Pagina 5 di 5 PrimaPrima 1 2 3 4 5
Risultati da 61 a 64 di 64

Discussione: Non esiste la mente

  1. #61
    Opinionista L'avatar di crepuscolo
    Data Registrazione
    08/10/07
    Messaggi
    19,638
    Citazione Originariamente Scritto da Vega Visualizza Messaggio

    Io vorrei capire il nesso fra quantistica e percezioni soggettive (quali e quante), viste anche le 7 miliardi di teste del pianeta.
    Io credo che sia per il fatto che la materia chiamiamola inanimata od inerte è soggetta all'universale legge della causa e dell'effetto o per estenderlo delle cause ed degli effetti e non c'è possibilità di cambiare se non per ciò che noi esseri intelligenti abbiamo inventato come caso, dato proprio dalla nostra ignoranza, probabile; e noi vorremmo arrivare alla causa delle cause ovvero alla causa prima: quello è il regno minerale, senza varianti interne ed esterne se non causate o da una forza esterna o da un meccanismo interno.
    Gli altri tre regni invece possiedono una possibilità intrinseca alla variazione autonoma in senso di libertà limitata, non provocata dalle sole leggi fisiche che governano la materia.
    La domanda interessante a mio avviso è: quando l'automismo della materia supposta inanimata di cui siamo fatti inizia ad essere consapevole? E che cosa succede o come avviene ciò?

  2. #62
    Opinionista L'avatar di Jerda
    Data Registrazione
    12/04/19
    Messaggi
    95
    Citazione Originariamente Scritto da Vega Visualizza Messaggio
    Non è che non capisco il multiverso, non lo capivo insieme agli argomenti buttati lì così, in maniera confusionaria. E nessuno, fisici compresi, hanno la risposta definitiva del multiverso oppure dei brana.
    Anzi, cominciamo ad essere un pò borderline con certe teorie. Magari matematicamente può essere tutto corretto ma non sempre è facile oppure possibile verificarne l'esistenza per via sperimentale.
    Non è che non capisci il multiverso, non ne conosci la teoria. Non sai niente di meccanica quantistica, non sei titolata a dire cos'è borderline. Sembri Margherita Hack da come parli, ma se Margherita Hack fosse arrivata alla terza media e avesse studiato le biografie degli scienziati da fan, invece che perdersi in formule e speculare sul loro significato.

    Citazione Originariamente Scritto da Vega Visualizza Messaggio
    Io vorrei capire il nesso fra quantistica e percezioni soggettive (quali e quante), viste anche le 7 miliardi di teste del pianeta. E vorrei anche capire da dove deriva la certezza o la prova che la realtà possa essere percepita in maniera sicura da una sola persona e l'esistenza delle altre sia un incognita.
    Tu vorresti sempre capire, mai spiegare niente. Strano, da chi confuta teorie altrui dando ad intendere che è il suo campo di conoscenza.

    Citazione Originariamente Scritto da Vega Visualizza Messaggio
    E poi ci mancava la citazione dell'entanglement, che quando c'è la quantistica non manca mai di apparire come il prezzemolo.
    Davvero, questo entanglement sempre tirato fuori come il prezzemolo non lo sopporto nemmeno io.
    Cos'è l'entanglement, Vega?

    Citazione Originariamente Scritto da Vega Visualizza Messaggio
    Per dogmi, riguardo agli assiomi, mi riferivo a qualcosa di religioso, indiscutibile. Cosa che invece non avviene nella scienza. Non sono illusioni, mi spiace per te.
    Se avessi la possibilità di dire cosa è e cosa non è illusione, avresti unificato fisica e metafisica e saresti quasi sicuramente destinata all'oscar.

    Gli assiomi sono il punto di partenza necessario ma arbitrario, una base che si assume per vera, per procedere attraverso altre deduzioni e dimostrare altre proposizioni. Prendono in considerazione che ciò che ci appare evidente, lo sia. Sono dogmi, ma al contrario di quelli religiosi dovrebbero essere ridiscutibili e per fortuna lo sono stati, ma strano che lo dica tu. L'unica differenza tra i dogmi religiosi e gli assiomi è che devono poter essere ridiscussi, e che chi li esprime sia cosciente che siano arbitrari.
    Per come li concepisci tu, tra i dogmi religiosi e gli assiomi non c'è differenza.

    Citazione Originariamente Scritto da Vega Visualizza Messaggio
    Che la mente non venga definita (dalla fisica no di certo) lo racconti tu. Che la sua definizione non sia ancora univoca, definita del tutto,ci sta. Però mente-cervello vanno insieme dato che senza il cervello non c'è mente. Forse meditare meno e guardarsi due cose di più sul cervello...
    Sul cervello credo di sapere molto più di te, da come parli me lo sento proprio. Ma "mente" è un concetto astratto sin dalla sua formulazione. Non ha pretese di scientificità. E' come la parola libertà, un comodo riferimento per qualcosa di avvertito soggettivamente, che nessuno scienziato serio, sapendo che è solo un concetto di riferimento nel parlato, andrebbe a cercare di definire: è fuori dai suoi interessi e dal suo campo. Legato a doppio filo al cervello, senza il quale non potrebbe esistere ok, Come la pelle non potrebbe esistere senza ossigeno, anche se la pelle non è l'ossigeno. Ma andiamo oltre.

    Ti invito ad aprire in scienza un thread sul cervello e su cosa ne sappiamo. Poi però preparati a smentirmi, o comincia a studiare il cervello adesso per prepararti, perché prevedo una serie di discorsi da tifoseria evitando di parlare di assoni, neuroni, neurotrasmettitori, corteccia prefrontale, sistema libico e gangli basali.
    Dici che sono parole che butto a casaccio per farmi bello? Forse. Stai facendo con il cervello la stessa cosa che hai fatto accennando alla meccanica quantistica. Apri quel 3d. E confronteremo, spero, le nostre rispettive conoscenze in merito.
    Ultima modifica di Jerda; 24-06-2019 alle 07:48
    E così voi credete nella realtà!… Mi affascinate, davvero. Non vi avrei mai supposto ingenuo a tal segno. La realtà! Avanti, parlatemene, di questa realtà! Sottraetevi a queste candide fantasie. Suvvia! Siamo noi che la creiamo, la realtà.

    H. de Balzac

  3. #63
    Opinionista L'avatar di Vega
    Data Registrazione
    04/05/05
    Messaggi
    10,432


    Io (non solo io credo) vorrei capire dove davvero la fisica quantistica ed i fisici, avallano con certezza assoluta tutta questa realtà che si doppia, si moltiplica, illusioni, gli effetti quantistici a livello macroscopico e dove sta tutta questa giuntura fra quantistica, mente e le religioni, discipline orientali, sciamaniche ecc...
    Perchè se c'e qualcuno che ha davvero trovato una teoria del tutto, ma tutto tutto, così da inglobare o colmare il gap con il sapere filosofico e religioso che pare (e sottolineo pare) strizzare l'occhio a fenomeni scientifici, ne prenderò atto. Al momento la fisica non avalla religioni, filosofie, meditazioni, viaggi astrali e meno astrali.

    Quello che affermi sulla mente è una cavolata. Figuriamoci se non c'è la necessità di capire e definire la mente, cosa che viene peraltro fatta considerando tutte le varie branche della scienza e della medicina che riguardano il cervello e quindi anche la mente.

    Io che ho detto assiomi=dogmi???

    Entanglement: legame fra due particelle che, data una interazione, mantengono anche una volta a distanza un'influenza reciproca ed istantanea (es, cambiamenti di spin o polarizzazione).
    Pienamente funzionante e programmata in tecniche multiple

  4. #64
    Opinionista L'avatar di crepuscolo
    Data Registrazione
    08/10/07
    Messaggi
    19,638
    Essendoci più neuroni di tutte le stelle che possiamo vedere credo sia difficile istradarle tutte in un'unica direzione e se ieri pensavi a quello ed oggi pensi a quello e domani penserai a quello che cos'è reale, quello? che da ieri a domani cambia, od io che penso a quello? cambiando pure io.
    Eppure pensiamo sempre che quello sia lo stesso e noi, sorgente di pensiero, pure.
    Da dove viene la pace, la fermezza interiore, che io considero uniche ed unificanti, se il mondo micro e in continuo e convulso mutamento?

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •