Pagina 5 di 8 PrimaPrima 1 2 3 4 5 6 7 8 UltimaUltima
Risultati da 61 a 75 di 107

Discussione: Giochiamo al Caviardage

  1. #61
    Smuack
    Pi-ciuk
    Smuack
    rat-ta-ta-rat-tatatata-rat-ta
    aaaahghhhh
    ta-pim
    sweeeeeee
    tok
    smuack
    pi-ciuck
    smuack
    slurp
    ta-rat-tatat
    slurp
    AHHH
    nooooooooooooooooooooo
    ta-pum.
    .......
    cra-cra-cra
    splash
    wroom
    bang

  2. #62
    Sovrana di Bellezza L'avatar di ReginaAutunno
    Data Registrazione
    01/05/19
    Messaggi
    897
    L'argentea luna
    veglia di notte sulla terra.
    Essa vede dall'alto
    sia la guerra che la pace
    e con i suoi raggi simili
    a fili di seta bianca
    parteggia per quest'ultima
    con il dolce balsamo
    della sua soave luce d'alabastro.
    Corteggiata da l'aure e dagli amori, siede sul trono de la siepe ombrosa, bella regina dè fioriti odori, in colorita maestà la rosa
    CLAUDIO ACHILLINI

  3. #63
    la viaggiatrice L'avatar di dark lady
    Data Registrazione
    09/03/05
    Località
    On the road
    Messaggi
    48,685
    Citazione Originariamente Scritto da restodelcarlino Visualizza Messaggio
    Smuack
    Pi-ciuk
    Smuack
    rat-ta-ta-rat-tatatata-rat-ta
    aaaahghhhh
    ta-pim
    sweeeeeee
    tok
    smuack
    pi-ciuck
    smuack
    slurp
    ta-rat-tatat
    slurp
    AHHH
    nooooooooooooooooooooo
    ta-pum.
    .......
    cra-cra-cra
    splash
    wroom
    bang
    Particolare, ma non hai preso parole dal testo indicato...
    Qui si tratta di vivere, non di arrivare primo, e al diavolo il destino

  4. #64
    la viaggiatrice L'avatar di dark lady
    Data Registrazione
    09/03/05
    Località
    On the road
    Messaggi
    48,685
    Citazione Originariamente Scritto da ReginaAutunno Visualizza Messaggio
    L'argentea luna
    veglia di notte sulla terra.
    Essa vede dall'alto
    sia la guerra che la pace
    e con i suoi raggi simili
    a fili di seta bianca
    parteggia per quest'ultima
    con il dolce balsamo
    della sua soave luce d'alabastro.
    Wow!
    Qui si tratta di vivere, non di arrivare primo, e al diavolo il destino

  5. #65
    la viaggiatrice L'avatar di dark lady
    Data Registrazione
    09/03/05
    Località
    On the road
    Messaggi
    48,685
    Forse un giorno tornerò,
    ma ora devo partire.
    Avverto un desiderio di guerra
    una collera viva
    che brucia tra di noi
    Pronti a compiere
    una brutale carneficina
    Mentre la luna
    d’arrgento vivo
    dall’alto ci osserva
    con un pessimismo tenerissimo
    Qui si tratta di vivere, non di arrivare primo, e al diavolo il destino

  6. #66
    Citazione Originariamente Scritto da dark lady Visualizza Messaggio
    Particolare, ma non hai preso parole dal testo indicato...
    non avevo capito che il gioco consisteva nel prendere anche parole e non solo "ispirazione"

    sorry e fine di una promettente (???) carriera di poeta estemporaneo

  7. #67
    la viaggiatrice L'avatar di dark lady
    Data Registrazione
    09/03/05
    Località
    On the road
    Messaggi
    48,685
    Citazione Originariamente Scritto da restodelcarlino Visualizza Messaggio
    non avevo capito che il gioco consisteva nel prendere anche parole e non solo "ispirazione"

    sorry e fine di una promettente (???) carriera di poeta estemporaneo
    ahahaha!
    Ma figurati tranquillo. Puoi sempre farne un altro, o provare il prossimo.
    Il gioco consiste prendere delle parole all'interno del testo e utilizzarle per un proprio componimento. Che non necessariamente deve c'entrare qualcosa con il testo stesso, sono solo le parole che contano.
    Qui si tratta di vivere, non di arrivare primo, e al diavolo il destino

  8. #68
    Citazione Originariamente Scritto da dark lady Visualizza Messaggio
    Il gioco consiste prendere delle parole all'interno del testo e utilizzarle per un proprio componimento. Che non necessariamente deve c'entrare qualcosa con il testo stesso, sono solo le parole che contano.
    sballato 100%: l'esatto contrario

  9. #69
    ????? ???????????? L'avatar di Pazza_di_Acerra
    Data Registrazione
    09/12/09
    Località
    Sul pianeta Terra
    Messaggi
    14,237
    Citazione Originariamente Scritto da restodelcarlino Visualizza Messaggio
    Smuack
    Pi-ciuk
    Smuack
    rat-ta-ta-rat-tatatata-rat-ta
    aaaahghhhh
    ta-pim
    sweeeeeee
    tok
    smuack
    pi-ciuck
    smuack
    slurp
    ta-rat-tatat
    slurp
    AHHH
    nooooooooooooooooooooo
    ta-pum.
    .......
    cra-cra-cra
    splash
    wroom
    bang
    Diciamo che è la "Fontana malata" di Palazzeschi in versione porno...
    semel in anno licet insanire, cotidie melius

  10. #70
    Opinionista L'avatar di King Kong
    Data Registrazione
    05/07/17
    Messaggi
    632
    Brava ReginaAutunno e brava dark lady. L'esercizio porta a risultati sempre migliori.
    A questo giro devo passare, sono in ferie e mi manca il tempo necessario. 😅 Buon proseguimento a tutti.

  11. #71
    Sovrana di Bellezza L'avatar di ReginaAutunno
    Data Registrazione
    01/05/19
    Messaggi
    897
    Grazie King! Ti aspettiamo!
    Corteggiata da l'aure e dagli amori, siede sul trono de la siepe ombrosa, bella regina dè fioriti odori, in colorita maestà la rosa
    CLAUDIO ACHILLINI

  12. #72
    Eufonista L'avatar di BiO-dEiStA
    Data Registrazione
    22/02/10
    Località
    La terra delle tre stirpi
    Messaggi
    5,096
    Abbandonati al patetico dissolvimento nella luce della luna,
    al latte brutale che nutre la guerra, benedetta dispensatrice
    di pessimismo e rancori nei gorghi delle trincee nemiche.
    Poveretti in agguato fra i soavi traccianti delle mitragliatrici,
    balsami d'argento che cercano la fronte delle sentinelle,
    perle per i lussuosi equipaggi di un imperatore dalla bocca eloquente,
    che alle pattuglie prodigava inutili antidoti al nichilismo,
    mentre il patriota lontano, nel bel mezzo della carneficina,
    anche restando vivo si ritroverà pazzo o mutilato.
    Citazione Originariamente Scritto da Ned Flanders Visualizza Messaggio
    Sono stato tanto...ma tanto Laurina, lontano dal Signore: Ne ho combinate di cotte e di crude. Ti basti sapere soltanto questo....

  13. #73
    Opinionista
    Data Registrazione
    30/04/19
    Messaggi
    328
    Non preoccuparti
    è solo un desiderio pazzo
    di brutale carneficina
    Cantava a me la Luna:
    "dimentica"

  14. #74
    Opinionista L'avatar di King Kong
    Data Registrazione
    05/07/17
    Messaggi
    632
    Va bene, questa volta propongo io ...


    Un uomo nato a Venezia da poveri parenti, senza beni di fortuna e senza nessuno di que' titoli che nelle città distinguono le famiglie dalle ordinarie del popolo, ma educato, come piacque a Dio, nella guisa di quelli che sono destinati a tutt'altro fuorché a mestieri coltivati dal volgo, ebbe la disgrazia, nell'età di ventisett'anni, di incorrere nell'indignazione del governo; e, nell'età di vent'otto, ebbe la fortuna di fuggire dalle sacre mani di quella giustizia, della quale non soffriva di buona voglia il castigo. Fortunato è quel reo che può in pace soffrire la pena che meritò, aspettandone il termine con rassegnata pazienza; infelice è l'altro che, dopo aver errato, non ha il coraggio di compensare le sue colpe e cancellarle, soccombendo puntualmente alla sua condanna. Questo veneziano era un intollerante; fuggì, malgrado che avesse preveduto che, fuggendo, si esponea al rischio di perdere la vita, della quale senza la libertà non sapea qual uso fare; e forse egli non ragionò tanto, ma fuggì ascoltando solamente, come fanno i più vili animali, la semplice voce della natura. Se quel governo, dalla disciplina del quale egli fuggia, avesse voluto, l'avrebbe sicuramente fatto arrestare in viaggio, ma non se ne curò e lasciò in tal guisa che il mal avveduto giovine andasse ad esperimentare che, per vaghezza di libertà, l'uomo si espone spesso a vicende assai più crudeli di una passaggera schiavitù. Un prigioniero che fugge non sveglia mai nella mente che il condannò sentimento d'ira, ma bensì di pietà, poiché fuggendo accresce, cieco, i propri mali, rinunzia al bene del proprio ristabilimento in patria, e resta reo, com'era avanti che cominciasse ad espiare il suo delitto.

    Questo veneziano, in somma, in preda del fuoco della sua età, uscì dello Stato per la via più lunga, poiché sapea che la più corta è per lo più fatale a chi fugge, ed andò a Monaco in Baviera, dove stette un mese per ristabilirsi in salute e provvedersi di denaro e di onesto equipaggio, e poi, attraversando la Svevia, l'Alsazia, la Lorena e la Ciampagna, giunse a Versailles il giorno 5 di Gennaio dell'anno 1757, mezz'ora avanti che il fanatico Damien desse la coltellata al re Luigi XV di felice memoria.

    Quest'uomo, divenuto avventuriere per forza, poiché tale è chiunque va non ricco pel mondo in disgrazia della sua patria, provò in Parigi i straordinari favori della fortuna e ne abusò. Passò in Olanda, dove condusse a fine affari che gli produssero rilevanti somme, che consumò; ed andò poi in Inghilterra, dove una malnata passione gli fe' quasi perdere il cervello e la vita. Lasciò l'Inghilterra nell'anno 1764, e per la Fiandra francese entrò ne' Paesi Bassi austriaci, passò il Reno, e per il Vesel entrò in Vestfalia, scorse i paesi di Annover e di Brunsvich, e giunse per Magdeburgo a Berlino, capitale del Brandeburgo. In due mesi che vi soggiornò, e nei quali si abboccò due volte col re Federico, grazia che facilmente S. M. accorda a tutti que' forastieri che gliela dimandano per iscritto, conobbe che servendo quel re non avea luogo di sperar gran fortuna, onde partì con un servo e con un lorenese ben istrutto nelle matematiche, che prese seco in qualità di suo segretario: avend'egli intenzione di andar a cercar fortuna in Russia, un uomo tale gli era necessario. Si fermò egli pochi giorni a Danzica, pochi in Königsberg capitale della Russia ducale, e costeggiando il mar Baltico giunse in Mitavia capitale della Curlandia, dove passò un mese, molto onorato dall'illustre duca Gio. Ernesto de Birhen, a spese del quale egli scorse tutte le miniere di ferro del ducato; onde partì poi generosamente ricompensato, attesoché egli suggerì a quel sovrano e dimostrò i modi di stabilire in quelle utilissimi miglioramenti. Lasciata la Curlandia, si fermò poco in Livonia, scorse la Carelia e l'Estonia e tutte quelle provincie, ed arrivò nell'Ingria a Pietroburgo, dove avrebbe trovato quella fortuna che
    Aut hic aut nullubi

  15. #75
    la viaggiatrice L'avatar di dark lady
    Data Registrazione
    09/03/05
    Località
    On the road
    Messaggi
    48,685
    Grande King Kong!! Appena riesco mi cimento
    Qui si tratta di vivere, non di arrivare primo, e al diavolo il destino

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •