Pagina 1 di 4 1 2 3 4 UltimaUltima
Risultati da 1 a 15 di 57

Discussione: Storiaccia a più mani

  1. #1
    la viaggiatrice L'avatar di dark lady
    Data Registrazione
    09/03/05
    Località
    On the road
    Messaggi
    49,817

    Storiaccia a più mani

    Vi propongo una versione un po' diversa della "Storiaccia da 200 parole". Qui invece di aggiungere ognuno una sola parola, ognuno aggiunge una frase. Vediamo cosa ne esce?
    Inizio io!

    Quel giorno il vento infuriava, spazzando il selciato, quando un rumore fortissimo infranse il silenzio.
    Qui si tratta di vivere, non di arrivare primo, e al diavolo il destino

  2. #2
    Quel giorno il vento infuriava, spazzando il selciato, quando un rumore fortissimo infranse il silenzio. Silenzio Pasquale, vigile urbano in pensione,con l' orecchio destro infranto dai 180 decibels della suoneria del,portatile, borbotto' "Chikazzié,adesso?" e si accinse a rispondere.
    Ultima modifica di restodelcarlino; 06-09-2019 alle 19:01

  3. #3
    la viaggiatrice L'avatar di dark lady
    Data Registrazione
    09/03/05
    Località
    On the road
    Messaggi
    49,817
    Restodelcarlino, ti ho modificato attaccando anche il pezzo precedente. Non l'ho specificato ma dobbiamo copiare sempre quanto scritto prima e proseguire, altrimenti chi legge non riesce a seguire.
    Qui si tratta di vivere, non di arrivare primo, e al diavolo il destino

  4. #4
    Citazione Originariamente Scritto da dark lady Visualizza Messaggio
    Restodelcarlino, ti ho modificato attaccando anche il pezzo precedente. Non l'ho specificato ma dobbiamo copiare sempre quanto scritto prima e proseguire, altrimenti chi legge non riesce a seguire.
    agli ordini, kapo'

  5. #5
    Opinionista L'avatar di Kanyu
    Data Registrazione
    10/05/19
    Messaggi
    826
    Citazione Originariamente Scritto da restodelcarlino Visualizza Messaggio
    Quel giorno il vento infuriava, spazzando il selciato, quando un rumore fortissimo infranse il silenzio. Silenzio Pasquale, vigile urbano in pensione,con l' orecchio destro perforato dai 180 decibels della suoneria del,portatile, borbotto' "Chikazzié,adesso?" e si accinse a rispondere.
    ed era Margaretha Geertruida Zelle ( in arte Mata Hari ) spia e delatrice della Pula che voleva informarlo circa lo spaccio di salsicce (avariate) provenienti dalla Cina, giusto per stabilire il prezzo dell'ultima partita. -Che prezzo facciamo per la festa dei vigli che si terrà la prossima settimana?- chiese la ballerina spia...

  6. #6
    Quel giorno il vento infuriava, spazzando il selciato, quando un rumore fortissimo infranse il silenzio. Silenzio Pasquale, vigile urbano in pensione,con l' orecchio destro infranto dai 180 decibels della suoneria del,portatile, borbotto' "Chikazzié,adesso?" e si accinse a rispondere. Ed era Margaretha Geertruida Zelle ( in arte Mata Hari ) spia e delatrice della Pula che voleva informarlo circa lo spaccio di salsicce (avariate) provenienti dalla Cina, giusto per stabilire il prezzo dell'ultima partita. -Che prezzo facciamo per la festa dei vigli che si terrà la prossima settimana?- chiese la ballerina spia.
    "Eh? Ma chi parla? CHI CXXXX E'? " con tono sempre più alto e più inferocito "MA CHI SEI? NON SENTO NULLA !!!". Ed interruppe il contatto, sacramentando contro i disturbatori telefonici.

  7. #7
    @dark
    OT
    sono bravo?
    fine OT

  8. #8
    la viaggiatrice L'avatar di dark lady
    Data Registrazione
    09/03/05
    Località
    On the road
    Messaggi
    49,817
    Bravi bravi, così vi voglio!


    Quel giorno il vento infuriava, spazzando il selciato, quando un rumore fortissimo infranse il silenzio. Silenzio Pasquale, vigile urbano in pensione,con l' orecchio destro infranto dai 180 decibels della suoneria del,portatile, borbotto' "Chikazzié,adesso?" e si accinse a rispondere. Ed era Margaretha Geertruida Zelle ( in arte Mata Hari ) spia e delatrice della Pula che voleva informarlo circa lo spaccio di salsicce (avariate) provenienti dalla Cina, giusto per stabilire il prezzo dell'ultima partita. -Che prezzo facciamo per la festa dei vigli che si terrà la prossima settimana?- chiese la ballerina spia.
    "Eh? Ma chi parla? CHI CXXXX E'? " con tono sempre più alto e più inferocito "MA CHI SEI? NON SENTO NULLA !!!". Ed interruppe il contatto, sacramentando contro i disturbatori telefonici.
    Intanto all'altro capo del filo Geertruida si lasciò andare a sua ad una sequela di parolacce irripetibili, mentre dall'altra stanza una voce iniziò a chiamarla con tono imperativo.
    Qui si tratta di vivere, non di arrivare primo, e al diavolo il destino

  9. #9
    Eufonista L'avatar di BiO-dEiStA
    Data Registrazione
    22/02/10
    Località
    La terra delle tre stirpi
    Messaggi
    5,189
    Quel giorno il vento infuriava, spazzando il selciato, quando un rumore fortissimo infranse il silenzio. Silenzio Pasquale, vigile urbano in pensione,con l' orecchio destro infranto dai 180 decibels della suoneria del,portatile, borbotto' "Chikazzié,adesso?" e si accinse a rispondere. Ed era Margaretha Geertruida Zelle ( in arte Mata Hari ) spia e delatrice della Pula che voleva informarlo circa lo spaccio di salsicce (avariate) provenienti dalla Cina, giusto per stabilire il prezzo dell'ultima partita. -Che prezzo facciamo per la festa dei vigli che si terrà la prossima settimana?- chiese la ballerina spia.
    "Eh? Ma chi parla? CHI CXXXX E'? " con tono sempre più alto e più inferocito "MA CHI SEI? NON SENTO NULLA !!!". Ed interruppe il contatto, sacramentando contro i disturbatori telefonici.
    Intanto all'altro capo del filo Geertruida si lasciò andare a sua ad una sequela di parolacce irripetibili, mentre dall'altra stanza una voce iniziò a chiamarla con tono imperativo.
    Era il barone von Kramer, che la informava di aver sbagliato numero e che i suoi tentativi di ripetere la parola d'ordine non avrebbero sortito l'effetto sperato.
    Citazione Originariamente Scritto da Careful with that Visualizza Messaggio
    i miei post in media sono di una dozzina di righe, al più;
    Citazione Originariamente Scritto da Ned Flanders Visualizza Messaggio
    Sono stato tanto...ma tanto Laurina, lontano dal Signore: Ne ho combinate di cotte e di crude. Ti basti sapere soltanto questo....

  10. #10
    Sovrana di Bellezza L'avatar di ReginaD'Autunno
    Data Registrazione
    01/05/19
    Messaggi
    1,260
    Quel giorno il vento infuriava, spazzando il selciato, quando un rumore fortissimo infranse il silenzio. Silenzio Pasquale, vigile urbano in pensione,con l' orecchio destro infranto dai 180 decibels della suoneria del,portatile, borbotto' "Chikazzié,adesso?" e si accinse a rispondere. Ed era Margaretha Geertruida Zelle ( in arte Mata Hari ) spia e delatrice della Pula che voleva informarlo circa lo spaccio di salsicce (avariate) provenienti dalla Cina, giusto per stabilire il prezzo dell'ultima partita. -Che prezzo facciamo per la festa dei vigli che si terrà la prossima settimana?- chiese la ballerina spia.
    "Eh? Ma chi parla? CHI CXXXX E'? " con tono sempre più alto e più inferocito "MA CHI SEI? NON SENTO NULLA !!!". Ed interruppe il contatto, sacramentando contro i disturbatori telefonici.
    Intanto all'altro capo del filo Geertruida si lasciò andare a sua ad una sequela di parolacce irripetibili, mentre dall'altra stanza una voce iniziò a chiamarla con tono imperativo.
    Era il barone von Kramer, che la informava di aver sbagliato numero e che i suoi tentativi di ripetere la parola d'ordine non avrebbero sortito l'effetto sperato. E allora Mata Hari incazzata nera con il barone lo telefonò un'altra volta questa volta per dirgli: stronzo, per telefono!
    Corteggiata da l'aure e dagli amori, siede sul trono de la siepe ombrosa, bella regina dè fioriti odori, in colorita maestà la rosa
    CLAUDIO ACHILLINI


  11. #11
    Quel giorno il vento infuriava, spazzando il selciato, quando un rumore fortissimo infranse il silenzio. Silenzio Pasquale, vigile urbano in pensione,con l' orecchio destro infranto dai 180 decibels della suoneria del,portatile, borbotto' "Chikazzié,adesso?" e si accinse a rispondere. Ed era Margaretha Geertruida Zelle ( in arte Mata Hari ) spia e delatrice della Pula che voleva informarlo circa lo spaccio di salsicce (avariate) provenienti dalla Cina, giusto per stabilire il prezzo dell'ultima partita. -Che prezzo facciamo per la festa dei vigli che si terrà la prossima settimana?- chiese la ballerina spia.
    "Eh? Ma chi parla? CHI CXXXX E'? " con tono sempre più alto e più inferocito "MA CHI SEI? NON SENTO NULLA !!!". Ed interruppe il contatto, sacramentando contro i disturbatori telefonici.
    Intanto all'altro capo del filo Geertruida si lasciò andare a sua ad una sequela di parolacce irripetibili, mentre dall'altra stanza una voce iniziò a chiamarla con tono imperativo.
    Era il barone von Kramer, che la informava di aver sbagliato numero e che i suoi tentativi di ripetere la parola d'ordine non avrebbero sortito l'effetto sperato. E allora Mata Hari incazzata nera con il barone lo telefonò un'altra volta questa volta per dirgli: stronzo, per telefono!
    Un lampo abbagliante, una voce ultradimensionale: "NON SI BESTEMMI IL NOME DI "TELEFONO" INVANO !!!!" ....un altro lampo....."RECITA 10 "ipod perdonami" A GINOCCHIONI, PECCATRICE NEFASTA E BESTEMMIATRICE!!!!"

  12. #12
    la viaggiatrice L'avatar di dark lady
    Data Registrazione
    09/03/05
    Località
    On the road
    Messaggi
    49,817
    Evitiamo le maiuscole possibilmente.

    Quel giorno il vento infuriava, spazzando il selciato, quando un rumore fortissimo infranse il silenzio. Silenzio Pasquale, vigile urbano in pensione,con l' orecchio destro infranto dai 180 decibels della suoneria del,portatile, borbotto' "Chikazzié,adesso?" e si accinse a rispondere. Ed era Margaretha Geertruida Zelle ( in arte Mata Hari ) spia e delatrice della Pula che voleva informarlo circa lo spaccio di salsicce (avariate) provenienti dalla Cina, giusto per stabilire il prezzo dell'ultima partita. -Che prezzo facciamo per la festa dei vigli che si terrà la prossima settimana?- chiese la ballerina spia.
    "Eh? Ma chi parla? CHI CXXXX E'? " con tono sempre più alto e più inferocito "MA CHI SEI? NON SENTO NULLA !!!". Ed interruppe il contatto, sacramentando contro i disturbatori telefonici.
    Intanto all'altro capo del filo Geertruida si lasciò andare a sua ad una sequela di parolacce irripetibili, mentre dall'altra stanza una voce iniziò a chiamarla con tono imperativo.
    Era il barone von Kramer, che la informava di aver sbagliato numero e che i suoi tentativi di ripetere la parola d'ordine non avrebbero sortito l'effetto sperato. E allora Mata Hari incazzata nera con il barone lo telefonò un'altra volta questa volta per dirgli: stronzo, per telefono!
    Un lampo abbagliante, una voce ultradimensionale: "NON SI BESTEMMI IL NOME DI "TELEFONO" INVANO !!!!" ....un altro lampo....."RECITA 10 "ipod perdonami" A GINOCCHIONI, PECCATRICE NEFASTA E BESTEMMIATRICE!!!!"
    In quel momento Restodelcarlino si svegliò di soprassalto: era solo un sogno! Doveva smettere di mangiare i manicaretti di zietta alla sera, altrimenti non avrebbe più dormito sonni tranquilli.
    Qui si tratta di vivere, non di arrivare primo, e al diavolo il destino

  13. #13
    OT d'ordine
    Citazione Originariamente Scritto da dark lady Visualizza Messaggio
    Evitiamo le maiuscole possibilmente.
    "Usare le maiuscole equivale a urlare" da Netiquette....quindi, penso l'uso sia stato corretto (anzi, doveroso....) dato il contesto.
    Ma ubbidisco, cospargendomi il capo di cenere.
    Fine OT d'ordine

  14. #14
    la viaggiatrice L'avatar di dark lady
    Data Registrazione
    09/03/05
    Località
    On the road
    Messaggi
    49,817
    Citazione Originariamente Scritto da restodelcarlino Visualizza Messaggio
    OT d'ordine

    "Usare le maiuscole equivale a urlare" da Netiquette....quindi, penso l'uso sia stato corretto (anzi, doveroso....) dato il contesto.
    Ma ubbidisco, cospargendomi il capo di cenere.
    Fine OT d'ordine
    Si lo so che equivale a urlare, ma sta malissimo in un racconto... questione stilistica.
    Qui si tratta di vivere, non di arrivare primo, e al diavolo il destino

  15. #15
    Quel giorno il vento infuriava, spazzando il selciato, quando un rumore fortissimo infranse il silenzio. Silenzio Pasquale, vigile urbano in pensione,con l' orecchio destro infranto dai 180 decibels della suoneria del,portatile, borbotto' "Chikazzié,adesso?" e si accinse a rispondere. Ed era Margaretha Geertruida Zelle ( in arte Mata Hari ) spia e delatrice della Pula che voleva informarlo circa lo spaccio di salsicce (avariate) provenienti dalla Cina, giusto per stabilire il prezzo dell'ultima partita. -Che prezzo facciamo per la festa dei vigli che si terrà la prossima settimana?- chiese la ballerina spia.
    "Eh? Ma chi parla? CHI CXXXX E'? " con tono sempre più alto e più inferocito "MA CHI SEI? NON SENTO NULLA !!!". Ed interruppe il contatto, sacramentando contro i disturbatori telefonici.
    Intanto all'altro capo del filo Geertruida si lasciò andare a sua ad una sequela di parolacce irripetibili, mentre dall'altra stanza una voce iniziò a chiamarla con tono imperativo.
    Era il barone von Kramer, che la informava di aver sbagliato numero e che i suoi tentativi di ripetere la parola d'ordine non avrebbero sortito l'effetto sperato. E allora Mata Hari incazzata nera con il barone lo telefonò un'altra volta questa volta per dirgli: stronzo, per telefono!
    Un lampo abbagliante, una voce ultradimensionale: "NON SI BESTEMMI IL NOME DI "TELEFONO" INVANO !!!!" ....un altro lampo....."RECITA 10 "ipod perdonami" A GINOCCHIONI, PECCATRICE NEFASTA E BESTEMMIATRICE!!!!"
    In quel momento Restodelcarlino si svegliò di soprassalto: era solo un sogno! Doveva smettere di mangiare i manicaretti di zietta alla sera, altrimenti non avrebbe più dormito sonni tranquilli.
    Si giro' e rigiro' tra le coltri. Impossibile riprender sonno. Si alzo', accese il PC. Attese la fine dell'aggiornamento 24987 di Windows, poi di Firefox 769.36..."Discutere.it, finalmente. ...Spazio libero sfogo...to', un nuovo thread...di Dark!....roba fina, allora...che dice? Bello, sembra interessante" disse fra sé e sé. E lesse:

    Storiaccia a più mani
    Vi propongo una versione un po' diversa della "Storiaccia da 200 parole". Qui invece di aggiungere ognuno una sola parola, ognuno aggiunge una frase. Vediamo cosa ne esce? Inizio io!
    Quel giorno il vento infuriava, spazzando il selciato, quando un rumore fortissimo infranse il silenzio.

    "Ahhh...ho sonno.....forse scrivero' domani...." Disse, e torno' a letto per il sonno del giusto.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •