Pagina 1 di 3 1 2 3 UltimaUltima
Risultati da 1 a 15 di 32

Discussione: Il piede in due scarpe

  1. #1
    la viaggiatrice L'avatar di dark lady
    Data Registrazione
    09/03/05
    Località
    On the road
    Messaggi
    47,772

    Il piede in due scarpe

    Argomento scottante e che suscita sempre polemiche: gli amanti. Le relazioni extraconiugali.
    Non parlo però di giudizi nel merito, la mia domanda è più che altro questa: come si riesce a tenere in piedi più di una relazione in contemporanea? Mi fa specie la vicenda di una mia conoscente che da qualche mese si è trovata un amante e vive situazioni paradossali, tipo l'ultima è stata andare al compleanno dell'amante (presente anche la moglie di lui) con suo marito. Ma poi rischia continuamente di farsi beccare... una situazione che mi stressa solo sentendone parlare, credo che non sarei mai capace di viverla. Fatico già a gestirne una sola alla volta, di relazione. Due in contemporanea mi ucciderebbe.
    Voi avete mai provato? Ce l'avete fatta?
    Membro del consiglio degli admin
    Corresponsabile dei rapporti con l'utenza
    Moderatore Salute, alimentazione, omeopatia
    Moderatore Chalet delle Rose


    Tempus fugit

    Salmone inside


    Ci sono novit�, ci sono notti che per niente al mondo perderei... e la curiosit�, e quello che ci porter�...

  2. #2
    Posh&Rebel L'avatar di efua
    Data Registrazione
    07/12/11
    Località
    In un interminabile viaggio
    Messaggi
    11,532
    Magari lo sfiorare di farsi beccare le fa salire l’adrenalina e le pulsa di più la pisella, che ne sai Dark
    Pure l’andare alla festa di lui, con la presenza degli ufficiali magari è una componente che eccita entrambi
    La mente umana è contorta
    O forse semplice?
    Io ho capito che se mi sto quieta
    Faccio meglio
    La vita è come la fresella
    Se è troppo tosta, sponzala
    By Casa Surace

  3. #3
    Opinionista L'avatar di Escolzia
    Data Registrazione
    10/08/16
    Messaggi
    4,077
    Citazione Originariamente Scritto da dark lady Visualizza Messaggio
    Argomento scottante e che suscita sempre polemiche: gli amanti. Le relazioni extraconiugali.
    Non parlo però di giudizi nel merito, la mia domanda è più che altro questa: come si riesce a tenere in piedi più di una relazione in contemporanea? Mi fa specie la vicenda di una mia conoscente che da qualche mese si è trovata un amante e vive situazioni paradossali, tipo l'ultima è stata andare al compleanno dell'amante (presente anche la moglie di lui) con suo marito. Ma poi rischia continuamente di farsi beccare... una situazione che mi stressa solo sentendone parlare, credo che non sarei mai capace di viverla. Fatico già a gestirne una sola alla volta, di relazione. Due in contemporanea mi ucciderebbe.
    Voi avete mai provato? Ce l'avete fatta?
    Una situazione così non mi è mai capitata, ma non credo che riuscirei a reggerla deve essere stancante stare attenti al minimo dettaglio per evitare guai. Mi chiedo se la tua conoscente spera in un eventuale futuro con questo uomo, oppure è solo un gioco

  4. #4
    la viaggiatrice L'avatar di dark lady
    Data Registrazione
    09/03/05
    Località
    On the road
    Messaggi
    47,772
    Citazione Originariamente Scritto da Escolzia Visualizza Messaggio
    Una situazione così non mi è mai capitata, ma non credo che riuscirei a reggerla deve essere stancante stare attenti al minimo dettaglio per evitare guai. Mi chiedo se la tua conoscente spera in un eventuale futuro con questo uomo, oppure è solo un gioco
    Quello non lo so, perché non siamo così in confidenza.
    Comunque neppure io riuscirei a reggere una cosa simile. Sebbene mi guardi bene dal giudicare chi lo fa.
    Membro del consiglio degli admin
    Corresponsabile dei rapporti con l'utenza
    Moderatore Salute, alimentazione, omeopatia
    Moderatore Chalet delle Rose


    Tempus fugit

    Salmone inside


    Ci sono novit�, ci sono notti che per niente al mondo perderei... e la curiosit�, e quello che ci porter�...

  5. #5
    Opinionista L'avatar di Escolzia
    Data Registrazione
    10/08/16
    Messaggi
    4,077
    Citazione Originariamente Scritto da dark lady Visualizza Messaggio
    Quello non lo so, perché non siamo così in confidenza.
    Comunque neppure io riuscirei a reggere una cosa simile. Sebbene mi guardi bene dal giudicare chi lo fa.
    Nemmeno io mi permetto di esprimere un giudizio, la mia era solo una curiosità per comprendere meglio la situazione.

  6. #6
    Opinionista L'avatar di axeUgene
    Data Registrazione
    17/04/10
    Località
    sotto una quercia nana in zona Porta Genova
    Messaggi
    15,415
    Citazione Originariamente Scritto da dark lady Visualizza Messaggio
    Argomento scottante e che suscita sempre polemiche: gli amanti. Le relazioni extraconiugali.
    Non parlo però di giudizi nel merito, la mia domanda è più che altro questa: come si riesce a tenere in piedi più di una relazione in contemporanea? Mi fa specie la vicenda di una mia conoscente che da qualche mese si è trovata un amante e vive situazioni paradossali, tipo l'ultima è stata andare al compleanno dell'amante (presente anche la moglie di lui) con suo marito. Ma poi rischia continuamente di farsi beccare... una situazione che mi stressa solo sentendone parlare, credo che non sarei mai capace di viverla. Fatico già a gestirne una sola alla volta, di relazione. Due in contemporanea mi ucciderebbe.
    Voi avete mai provato? Ce l'avete fatta?
    io no, anche se sono spesso stato il "terzo";
    ad essere razionali, la domanda dovrebbe essere invertita, visto che difficilmente un partner assolve a tutte le esigenze da solo; la "fatica" è dovuta proprio a tutte le inibizioni sociali della circostanza di coppia, e te lo dice uno fedelissimo, che ai si sognerebbe di tradire, almeno per ora; ma a 56 anni difficilmente si cambia...

    poi, credo che in molte circostanze intervenga l'esigenza di liberarsi di quei vincoli all'identità che si creano in coppia, perché il partner e quel modulo sono una gabbia e una protezione al tempo stesso; da un lato una sicurezza, dall'altro una limitazione, che può essere sentita come iniqua, senza per questo generare la decisione di rompere;

    e si può dare l'esigenza vitale di una scarica di adrenalina, di volitività, di spirito vitale che può esser venuto meno nella coppia;
    più si è educati alle "regole", più la trasgressione diventa in sé un contenuto, pregiato, significante per la propria identità, affermativa;
    poi, a volte il rischio di farsi beccare è corso consapevolmente, per delegare al destino una scelta che non si vuol compiere razionalmente; succede spessissimo, anche in circostanze diverse; scegliere è difficile, e se il desiderio come legittimazione non fa parte della cultura di una persona, si delega al "caso", che caso non è, ma almeno media il momento razionale che costa fatica;

    un po' come quelli che si fanno lasciare, trascurano il partner scaricando su quello la decisione.
    c' del lardo in Garfagnana

  7. #7
    la viaggiatrice L'avatar di dark lady
    Data Registrazione
    09/03/05
    Località
    On the road
    Messaggi
    47,772
    Ma io non contesto chi tradisce o le sue motivazioni. Solo mi chiedo come sostenere lo stress di una simile scelta.
    E' vero, ad alcuni piace proprio il brivido della trasgressione. Personalmente lo vivrei solo come uno stress.

    Io comunque ho una natura monogama. Sono poligama solo coi felini
    Anche perché per me "una coppia è già una folla". Star dietro a una persona è già impegnativo. Più di una in contemporanea è insostenibile
    Membro del consiglio degli admin
    Corresponsabile dei rapporti con l'utenza
    Moderatore Salute, alimentazione, omeopatia
    Moderatore Chalet delle Rose


    Tempus fugit

    Salmone inside


    Ci sono novit�, ci sono notti che per niente al mondo perderei... e la curiosit�, e quello che ci porter�...

  8. #8
    Opinionista L'avatar di axeUgene
    Data Registrazione
    17/04/10
    Località
    sotto una quercia nana in zona Porta Genova
    Messaggi
    15,415
    Citazione Originariamente Scritto da dark lady Visualizza Messaggio
    Ma io non contesto chi tradisce o le sue motivazioni. Solo mi chiedo come sostenere lo stress di una simile scelta.
    E' vero, ad alcuni piace proprio il brivido della trasgressione. Personalmente lo vivrei solo come uno stress.
    certo che è stressante; evidentemente, la pulsione a trasgredire deve essere potentissima per sostenere quello stress; il che, verosimilmente, dovrebbe segnalare che la regola trasgredita porta in sé un contenuto davvero opprimente, a prescindere dalla qualità della relazione tradita;

    la domanda che poni è utile se spinge a comprendere il tipo di investimento che si compie in quel tradimento e i suoi motivi;
    io vedo due generali tendenze, che possono essere compresenti:
    a) la reazione all'indifferenza sopraggiunta nella coppia, come polemica nei confronti del partner;
    b) la reazione alla regola, come rapporto con la propria educazione e ruolo;

    in entrambi i casi, se ci si è accontentati, per ingenuità, paura, opportunismo, e si è ancora vivi, è facilissimo cercare altro come l'ossigeno; prova per un momento a immaginare quante cose non ti dicono le persone in coppia da molto tempo che conosci, guarda i loro sguardi, guardali insieme; poi mi dici.
    c' del lardo in Garfagnana

  9. #9
    la viaggiatrice L'avatar di dark lady
    Data Registrazione
    09/03/05
    Località
    On the road
    Messaggi
    47,772
    Citazione Originariamente Scritto da axeUgene Visualizza Messaggio
    certo che è stressante; evidentemente, la pulsione a trasgredire deve essere potentissima per sostenere quello stress; il che, verosimilmente, dovrebbe segnalare che la regola trasgredita porta in sé un contenuto davvero opprimente, a prescindere dalla qualità della relazione tradita;

    la domanda che poni è utile se spinge a comprendere il tipo di investimento che si compie in quel tradimento e i suoi motivi;
    io vedo due generali tendenze, che possono essere compresenti:
    a) la reazione all'indifferenza sopraggiunta nella coppia, come polemica nei confronti del partner;
    b) la reazione alla regola, come rapporto con la propria educazione e ruolo;

    in entrambi i casi, se ci si è accontentati, per ingenuità, paura, opportunismo, e si è ancora vivi, è facilissimo cercare altro come l'ossigeno; prova per un momento a immaginare quante cose non ti dicono le persone in coppia da molto tempo che conosci, guarda i loro sguardi, guardali insieme; poi mi dici.
    Ma sicuramente le motivazioni sono quelle che elenchi tu. Come ti ho detto non disquisisco su quelle.
    Alla fine ne conosco diverse di persone che tradiscono, e dietro ci sono sempre dei disagi nella coppia.
    Membro del consiglio degli admin
    Corresponsabile dei rapporti con l'utenza
    Moderatore Salute, alimentazione, omeopatia
    Moderatore Chalet delle Rose


    Tempus fugit

    Salmone inside


    Ci sono novit�, ci sono notti che per niente al mondo perderei... e la curiosit�, e quello che ci porter�...

  10. #10
    Opinionista L'avatar di axeUgene
    Data Registrazione
    17/04/10
    Località
    sotto una quercia nana in zona Porta Genova
    Messaggi
    15,415
    Citazione Originariamente Scritto da dark lady Visualizza Messaggio
    Ma sicuramente le motivazioni sono quelle che elenchi tu. Come ti ho detto non disquisisco su quelle.
    Alla fine ne conosco diverse di persone che tradiscono, e dietro ci sono sempre dei disagi nella coppia.
    ecco, il disagio che porta al tradimento, anziché a lasciare, secondo me è la "vendetta" quando emerge un originario essersi accontentati, da parte dell'altro, ma anche di se stessi;

    quando questa realtà emerge nel quotidiano, con comportamenti di trascuratezza, disistima, il sentimento di auto-svalutazione per il fatto di trovarsi imprigionati in una circostanza del genere è troppo potente, e anche molto rimosso, perché dolorosissimo;
    e la reazione è cercare altrove il proprio valore, ma con lo sgarro nei confronti del partner, con tutte le altre complicazioni psicologiche di dipendenza, bassa autostima, ecc... per cui si resta comunque in quella relazione.
    c' del lardo in Garfagnana

  11. #11
    la viaggiatrice L'avatar di dark lady
    Data Registrazione
    09/03/05
    Località
    On the road
    Messaggi
    47,772
    Citazione Originariamente Scritto da axeUgene Visualizza Messaggio
    ecco, il disagio che porta al tradimento, anziché a lasciare, secondo me è la "vendetta" quando emerge un originario essersi accontentati, da parte dell'altro, ma anche di se stessi;

    quando questa realtà emerge nel quotidiano, con comportamenti di trascuratezza, disistima, il sentimento di auto-svalutazione per il fatto di trovarsi imprigionati in una circostanza del genere è troppo potente, e anche molto rimosso, perché dolorosissimo;
    e la reazione è cercare altrove il proprio valore, ma con lo sgarro nei confronti del partner, con tutte le altre complicazioni psicologiche di dipendenza, bassa autostima, ecc... per cui si resta comunque in quella relazione.
    Vero, una situazione che noto in diverse coppie di miei conoscenti o amici.
    Il problema è che se una coppia non riesce a reinventarsi in qualche modo prima o poi in queste dinamiche ci si cade, a meno di non avere la forza di darci un taglio.
    Membro del consiglio degli admin
    Corresponsabile dei rapporti con l'utenza
    Moderatore Salute, alimentazione, omeopatia
    Moderatore Chalet delle Rose


    Tempus fugit

    Salmone inside


    Ci sono novit�, ci sono notti che per niente al mondo perderei... e la curiosit�, e quello che ci porter�...

  12. #12
    Posh&Rebel L'avatar di efua
    Data Registrazione
    07/12/11
    Località
    In un interminabile viaggio
    Messaggi
    11,532
    Come disse un mio amico: “l’importante è non esagerare”

    Non credo si tratti di “vendetta”, quanto proprio di constatare che non si è proprio completamente morti
    Ho percorso a lungo una via dolorosissima di constatazione di cose che l’altro nemmeno ha visto
    E non sono propriamente una che le cose non le dice
    Ho sfiducia nel genere maschile ed umano in genere
    Mi farebbe fatica pure cercarmi un amante
    La vita è come la fresella
    Se è troppo tosta, sponzala
    By Casa Surace

  13. #13
    la viaggiatrice L'avatar di dark lady
    Data Registrazione
    09/03/05
    Località
    On the road
    Messaggi
    47,772
    Citazione Originariamente Scritto da efua Visualizza Messaggio
    Come disse un mio amico: “l’importante è non esagerare”

    Non credo si tratti di “vendetta”, quanto proprio di constatare che non si è proprio completamente morti
    Ho percorso a lungo una via dolorosissima di constatazione di cose che l’altro nemmeno ha visto
    E non sono propriamente una che le cose non le dice
    Ho sfiducia nel genere maschile ed umano in genere
    Mi farebbe fatica pure cercarmi un amante
    Io sono più come te. Se sono delusa da qualcosa mi chiudo a riccio.
    Invece ho amiche che tradiscono proprio per tornare a sentirsi vive, comprese, accompagnate.
    Membro del consiglio degli admin
    Corresponsabile dei rapporti con l'utenza
    Moderatore Salute, alimentazione, omeopatia
    Moderatore Chalet delle Rose


    Tempus fugit

    Salmone inside


    Ci sono novit�, ci sono notti che per niente al mondo perderei... e la curiosit�, e quello che ci porter�...

  14. #14
    Posh&Rebel L'avatar di efua
    Data Registrazione
    07/12/11
    Località
    In un interminabile viaggio
    Messaggi
    11,532
    Citazione Originariamente Scritto da dark lady Visualizza Messaggio
    Io sono più come te. Se sono delusa da qualcosa mi chiudo a riccio.
    Invece ho amiche che tradiscono proprio per tornare a sentirsi vive, comprese, accompagnate.
    Sarà anche bello eh
    Per motivi che non sono così deplorevoli
    Tutti vogliamo essere voluti, capiti, abbracciati mentalmente
    Senza voler essere virtuosa
    A me una cosa del genere, la comprensione profonda
    Non è mai capitata
    Per questo resto volentieri nelle mie cose senza condividerle
    Se devo pensare di starci in qualsiasi modo con uno
    Devo quantomeno sentire che ci capiamo
    E chi mi capisce??
    La vita è come la fresella
    Se è troppo tosta, sponzala
    By Casa Surace

  15. #15
    la viaggiatrice L'avatar di dark lady
    Data Registrazione
    09/03/05
    Località
    On the road
    Messaggi
    47,772
    Per come sono fatta io, è talmente difficile che mi leghi a qualcuno in modo così profondo (e infatti sto da 12 anni con la stessa persona) che ipoteticamente potrei tradire solo per sesso. Ma potrebbe succedere solo se avessi un compagno che si comporta male con me. Ma con uno che si comporta bene, consapevole che non voglio farlo soffrire, non potrei mai tradirlo. E quindi alla fine non tradisco.
    Membro del consiglio degli admin
    Corresponsabile dei rapporti con l'utenza
    Moderatore Salute, alimentazione, omeopatia
    Moderatore Chalet delle Rose


    Tempus fugit

    Salmone inside


    Ci sono novit�, ci sono notti che per niente al mondo perderei... e la curiosit�, e quello che ci porter�...

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •