Pagina 1 di 2 1 2 UltimaUltima
Risultati da 1 a 15 di 18

Discussione: Esperienze con le agenzie immobiliari

  1. #1
    hep L'avatar di Cornolio
    Data Registrazione
    28/09/04
    Località
    Milano
    Messaggi
    20,717

    Esperienze con le agenzie immobiliari

    I problemi con le agenzie li ho già avuti e superati, per fortuna, ma siccome pensavo di buttar giù un articolo con dei consigli ho pensato di chiedere come vi siete trovati quando avete comprato o venduto casa, se secondo vi quella quota che gli avete pagato era ragionevole o se a posteriori avreste volentieri fatto a meno.

    Io nei mesi scorsi ho venduto e comprato casa, nel primo caso senza pagare le spese di agenzia e risparmiando parecchio; nel secondo caso trovando una situazione complicata e un'agenzia parzialmente disonesta con la quale ho concordato una percentuale più bassa del dovuto, che ormai è quasi ovunque il 3%.

    Acquistando è quasi inevitabile avere un'agenzia, vendendo no, ma è molto difficile riuscire a farlo visto che il 90% delle persone che ti contattano sono agenzie che vogliono vendere il tuo immobile, spesso creando annunci meno efficaci di quelli che potrebbe fare il proprietario. Ma tanti si affidano. Io dovendomi invece affidare all'agenzia per la casa che ho acquistato ho rischiato di uscirmene senza casa e con un credito di €5.000 + penali che avrei dovuto lottare per riottenerli dal venditore pignorato che li aveva già incassati all'atto della proposta...

    Fun times


  2. #2
    la viaggiatrice L'avatar di dark lady
    Data Registrazione
    09/03/05
    Località
    On the road
    Messaggi
    45,739
    Urka. Come è finita?
    Io la casa che ho affittato attualmente l'ho trovata grazie all'agenzia e con loro mi sono trovata bene, quindi non posso lamentarmi. Ma mia sorella ha lavorato nel settore e se ne sentono di cotte e di crude.
    Membro del consiglio degli admin
    Corresponsabile dei rapporti con l'utenza
    Moderatore Salute, alimentazione, omeopatia
    Moderatore Chalet delle Rose


    Tempus fugit

    Salmone inside


    Ci sono novit�, ci sono notti che per niente al mondo perderei... e la curiosit�, e quello che ci porter�...

  3. #3
    Opinionista L'avatar di Escolzia
    Data Registrazione
    10/08/16
    Messaggi
    3,328
    Esperienza negativa sia nel vendere, che nell'acquistare, anzi in questo caso è stata negativissima, perché per poco non ho denunciato la titolare dell'agenzia.

  4. #4
    Opinionista
    Data Registrazione
    27/08/08
    Messaggi
    7,445
    Negativa , ho chiesto a varie agenzie di vendere il mio negozio , hanno portato clienti ma senza troppa convinzione... tanto per dare un'occhiata , si vede che avevano del tempo da perdere o cercavano l'affare . Si sa che noi piccoli imprenditori abbiamo sempre il cappio al collo e caliamo le braghe facilmente in caso di difficoltà . Abbiamo contattato l'agenzia più aggressiva della zona e ci ha portato il cliente , una scuola privata cercava un ambiente simile ed il mio locale essendo in zona scolastica poteva fare il caso giusto. Siamo arrivati fin davanti il notaio e sembrava essere fatta ma poi con una escamotage il cliente si è ritirato prima della firma del rogito , avevo notato un pò troppa aggressività da parte dell'agenzia come a costringere il cliente e non mi è piaciuto questo modo di fare ed infatti è andata male .
    Ritornando al mio negozio 400 metri su due piani in zona centrale l'ho venduto da me senza agenzie , ci ho rimesso perchè doveva essere il mio investimento per un futuro ma la crisi mi ha convinto di racimolare quello che era possibile e così mi sono liberato di un peso non indifferente.

  5. #5
    hep L'avatar di Cornolio
    Data Registrazione
    28/09/04
    Località
    Milano
    Messaggi
    20,717
    Non mi sorprende e mi fa sentire meno solo nelle mie disavventure, ma è incredibile che continuino a lavorare con metodi semi truffaldini perché "tanto se devi vendere casa devi affidarti ad una agenzia"

    Un aneddoto a riguardo, dove l'agenzia però non ha colpe: un mio amico cercava casa vicino ai suoi, una conoscente del palazzo (stesso cortile) accanto al loro vendeva, ma non si faceva trovare, non si riusciva a visitare casa, senza motivo. Un mese dopo appare il cartello vendesi messo dall'agenzia. Chiamano, si accordano, comprano, e regalano così in due €15.000 circa all'agenzia che non ha fatto assolutamente niente se non, immagino, rassicurare il venditore che per qualche motivo non si fidava a vendere a dei vicini di casa, conosciuti e amici da 40 anni e da due generazioni (tutti i nonni vivono o hanno vissuto lì).

    Citazione Originariamente Scritto da dark lady Visualizza Messaggio
    Urka. Come è finita?
    Io la casa che ho affittato attualmente l'ho trovata grazie all'agenzia e con loro mi sono trovata bene, quindi non posso lamentarmi. Ma mia sorella ha lavorato nel settore e se ne sentono di cotte e di crude.
    Con gli affitti sento dire che è diverso. Ora la casa nuova è sotto lavori quindi sto ancora con la mia fidanzata a casa sua, presa anni fa in affitto tramite agenzia. Non si è trovata male, anche se ha dovuto insistere per vedere la casa (ottimo affare peraltro). C'è da dire che un affitto è tipicamente meno impegnativo, oneroso e rischioso per entrambe le parti. Magari rischi di trovarti quello che devi sfrattare, ma non ci sono in ballo cifre a cinque zeri

    Io beh racconto. Sono lunghini, ma capirete leggendo che è stato un bel bordello...

    Casa venduta: quella di Milano. Inizialmente, non vivendo praticamente più lì, mi ero affidato ad un'agenzia che aveva già venduto due unità del palazzo ad un prezzo superiore al mq che si trova in zona, mi valutano la casa X e me la mettono con un'annuncio a X+€15.000. Dopo qualche settimana mi chiamano dicendomi che è arrivata un'offerta "molto interessante", vado a Milano apposta, sono X-€75.000 e me la menano che hanno portato altre persone che hanno valutato X-€100.000 la casa etc etc. Tecniche becere: chiamano gente interessata ad appartamenti diversi e gli fanno vedere il mio, chiaramente non lo vogliono e sparano basso una volta sollcitati a dire una cifra. Mi metto subito in posizione di guerra e inizio a verificare a contestare tutto, alzano l'offerta a X-€35.000, ma gli dico che è troppo poco, s'attaccassero. Nei mesi successivi ne sento di ogni, cercano di farmi prolungare il mandato con la scusa che avevamo concordato di abbassare marginalmente il prezzo cambiando le date nel contratto... Messi alle strette hanno pure cercato di giustificare la loro valutazione dicendo che l'avevano sbagliata e che la metratura andava riconsiderata. Semplicemente disonesti.
    Quindi nonostante fosse un grosso impegno andare più spesso a Milano per vendere la casa... Ho chiuso il loro mandato a scadenza e iniziato a venderla io. Sono stato contattato in circa 3 mesi da circa 40-50 agenzie e ho sentito ogni possibile tecnica di acquisizione del cliente possibile. Alcune di queste sono riuscite a strappare un appuntamento perché avevano "clienti interessati" e inevitabilmente molti volevano mandato esclusivo. A molti ho detto che prendono troppi soldi, che sono troppe le agenzie e che sono quasi tutti disonesti quindi è difficile distinguere quelli che lavorano bene perché dicono tutti le stesse cose. Non le ho mandate a dire.
    Alla fine 3-4 agenzie si sono arrese e hanno proposto di portare loro clienti senza chiedere a me una quota, a dimostrazione che per loro vale la pena anche solo prendere la quota di uno dei due e che quindi ci speculano senza vergogna. Nell'arco di 2-3 mesi è stato trovato l'acquirente, ma l'agente poi è sparito per problemi personali (si è poi sposato) e l'acquirente per caso ha trovato il mio numero sennò non vendevamo... Poi siamo andati a litigare tutti insieme dall'agenzia dell'agente assente e il titolare incazzato col mondo (e col suo dipendente, giustamente) era completamente fuori e stavamo per prenderci a parole.

    Alla fine la casa non valeva quanto detto dalla prima agenzia, ovviamente era una cifra alta per ingolosire e dare il mandato. Ho chiuso vendendo la casa ad una cifra poco superiore agli X-€35.000 offerti dal primo potenziale acquirente, ma ci ho risparmiato le spese di agenzia e quindi recuperato €12.000 circa. La casa comunque è stata venduta al 5% in più rispetto al prezzo di acquisto (era stata presa nel 2008, pre crisi), quindi sono rimasto soddisfatto anche se ci ho speso tante energie.

    Ma questo è niente rispetto a quella che ho acquistato

    Casa acquistata: viletta a schiera trovata settembre 2017, firmata proposta a ottobre, compromesso fissato a fine novembre e rogito fissato a luglio perché il proprietario lavora ancora e poi si trasferisce al sud. Chiedono inusualmente €45.000 a compromesso, ma vabbè.
    A novembre iniziano a saltare fuori problemi, "la casa ha un'ipoteca giudiziaria" dice l'agenzia, sarebbero circa €15.000 e basta tirare giù i relativi assegni al rogito, non un grosso problema, sennonché il proprietario dimostra dabbenaggine e disonestà: pensava di saldare i suoi debiti con l'assegno del compromesso, ignavo del fatto che al compromesso si fanno le visure. Nel frattempo incassa l'assegno della proposta.
    Nei due mesi successivi l'agenzia deliberatamente (questo lo abbiamo capito a posteriori) confonde le idee parlando di "debiti sulla casa", "un pignoramento e un'ipoteca giudiziaria", il compromesso slitta perché la situazione non è chiara.
    Fortunatamente il nostro notaio è molto bravo, a gennaio fa le relative visure, capisce la situazione e ci chiama. Ci sono due pignoramenti, nessuna ipoteca giudiziaria, e ci mette in allarme perché è complesso e rischioso acquistare un'abitazione in queste circostanze.
    Il compromesso allora per noi salta: non metto sul banco €45.000 per una casa pignorata e non c'è più fiducia verso il venditore. Si torna a trattare, la prima proposta è nulla per noi perché avrebbero dovuto dichiarare che c'erano delle pregiudiziali, noi dobbiamo prendere un avvocato per seguire la questione del cancellamento dei pignoramenti e quindi trattiamo il prezzo e proponiamo €10.000 in meno della proposta precedentemente accettata, chiudiamo a €6.000 in un memorabile incontro in cui lui sostiene che "anche lui ha avuto spese in più" (geometra per sistemare dettagli catastali e per la certificazione energetica) quindi per lui dovevamo pagarcele noi, con tutto che potevamo in tale sede chiedergli indietro i €5.000 più penali. Ma lui i soldi non li aveva, in ogni caso.
    La soluzione allora è fare un compromesso registrato considerando i €5.000 della proposta, senza aggiungere altri soldi. Il giorno del compromesso altro show con la moglie (erano cointestatari) del proprietario che si presenta con la carta d'identità scaduta (e dicendo "non è scaduta eh" quando la dà al notaio) e noi che scopriamo che nei pignoramenti si è inserita l'agenzia delle entrate (€5.000) con loro che cercano di venderci il fatto che sia arrivata "solo di recente" la cartella esattoriale (verrà fuori che è dall'estate), nonché... una ipoteca volontaria che complica molto la risoluzione dei pignoramenti perchè la banca i soldi li vuole subito e non si può fare una procedura di "deposito prezzo" con la quale i miei soldi sarebbero stati dal notaio fermi in attesa della cancellazione dei pignoramenti.
    Sono costretto a mangiare la faccia all'agente immobiliare (che ha l'età di mio padre e mi viene male) il quale giustifica il venditore e dice "lo davo per scontato", sebbene non fosse mai stato indicato in proposta o detto a voce in qualsivoglia circostanza. Ovviamente lo hanno negato consapevoli che sarebbe stata una complicanza che avrebbe potuto far saltare il banco, invece se lo scopri al compromesso sei già lì e si può procedere anche se ho minacciato di andarmene più volte, rassicurato solo dal notaio che mi ha spiegato come ovviare anche a questo problema.
    Dopo il compromesso andiamo in agenzia immobiliare a ritrattare la quota (da 3% al 2%) perché hanno chiaramente e deliberatamente omesso informazioni.
    Inizia allora la fase degli avvocati, il nostro si rende conto che l'avvocato del proprietario non sa niente di problematiche immobiliari e praticamente la deve seguire passo passo. A poche settimane dal rogito ci sono anche complicanze con i creditori perché non si fidano del venditore (dai?) e vogliono i soldi alla firma del rogito, chiedendomi di farmi privatamente carico dei debiti... Risolviamo anche questa coinvolgendo tutti in sede di rogito.
    Una settimana prima del rogito, consigliati dal notaio, chiediamo al venditore di rivedere casa, che non vediamo da mesi comunque, per delle misure. In quella ci chiede se può stare in casa dopo il rogito "perché non sa dove andare per i primi giorni" (falso), parliamo di un over 65 con un documentato problema di salute (non grave eh) che poteva tranquillamente barricarsi in casa e ciao. Gli chiariamo che se ne va il giorno del rogito come concordato o salta, e concordiamo una visita una sera due giorni prima del rogito. Ci presentiamo come d'accordo con l'agenzia, apre la moglie che farfuglia "sto male non potete entrare" e sbatte la porta. Dopo un paio di minuti esce incazzato il proprietario "vi avevo detto che non potevo, ho mandato una mail all'avvocato", ovviamente falso e insensato visto che ci eravamo sentiti al telefono... Alterco tra proprietario e il titolare dell'agenzia, ma poi entriamo ed effettivamente stanno facendo i bagagli.
    Il giorno del rogito eravamo in tredici e dura 4 ore, sostanzialmente tutto ok a parte qualche discussione, polemica e scenetta perché tra le altre cose il proprietario non aveva di che pagare l'agenzia (cosa che deve ancora fare) e il notaio per la cancellazione delle procedure di pignoramento (non i crediti, la trascrizione nei registri che costa cancellare, che è stata fatta solo la settimana scorsa). E c'era uno dei creditori nascosto dietro una colonna fuori dal notaio per sincerarsi che si facesse effettivamente il rogito. Invece l'avvocato del creditore presente ha passato tutto il tempo a prenderci in giro per aver comprato casa fuori città e a provarci con l'altra agente immobiliare nell'imbarazzo generale.

    Ora fortunatamente tutto è concluso, ovviamente ci sono più magagne in casa di quelle che mi sarei immaginato, ma è un po' la normalità.

    Con questa agenzia alla fine siamo in buoni rapporti, se non altro perché pur non avendo agito in modo trasparente hanno comunque lavorato per far concludere l'affare anche se hanno fatto più il gioco del venditore che alla fine non li ha pagati. Hanno sostanzialmente ammesso le loro colpe e non hanno fatto molte storie per la riduzione del loro onorario.

    Mi rendo conto che sia un enorme sfogo scusate, gli ultimi 12 mesi sono stati vagamente estenuanti.


  6. #6
    la viaggiatrice L'avatar di dark lady
    Data Registrazione
    09/03/05
    Località
    On the road
    Messaggi
    45,739
    Sono basita. Avete pure avuto una bella costanza ad andare avanti nonostante tutto. Io li avrei mandati a fanculo tutti quanti molto ma molto prima!
    Membro del consiglio degli admin
    Corresponsabile dei rapporti con l'utenza
    Moderatore Salute, alimentazione, omeopatia
    Moderatore Chalet delle Rose


    Tempus fugit

    Salmone inside


    Ci sono novit�, ci sono notti che per niente al mondo perderei... e la curiosit�, e quello che ci porter�...

  7. #7
    hep L'avatar di Cornolio
    Data Registrazione
    28/09/04
    Località
    Milano
    Messaggi
    20,717
    Anche la donna, in particolare quando durante le seconde trattative il venditore ha detto "tanto in tre mesi trovo qualcuno a cui venderla" quando in realtà secondo l'avvocato stava per andare all'asta e se fossimo stati un po' meno convinti della casa e un po' più stronzi avremmo lasciato che andasse all'asta e ci saremmo presentati poi per cercare di vincerla


  8. #8
    Eufonista L'avatar di BiO-dEiStA
    Data Registrazione
    22/02/10
    Località
    La terra delle tre stirpi
    Messaggi
    4,864
    Non sono solito servirmi di intermediari, ma qualche tempo fa sono stato interpellato come consulente di parte da uno che ha comprato casa tramite agenzia. In quel caso il mandato era chiarissimo e vincolato all'acquisto a un massimo prefissato, la casa era già stata esaminata con cura per cui non ci sono state sorprese.
    Nel tuo caso il comportamento disonesto delle agenzie è stato lampante; bisognerebbe sapere quali accordi hai preso con loro nero su bianco, perché più sono generici e più invogliano a forzare la mano. Se ci possono provare senza conseguenze è facile che lo facciano, e se qualcuno ci casca tanto di guadagnato per loro. Il notaio, che tu definisci "molto bravo", non ha fatto altro che il suo dovere, perché è responsabilità sua personale verificare prima del rogito e poi dichiarare nell'atto se sull'immobile insistono ipoteche o altri gravami.
    Citazione Originariamente Scritto da Ned Flanders Visualizza Messaggio
    Sono stato tanto...ma tanto Laurina, lontano dal Signore: Ne ho combinate di cotte e di crude. Ti basti sapere soltanto questo....

  9. #9
    Opinionista
    Data Registrazione
    07/10/10
    Località
    roma
    Messaggi
    1,151
    france': ma che fai di lavoro: il pescatore? l'amo l'hai lanciato, ma io sono il pesce che non abbocca. (finché si parla di nazismo...)
    (cmq se mi permetti mi dispiace che t'abbiano creato difficoltà. ma se permetti ti dico anche che al peggio non c'è mai fine. hai poi risolto "positivamente"?).
    Ultima modifica di sandor; 12-11-2018 alle 08:45

  10. #10
    tambreet L'avatar di ruotolo stons
    Data Registrazione
    19/10/18
    Località
    terra plana
    Messaggi
    328
    scarsa simpatia per i dipendenti, addestrati ad essere rapaci, si salvano come al solito le donne, nella mia scala personale dei rompi... sono superati solo dalle compagnie telefoniche e internettiane (dove il livello di manipolazione è mostruoso)

  11. #11
    Opinionista
    Data Registrazione
    07/10/10
    Località
    roma
    Messaggi
    1,151
    invece che fare da contro/canto potresti rendere quanto meno "abbastanza comprensibile" quello che scrivi...

  12. #12
    hep L'avatar di Cornolio
    Data Registrazione
    28/09/04
    Località
    Milano
    Messaggi
    20,717
    Citazione Originariamente Scritto da BiO-dEiStA Visualizza Messaggio
    Non sono solito servirmi di intermediari, ma qualche tempo fa sono stato interpellato come consulente di parte da uno che ha comprato casa tramite agenzia. In quel caso il mandato era chiarissimo e vincolato all'acquisto a un massimo prefissato, la casa era già stata esaminata con cura per cui non ci sono state sorprese.
    Nel tuo caso il comportamento disonesto delle agenzie è stato lampante; bisognerebbe sapere quali accordi hai preso con loro nero su bianco, perché più sono generici e più invogliano a forzare la mano. Se ci possono provare senza conseguenze è facile che lo facciano, e se qualcuno ci casca tanto di guadagnato per loro. Il notaio, che tu definisci "molto bravo", non ha fatto altro che il suo dovere, perché è responsabilità sua personale verificare prima del rogito e poi dichiarare nell'atto se sull'immobile insistono ipoteche o altri gravami.
    Naturalmente rientrava nelle sue competenze, ma ha speso molto tempo, sia telefonicamente che in studio, a spiegarci nel dettaglio come consigliava di comportarci e quali procedure avremmo potuto fare per ovviare ai problemi e per stare più tranquilli. Conosco professionisti che si limitano al compitino, facendo il loro dovere nei minimi termini, lei è stata molto proattiva e se avessimo avuto un altro notaio penso che ci saremmo solo incartati ulteriormente

    Citazione Originariamente Scritto da sandor Visualizza Messaggio
    france': ma che fai di lavoro: il pescatore? l'amo l'hai lanciato, ma io sono il pesce che non abbocca. (finché si parla di nazismo...)
    (cmq se mi permetti mi dispiace che t'abbiano creato difficoltà. ma se permetti ti dico anche che al peggio non c'è mai fine. hai poi risolto "positivamente"?).
    non ho capito

    comunque sì, finalmente sono state cancellate le scritture che rimanevano sulla casa ormai di mia proprietà (i pignoramenti estinti da crediti, ma visibili con una visura), abbiamo dovuto aspettare quasi tre mesi che tirasse fuori 600€ dal centinaio di migliaia che gli rimanevano dopo i debiti...


  13. #13
    straniera L'avatar di nahui
    Data Registrazione
    05/03/09
    Località
    in una nuvola di smog
    Messaggi
    18,577
    Nelle agenzie immobiliari devi entrare con le mutande di ferro
    Non ho avuto buone esperienze, da compratrice. La crisi del mercato immobiliare li ha resi rapaci ed affamati, cercano di concludere l'affare a tutti i costi, con stime al ribasso se vendi, scarsa trasparenza se compri. Spesso mi sono capitati ragazzetti a cui avranno fatto una cinquantina di ore di formazione e fatto comprare un vestito blu alla Rinascente prima di buttarli nell'arena, se non avessi avuto una specifica competenza in materia avrei preso delle sole pazzesche. Se non hai un notaio serio ed onesto alle spalle, per fare tutti i controlli e visure prima del preliminare, ti rovinano. Per quanto riguarda la provvigione, trovo assurdo che per importi inferiori ad una certa cifra, quelli che occorrono per comprare un garage ad esempio, alcune agenzie prendano un fisso, che finisce con l'essere spropositato rispetto al valore effettivo della transazione.

  14. #14
    Opinionista L'avatar di Escolzia
    Data Registrazione
    10/08/16
    Messaggi
    3,328
    Ho avuto problemi anche affittando casa attraverso agenzia, mi ero rivolta al fidanzato di una mia ex cara amica.
    Non entro nei particolari, io stupidamente mi fidavo totalmente di questa persona, che in accordo con gli inquilini attraverso documenti volutamente fotocopiati male hanno fatto una mezza truffa, di cui mi sono accorta per caso molto tempo dopo, quando la casa era stata liberata e venduta.
    Ha ragione Cornolio dicendo che è meglio fare da soli, anche se è un dispendio di energie e tempo notevoli.

  15. #15
    hep L'avatar di Cornolio
    Data Registrazione
    28/09/04
    Località
    Milano
    Messaggi
    20,717
    Citazione Originariamente Scritto da nahui Visualizza Messaggio
    Spesso mi sono capitati ragazzetti a cui avranno fatto una cinquantina di ore di formazione e fatto comprare un vestito blu alla Rinascente prima di buttarli nell'arena
    Quanta verità cazzo

    Citazione Originariamente Scritto da Escolzia Visualizza Messaggio
    Ho avuto problemi anche affittando casa attraverso agenzia, mi ero rivolta al fidanzato di una mia ex cara amica.
    Non entro nei particolari, io stupidamente mi fidavo totalmente di questa persona, che in accordo con gli inquilini attraverso documenti volutamente fotocopiati male hanno fatto una mezza truffa, di cui mi sono accorta per caso molto tempo dopo, quando la casa era stata liberata e venduta.
    Ha ragione Cornolio dicendo che è meglio fare da soli, anche se è un dispendio di energie e tempo notevoli.
    Sì voglio dire, dipende. Parliamo di una cifra che per i comuni mortali si aggira normalmente dai €6.000 ai €15.000 e dall'altra parte di uno sbattimento piuttosto importante, soprattutto se si devono rispettare delle tempistiche (per acquistare o per mantenere i benefici della prima casa) e se si ha un lavoro che impedisce di liberarsi almeno per le 18.00 per fare entrare la gente a veder casa. Ma la rottura di scatole sono le agenzie che ti tartassano, ricevevo in media 4-5 chiamate al giorno da agenzie diverse il primo periodo in cui ho messo l'annuncio, poi 1-2 al giorno tra nuove e vecchie che controllavano se per caso avevo cambiato idea e volevo dare mandato proprio a loro che sono bravissimi.
    Pareva un reality.
    In ogni caso vale assolutamente la pena, in caso di acquisto meglio rivolgersi subito ad un notaio che dovrà occuparsi dei relativi controlli "che dovrebbe fare l'agenzia". Purtroppo molti pensano che l'agenzia dia una qualche garanzia e molti altri immagino non abbiano voglia di stare al telefono a dire no a mezza città.

    Comunque la realtà è che io ho venduto tramite agenzia, ma come dicevo senza pagargli niente, perché tra le decine di agenzie ce ne erano almeno 4-5 disponibili a portare clienti senza farsi pagare da me (e non le ho neanche accettate tutte, alcune mi puzzavano). Naturalmente in questo caso l'agenzia "non lavorava per me" nel senso che chiaramente anche in trattativa fa più il gioco dell'acquirente, ma io me lo aspetto e mi comporto di conseguenza. In questo modo sono riuscito a organizzare, lasciando le chiavi al bar sotto casa, di non venire a Milano ogni volta ma lasciandoli entrare chiedendomi l'appuntamento via messaggio e riportando le chiavi al bar.


Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •