Pagina 2 di 2 PrimaPrima 1 2
Risultati da 16 a 29 di 29

Discussione: L'ennesimo femminicidio

  1. #16
    Opinionista L'avatar di Turbociclo
    Data Registrazione
    28/04/19
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,309
    Intervento ripetuto per errore. Ne approfitto per esprimere solidarietà a Capezzone, additato al pubblico ludibrio per femminicidio. L'infame aveva ironizzato sul vestito assai vistoso di una neoministra (se ne è appena parlato in tv). Ci mancava poco che lo minacciassero di morte. In Italia non siamo alla frutta, caso mai all'ammazzacaffè.
    Ultima modifica di Turbociclo; 10-09-2019 alle 00:45
    È il tempo che hai perduto per la tua rosa che ha reso la tua rosa così importante

  2. #17
    Opinionista L'avatar di Turbociclo
    Data Registrazione
    28/04/19
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,309
    Citazione Originariamente Scritto da Escolzia Visualizza Messaggio
    Per opera di prevenzione cosa intendi?
    Manca un'educazione sentimentale che andrebbe impartita sin da piccoli
    La donna deve essere maggiormente sostenuta nel denunciare atti di violenza e stalking, prodromo di tanti femminicidi. Anche tramite apposite strutture non sempre presenti nei territori. Educazione sentimentale? Serve l'esempio e l'armonia famigliare, che c'è o non c'è.
    È il tempo che hai perduto per la tua rosa che ha reso la tua rosa così importante

  3. #18
    la viaggiatrice L'avatar di dark lady
    Data Registrazione
    09/03/05
    Località
    On the road
    Messaggi
    50,147
    Citazione Originariamente Scritto da Turbociclo Visualizza Messaggio
    La donna deve essere maggiormente sostenuta nel denunciare atti di violenza e stalking, prodromo di tanti femminicidi. Anche tramite apposite strutture non sempre presenti nei territori. Educazione sentimentale? Serve l'esempio e l'armonia famigliare, che c'è o non c'è.
    Purtroppo è vero.
    Temo che gran parte della colpa sia delle famiglie, di come crescono questi figli che, abituati ad avere tutto ciò che vogliono, non riescono ad accettare un no.
    Poi ovviamente bisogna entrare nel merito di ogni cosa, perché nel caso specifico l'omicida era una persona con evidenti problemi psichici. Solo che sono stati ignorati da tutti. Purtroppo la nostra società, che si vanta tanto della capacità di essere inclusiva, non è in grado di gestire situazioni del genere. Vi sono un sacco di persone problematiche che non vengono minimamente seguite, che si barcamenano senza reti di protezione sociale. Soggetti che potenzialmente sono pericolosi, a causa del loro disagio sociale. Eppure non esistono progetti o strutture, se non cose sporadiche, che se ne prendano cura.
    Qui si tratta di vivere, non di arrivare primo, e al diavolo il destino

  4. #19
    Opinionista L'avatar di LadyHawke
    Data Registrazione
    29/04/19
    Messaggi
    1,002
    Sul caso in questione, da quanto si legge, non era così evidente e semplice capire che l'omicida aveva una personalità disturbata. Perchè sempre da ciò che si legge e dalle dichiarazioni di una famosa criminologa, riusciva a nascondere all'esterno una doppia personalità.Solo entrando in casa osservando come era tenuto l'ambiente, in condizioni indicibili, ad un occhio esperto appariva la realtà, lo specchio della personalità disturbata.
    Ora a parte il titolo ad effetto per catturare forse l'attenzione del pubblico, "il gigante buono" fa venire alla mente la vecchia pubblicità Ferrero in Carosello, per chi è nato all'epoca, pare evidente che non si trattava di relazione amorosa, "amore" è un termine fuori luogo, ma di una sorta di amicizia. A scatenare la furia omicida sembra essere stato appunto il rifiuto della ragazza a diventare qualcosa di diverso, il problema quindi sta nella personalità disturbata e l'incapacità ad accettare un rifiuto, un no.
    Non si sa che infanzia possa aver avuto sicuramente deve aver influito. Il problema è che non sempre è facile individuare il confine tra personalità disturbata e normalità, e la necessità di essere aiutato, di ricorrere a cure, se mi guardo attorno quante persone non troppo normali, con comportamenti che io definisco strani, particolari, ci sono ?
    Vai sul treno e il tizio che conoscono tutti ex tossico ogni volta ti chiede 10 centesimi per il caffè, se gli dai retta non ti molla più, eppure tutti sanno che è un disabile che ha il cervello fuso dalla droga ma è adulto e se non fa nulla di male, non commette reati, non aggredisce nessuno, non può essere allontanato dalla società, ci convive come può. Oppure un altro che vive in una struttura per disabili con il fratello, non hanno nessuno, ogni volta ti mostra la sua minigonna, l'indossa che si vedono le mutande, in cerca di approvazione "sono bello? Vero che sono bello con la minigonna" , non fa male a nessuno è libero di entrare e uscire dalla struttura, è solo con il fratello come lui, che fai lo ignori? Può avere comportamenti aggressivi e rischiosi se contraddetto?
    Ma poi come si può giudicare un comportamento fuori dal normale e cosa è normale? Quale confine? Perchè se mi osservo intorno vedo tante persone apparentemente normali chi con piccole manie chi, comportamenti che con il mio metro di giudizio appaiono strane, mica sono tutti da rinchiudere.
    Il fatto è che una volta c'erano i manicomi e ci finivano per niente anche per depressione, oggi persone con problemi psichiatrici lievi o importanti, con disabilità, o con passato da ex tossici, che li rendono disabili sono a carico delle famiglie, e il più delle volte si devono arrangiare, e non è semplice ottenere un tso se non sono pericolosi per se stessi e per gli altri.

  5. #20
    Opinionista
    Data Registrazione
    07/10/10
    Località
    roma
    Messaggi
    2,303
    io consiglierei alle donne di tornare alle vecchie abitudini. cioè "stare a casa" e possibilmente "accudire i propri figli" anziché farli fuori...

  6. #21
    la viaggiatrice L'avatar di dark lady
    Data Registrazione
    09/03/05
    Località
    On the road
    Messaggi
    50,147
    Citazione Originariamente Scritto da sandor Visualizza Messaggio
    io consiglierei alle donne di tornare alle vecchie abitudini. cioè "stare a casa" e possibilmente "accudire i propri figli" anziché farli fuori...
    Con questa "perla" mi sono cascate le palle - che non ho - e sono rotolate via rumorosamente.
    Medioevo style.
    Qui si tratta di vivere, non di arrivare primo, e al diavolo il destino

  7. #22
    Opinionista L'avatar di Turbociclo
    Data Registrazione
    28/04/19
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,309
    Sandor ironizza? Oppure si è convertito all'islam?
    È il tempo che hai perduto per la tua rosa che ha reso la tua rosa così importante

  8. #23
    Opinionista
    Data Registrazione
    07/10/10
    Località
    roma
    Messaggi
    2,303
    Citazione Originariamente Scritto da Turbociclo Visualizza Messaggio
    Sandor ironizza? Oppure si è convertito all'islam?
    carissimo, se anche ci fosse una certa ironia da parte mia, credo che sarebbe abbastanza "amara". le donne, quelle più pericolose, sono anche in grado di attribuirti le peggio cose perché magari in uni le hai guardate in un certo modo o magari in un modo che a loro non piace. ecco: allora arrivare da una fissazione di una donna che non sa come si campa, ad addossare all'uomo in questione un "reato", beh direi che il passo è breve. se le donne nella gran parte non riescono a conciliare, a causa di "loro" problemi di carattere, mi verrebbe da dire, "psicologico", l'esigenza di mostrarsi con la paura di essere "osservate", allora può succedere di tutto. e di tutto "succede". ora ovviamente bisogna convivere. però mi permetterai di dire che è davvero "difficile" in certe situazioni.

  9. #24
    Opinionista L'avatar di Turbociclo
    Data Registrazione
    28/04/19
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,309
    Allora Sandor, come puoi capire qui scoperchiamo un calderone ribollente che meriterebbe un altro thread, con frecce avvelenate in arrivo a minacciare l'incolumità di noi maschietti...boh, c'è da rifletterci sopra...
    È il tempo che hai perduto per la tua rosa che ha reso la tua rosa così importante

  10. #25
    Opinionista
    Data Registrazione
    07/10/10
    Località
    roma
    Messaggi
    2,303
    si. direi che anche una donna può, volendo, minacciare l'incolumità di un uomo. un po' bocca di rosa "al contrario". poi per esperienza personale ti dico che è "possibilissimo" che una donna "violenti" un uomo piuttosto che il contrario. questo è sicuro. poi lo stupro "a distanza" non lo hanno ancora inventato. e sai di che parlo. abbi pazienza.

  11. #26
    Opinionista L'avatar di Turbociclo
    Data Registrazione
    28/04/19
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,309
    Citazione Originariamente Scritto da sandor Visualizza Messaggio
    si. direi che anche una donna può, volendo, minacciare l'incolumità di un uomo. un po' bocca di rosa "al contrario". poi per esperienza personale ti dico che è "possibilissimo" che una donna "violenti" un uomo piuttosto che il contrario. questo è sicuro. poi lo stupro "a distanza" non lo hanno ancora inventato. e sai di che parlo. abbi pazienza.
    Non è che non capitino dei problemi anche a noi, per esempio con alcune particolari decisioni giudiziarie sugli affidi e gli alimenti in caso di separazione...
    È il tempo che hai perduto per la tua rosa che ha reso la tua rosa così importante

  12. #27
    Opinionista
    Data Registrazione
    07/10/10
    Località
    roma
    Messaggi
    2,303
    Citazione Originariamente Scritto da Turbociclo Visualizza Messaggio
    Non è che non capitino dei problemi anche a noi, per esempio con alcune particolari decisioni giudiziarie sugli affidi e gli alimenti in caso di separazione...
    si. ti confesso che a volte mi capita di pensare: "ma che c'ha certa gente in testa: un diavoletto?" ecco, certe volte penso che il "movente sessuale" non sia sufficiente a determinare una coppia a "sposarsi". no: ci vogliono "gli innocenti da sfiorare" se no no. insomma carissimo, stiamo messi davvero "male" e non perché lo dico io. insomma è un "morire" e sai di che parlo. non se ne esce. bisogna tirare "a campare". diversamente sarebbe "peggio". "molto peggio". abbi sempre pazienza...

  13. #28
    la viaggiatrice L'avatar di dark lady
    Data Registrazione
    09/03/05
    Località
    On the road
    Messaggi
    50,147
    Scusate, dove sono i roghi per le streghe?
    No perché con questi discorsi veramente, pare d'essere nel Medioevo.
    Qui stiamo parlando di femminicidi. Di donne che vengono uccise da uomini. Donne che vengono maltrattate. Donne che vengono violentate. Niente che sia minimamente giustificabile. Né imputabile alla donna.
    Ora mi ci manca solo di leggere qualcuno che da ragione a Bruno Vespa.
    Qui si tratta di vivere, non di arrivare primo, e al diavolo il destino

  14. #29
    Opinionista L'avatar di LadyHawke
    Data Registrazione
    29/04/19
    Messaggi
    1,002
    Qui stiamo parlando di femminicidi. Di donne che vengono uccise da uomini. Donne che vengono maltrattate. Donne che vengono violentate. Niente che sia minimamente giustificabile. Né imputabile alla donna.
    Perfettamente d'accordo con te, qui non c'entrano nulla le difficoltà di separazioni e affido di figli, e in ogni caso non è mai una giustificazione per uccidere qualcuno uomo o donna che sia e non c'entrano nulla i casi di cronaca riguardanti l'uccisione dei figli.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •