Pagina 2 di 2 PrimaPrima 1 2
Risultati da 16 a 25 di 25

Discussione: Chi è un cristiano ?

  1. #16
    Opinionista L'avatar di esterno
    Data Registrazione
    23/07/14
    Messaggi
    355
    Citazione Originariamente Scritto da conogelato Visualizza Messaggio
    - Qual è allora la novità portata da Gesù Cristo ? Amatevi fino a dare la Vita per gli Altri, fino ad amare addirittura i nemici ! -


    Come ti avevo gia' postato.. comprendendo bene la tua encomiabile difesa riguardante la granitica fede per il divinfiglio e tutto quanto gli autori riportano su di lui ..

    MA quel tuo evidenziato passo altro non è che un RI-elaborato, RI-visto, RI-adattato versetto di anonimi (pur sempre "ispirati") autori antichi.. e spacciato, dai Nuovi redattori, come eccelsa novita'.

    Orbene se leggi bene il Pentateuco (cosi' come il Libro Sapienziale dei Proverbi) leggerai passi ove detti autori riportavano GIA', come dovere del credente nel "vero dio", dovesse ottemperare quanto "Egli" pre-scriveva (seppur con un frasario adatto alla mentalita' di "quel" tempo), e precisamente:


    - Semmai incontri il bove del Tuo NEMICO, o l' asino Suo, smarrito, Riconducilo a "Lui"..
    - Semmai tu vedi l' asino di colui che ti ODIA cadere sotto il suo peso, Non te ne stare senza aiutarlo, MA aiutalo ..eccc..ecc... (Esodo cap. 23)


    - Semmai il Tuo NEMICO ha fame, sostentalo _ Semmai "egli" ha sete (TU) dagli da bere (Proverbi capitolo 25) -


    Addirittura l' eccelso dottrinario detti passi "antichissimi", riguardante il rapporto "amoroso" verso il nemico, li riporta tali e quali nella sua celeberrima Romani (cap. 12)

    Dunque ? quanto mai è valido il ritornello di rabbi Leo Baeck:
    QUALE novita' avrebbe mai apportato il pio giudeo vissuto al tempo di Tiberio (e - poi - divinizzato DOPO la sua misteriosa scomparsa da questo mondo) ????

  2. #17
    Candle in the wind L'avatar di conogelato
    Data Registrazione
    17/07/06
    Località
    Empoli
    Messaggi
    49,558
    Ci stai arrivando da solo, strano non te ne accorga....
    Gesù Cristo non viene ad abolire niente, del Vecchio Testamento: Gli dona Nuova Luce!

    "Non pensate che io sia venuto ad abolire la Legge o i Profeti; non son venuto per abolire, ma per dare compimento. Avete inteso che fu detto: Occhio per occhio e dente per dente; ma io vi dico di non opporvi al malvagio; anzi se uno ti percuote la guancia destra, tu porgigli anche l'altra; e a chi ti vuol chiamare in giudizio per toglierti la tunica, tu lascia anche il mantello. E se uno ti costringerà a fare un miglio, tu fanne con lui due. Da' a chi ti domanda e a chi desidera da te un prestito non volgere le spalle.
    Avete inteso che fu detto: Amerai il tuo prossimo e odierai il tuo nemico; ma io vi dico: amate i vostri nemici e pregate per i vostri persecutori, perché siate figli del Padre vostro celeste, che fa sorgere il suo sole sopra i malvagi e sopra i buoni, e fa piovere sopra i giusti e sopra gli ingiusti. Infatti se amate quelli che vi amano, quale merito ne avete? Non fanno così anche i pubblicani? E se date il saluto soltanto ai vostri fratelli, che cosa fate di straordinario? Non fanno così anche i pagani? Siate voi dunque perfetti come è perfetto il Padre vostro celeste."

    MATTEO 5

    Tutto era giusto, bello e buono anche nell'Antico Testamento. Ma inefficace, senza che qualcuno venisse a illuminare quelle Parole...

    "Infatti, mentre noi eravamo ancora peccatori, Cristo morì per gli empi nel tempo stabilito. Ora, a stento si trova chi sia disposto a morire per un giusto; forse ci può essere chi ha il coraggio di morire per una persona dabbene. Ma Dio dimostra il suo amore verso di noi perché, mentre eravamo ancora peccatori, Cristo è morto per noi"

    ROMANI 5

    Da solo, l'Uomo non può compiere la Legge. Con Cristo và MOLTO OLTRE, la Legge. Diviene capace di amare. Amici e nemici.
    amate i vostri nemici

  3. #18
    Opinionista L'avatar di axeUgene
    Data Registrazione
    17/04/10
    Località
    sotto una quercia nana in zona Porta Genova
    Messaggi
    15,115
    Citazione Originariamente Scritto da conogelato Visualizza Messaggio
    Ci stai arrivando da solo, strano non te ne accorga....
    Gesù Cristo non viene ad abolire niente, del Vecchio Testamento: Gli dona Nuova Luce!
    infatti: quello che sta dicendo Esterno è che non Gesù, che non ha fondato alcuna nuova religione, ma Paolo si è inventato la pretesa "novità", che Esterno contesta come tale, Scritture alla mano;

    aggiungo io, che nel momento in cui - proprio per l'operato di Paolo - le religioni monoteiste sono diventate due, e poi tre, a loro volta scisse in confessioni diverse, si è prodotta quella reazione a catena che ha atomizzato, relativizzato tutto; insomma, Dio, se prima generava una legge eteronoma, con precetti, ora ne genera mille, col risultato che ognuno sceglie la sua; ma nessuno è più in grado di proporla come l'unica, quella vera, se non dovendo fingere che le altre non esistano;
    qualche secolo fa, era facile;

    oggi no, perché gli altri stanno, virtualmente o materialmente, al pianerottolo, e nel pluralismo si vive, per amore o per forza.
    c' del lardo in Garfagnana

  4. #19
    Opinionista L'avatar di esterno
    Data Registrazione
    23/07/14
    Messaggi
    355
    Citazione Originariamente Scritto da axeUgene Visualizza Messaggio
    - infatti… --

    Infatti..
    Ma evidentemente per i granitici credenti il catechismo della santa ekklesia ha molto piu' valore delle stesse (sacre) scritture / dalle quali loro si dovrebbero abbeverare in quanto "genuina fonte".
    Ma per devoti del "Nuovo Israele" (ovvero i Nuovi figli della luce - e/o del giorno.. secondo il roboante frasario inventato di sana pianta dal turco di Tarso) è Molto meglio bere l' acqua (imputridita) della foce !

    Ma è giusto che sia cosi'.. l' importante è che ognuno la pensi come vuole _ e NON, come avveniva nel triste passato.. ove l' arrogante sinedrio della croce imponeva, in modo brutale e coercitivo, la sua (si fa per dire..) assoluta verita'.

    alleluja, alleluja

  5. #20
    Opinionista
    Data Registrazione
    26/11/18
    Messaggi
    29
    Vero Cono che Gesu' ha detto questo ma chi mette VERAMENTE in pratica questo? non certo la chiesa cattolica con tutte le guerre e l'odio che sempre sostenuto!

  6. #21
    Opinionista
    Data Registrazione
    26/11/18
    Messaggi
    29
    Cosa significa essere cristiani. Gesù estese l’invito a divenire suoi seguaci, dicendo: “Se qualcuno vuol venire dietro a me, rinneghi se stesso, prenda il suo palo di tortura e mi segua di continuo”. (Mt 16:24) I veri cristiani hanno piena fede che Gesù Cristo è in modo particolare l’Unto di Dio e il Figlio unigenito, il Seme promesso che ha sacrificato la sua vita umana come riscatto, è stato risuscitato ed esaltato alla destra del Padre, ed è stato autorizzato a soggiogare i suoi nemici e a rivendicare il nome di Geova. (Mt 20:28; Lu 24:46; Gv 3:16; Gal 3:16; Flp 2:9-11; Eb 10:12, 13) Per i cristiani la Bibbia è l’ispirata Parola di Dio, l’assoluta verità, utile per insegnare e per disciplinare il genere umano. — Gv 17:17; 2Tm 3:16; 2Pt 1:21.
    Dai veri cristiani si richiede più che una semplice professione di fede. È necessario che la convinzione sia dimostrata dalle opere. (Ro 10:10; Gc 2:17, 26) Nati peccatori, coloro che diventano cristiani si pentono, si convertono, dedicano la propria vita a Geova, per adorarlo e servirlo, e si sottopongono al battesimo in acqua. (Mt 28:19; At 2:38; 3:19) Devono astenersi dalla fornicazione, dall’idolatria e dal mangiare sangue. (At 15:20, 29) Si spogliano della vecchia personalità con i suoi accessi d’ira, discorsi osceni, menzogna, furto, ubriachezza e “simili”, e mettono la loro vita in armonia con i princìpi biblici. (Gal 5:19-21; 1Co 6:9-11; Ef 4:17-24; Col 3:5-10) “Nessuno di voi”, scrisse Pietro ai cristiani, “soffra come assassino o ladro o malfattore o come uno che si intromette nelle cose altrui”. (1Pt 4:15) I cristiani devono essere benevoli e comprensivi, miti e longanimi, amorevoli nell’esercitare padronanza di sé. (Gal 5:22, 23; Col 3:12-14) Provvedono alla famiglia e ne hanno cura e amano il prossimo come se stessi. (1Tm 5:8; Gal 6:10; Mt 22:36-40; Ro 13:8-10) La principale qualità che permette di identificare i veri cristiani è lo straordinario amore che hanno l’uno per l’altro. “Da questo”, disse Gesù, “tutti conosceranno che siete miei discepoli, se avrete amore fra voi”. — Gv 13:34, 35; 15:12, 13.
    I veri cristiani imitano l’esempio di Gesù, il grande Insegnante e il fedele Testimone di Geova. (Gv 18:37; Ri 1:5; 3:14) “Andate . . . fate discepoli di persone di tutte le nazioni”, è il comando del loro Condottiero. (Mt 28:19, 20) Eseguendo questo comando i cristiani ‘danno testimonianza pubblicamente e di casa in casa’, esortando ovunque le persone a uscire da Babilonia la Grande e a riporre speranza e fiducia nel Regno di Dio. (At 5:42; 20:20, 21; Ri 18:2-4) Questa è davvero una buona notizia, eppure la proclamazione di questo messaggio attira molta persecuzione e sofferenza sui cristiani, come accadde anche a Gesù Cristo. I suoi seguaci non sono al di sopra di lui; basta che siano come lui. (Mt 10:24, 25; 16:21; 24:9; Gv 15:20; 2Tm 3:12; 1Pt 2:21) Se uno “soffre come cristiano, non provi vergogna, bensì continui a glorificare Dio in questo nome”, è il consiglio di Pietro. (1Pt 4:16) I cristiani rendono a “Cesare” quello che spetta alle autorità superiori di questo mondo — onore, rispetto, tasse — ma allo stesso tempo restano separati dalle cose del mondo (Mt 22:21; Gv 17:16; Ro 13:1-7), e per questo il mondo li odia. — Gv 15:19; 18:36; 1Pt 4:3, 4; Gc

  7. #22
    Candle in the wind L'avatar di conogelato
    Data Registrazione
    17/07/06
    Località
    Empoli
    Messaggi
    49,558
    Citazione Originariamente Scritto da axeUgene Visualizza Messaggio
    infatti: quello che sta dicendo Esterno è che non Gesù, che non ha fondato alcuna nuova religione, ma Paolo si è inventato la pretesa "novità", che Esterno contesta come tale, Scritture alla mano;

    aggiungo io, che nel momento in cui - proprio per l'operato di Paolo - le religioni monoteiste sono diventate due, e poi tre, a loro volta scisse in confessioni diverse, si è prodotta quella reazione a catena che ha atomizzato, relativizzato tutto; insomma, Dio, se prima generava una legge eteronoma, con precetti, ora ne genera mille, col risultato che ognuno sceglie la sua; ma nessuno è più in grado di proporla come l'unica, quella vera, se non dovendo fingere che le altre non esistano;
    qualche secolo fa, era facile;

    oggi no, perché gli altri stanno, virtualmente o materialmente, al pianerottolo, e nel pluralismo si vive, per amore o per forza.
    Il capostipite è Abramo. Da Abramo Dio si rivela come Unico Dio....Unico Padre....
    Islam, Ebraismo e Cristianesimo da Lui provengono. Secondo il Disegno di Dio. E' necessario, che sia stato così. In forme diverse, Dio si rivela all'Umanità. Non sono gli Uomini (per quanto pii) ad inventarsi le Religioni.
    amate i vostri nemici

  8. #23
    Candle in the wind L'avatar di conogelato
    Data Registrazione
    17/07/06
    Località
    Empoli
    Messaggi
    49,558
    Citazione Originariamente Scritto da Riki Visualizza Messaggio
    Vero Cono che Gesu' ha detto questo ma chi mette VERAMENTE in pratica questo? non certo la chiesa cattolica con tutte le guerre e l'odio che sempre sostenuto!
    San Francesco è Chiesa?
    Santa Caterina da Siena è Chiesa?
    San Benedetto è Chiesa?
    Santa Teresa di Calcutta è Chiesa?
    San Massimiliano Kolbe è Chiesa?
    San Giovanni Bosco è Chiesa?
    Il Beato Don Pino Puglisi è Chiesa?
    Papa Giovanni XXIII è Chiesa?
    Papa Woytila è Chiesa?
    Papa Francesco è Chiesa?

    Si o no, amico Riki?

    Anche nella Chiesa.....Buon Grano e zizzania. Zizzania e Buon Grano.
    amate i vostri nemici

  9. #24
    Opinionista L'avatar di axeUgene
    Data Registrazione
    17/04/10
    Località
    sotto una quercia nana in zona Porta Genova
    Messaggi
    15,115
    Citazione Originariamente Scritto da conogelato Visualizza Messaggio
    Il capostipite è Abramo. Da Abramo Dio si rivela come Unico Dio....Unico Padre....
    Islam, Ebraismo e Cristianesimo da Lui provengono. Secondo il Disegno di Dio. E' necessario, che sia stato così. In forme diverse, Dio si rivela all'Umanità. Non sono gli Uomini (per quanto pii) ad inventarsi le Religioni.
    beh, se non sono gli uomini, perché un Dio "unico" ne avrebbe create di così diverse, da cui originano precetti in conflitto ?

    quello che affermi qui non ha senso, alla luce della diversità; perché se - tanto per fare un esempio fra tanti - tu non osservi i precetti ebraici o quelli islamici, diversi dai tuoi, stai negando la divinità di quei precetti, divenuti dispensabili - es. la circoncisione - o sbagliati - la poligamia - e quindi non puoi che sostenere che quelle religioni sono inventate da uomini;
    col sottinteso cha la tua sia quella "veramente divina"; ma è quello che dicono tutti, ognun per sé;

    perché il problema che ti si pone non è "Dio", ma quello che Dio precetta; lì è Rodi, e lì devono salta' tutti i predicatori.
    c' del lardo in Garfagnana

  10. #25
    Opinionista L'avatar di esterno
    Data Registrazione
    23/07/14
    Messaggi
    355
    Citazione Originariamente Scritto da conogelato Visualizza Messaggio
    -- Da Abramo Dio si rivela come Unico Dio. --

    Ma è proprio cosi' ??

    Se si leggono libri diversi (e soprattutto "obiettivi" !) riguardanti la storia del primitivo popolo dei Khabiru (l' auto-designatosi come Primogenito (?) rispetto a "quel" (sacro) testo redatto addirittura sotto ispirazione celeste (??) e - POI - successivamente RI-scritto, RI-maneggiato, RI-visto, RI-elaborato e RI-presentato nel corso dei secoli.. quel fantasioso-mitico-leggendario personaggio _ il venerabile patriarca Abramo _ era un POLITEISTA.. alla faccia del tuo post !!

    Come dire la (tua) presunta assoluta verita' crolla come un pero maturo..
    Infatti non è cosi' semplice e "naturale" come vorrebbero che fosse per gli specialisti imbonitori del culto, i raffinati furbacchioni-pastori delle pecorelle belanti..

    E dunque il tuo post assolutamente NON corrisponde alla verita' storica !

    La riconosciuta "unicita'" dell' iddioTribale avvenne SOLO DOPO l' ultimo esilio babilonese e, come gia' postato altre volte, il tutto a seguito della riforma di re Giosia _ supportato dalla dottrina del profeta Isaia (!).
    E quello che i biblisti definiscono: l' avvento del monoteismo Trionfante ! (forse piu' corretto: monoteismo Intollerante, supponente, superbo..)

    Da detta riforma verranno Imposte (!) quelle due peculiarita' che specificano questo primo mono-teismo:
    - 1 ) il rito iniziatico della privazione del prepuzio / quale marchio indelebile di appartenenza al popolo Primogenito _ quale esclusiva proprieta' dell' iddioTribale (con quel terrificante: il MIO patto nella Vostra carne sara' patto Perpetuo (Gen.17.13 !)

    - 2 ) l' assoluta osservanza dello Shabbat....

    entrambe disposizione divine (si fa per dire..) verranno a sua volta stravolte - poi - dalla religione del divinfiglio...eccc...eccc…(come sanno a memoria anche i sassi..)

    Infatti nel RI-scritto del Pentateuco (genesi) il Patto dell' iddioTribale "con" i Cani politeisti (ovvero i discendenti del fantasioso figlio di Noe' _ Cam) è rappresentato dal poetico "arcobaleno" (in deutsch: Regenbogen..)..ecc...eccc....

    Da qui - poi - le celeberrime Leggi Noachide / ovvero le ristrette disposizioni.. miranti alla salvezza per i ravveduti cani-pagani, coloro che avrebbero riconosciuto l' iddioEtnico dei Khabiru come l' iddioVivente..ecc...eccc...


    -----------------------------

    Tu scrivi: Unico Padre....


    Anche qui.. Non è come hai postato.
    Ovviamente "padre" è una metafora che non si addice a quell' entita' che "sarebbe" trascendente.. e comunque il mitico Abramo quando mai identifico' El Shadday come padre ?

    In verita' le prima allusione della paternita' divina compare in Esodo (ca. 4) e a seguire i vari autori del Tanakh, come i profeti Anti-esilio.

    Anche il catechismo della santa ekklesia allude alla metafora dell' iddiobiblico come "padre" da quel passo citato (Es. cap. 4 ) che, per tua comodita' allego relativo link:

    LA "PATERNITÀ" DI DIO NELL'ANTICO TESTAMENTO /
    UDIENZA GENERALE - Mercoledì 20 gennaio 1999

    http://www.parrocchie.it/calenzano/s...0Padre.htm#SEI

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •