Pagina 1 di 5 1 2 3 4 5 UltimaUltima
Risultati da 1 a 15 di 75

Discussione: La spiegazione di un passo del Vangelo.

  1. #1
    Opinionista L'avatar di Arcobaleno
    Data Registrazione
    31/12/16
    Messaggi
    1,792

    La spiegazione di un passo del Vangelo.

    Questo passo si trova in due Vangeli e io gli diedi due interpretazioni un po' diverse.

    Mt. 10:39:
    Chi ha trovato la sua vita, la perderà; e chi ha perduto la sua vita per me, la troverà.

    Chi ha raggiunto il benessere mondano, lo perderà con la morte; chi non ha goduto del benessere mondano a causa dell’obbedienza alle leggi divine, troverà una vita degna di essere vissuta.

    Lc. 17:33:
    Chi cerca di porre in salvo la propria vita, la perderà; e chi la perderà, la salverà.

    Chi vorrà mantenere i vantaggi della posizione ottenuta nella vita mondana e rinnegare Cristo e la nuova Legge, sarà inevitabilmente condannato; chi perderà i vantaggi ottenuti nella vita mondana a causa della nuova Legge, salverà la propria vita.

    Ora vediamo l'interpretazione di sorella White, che però non viene messa in relazione a quel passo evangelico. Lei, comunque, afferma che tutto ciò che dice è ispirato.

    Da Messaggi Scelti (vol. III):

    Quelli che abbandonano Dio per salvare le loro vite, saranno abbandonati da Lui. Nel tentativo di salvare le loro vite cedendo all’errore, perderanno la vita eterna. {MS3 325.7}

    Anch'io, comunque, mi riferivo alla vita eterna dell'anima salvata.
    Fate l'amore, non la guerra.
    Lavorare tutti, lavorare meno.

  2. #2
    Opinionista L'avatar di Lilia
    Data Registrazione
    28/04/19
    Località
    Roma-centro.
    Messaggi
    348
    @

    Arcobaleno.
    Insomma il ricco non entra in paradiso, ma Gesù dice che nulla è impossibile a Dio. uindi anche il ricco si salva.Quello era un popolo che teneve ( e tiene) alla ricchezza.

  3. #3
    Opinionista L'avatar di Lilia
    Data Registrazione
    28/04/19
    Località
    Roma-centro.
    Messaggi
    348

    Angry

    @

    Arcobaleno.
    Insomma il ricco non entra in paradiso, ma Gesù dice che nulla è impossibile a Dio. uindi anche il ricco si salva.Quello era un popolo che teneve ( e tiene) alla ricchezza.

  4. #4
    Opinionista L'avatar di Arcobaleno
    Data Registrazione
    31/12/16
    Messaggi
    1,792
    Citazione Originariamente Scritto da Lilia Visualizza Messaggio
    @

    Arcobaleno.
    Insomma il ricco non entra in paradiso, ma Gesù dice che nulla è impossibile a Dio. uindi anche il ricco si salva.Quello era un popolo che teneve ( e tiene) alla ricchezza.
    Non viene punita la ricchezza in se stessa, tant'è che molti patriarchi furono benedetti da questo punto di vista, ma chi si arricchisce disonestamente e chi non devolve almeno la decima delle proprie entrate ai poveri.
    Gesù va oltre e chiede al giovane ricco di rinunciare a tutto il suo patrimonio…
    Si può dire: maggiore è la rinuncia, maggiore la ricompensa futura.
    Io sconsiglio di trasformarsi in mendicanti come S. Francesco. Dio non ama quelli che eccedono, è scritto in parecchi testi.
    Fate l'amore, non la guerra.
    Lavorare tutti, lavorare meno.

  5. #5
    Opinionista L'avatar di Arcobaleno
    Data Registrazione
    31/12/16
    Messaggi
    1,792
    Nello "Srimad Bhagavatam" (2:2), forse, si trova una spiegazione alla richiesta di Gesù:

    31 Solo l’anima purificata da ogni contaminazione materiale può raggiungere la perfezione di vivere in compagnia della Persona Suprema una vita di felicità e gioia perfette, ritrovando così il suo stato originale. Chiunque ritrovi questa perfezione devozionale non sente più attrazione per il mondo materiale dove non tornerà mai più.

    Comunque, non è detto che chi non sia mendicante o molto povero sia necessariamente legato al mondo materiale e ai suoi piaceri.
    Ci sono ricchi che si suicidano. Un giovane della famiglia Agnelli l'ha fatto. Era legato ai beni del mondo materiale? Poteva avere ciò che voleva...
    Fate l'amore, non la guerra.
    Lavorare tutti, lavorare meno.

  6. #6
    Opinionista L'avatar di Arcobaleno
    Data Registrazione
    31/12/16
    Messaggi
    1,792
    Il nocciolo della questione lo troviamo sempre nello "Srimad Bhagavatam" (2):

    3:10 L’uomo intelligente, che sia pieno di desideri materiali, che sia privo di ogni desiderio o che desideri la liberazione, deve con tutto se stesso adorare Dio, il Tutto supremo e assoluto.

    17 Sorgendo e tramontando il sole accorcia la durata dell’esistenza di tutti gli esseri, tranne quella di colui che impiega il suo tempo a parlare del Signore, che è la fonte di ogni buona fortuna.

    21 La testa, anche se ornata da un turbante di seta, è solo un fardello pesante se non s’inchina davanti a Dio, la Persona Suprema, Colui che accorda la liberazione [mukti]. E le mani, anche se sono ornate di braccialetti d’oro scintillante, sembrano quelle di un cadavere, se non sono messe al servizio di Hari, il Signore.

    Dio al primo posto, il resto è secondario.
    Ultima modifica di Arcobaleno; 08-06-2019 alle 15:20
    Fate l'amore, non la guerra.
    Lavorare tutti, lavorare meno.

  7. #7
    Opinionista L'avatar di crepuscolo
    Data Registrazione
    08/10/07
    Messaggi
    19,638
    Citazione Originariamente Scritto da Arcobaleno Visualizza Messaggio
    {MS3 325.7}[/I]

    Anch'io, comunque, mi riferivo alla vita eterna dell'anima salvata.
    Io credo che nel pensiero di Gesù il presente ed il futuro siano in continuo contatto di gomito, e la vita eterna è nel presente.
    Quindi secondo me il messaggio riguarda l'agire quotidiano che determina ciò che non c'è ancora, ossia il futuro.

  8. #8
    Opinionista L'avatar di crepuscolo
    Data Registrazione
    08/10/07
    Messaggi
    19,638
    Citazione Originariamente Scritto da Arcobaleno Visualizza Messaggio
    Non viene punita la ricchezza in se stessa, tant'è che molti patriarchi furono benedetti da questo punto di vista, ma chi si arricchisce disonestamente e chi non devolve almeno la decima delle proprie entrate ai poveri.
    Gesù va oltre e chiede al giovane ricco di rinunciare a tutto il suo patrimonio…
    Si può dire: maggiore è la rinuncia, maggiore la ricompensa futura.
    Io sconsiglio di trasformarsi in mendicanti come S. Francesco. Dio non ama quelli che eccedono, è scritto in parecchi testi.
    Se, dicendo quello Gesù riflette su se stesso, è bene che lo facciamo, per capire, anche noi; così potremo esprimere le nostre esperienza anche agli altri.
    In sostanza quello che fece Gesù parlando agli altri di se e di come vedeva il mondo.
    E' un invito ad esaminarci non a giudicare, insomma è un invito a rimanere se stessi.

  9. #9
    Opinionista L'avatar di Arcobaleno
    Data Registrazione
    31/12/16
    Messaggi
    1,792
    Citazione Originariamente Scritto da crepuscolo Visualizza Messaggio
    Quindi secondo me il messaggio riguarda l'agire quotidiano che determina ciò che non c'è ancora, ossia il futuro.
    Questo è certo e può essere condiviso da tutti, atei compresi.
    Fate l'amore, non la guerra.
    Lavorare tutti, lavorare meno.

  10. #10
    Opinionista L'avatar di esterno
    Data Registrazione
    23/07/14
    Messaggi
    458
    Citazione Originariamente Scritto da Arcobaleno Visualizza Messaggio
    - Chi vorrà mantenere i vantaggi della posizione ottenuta nella vita mondana e rinnegare Cristo e la nuova Legge.., sarà inevitabilmente condannato….. --


    E questa sarebbe Una "Novita'" (apportata dal cristianesimo) ?


    Simili passi erano GIA' presenti nei Libri Sapienziali (Proverbi + Salterio) _ dunque secoli prima dell' avvento quaggiu' dell' uomodiouomo !

    E comunque, per i redattori di quel filone Sapienziale (ovviamente) si Non trattava del Messia/Cristo Pneumatico, bensi' dell' iddioBiblico..

  11. #11
    Opinionista L'avatar di crepuscolo
    Data Registrazione
    08/10/07
    Messaggi
    19,638
    Citazione Originariamente Scritto da Arcobaleno Visualizza Messaggio
    Questo è certo e può essere condiviso da tutti, atei compresi.
    ....e allora?
    Quel pezzo non era mica scollegato dal resto.

  12. #12
    Opinionista L'avatar di crepuscolo
    Data Registrazione
    08/10/07
    Messaggi
    19,638
    Citazione Originariamente Scritto da Arcobaleno Visualizza Messaggio
    Questo è certo e può essere condiviso da tutti, atei compresi.
    Io stavo parlando del dopo cena.

  13. #13
    Opinionista L'avatar di Arcobaleno
    Data Registrazione
    31/12/16
    Messaggi
    1,792
    Citazione Originariamente Scritto da crepuscolo Visualizza Messaggio
    Io stavo parlando del dopo cena.
    Del dopo cena di Gesù e degli apostoli ne sappiamo abbastanza. Ti riferisci a quel dopo cena?
    Fate l'amore, non la guerra.
    Lavorare tutti, lavorare meno.

  14. #14
    Sovrana di Bellezza L'avatar di ReginaAutunno
    Data Registrazione
    01/05/19
    Messaggi
    551
    Secondo me, Gesù dice che chi non mette Dio al primo posto nella sua vita allora è una vita vuota, chi invece la dedica a lui sarà pienamente vissuta.
    Corteggiata da l'aure e dagli amori, siede sul trono de la siepe ombrosa, bella regina dè fioriti odori, in colorita maestà la rosa
    CLAUDIO ACHILLINI

  15. #15
    Opinionista L'avatar di crepuscolo
    Data Registrazione
    08/10/07
    Messaggi
    19,638
    Citazione Originariamente Scritto da Arcobaleno Visualizza Messaggio
    Del dopo cena di Gesù e degli apostoli ne sappiamo abbastanza. Ti riferisci a quel dopo cena?
    Dipende a quale mangiata tu ti riferisca, chissà quante ne ha fatte.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •