Pagina 16 di 28 PrimaPrima ... 6 12 13 14 15 16 17 18 19 20 26 ... UltimaUltima
Risultati da 226 a 240 di 415

Discussione: Cosa sta succedendo oggi...?

  1. #226
    Opinionista L'avatar di axeUgene
    Data Registrazione
    17/04/10
    Località
    sotto una quercia nana in zona Porta Genova
    Messaggi
    15,213
    Citazione Originariamente Scritto da Magiostrina Visualizza Messaggio
    Ma tu c'hai il chiodo fisso! La mano in tasca da mo' che è arrivata, siamo oberati dalle tasse e pure dalla monnezza e non c'è lavoro.
    in molti quei soldi li vedono tornare indietro, pero:
    bene, Dumba ha rifiutato le olimpiadi e non sono arrivati i soldi pubblici e il lavoro connesso, le infrastrutture; gli inceneritori virtuosi non li vogliono e le tasse locali sono le più alte d'Italia, ma con l'impagabile spettacolo di gabbiani e pantecane che si litigano la monnezza in strada

    intanto, però, coi soldi delle tasse tue si fa il ponte a Genova, la tratta alternativa Genova-Milano, la metro Milano-Monza, la Pedemontana, il valico alternativo del Brennero, la TAV in Piemonte, l'ampliamento Aurelia, tratto toscano, la nuova pista a Firenze; tutto lavoro, miglioramento della qualità della vita;
    ah, poi nella Genova di Grillo si salva anche la cassa di risparmio locale, sempre coi soldi tuoi...
    ma tu stai a pensa' alla mafia nigeriana...
    a chi i soldi ? a noi ! a chi la monnezza ? a loro !
    c' del lardo in Garfagnana

  2. #227
    Chiamatemi Margherita L'avatar di Magiostrina
    Data Registrazione
    18/10/17
    Messaggi
    3,522
    Appunto. Quindi smettila di dire che la gente è scema, visto che cammini sulle strade pagate con le tasse di tutti, ecc. ecc.
    Per inciso, il ponte di Genova non doveva crollare eh.

    Per la cronaca: gli inceneritori non li vogliono, chi? In Italia ce ne sono 56, ma paesi più avanzati di noi hanno già smesso di costruirli per dotarsi di tecnologie più moderne ed efficienti. Il governo della Regione Lazio tiene fermo il piano rifiuti non concedendo le autorizzazioni per aggiornarlo, presumibilmente per mettere i bastoni fra le ruote di #Virginia che sta facendo una figuraccia davanti a tutto il mondo (lei, non noi!). Sempre il Pd sbloccò l'Italia consentendo la circolazione e lo smaltimento dei rifiuti fuori regione. Ottimo. Le aziende del Nord ringraziarono per il business e ora ringraziano per le nuove strade (ma non eri tu che parlavi della Pontina qualche giorno fa?). Tutto lavoro (sempre al Nord)... Sempre durante il governo Pd, i media ci fracassavano tutte le misure di scatole in dotazione, lamentando dei nostri giovani laureati costretti ad espatriare per trovare lavoro. Vediamo se ora ritornano per fare gli operai.
    Non si ha fiducia negli altri perché essi se la meritano, ma perché merita di averla colui che la prova.

  3. #228
    Opinionista L'avatar di axeUgene
    Data Registrazione
    17/04/10
    Località
    sotto una quercia nana in zona Porta Genova
    Messaggi
    15,213
    Citazione Originariamente Scritto da Magiostrina Visualizza Messaggio
    Appunto. Quindi smettila di dire che la gente è scema, visto che cammini sulle strade pagate con le tasse di tutti, ecc. ecc.
    Per inciso, il ponte di Genova non doveva crollare eh.
    io non generalizzo; non dico che "la gente è scema", ma che una parte ha scelto rappresentanti che non la tutelano; per me, chi sta al nord e vota Salvini non è affatto scemo; fa il suo interesse;

    Per la cronaca: gli inceneritori non li vogliono, chi? In Italia ce ne sono 56, ma paesi più avanzati di noi hanno già smesso di costruirli per dotarsi di tecnologie più moderne ed efficienti. Il governo della Regione Lazio tiene fermo il piano rifiuti non concedendo le autorizzazioni per aggiornarlo, presumibilmente per mettere i bastoni fra le ruote di #Virginia che sta facendo una figuraccia davanti a tutto il mondo (lei, non noi!).
    no, gli inceneritori avanzati non si fanno per il NIMB, le comunità locali non li vogliono;

    Sempre il Pd sbloccò l'Italia consentendo la circolazione e lo smaltimento dei rifiuti fuori regione. Ottimo. Le aziende del Nord ringraziarono per il business
    e te credo ! a suo tempo, invece di opporsi hanno sviluppato - investendo le risorse locali che a Roma si spendono per mantenere i famigli raccomandati di ATAC e AMA - impianti talmente sicuri da poter stare accanto ai centri abitati; ancora niente in confronto ai tedeschi, che con impianti ancora più avanzati guadagnano, riciclando, a pagamento, la nostra monnezza;
    e ora ringraziano per le nuove strade (ma non eri tu che parlavi della Pontina qualche giorno fa?). Tutto lavoro (sempre al Nord)...
    ecco, ringrazia la Raggi e i palazzinari, che si sono messi di traverso sulle olimpiadi perché volevano gestire la cosa in proprio, escludendo un controllo sui costi; niente fondi ? niente infrastrutture che si sarebbero potute fare, e niente lavoro; guarda il dramma di Roma metropolitane: hanno bloccato tutto, 400 persone senza lavoro e con gli stipendi sequestrati;
    tutto questo perché i dirigenti nazionali sono incapaci di negoziare i flussi di risorse, dato che, pur avendo il Premier e il ministro del Lavoro e Sviluppo come vice-premier, nonché il doppio dei voti di Salvini, non contano un caxxo, perché si sono messi in testa di rappresentare una non-politica, fatta di aria fritta;
    la conferma l'hai para para anche al nord, con l'Appendino che ha fatto la stessa cosa con le olimpiadi invernali, che si faranno a Milano e Cortina, PD insieme a Lega;
    insomma, tagliarsi i coglioni per far dispetto alla moglie;

    Sempre durante il governo Pd, i media ci fracassavano tutte le misure di scatole in dotazione, lamentando dei nostri giovani laureati costretti ad espatriare per trovare lavoro. Vediamo se ora ritornano per fare gli operai.
    che vuol dire ?
    ad ogni modo, ti risulta che questo governo abbia cancellato il job's act ? a me no; però col "decreto dignità" hanno dissuaso parecchi imprenditori dal rinnovare i contratti, e te lo dicono tutti gli imprenditori, davvero poco piddini.
    Ultima modifica di axeUgene; 09-01-2019 alle 11:44
    c' del lardo in Garfagnana

  4. #229
    Chiamatemi Margherita L'avatar di Magiostrina
    Data Registrazione
    18/10/17
    Messaggi
    3,522
    La differenza fra la Pontina e il ponte di Genova è che la prima non è sprofondata, ma la situazione di obsolescenza e scarsa manutenzione esiste in mille altri esempi e non dall'anno scorso. Idem con la precarietà del lavoro, sono questioni che vanno avanti da anni e anni e non si risolvono solo coi soldi delle Olimpiadi o costruendo più inceneritori.
    Non si ha fiducia negli altri perché essi se la meritano, ma perché merita di averla colui che la prova.

  5. #230
    Chiamatemi Margherita L'avatar di Magiostrina
    Data Registrazione
    18/10/17
    Messaggi
    3,522
    Portiamo un po' di civiltà nel mondo. Basta sprechi di carta igienica, tubature intasate e scarsa igiene (che pure la pezza bagnata non è che sia un granchè al posto di un vero lavaggio...).


    In Usa è scoppiata la febbre del bidet. Con 300 anni di ritardo

    Per anni, anzi per secoli, è stato definito l’incompiuto dei bagni americani. Il bidet, oggetto alieno nella concezione di igiene a stelle e strisce e non solo, fino a qualche anno fa compariva raramente nelle toilette delle townhouse o dei grattacieli di Manhattan, a meno che non si trattasse di appartamenti di proprietà di italiani d’origine o di facoltosi proprietari rimasti folgorati da quell’oggetto sconosciuto durante una vacanza nel Belpaese.

    Adesso, invece, tutti lo vogliono. Dal 2010 in poi le vendite sono aumentate almeno del 10% ogni anno, e nel 2016 se ne sono venduti il 30% più dell’anno precedente. Come spiega BidetKing.com la clientela è costituita principalmente da uomini e donne tra i 55 e i 70 anni, ma nell’ultimo periodo i bidet stanno diventando trendy anche tra le generazioni più giovani.
    https://it.businessinsider.com/in-us...ni-di-ritardo/
    Non si ha fiducia negli altri perché essi se la meritano, ma perché merita di averla colui che la prova.

  6. #231
    Opinionista L'avatar di axeUgene
    Data Registrazione
    17/04/10
    Località
    sotto una quercia nana in zona Porta Genova
    Messaggi
    15,213
    Citazione Originariamente Scritto da Magiostrina Visualizza Messaggio
    La differenza fra la Pontina e il ponte di Genova è che la prima non è sprofondata, ma la situazione di obsolescenza e scarsa manutenzione esiste in mille altri esempi e non dall'anno scorso. Idem con la precarietà del lavoro, sono questioni che vanno avanti da anni e anni e non si risolvono solo coi soldi delle Olimpiadi o costruendo più inceneritori.
    c'è anche la differenza che Genova è la città di Grillo, governata dal cdx, nella regione governata da Toti, molto vicino alla Lega; e lì i soldi arrivano, per la banca, come per tutte le altre opere al nord, anche dove non ci sono crolli e c'è già molta ricchezza;
    Giggetto, col doppio dei voti, la premiership e i ministeri competenti, subisce tutto come fosse una ruota di scorta; e forse ci si dovrebbe chiedere il perché e il percome, no ?
    c' del lardo in Garfagnana

  7. #232
    Chiamatemi Margherita L'avatar di Magiostrina
    Data Registrazione
    18/10/17
    Messaggi
    3,522
    A buon rendere, funziona così e poi ora si allea coi gilet gialli
    Non si ha fiducia negli altri perché essi se la meritano, ma perché merita di averla colui che la prova.

  8. #233
    Opinionista L'avatar di axeUgene
    Data Registrazione
    17/04/10
    Località
    sotto una quercia nana in zona Porta Genova
    Messaggi
    15,213
    Citazione Originariamente Scritto da Magiostrina Visualizza Messaggio
    A buon rendere, funziona così e poi ora si allea coi gilet gialli
    la cui leader ha gentilmente rifiutato, in nome del nazionalismo;
    in Francia, se possibile, stanno messi pure peggio, perché la loro economia esporta tanti capitali, e con margini stretti, in settori maturi; in pratica, per fare un esempio, la grande distribuzione che vedi qui, a capitale residente in Francia; le rivendicazioni dei gilet jaunes sono di fatto autolesioniste, perché vanno a minare proprio quei sempre più risicati margini di profitto che, attraverso il fisco, hanno finora reso possibile un welfare che per noi sarebbe un gran lusso, e di cui si lamentano; cioè, per spiegare, l'economia tedesca in confronto avrebbe margini di profitto medi molto maggiori dai quali attingere risorse per venire incontro ad una domanda analoga;

    alla fine dei giochi, il loro atterraggio sarà parecchio più duro, perché nell'ipotesi più estrema, cioè che quelli vadano al governo, al momento di fare i conti, si troverebbero con gli stessi vincoli di Macron, senza avere margini di manovra; ma quel genere di movimenti ha tutto l'interesse fuorché allearsi all'estero, visto che sono sovranisti; per dire, sarebbero i primi a chiedere intransigenza sui conti italiani, esattamente come gli amichetti di Visegrad di Salvini, ungheresi, polacchi, ecc...

    intanto, in Ungheria, sono in sciopero e agitazione perché il governo pretende tre anni di straordinari pagati a babbo mortissimo, non prima di tre anni; perché ? perché il 12% dei giovani, i più qualificati, è emigrato, visto che nel paese non c'è lavoro di livello - conosci un altro prodotto ungherese oltre all'Unicum ? - ma non entra nemmeno un immigrato, sempre per decisione del governo; così, manca gente e chi c'è deve fare gli straordinari; voglio vede' quanto durano...
    c' del lardo in Garfagnana

  9. #234
    Chiamatemi Margherita L'avatar di Magiostrina
    Data Registrazione
    18/10/17
    Messaggi
    3,522
    Ma per le europee gli schieramenti potrebbero essere gilet+5stelle gli altri movimenti di protesta, poi lega e i vari di visegrad che insieme potrebbero fare il botto di voti.
    Attenti ai populismi!
    Non si ha fiducia negli altri perché essi se la meritano, ma perché merita di averla colui che la prova.

  10. #235
    Opinionista L'avatar di axeUgene
    Data Registrazione
    17/04/10
    Località
    sotto una quercia nana in zona Porta Genova
    Messaggi
    15,213
    Citazione Originariamente Scritto da Magiostrina Visualizza Messaggio
    Ma per le europee gli schieramenti potrebbero essere gilet+5stelle gli altri movimenti di protesta, poi lega e i vari di visegrad che insieme potrebbero fare il botto di voti.
    Attenti ai populismi!
    può anche darsi, nonostante il vecchio detto: piazze piene, urne vuote, a rammentare la tradizionale prudenza delle maggioranze silenziose;
    già in Italia e nei paesi di Visegrad il fenomeno si sta sgonfiando, per l'impatto con la realtà; ungheresi e polacchi hanno risposto picche; fanno i truci, ma restano sotto l'ala della Merkel, anche perché fuori non conterebbero nulla e i loro paesi sono satelliti; l'Ungheria ha gli abitanti della Lombardia, ma una frazione di quel PIL;

    la percezione che abbiamo qui è falsata, perché effettivamente da noi c'è un dato drammatico: l'elettorato dei 5S è effettivamente organo, alla deriva, non esprime interessi forti, organizzati, in grado di pesare; non ha alle spalle corpi sociali intermedi; infatti, esprime quei leader avventizi che sembrano tutti il carbonaro, vestito da marchese che si ritrova nel palazzo;
    in Francia è mooolto diverso; i gilet sono organici; fanno le loro lotte, ma quella è una società più omogenea, dove i corpi intermedi, sindacati, associazioni di categoria, pesano, e al momento della verità prendono tutti pe'na recchia e riportano all'ordine; perché poi c'è la Francia profonda, maggioritaria, borghese, d'ordine, poco disposta a correre rischi; perché il populismo può anche eccitare le piazze, ma non cambia l'entità della ricchezza e non sovverte l'idea che se stampi più soldi ma non cresci, quei soldi valgono meno.
    c' del lardo in Garfagnana

  11. #236
    la viaggiatrice L'avatar di dark lady
    Data Registrazione
    09/03/05
    Località
    On the road
    Messaggi
    47,615
    Questa vale la pena di convividerla.

    https://www.corriere.it/cronache/19_...d3bb44a0.shtml

    La giustizia forse non sempre è così giusta.
    Membro del consiglio degli admin
    Corresponsabile dei rapporti con l'utenza
    Moderatore Salute, alimentazione, omeopatia
    Moderatore Chalet delle Rose


    Tempus fugit

    Salmone inside


    Ci sono novit�, ci sono notti che per niente al mondo perderei... e la curiosit�, e quello che ci porter�...

  12. #237
    Chiamatemi Margherita L'avatar di Magiostrina
    Data Registrazione
    18/10/17
    Messaggi
    3,522
    Citazione Originariamente Scritto da axeUgene Visualizza Messaggio
    può anche darsi, nonostante il vecchio detto: piazze piene, urne vuote, a rammentare la tradizionale prudenza delle maggioranze silenziose;
    già in Italia e nei paesi di Visegrad il fenomeno si sta sgonfiando, per l'impatto con la realtà; ungheresi e polacchi hanno risposto picche; fanno i truci, ma restano sotto l'ala della Merkel, anche perché fuori non conterebbero nulla e i loro paesi sono satelliti; l'Ungheria ha gli abitanti della Lombardia, ma una frazione di quel PIL;

    la percezione che abbiamo qui è falsata, perché effettivamente da noi c'è un dato drammatico: l'elettorato dei 5S è effettivamente organo, alla deriva, non esprime interessi forti, organizzati, in grado di pesare; non ha alle spalle corpi sociali intermedi; infatti, esprime quei leader avventizi che sembrano tutti il carbonaro, vestito da marchese che si ritrova nel palazzo;
    in Francia è mooolto diverso; i gilet sono organici; fanno le loro lotte, ma quella è una società più omogenea, dove i corpi intermedi, sindacati, associazioni di categoria, pesano, e al momento della verità prendono tutti pe'na recchia e riportano all'ordine; perché poi c'è la Francia profonda, maggioritaria, borghese, d'ordine, poco disposta a correre rischi; perché il populismo può anche eccitare le piazze, ma non cambia l'entità della ricchezza e non sovverte l'idea che se stampi più soldi ma non cresci, quei soldi valgono meno.
    Le previsioni sulle europee danno populisti e sovranisti in forte crescita. Se Lega e i corrispettivi oltre confine si uniscono tutti pare potrebbero diventare la seconda forza parlamentare.
    Non si ha fiducia negli altri perché essi se la meritano, ma perché merita di averla colui che la prova.

  13. #238
    Chiamatemi Margherita L'avatar di Magiostrina
    Data Registrazione
    18/10/17
    Messaggi
    3,522
    Citazione Originariamente Scritto da dark lady Visualizza Messaggio
    Questa vale la pena di convividerla.

    https://www.corriere.it/cronache/19_...d3bb44a0.shtml

    La giustizia forse non sempre è così giusta.
    Non ho seguito la vicenda giudiziaria, non ho capito per cosa sono stati condannati i manager autostrade (omissione di quali atti) e come sia possibile che loro siano colpevoli di omicidio colposo mentre il grande boss sia innocente.
    Non si ha fiducia negli altri perché essi se la meritano, ma perché merita di averla colui che la prova.

  14. #239
    Chiamatemi Margherita L'avatar di Magiostrina
    Data Registrazione
    18/10/17
    Messaggi
    3,522
    Non si ha fiducia negli altri perché essi se la meritano, ma perché merita di averla colui che la prova.

  15. #240
    Opinionista L'avatar di Escolzia
    Data Registrazione
    10/08/16
    Messaggi
    3,961
    Citazione Originariamente Scritto da Magiostrina Visualizza Messaggio
    Chissà quante cose avrà da raccontare, e se le racconterà….

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •