico di base in quale ospedale ci sono i medici migliori per quella determinata patologia. Poi se la visita ambulatoriale non mi soddisfa (mettici anche le liste di attesa), cerco di capire quali medici di quell'ospedale visitano intramoenia o privatamente all'esterno.
    In alcuni casi sono i medici stessi che ti prospettano un tipo di cura che non viene erogata dal SSN (ormai si va verso la privatizzazione) e ti danno i riferimenti per farla privatamente. I problemi seri che ho avuto però li ho risolti tutti nelle strutture pubbliche di ottima reputazione.
    Poi mi sembra che ci siano alcune branche della medicina che ancora oggi vadano a tentoni, tipo la ginecologia e lì non puoi fare altro che andare dal luminare di fama nazionale e lasciargli lo stipendio. Mesi fa ho avuto una fastidiosa irritazione non causata da alcun tipo di batterio, fungo o patologia riscontrabile dalle analisi e le prescrizioni del ginecologo mi hanno solo fatto stare peggio. Alla fine mi sono curata da sola facendo ricerche su internet.

  9. #9
    Personalmente ricorro a piú possibilitá:
    1) Chiedo al medico di base e alle infermiere dell'ambulatorio; non é sempre una garanzia, ma una buona base.
    2) Ho un medico (anestesista) e tre infermiere (di cui una nella Emergency Room) in famiglia; non é sempre una garanzia, ma una buona base.
    3) Try and Kill (metaforicamente ); non é sempre una garanzia, ma una buona base.
    4) Se ho trovato un medico/specialista passabile, lí resto e conto sul fatto che un lungo rapporto dia qualche vantaggio; non é sempre una garanzia, ma una buona base.

    Riassunto: Anche nelle migliori delle ipotesi, arriva il giorno in cui il medico/specialista bravissimo ha fatto tardi la notte, ha litigato con la moglie, gli hanno rimosso la macchina nella Z.T.L., ha trovato un grammo di fumo sul comodino della figlia...
    Insomma, una garanzia non c'é.
    Aut hic aut nullubi

  10. #10
    abstract L'avatar di Yele
    Data Registrazione
    16/08/16
    Località
    terre piatte
    Messaggi
    6,082
    Io dai privati vado davvero di rado... quindi chiedo a chi frequenta di più: non vi viene mai il dubbio che il privato sia influenzato dalla sua esigenza di guadagno, nel farvi la diagnosi e darvi la terapia da seguire ?

  11. #11
    la viaggiatrice L'avatar di dark lady
    Data Registrazione
    09/03/05
    Località
    On the road
    Messaggi
    55,405
    Io personalmente no, sarà perché conosco bene il mondo dei medici e perché mi sono sempre trovata meglio nel privato che nel pubblico. Il privato è motivato dal guadagno e quindi vuole che tu ti trovi bene da lui, perché così ritorni. Nel pubblico trovi gente che lo stipendio lo prende comunque, che tu vada da loro oppure no. E quindi molta meno motivazione a fare bene.
    “Io e il mio gatto... siamo due randagi senza nome che non appartengono a nessuno e a cui nessuno appartiene” [cit. Colazione da Tiffany]

    Noi vogliamo cantare l'amor del pericolo, l'abitudine all'energia e alla temerità [cit: Manifesto futurista] .

  12. #12
    Chiamatemi Margherita L'avatar di Magiostrina
    Data Registrazione
    18/10/17
    Messaggi
    3,579
    Se il settore privato nella sanità fosse preponderante rispetto al pubblico penso ci potrebbe essere questo rischio, ma finchè c'è la concorrenza del pubblico non credo.

  13. #13
    abstract L'avatar di Yele
    Data Registrazione
    16/08/16
    Località
    terre piatte
    Messaggi
    6,082
    Citazione Originariamente Scritto da dark lady Visualizza Messaggio
    Io personalmente no, sarà perché conosco bene il mondo dei medici e perché mi sono sempre trovata meglio nel privato che nel pubblico. Il privato è motivato dal guadagno e quindi vuole che tu ti trovi bene da lui, perché così ritorni. Nel pubblico trovi gente che lo stipendio lo prende comunque, che tu vada da loro oppure no. E quindi molta meno motivazione a fare bene.
    In realtà non è vero che un medico nel pubblico è indifferente alla prestazione.
    Un privato invece ha come principale obiettivo guadagnare, quindi è motivato a fare qualsiasi cosa per il guadagno, il che significa anche proporti cose inutili.

  14. #14
    Eufonista L'avatar di BiO-dEiStA
    Data Registrazione
    22/02/10
    Località
    La terra delle tre stirpi
    Messaggi
    5,410
    Citazione Originariamente Scritto da Cornolio Visualizza Messaggio
    Avendo allegramente superato i 30 gli acciacchi da stress hanno ben iniziato a farsi sentire, e di conseguenza l'antibiotico dato dal medico curante non basta più
    Certo che questo stress è proprio diventato un marchio ombrello, gli danno la colpa di tutto. Ti sembra normale avere acciacchi alla tua età, o farsi curare infezioni opportunistiche da stress con l'antibiotico, gettando benzina sul fuoco di un organismo che già di suo ha le difese indebolite?
    Se io fossi un medico coscienzioso, e non sono né questo né quello, ti direi prima di tutto di cominciare a cambiare il tuo stile di vita: aria, lavoro, alimentazione. E se le prime due fossero intoccabili, ti resta almeno la terza. Magari ne basta una per buttare via medicine, specialisti vari e tenersi più soldi e salute a fine mese.
    Citazione Originariamente Scritto da Careful with that Visualizza Messaggio
    i miei post in media sono di una dozzina di righe, al più;
    Citazione Originariamente Scritto da Ned Flanders Visualizza Messaggio
    Sono stato tanto...ma tanto Laurina, lontano dal Signore: Ne ho combinate di cotte e di crude. Ti basti sapere soltanto questo....

  15. #15
    Opinionista
    Data Registrazione
    14/07/08
    Messaggi
    8,254
    I medici pubblici sono tra una morsa: per i farmaci quel poco che perdono a sovraprescrivere un farmaco è abbondantemente compensato da quei mazzettari degli informatori medico-scientifici. Gli esami con macchinari no, e i macchinari anche nelle strutture pubbliche sono già lottizzati per le prenotazioni private. Al contrario i privati tenderanno a proporre cure costose, ma potendo permettersele il risultato sarà un controllo più completo.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •