Pagina 3 di 6 PrimaPrima 1 2 3 4 5 6 UltimaUltima
Risultati da 31 a 45 di 89

Discussione: Il paradiso terrestre come ritorno al passato.

  1. #31
    Opinionista L'avatar di crepuscolo
    Data Registrazione
    08/10/07
    Messaggi
    19,639
    Citazione Originariamente Scritto da LadyHawke Visualizza Messaggio
    È una delle varie possibilità, mica tutti si fanno cremare.
    Io invece stavo pensando di farmi ibernare e spedire nello spazio, così arriverò ancor più vicina a Dio e non deve neanche disturbarsi a mettere insieme i pezzi.
    In qualsiasi posto andrai, direbbe cono, Dio te lo porterai sempre appresso perché è dentro di te.

  2. #32
    Candle in the wind L'avatar di conogelato
    Data Registrazione
    17/07/06
    Località
    Empoli
    Messaggi
    50,065
    Citazione Originariamente Scritto da restodelcarlino Visualizza Messaggio
    quoto 100% il ritorno alle origini, che per me sono quark, elettroni, fotoni e robaccia del genere (che non ha età), quindi qui le nostre idee divergono (e di brutto).
    Rispetto, ovviamente ,le tue.
    "terrore della morte"? No, penso di no. Preoccupazione/timore e affini del dolore (personale o dei cari) che spesso l'accompagna? certamente. Il sapere che si ritorna elettrone (e/o affini) é o potrebbe essere addirittura una consolazione.
    Non sei d'accordo, é ben noto. E' questa la mia opinione in materia, strettamente personale. Quindi, legittima. La tua, che so completamente diversa, lo é altrettanto. E la rispetto.
    Poichè sei una bella persona
    Ti faccio solo notare che ne stiamo parlando da un'angolazione spirituale. Da uno spazio del Forum dedicato alla Spiritualità.
    Ciao mitico!
    amate i vostri nemici

  3. #33
    Candle in the wind L'avatar di conogelato
    Data Registrazione
    17/07/06
    Località
    Empoli
    Messaggi
    50,065
    Citazione Originariamente Scritto da LadyHawke Visualizza Messaggio
    Secondo me tutti abbiamo paura della morte perchè rappresenta la fine della vita, di tutto, almeno quella che intendiamo e conosciamo, paura perchè non sappiamo cosa e se ci sarà qualcosa oltre.
    Se si credesse in una vita oltre la morte, ci fosse la certezza, non dovremmo aver paura a lasciare questa vita, perchè significherebbe soltanto abbandonare un vecchio vestito, il corpo.
    Che poi ritornare a Dio potrebbe voler significare anche morte del corpo e trasformazione in qualcosa d'altro, tipo cibo per vermi che concima la terra e quindi trasformazione in altra materia, un ciclo vitale che si rinnova in altre forme ma non sappiamo cosa accadrà alla mente, cioè la nostra consapevolezza di esistere o anima se si crede, quando il cervello si spegnerà come una lampadina esaurita. Questo temiamo, oppure che non sarà come qualcuno ci ha indottrinato e nessun paradiso o inferno ad attenderci.E temiamo il dolore del trapasso.
    Impulso di abbracciarti, hai centrato il punto
    Tutto sta nel credere o nel non credere alla Resurrezione di Cristo. Se Cristo è veramente risorto, ha vinto la Morte per tutti. Essa non è più che un passaggio. Passaggio da una condizione a un'altra, definitiva!

    "Se infatti i morti non risorgono, neanche Cristo è risorto; ma se Cristo non è risorto, è vana la vostra fede e voi siete ancora nei vostri peccati. E anche quelli che sono morti in Cristo sono perduti. Se poi noi abbiamo avuto speranza in Cristo soltanto in questa vita, siamo da compiangere più di tutti gli uomini.
    Ora, invece, Cristo è risuscitato dai morti, primizia di coloro che sono morti. Poiché se a causa di un uomo venne la morte, a causa di un uomo verrà anche la risurrezione dei morti; e come tutti muoiono in Adamo, così tutti riceveranno la vita in Cristo!"

    1.Corinzi, 15
    amate i vostri nemici

  4. #34
    Opinionista L'avatar di Vega
    Data Registrazione
    04/05/05
    Messaggi
    10,432
    Citazione Originariamente Scritto da crepuscolo Visualizza Messaggio
    Tu non puoi capire perché non sei nell'ottica del Vangelo e di quello che insegnava Gesù.
    Non è ragionare come ragiona un essere razionale, cioè che obbedisce al modo di ragionare del mondo corrente, o meglio sfuggente.
    Non c'entra più di tanto il vangelo. È che sono affermazioni perentorie, ingiuste, false e superbe.
    Lascia perdere poi le solite supercazzole del " non potete capire", altra sbrodolata addosso che ti e vi fate ogni volta.
    Fare meno gli sboroni a pipi ritto, che poi, se capitasse davvero il momento no, in cui uno si trova in bilico, ancora di quà ma col rischio di andar di là, non è detto che tutta la sicurezza ed il coraggio siano davvero lì a supportare.
    Mi spiace per te crep ma la paura è normale e non riguarda l'avere la coscienza sporca o pulita, non solo almeno, e nemmeno Gesù funzionerà al 100% sempre e per tutti.
    Pienamente funzionante e programmata in tecniche multiple

  5. #35
    Citazione Originariamente Scritto da crepuscolo Visualizza Messaggio
    In effetti quello che dici è profetico, godere della propria libertà, o di questo angolo di libertà, perché poi non ci sarà più per la disintegrazione della persona come essere pensante, disgregazione di cui non si conosce né la causa e né l'effetto, se non una percezione del non essere.
    Ebbene tutto questo dai credenti viene chiamato Dio, motivo? Per essere migliori, non degli altri ma di se stesso.
    Per me,il perché e come si muore, nonché il cosa si diviene post-mortem é noto. Seguendo il metodo scientifico.
    Libero chiunque di pensare/credere diversamente.

  6. #36
    @crepuscolo

  7. #37
    Citazione Originariamente Scritto da conogelato Visualizza Messaggio
    Poichè sei una bella persona
    Ti faccio solo notare che ne stiamo parlando da un'angolazione spirituale. Da uno spazio del Forum dedicato alla Spiritualità.
    Ciao mitico!
    Non penso di essere poi tanto "mitico". Per due validissimi motivi: il primo, é che sono ben reale e non oggetto di tradizione/fantasia. Il secondo é che il numero di primavere (autunni e inversi sopratutto)che porto sulle spalle non é poi tanto rilevante da farmi entrare nel periodo di miti (appunto) e leggende
    Siamo nel forum "Spiritualità ed affini".Per me l'importanza del dibattito é nella ricerca dei valori dello spirito umano nella realtà che viviamo. Ed in questa ricerca é fondamentale la conoscenza quanto più approfondita possibile di tutti gli elementi e della "leggi" (o presunte tali) che li regolano. Quindi ha senso (secondo me) sostenere il metodo scientifico nella conoscenza della natura fisica, in quanto contribuisce alla chiarezza dell'analisi ed alla correttezza dei risultati. Mescolare fisica e (scusate il parolone inabituale) metafisica posrta solo confusione. E' il mio parere. Come sempre (alla noia), libero chichessia di vederla diversamente.
    Respect.

  8. #38
    [QUOTE=conogelato;1638031]Poichè sei una bella persona QUOTE]
    https://www.ohmygoodness.com/reserve...0.draculaT.gif

  9. #39
    Opinionista L'avatar di LadyHawke
    Data Registrazione
    29/04/19
    Messaggi
    367
    Anche Dracula dev'essere stato una "bella persona"

  10. #40
    Opinionista L'avatar di LadyHawke
    Data Registrazione
    29/04/19
    Messaggi
    367
    Citazione Originariamente Scritto da conogelato Visualizza Messaggio
    Impulso di abbracciarti, hai centrato il punto
    Tutto sta nel credere o nel non credere alla Resurrezione di Cristo. Se Cristo è veramente risorto, ha vinto la Morte per tutti. Essa non è più che un passaggio. Passaggio da una condizione a un'altra, definitiva!

    "Se infatti i morti non risorgono, neanche Cristo è risorto; ma se Cristo non è risorto, è vana la vostra fede e voi siete ancora nei vostri peccati. E anche quelli che sono morti in Cristo sono perduti. Se poi noi abbiamo avuto speranza in Cristo soltanto in questa vita, siamo da compiangere più di tutti gli uomini.
    Ora, invece, Cristo è risuscitato dai morti, primizia di coloro che sono morti. Poiché se a causa di un uomo venne la morte, a causa di un uomo verrà anche la risurrezione dei morti; e come tutti muoiono in Adamo, così tutti riceveranno la vita in Cristo!"

    1.Corinzi, 15
    Perdonami ma anche senza necessariamente credere nella resurrezione di Gesù, che potrebbe benissimo essere stato un personaggio buono e carismatico che ha vissuto e calpestato questo suolo terrestre e che andava predicando pace e amore nel mondo (ammesso che sia mai esistito), si può comunque credere che l'essenza spirituale sotto forma di energia, un giorno si ricongiungerà con lenergia Universale, quella che forma l'intero Universo, insomma per intenderci, noi siamo parte di esso con forma umana ed un corpo fisico, la morte rappresenta il passaggio da uno stato ad un altro, come già detto cibo per altre forme viventi, o chi lo sa cosa, fonte di energia, insomma nulla si distrugge completamente ma si trasforma.

    Citazione Originariamente Scritto da crepuscolo Visualizza Messaggio
    In qualsiasi posto andrai, direbbe cono, Dio te lo porterai sempre appresso perché è dentro di te.
    Se noi siamo parte dell'Universo è molto probabile che l'Universo, o Dio se si preferisce, sia parte di noi, quindi dentro di noi
    Citazione Originariamente Scritto da Lilia Visualizza Messaggio
    Ma io non so manco dove mi trovo? Sto nel Braccio d'Orione
    della nostra Via Lattea, ma dove ci troviamo, a Nord? a Sud,
    a Est e poi rispetto a che ? Gesù poco tempo fa è salito al cielo,
    dove è asceso? Verso il Braccio di Perseo? Verso il Braccio del Sagittario? Mah.
    Ho chieso a un prete tempo fa dove ci troviamo su questo pianetino, a Sud,
    a Nord, a Est e perchè è stato creato l'Universo o il Multiverso?
    Mi ha risposro che Dio lo ha creato per noi, per darci gioia, che avremmo fatto da
    soli nel cosmo buio? Il cosmo è buio se non arriva la luce solare, e senza le leggi di
    Newton ci saremmo retti in piedi? Solo noi, il Sole e la Luna, boh, venisse colpito
    un pianeta del sistema solare da un asteroide e anche distrutto non è detto che tutto con-
    tinuerebbe come prima, le ellissi perfette, le leggi di Keplero come sempre, ma tutto
    comincerebe ad andare a rotoli, dicono...
    Non mi faccio tutti sti problemi, nello spazio sarà Lui a trovarmi

  11. #41
    Opinionista L'avatar di LadyHawke
    Data Registrazione
    29/04/19
    Messaggi
    367
    Citazione Originariamente Scritto da crepuscolo Visualizza Messaggio
    Il fatto è che solo noi pensiamo ad un Dio, solo noi possiamo scegliere tra più strade ragionando, ecc. Penso ci sia una bella differenza tra l'intelligenza umana e qualsiasi altra. A me sembra strano se non intrigante, al di là dall'ineluttabile eliminazione che riserva la vita a tutti gli esseri.
    Sai che non sono mica tanto convinta che il mio gatto non ragioni quando si mette davanti alla ciotola in attesa di cibo e inizia a fissarmi negli occhi.Oppure quando al mio richiamo fa finta di non sentire o mi guarda come per dire:"Stai dicendo a me?" Mentre se lo chiama mio figlio smanetta in casa di corsa senza farselo ripetere.
    Quindi sa con chi può e chi non può, dove ottenere e da chi, lo dico sempre, che gatto intelligente! Gli manca solo la parola!

  12. #42
    Candle in the wind L'avatar di conogelato
    Data Registrazione
    17/07/06
    Località
    Empoli
    Messaggi
    50,065
    Citazione Originariamente Scritto da LadyHawke Visualizza Messaggio
    Perdonami ma anche senza necessariamente credere nella resurrezione di Gesù, che potrebbe benissimo essere stato un personaggio buono e carismatico che ha vissuto e calpestato questo suolo terrestre e che andava predicando pace e amore nel mondo (ammesso che sia mai esistito), si può comunque credere che l'essenza spirituale sotto forma di energia, un giorno si ricongiungerà con lenergia Universale, quella che forma l'intero Universo, insomma per intenderci, noi siamo parte di esso con forma umana ed un corpo fisico, la morte rappresenta il passaggio da uno stato ad un altro, come già detto cibo per altre forme viventi, o chi lo sa cosa, fonte di energia, insomma nulla si distrugge completamente ma si trasforma.

    Si, questo dicono molte Religioni di stampo orientale: Interessantissime! Ma io ti annuncio che vedrai Dio proprio col Corpo che hai adesso. Proprio con i tuoi occhi Lo vedrai, LadyHawke!

    Cristo è risorto infatti col Suo Corpo. Mantenendo intatti i segni della Sua Passione....

    Per il Cristianesimo Dio salva l'Uomo I N T E R A M E N T E ! Anima e Corpo. E non a caso prima della sepoltura, il Corpo dei fedeli defunti viene incensato e benedetto.
    Ciao! (scrivi magnificamente, comunque)
    amate i vostri nemici

  13. #43
    Opinionista L'avatar di LadyHawke
    Data Registrazione
    29/04/19
    Messaggi
    367
    Aspetta che mi tocco qualcosa .
    Adesso adesso o col corpo sfatto e decrepito di quando avrò cent'anni( conto di vivere a lungo eh )?
    Guarda se posso scegliere preferirei il corpo da ventenne.
    Cristo immagino sarà risorto col corpo di trentatreenne.
    Per il cristianesimo sarà cosi, però francamente preferisco abbracciare altre teorie, magari il ciclo di rinascite oppure elevazione spirituale,cosiddetta anima che si stacca dal corpo fisico,che siamo destinati a lasciare andare perchè non ci servira più.
    Naturalmente ognuno può scegliere l'idea che più preferisce, certezze non ce ne sono e illudersi che lo spirito, l'anima esiste ed è eterna, immortale aiuta senz'altro ad affrontare meglio la fine.

    Ti ringrazio non mi sembra di scrivere chissà cosa, ma sarà sicuramente merito del mio maestro o forse della lunga esperienza nel web su forum e blog.

  14. #44
    Opinionista L'avatar di crepuscolo
    Data Registrazione
    08/10/07
    Messaggi
    19,639
    Citazione Originariamente Scritto da restodelcarlino Visualizza Messaggio
    Per me,il perché e come si muore, nonché il cosa si diviene post-mortem é noto. Seguendo il metodo scientifico.
    Libero chiunque di pensare/credere diversamente.
    Beh, il noto lo sanno tutti, anche gli scienziati...è l'ignoto che non è noto.

  15. #45
    Opinionista L'avatar di crepuscolo
    Data Registrazione
    08/10/07
    Messaggi
    19,639
    Citazione Originariamente Scritto da restodelcarlino Visualizza Messaggio
    Non penso di essere poi tanto "mitico". Per due validissimi motivi: il primo, é che sono ben reale e non oggetto di tradizione/fantasia. Il secondo é che il numero di primavere (autunni e inversi sopratutto)che porto sulle spalle non é poi tanto rilevante da farmi entrare nel periodo di miti (appunto) e leggende
    Siamo nel forum "Spiritualità ed affini".Per me l'importanza del dibattito é nella ricerca dei valori dello spirito umano nella realtà che viviamo. Ed in questa ricerca é fondamentale la conoscenza quanto più approfondita possibile di tutti gli elementi e della "leggi" (o presunte tali) che li regolano. Quindi ha senso (secondo me) sostenere il metodo scientifico nella conoscenza della natura fisica, in quanto contribuisce alla chiarezza dell'analisi ed alla correttezza dei risultati. Mescolare fisica e (scusate il parolone inabituale) metafisica posrta solo confusione. E' il mio parere. Come sempre (alla noia), libero chichessia di vederla diversamente.
    Respect.
    Condivido pienamente, ma ti sei mai chiesto come mai quel bel mondo tecnologico, di conoscenza, di applicazioni scientifiche, non abbia realizzato dai tempi, non dico di Galileo, ma della rivoluzione industriale che fa schizzare alle stelle la tecnologia (dall'invenzione delle macchine a vapore alla meccanica e termodinamica) quel bel mondo governato dalla scienza invece di un mondo in dissoluzione programmata e imprevista...nonostante la statistica con lo studio delle probabilità sia una scienza.
    Io credo di sapere il perché, e se ci riflettessi credo che anche tu, interiormente, dove non si può mentire, lo sappia.
    Ultima modifica di crepuscolo; 20-06-2019 alle 14:33

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •