Pagina 29 di 42 PrimaPrima ... 19 25 26 27 28 29 30 31 32 33 39 ... UltimaUltima
Risultati da 421 a 435 di 617

Discussione: Essere terapeuti

  1. #421
    Opinionista L'avatar di Arcobaleno
    Data Registrazione
    31/12/16
    Messaggi
    1,314
    Citazione Originariamente Scritto da esterno Visualizza Messaggio
    Ora - si domandono gli "specialisti" - cosa dovrebbe mai RI-sorgere ? La carne , il corpo, l' intera entita' di quello che fu.. ??

    Chi _ Cosa _ Come (si) RI-tornerebbe ? Con quale Entita' ?
    Come ho già affermato in questo forum, la risurrezione consiste in una reincarnazione, seguita da una risurrezione spirituale in base alla conoscenza.
    Ciò è confermato nella discussione, già postata in questo forum, che copio per comodità dei lettori:

    Una conferma sul significato di risurrezione dei morti.

    Da Il Libro della Certezza, testo bahà’ì scritto da Bahà’u’llàh:

    26 Ancora una volta l'eterno Spirito ha
    soffiato nella mistica tromba e ha resuscitato i morti da
    sepolcri d'accidia e d'errore al regno della guida e della
    grazia. Eppure quella comunità in attesa seguita a gridare:
    Quando accadranno queste cose? Quando sarà manifestato
    il Promesso, oggetto della nostra attesa, sì che possiamo
    levarci pel trionfo della Sua Causa, sacrificare le nostre
    sostanze per amor Suo, offrire le nostre vite sul Suo
    sentiero?

    Un'altra conferma si ha nella seguente nuova discussione, che se fossi Totò, direi: Peccato sprecarla così.

    La conferma che occorrono una rinascita e una riforma.

    Da Messaggi Scelti (vol. I), di sorella White:

    Dio ci chiama a una riforma e a un risveglio spirituale. Salvo che questa si stia già svolgendo, quelli che sono tiepidi, saranno sempre più detestati dal Signore, finché egli si rifiuterà di riconoscerli come suoi figli. Una rinascita e una riforma devono avvenire sotto l’influsso dello Spirito Santo. La rinascita e la riforma sono due cose diverse. La rinascita significa un rinnovamento spirituale, un ravvivamento delle facoltà mentali e del cuore, una risurrezione dalla morte spirituale. La riforma, invece, significa una riorganizzazione delle idee e delle teorie, delle pratiche e delle abitudini. La riforma non produrrà i preziosi frutti della giustizia fintantoché non sia connessa con la rinascita attraverso lo Spirito. La riforma e la rinascita devono collaborare all’unisono.
    The Review and Herald, 25 febbraio 1902 {MS 101.5}

    Concludo con una citazione dal "Quarto libro di Esdra":

    Io dissi: - Ah, mio Signore, la tua benedizione vale solo per coloro che vivono alla fine. Ma come faranno allora i nostri predecessori, e noi stessi e i nostri discendenti? -
    Egli mi disse: - Il mio giudizio sarà simile a un girotondo, in cui gli ultimi non sono indietro e i primi non sono davanti. - (5:41, 42)

    Se ammettiamo la reincarnazione, è evidente che i primi e gli ultimi si troveranno insieme alla fine: proprio come in un girotondo, dove non ci sono né primi né ultimi di una fila, ma sono tutti presenti in contemporanea.
    Fate l'amore, non la guerra.
    Lavorare tutti, lavorare meno.

  2. #422
    Opinionista L'avatar di esterno
    Data Registrazione
    23/07/14
    Messaggi
    212
    Citazione Originariamente Scritto da conogelato Visualizza Messaggio
    Te parli di ipotesi. Io parlo di Fede....


    Appunto della "solo" fede.. di una (possibile) Speranza - che possa verificarsi quanto, con tanta enfasi, vien prospettato !

    Ora secondo i "tanatologi" (uehla' _ che parolone..) M.H. Hulin + L.V. Thomas GIA' dall' inizio della storia l' uomo si è posto domande circa di un eventuale Dopo-morte.

    Nelle primitive tribu' gia' vi erano i piu' "svegli" _ piu' scaltri coloro, che pur NON sapendo, hanno progettato/inventato una credenza di un aldila'.. spacciandola per verita'.

    Ora questa angosciante tematica del Dopo.. espressa con paroloni che tanto riempiono la bocca (come: - fine degli ultimi tempi / escatologia / soteriologia ) era rivolta a dare risposte.. per mitigare, appagare l' inquieto animo umano Gia' terrorizzato, spaventato dell' ineluttabile destino, ove il suo essere (la sua essenza) subiva l' inevitabile e certissimo DIS-facimento, DIS-gregazione. - Quel suo (illusorio) Io.. da soggetto di trasformava in Oggetto !

    Ecco dunque che nel corso della storia sono state elaborate dottrine - che da questi vengono definite come: credenze " Teoretiche " - proprio perchè quel fatidico quanto supposto Aldila' è del tutto Indimostrabile !!

    Questi hanno cosi' sintetizzato la storie e le successive evoluzioni avvenute nel corso dei secoli di questi sistemi "del tutto Teorici":

    - 1 ) esistenza terrestre "invisibile" (meglio conosciuta come il culto degli Antenati) -

    - 2 ) separazione e trasferimento / dell' entita' (misteriosa ?).. da soggetto a soggetto -

    - 3 ) esistenza "opaca" ( esempio: il mitico Sheol dei "primitivi" israeliti) -

    - 4 ) vita "esaltata" - ovvero la dottrina del "tardo" giudaismo (resuscitamento dell' individuo) _ fatta propria - poi - dai successivi mono-teismi -


    Per un altro "tanatologo" (M. Hulin) la Teoretica credenza del radioso/gioioso "Dopo" - si sarebbe cosi' gradatamente.. attuata:

    - a ) sarebbe iniziata dagli sciamani ( gli scaltri stregoni..) -
    - b ) ciclo delle rinascite -
    - c ) dottrina della dimora SEnza Ritorno (per Nessuno !)
    - d ) resuscitamento di quello che "fu" -

    Ma non è finta _ a questi sistemi Teorici, presuppongono ancora altre domande:

    - quel sedicente "dopo" è vicino e/o lontano ? Ovvero "vicino" come simile al nostro (presente)? oppure quel "lontano" sarebbe completamente "diverso" da essere indescrivibile ?

    - i trapassati _ pur Non RI-tornando (essendo relegati nel sotterraneo tenebroso) conserverebbero la loro entita' ?

    - l' essere, in quanto unico ed irripetibile, è solo per un Determinato perido/tempo storico (avrebbe un inizio e una fine ?) - oppure la nascita-morte è ripetibile tante volte quanto si attuarebbero le diverse esistenze ?

    - le miserie, le ingiustizie patite e subite quaggiu' "saranno (o sarebbero) veramente RI-pagate in quel tanto enfatizzato aldila' ?? oppure NON è stato un magistrale espediente creato/inventato ad arte proprio per consolare/mitigare anche l' angoscia dell' ineluttabile morte ?

    E dunque il tutto sarebbe iniziato da quelle eccelse menti degli stregoni, gli acuti osservatori che ben hanno compreso i "Bisogni" dei loro (?) devoti - da qui la loro speculazione "profonda" prospettando (inventando ?) una via consolatrice.. che comunque si realizzerebbe in un tempo pur sempre Inconoscibile ??

    E ancora, per il tanatologo gia' citato / L.V. Thomas/ riporta i vari profili di come è stata interpretata "La Morte" - cosi' come riguardante il defunto.. Ovvero la considerazione del "cadavere" nel corso del tempo. - - - - ma qui il discorso si allarga...troppo.

    Egli tratta lo spinoso (per la santa ekklesia) il capitolo riguardante le "reliquie" - tanto care (?!?) al cristianesimo / rispetto ai due monoteismi..ecc..eccc...

    E comunque il succo è che Nessuno (!) puo' affermare con assoluta certezza (proprio perchè lui stesso NON lo sa ) dell' esisteza di un (eventuale) aldila'.

    Che poi la fede "garantirebbe matematicamente" un radioso ed eterno (!) post mortem.. cio' riguarda il singolo individuo, la sua ensibilita', la sua credenza..eccc...eccc... -

  3. #423
    Opinionista L'avatar di Arcobaleno
    Data Registrazione
    31/12/16
    Messaggi
    1,314
    Mi pare evidente, comunque, che mentre i credenti odierni si basano su testi considerati rivelati, i due tanatologi hanno elaborato solo teorie per screditare o addirittura calunniare credenti e testi.
    Dico calunniare perché affermano che i testi sarebbero stati inventati al solo scopo di spillare quattrini ai credenti creduloni.
    Fate l'amore, non la guerra.
    Lavorare tutti, lavorare meno.

  4. #424
    Opinionista L'avatar di crepuscolo
    Data Registrazione
    08/10/07
    Messaggi
    18,592
    Citazione Originariamente Scritto da Arcobaleno Visualizza Messaggio
    Per rispondere a questi interrogativi può essere utile rileggere il testo della discussione "Ma è così cattiva, poi, la morte?", che postai per primo come Arcobaleno, se non ricordo male. Lo ripeto per comodità:

    Da "Spigolature", testo bahà'ì:

    165:1 Sappi che ogni orecchio che ode, se tenuto puro e
    immacolato, deve sempre e da ogni parte ascoltare la
    voce che pronunzia queste sante parole: «In verità,
    veniamo da Dio e a Lui ritorneremo». I misteri della
    morte e del ritorno dell’uomo non sono stati divulgati
    e rimangono ancora sconosciuti. Per la giustizia di
    Dio! Se fossero rivelati, provocherebbero un tale
    spavento e un tale dolore che alcuni morrebbero,
    mentre altri sarebbero colti da tale gioia da desiderare
    la morte e implorare con incessante brama l’unico
    vero di Dio – esaltata sia la Sua gloria – di affrettare
    la loro fine.
    2 La morte offre a ogni fiducioso credente la coppa
    che è vera vita. Dona gioia ed è apportatrice di contentezza.
    Conferisce il dono della vita eterna.
    3 Quanto a coloro che hanno gustato il frutto
    dell’esistenza terrena dell’uomo, che è il riconoscimento
    dell’unico vero Dio – esaltata sia la Sua gloria
    – la loro vita ulteriore sarà tale che non possiamo
    descriverla. Ne ha conoscenza solo Dio, il Signore di
    tutti i mondi.

    Possono essere utili anche due citazioni dal Corano:

    La vita terrena non è se non un gioco e uno scherzo, mentre per certo la dimora avvenire è [ben] migliore per quelli che temono [Dio]; non comprendete voi? (6:32)

    [Quanto alla] vita monacale, [non] la istituirono, - né [noi] l'abbiamo loro prescritta - se non per ottenere il compiacimento di Dio, ma non l'osservarono come avrebbe dovuto venire osservata; demmo poi a quelli di essi che credettero la loro mercede, però molti di essi furono empi. (57:27)

    La seconda citazione può senz'altro far pensare all'esistenza di una paradiso e di un inferno celesti, in attesa di quelli che si realizzeranno qui sulla Terra alla fine dei tempi.
    Infatti ne ho fatto uno nuovo.

  5. #425
    Opinionista L'avatar di Arcobaleno
    Data Registrazione
    31/12/16
    Messaggi
    1,314
    Citazione Originariamente Scritto da crepuscolo Visualizza Messaggio
    Infatti ne ho fatto uno nuovo.
    A volte sei criptico.
    Fate l'amore, non la guerra.
    Lavorare tutti, lavorare meno.

  6. #426
    Candle in the wind L'avatar di conogelato
    Data Registrazione
    17/07/06
    Località
    Empoli
    Messaggi
    47,870
    Esterno, si tratta in ultima analisi di avere o non avere risposte all'eterna domanda dell'Uomo: Da dove vengo? Chi sono? Che ci faccio al mondo? E la mia breve Vita, dove e come si dispiegherà una volta chiusi gli occhi a questo mondo? Non esiste Uomo e non esiste Donna che, anche solo per una volta, non se le sia poste, tali domande.
    Ecco, Gesù Cristo offre risposte concrete. Precise. Inequivocabili! Seguire Lui, fidarsi di Lui, credere in Lui, è garanzia di Vita Eterna.

    «Io sono la risurrezione e la vita; chi crede in me, anche se muore, vivrà; 26chiunque vive e crede in me, non morrà in eterno. Credi tu questo?». 27Gli rispose: «Sì, o Signore, io credo che tu sei il Cristo, il Figlio di Dio che deve venire nel mondo».

    (Giovanni 11)

    Ciao, buon fine-settimana (corta, per me)
    Buon fine-settimana a tutti, amici!
    amate i vostri nemici

  7. #427
    Opinionista L'avatar di crepuscolo
    Data Registrazione
    08/10/07
    Messaggi
    18,592
    Citazione Originariamente Scritto da crepuscolo Visualizza Messaggio
    Infatti ne ho fatto uno nuovo.
    Volevo dire che sono passato dal VT al NT.
    Lì è tutto molto più semplice e nuovo perché non è Dio che parla ma un uomo, anche se speciale (perché proiettato...."non se sa dove", io credo che solo lui lo sappia veramente), un uomo come me. Io sono sempre stato dell'idea che il figlio del padrone sia più comprensibile.
    Se per te era criptica la mia replica, ora, che ho sviscerato, spero tu abbia messo su un po' di ciccia.

  8. #428
    Opinionista L'avatar di crepuscolo
    Data Registrazione
    08/10/07
    Messaggi
    18,592
    Citazione Originariamente Scritto da conogelato Visualizza Messaggio
    Esterno, si tratta in ultima analisi di avere o non avere risposte all'eterna domanda dell'Uomo: Da dove vengo? Chi sono? Che ci faccio al mondo? E la mia breve Vita, dove e come si dispiegherà una volta chiusi gli occhi a questo mondo? Non esiste Uomo e non esiste Donna che, anche solo per una volta, non se le sia poste, tali domande.
    Ecco, Gesù Cristo offre risposte concrete. Precise. Inequivocabili! Seguire Lui, fidarsi di Lui, credere in Lui, è garanzia di Vita Eterna.

    «Io sono la risurrezione e la vita; chi crede in me, anche se muore, vivrà; 26chiunque vive e crede in me, non morrà in eterno. Credi tu questo?». 27Gli rispose: «Sì, o Signore, io credo che tu sei il Cristo, il Figlio di Dio che deve venire nel mondo».

    (Giovanni 11)

    Ciao, buon fine-settimana (corta, per me)
    Buon fine-settimana a tutti, amici!
    Non capire che cosa uno faccia al mondo credo che sia antigalileiano se non da ricovero.

  9. #429
    Opinionista L'avatar di crepuscolo
    Data Registrazione
    08/10/07
    Messaggi
    18,592
    Citazione Originariamente Scritto da Arcobaleno Visualizza Messaggio
    A volte sei criptico.
    Pensa ai Profeti allora, che per capire che cosa Dio volesse da loro c'è stato anche chi è andato fuori di testa, Pensa alla lotta interiore di un Profeta del VT.
    Giacobbe insegna qualcosa, oltre la lotta sul fiume con l'Angelo inviato, anche l'adorazione della pietra.
    Ultima modifica di crepuscolo; 12-07-2018 alle 23:42

  10. #430
    Candle in the wind L'avatar di conogelato
    Data Registrazione
    17/07/06
    Località
    Empoli
    Messaggi
    47,870
    Citazione Originariamente Scritto da crepuscolo Visualizza Messaggio
    A dir la verità mi sembra che Gesù non venne, ma furono i suoi seguaci che andarono da Gesù.
    I Dodici quando dovevano venire si addormentarono.
    Il testo parla chiaro, Crep: E' Cristo che va da loro. E' Sua, l'iniziativa. E' Lui che (agli Apostoli, poi a Tommaso ed oggi anche a noi) chiede e domanda la Fede.....
    C'è un celeberrimo quadro di Caravaggio talmente esplicito da rasentare l'eresia.....incredulità-di-san-tommaso-caravaggio11.jpg
    amate i vostri nemici

  11. #431
    Opinionista L'avatar di crepuscolo
    Data Registrazione
    08/10/07
    Messaggi
    18,592
    Citazione Originariamente Scritto da conogelato Visualizza Messaggio
    Il testo parla chiaro, Crep: E' Cristo che va da loro. E' Sua, l'iniziativa. E' Lui che (agli Apostoli, poi a Tommaso ed oggi anche a noi) chiede e domanda la Fede.....
    C'è un celeberrimo quadro di Caravaggio talmente esplicito da rasentare l'eresia.....incredulità-di-san-tommaso-caravaggio11.jpg
    Mi spieghi, allora, come avrebbe fatto Gesù a conoscere la gente se prendeva sempre lui l'iniziativa? sarebbe stato una specie di "capiscione", ma così lo era solo con gli stronzi, che abbiamo conosciuto ( farisei, sadducei, erodiani, ecc.).
    No, non credo proprio.
    Prova a rileggere la storia del "servo" o "fanciullo" del centurione romano, con il significato che gli ho dato restando attinente al tempo ( -2000 anni, ossia come ragionavano 2.000 anni fa).
    Sapendo, il centurione, che Gesù era ebreo e se fosse entrato in casa sua sarebbe rimasto contaminato, lo invitò a comandare chi doveva comandare; come lui ordinava al suo vicino in grado di portare un messaggio al destinatario ed era sicuro che avrebbe eseguito l'ordine nel migliore dei modi; sai, cono, allora credevano alle potenze ostili ed a quelle favorevoli.



    Commento.

    La grande fede del centurione, ecco l'iniziativa di cui ti parlavo, iniziativa di considerazione verso un grande potere (dynamis= forza) che nessuno poteva avere, è testimonianza di fede maggiore di quella dei Dodici, tanto da far dire a Gesù: " In tutta israele non ho trovato una fede così grande".
    Anche se misteriosa questa esclamazione esprime che l'iniziativa è sempre di chi ha bisogno di Gesù, e, se la fede verso Gesù e verso se stessi, è adeguata come il terreno fertile descritto nei Vangeli, e, anche se sembra che il seme muoia lo fa solo per trasformarsi in una bella pianta.......tipo banano o bananò come si dice da me.




    Ps. Tanto per sapere, mi vuoi spiegare come ha fatto il Caravaggio ha dipingere la realtà se manco c'era
    Ultima modifica di crepuscolo; 16-07-2018 alle 01:28

  12. #432
    Candle in the wind L'avatar di conogelato
    Data Registrazione
    17/07/06
    Località
    Empoli
    Messaggi
    47,870
    Michelangelo c'era? Cimabue c'era? Leonardo c'era?
    Si descrive, si raffigura, si dipinge e si scolpisce ciò che il Cuore contiene dopo aver ascoltato la Parola, Crep.
    In questo caso, Cristo stringe e affonda il nostro dito verso IL SUO, Cuore. Affinchè, insieme al sangue, possiamo trovare la Fede.
    Questo quadro mi emoziona a volte fino alle lacrime.
    amate i vostri nemici

  13. #433
    Opinionista L'avatar di Arcobaleno
    Data Registrazione
    31/12/16
    Messaggi
    1,314
    Cono, ti sbagli. Qui Gesù porta il dito, presumibilmente di Tommaso, verso la ferita al costato. Il cuore è leggermente a sinistra rispetto allo sterno.
    Fate l'amore, non la guerra.
    Lavorare tutti, lavorare meno.

  14. #434
    Candle in the wind L'avatar di conogelato
    Data Registrazione
    17/07/06
    Località
    Empoli
    Messaggi
    47,870
    Come "presumibilmente"? E' proprio Tommaso!
    E Caravaggio vuol trasmettere un messaggio preciso. Aldilà dei millimetri....

    Ciao, buona giornata Arco. A domani.
    amate i vostri nemici

  15. #435
    Opinionista L'avatar di crepuscolo
    Data Registrazione
    08/10/07
    Messaggi
    18,592
    Citazione Originariamente Scritto da conogelato Visualizza Messaggio
    Michelangelo c'era? Cimabue c'era? Leonardo c'era?
    ma ci stai o non con la testa?
    C'erano solo il bue e l'asinello.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •