Pagina 9 di 9 PrimaPrima ... 5 6 7 8 9
Risultati da 121 a 133 di 133

Discussione: La mente.

  1. #121
    Opinionista L'avatar di axeUgene
    Data Registrazione
    17/04/10
    Località
    sotto una quercia nana in zona Porta Genova
    Messaggi
    16,225
    Citazione Originariamente Scritto da crepuscolo Visualizza Messaggio
    Io non sto attribuendo a te, leggi bene, l'illogicità, ma alle fedi ed al credere.
    E' proprio l'inverso .
    La tua disamina, basata sulla razionalità delle idee, perché sono solo idee neanche del tutto incarnate ( cioè rese manifeste attraverso l'applicazione della realtà), non si può razionalizzare l'irrazionale poiché credere è irrazionale, va contro ogni logica e realtà.
    Non sto quindi evidenziando la tua illogicità ma sto dicendo che la materia religiosa risulterebbe illogica ed anche non sperimentale dato che nel religioso due cose non si ripetono mai.
    Arrivando alla conclusione, mentre tu sei logico razionale, di solito chi crede, quindi me compreso, non è né logico e né razionale, tutt'al più la logica e la razionalità emergono solo nello svolgere le cose di questo mondo.
    guarda che non hai capito il senso di quanto avevo scritto, forse perché non hai seguito la discussione e hai immaginato a partire da una suggestione:
    Citazione Originariamente Scritto da crepuscolo Visualizza Messaggio
    A parte che questo lo hai scritto tu:

    "però poi, una volta ammessa l'ipotesi della "verità" posso domandare della coerenza dello scritto, e soprattutto se la realtà mi pone di fronte a masse - non individui eccentrici - che interpretano diversamente;"
    la contrapposizione masse vs individui si riferiva al fatto che - solo per fare un esempio - a partire dalle stesse scritture un miliardo di fedeli cristiani - non pochi eccentrici - non crede al libero arbitrio; o al matrimonio come sacramento, ecc...

    pertanto, al sostenitore di una verità - le Scritture, Gesù, ecc... precettano questo in virtù di un sistema, una cosmogonia, un'idea della creazione, del peccato, ecc... - devo fare presente che quella versione è contestata in modo massiccio da un'altra, che non è la somma di individualismi, ma un pensiero strutturato, esegetico, motivato e argomentato, consapevolmente da grandi masse;

    ora, ripeto: la fede è irrazionale; può pure postulare una resurrezione come "verità";

    ma il percorso che da uno scritto desume un precetto, o anche solo un atteggiamento esistenziale - perché questo fanno i religiosi, gerarchi e credenti, tutti - deve essere razionale, per forza; non foss'altro perché si avvale del linguaggio, il quale deve necessariamente rispettare i principi aristotelici;

    altrimenti saremmo al nonsense, e il Vangelo potrebbe essere una specie di manuale del mago Silvan su come moltiplicare i pesci, oppure un sistema a sei triple per la schedina del Totocalcio;

    non capisco proprio le tue osservazioni in relazione alla circostanza - ordinaria, la normalità, quasi esclusiva - per cui un credente postula nozioni morali all'indirizzo del mondo come "giuste"; cioè, le vincola ad un sistema di valori, che non può essere irrazionale, ma, al contrario, implica intrinsecamente un costrutto, che sia attribuito a "Dio" o alla tua sensibilità è irrilevante.
    c' del lardo in Garfagnana

  2. #122
    Opinionista L'avatar di Vega
    Data Registrazione
    04/05/05
    Messaggi
    11,089
    Citazione Originariamente Scritto da conogelato Visualizza Messaggio
    Te devi guardare a Gesù Cristo! E' Lui che ti chiama alla Fede, Laura. Non è il Papa, non sono i Vescovi nè, tantomeno, un povero nessuno come me. Chi ti sta chiamando, chi vuol farsi conoscere da te è unicamente Colui che vedi esanime quì accanto, fra le braccia di Sua Madre....
    Mah...qui e altrove stai a portare la tua esperienza, la testimonianza, come vi piace dire e siccome non c'è dio che viene a dialogare direttamente ma tu ed altri credenti, più un libro che è stato scritto sempre da esseri umani, hai poco da girare la frittata con la fede e le chiamate.
    Che a forza di chiamare siam diventati sordi.
    Pienamente funzionante e programmata in tecniche multiple

  3. #123
    Opinionista L'avatar di Arcobaleno
    Data Registrazione
    31/12/16
    Messaggi
    2,111
    Citazione Originariamente Scritto da crepuscolo Visualizza Messaggio
    non si può razionalizzare l'irrazionale poiché credere è irrazionale, va contro ogni logica e realtà.
    ...
    Non sto quindi evidenziando la tua illogicità ma sto dicendo che la materia religiosa risulterebbe illogica
    Queste sono tue opinioni personali sulle quali non concordo per nulla.
    Tutte le discussioni che sto postando, a mio parere, seguono un percorso logico e razionale. Si possono mettere in pratica, anche se i risultati conseguenti non risultano immediatamente visibili. Anzi, spesso i risultati sono rimandati a un domani lontano o addirittura a una vita successiva.
    E' illogico e irrazionale attendere i risultati in un domani lontano o in una vita successiva?
    Se uno crede al domani e a una vita successiva, no. Basta credere ai testi rivelati.
    Se uno non ci crede o ci crede a metà, tutto diventa illogico e irrazionale su quella via.
    Fate l'amore, non la guerra.
    Lavorare tutti, lavorare meno.

  4. #124
    Candle in the wind L'avatar di conogelato
    Data Registrazione
    17/07/06
    Località
    Empoli
    Messaggi
    51,080
    Citazione Originariamente Scritto da Vega Visualizza Messaggio
    Mah...qui e altrove stai a portare la tua esperienza, la testimonianza, come vi piace dire e siccome non c'è dio che viene a dialogare direttamente ma tu ed altri credenti, più un libro che è stato scritto sempre da esseri umani, hai poco da girare la frittata con la fede e le chiamate.
    Che a forza di chiamare siam diventati sordi.
    Conosci un po' Sant'Agostino? Era nella tua identica condizione, Laura.

    Tardi ti ho amato,
    bellezza così antica e così nuova,
    tardi ti ho amato.
    Tu eri dentro di me, e io fuori.
    E là ti cercavo.
    Deforme, mi gettavo
    sulle belle forme delle tue creature.
    Tu eri con me, ma io non ero con te.
    Mi tenevano lontano da te
    quelle creature che non esisterebbero
    se non esistessero in te.
    Mi hai chiamato,
    e il tuo grido ha squarciato la mia sordità.

    Hai mandato un baleno,
    e il tuo splendore
    ha dissipato la mia cecità.
    Hai effuso il tuo profumo;
    l'ho aspirato e ora anelo a te.
    Ti ho gustato,
    e ora ho fame e sete di te.
    Mi hai toccato,
    e ora ardo dal desiderio della tua pace.

    (Confessioni 10,27)
    amate i vostri nemici

  5. #125
    Candle in the wind L'avatar di conogelato
    Data Registrazione
    17/07/06
    Località
    Empoli
    Messaggi
    51,080
    Citazione Originariamente Scritto da axeUgene Visualizza Messaggio
    è come dire che l'amputazione degli arti è un bene per un grande obeso, che così ha perso peso;

    a che ti è servita la circolazione dell'idea della dieta se le gerarchie ci arrivano dopo secoli, quando il danno è fatto, il paziente diabetico ha subito le amputazioni ?
    qui, siamo tutti stati educati in un contesto cattolico, persino un miscredente nato come me;

    una domandina sul perché non trovi una persona che sia una, tra tante, che sia d'accordo con la tua idea di conformità evangelica te la vorrai pur porre, no ?
    siamo tutti in contromano in autostrada, o sei tu ad aver imboccato l'ingresso sbagliato ?
    "Sarete odiati DA TUTTI, a causa del mio nome"
    Chi segue Gesù Cristo non si aspetta certo il successo, Axe. I like, gli applausi, le ovazioni.....anzi, spesso va incontro a dileggi e sberleffi: Si compie la Parola. Come sempre.
    amate i vostri nemici

  6. #126
    Opinionista L'avatar di Vega
    Data Registrazione
    04/05/05
    Messaggi
    11,089
    Citazione Originariamente Scritto da conogelato Visualizza Messaggio
    Conosci un po' Sant'Agostino? Era nella tua identica condizione, Laura.

    Tardi ti ho amato,
    bellezza così antica e così nuova,
    tardi ti ho amato.
    Tu eri dentro di me, e io fuori.
    E là ti cercavo.
    Deforme, mi gettavo
    sulle belle forme delle tue creature.
    Tu eri con me, ma io non ero con te.
    Mi tenevano lontano da te
    quelle creature che non esisterebbero
    se non esistessero in te.
    Mi hai chiamato,
    e il tuo grido ha squarciato la mia sordità.

    Hai mandato un baleno,
    e il tuo splendore
    ha dissipato la mia cecità.
    Hai effuso il tuo profumo;
    l'ho aspirato e ora anelo a te.
    Ti ho gustato,
    e ora ho fame e sete di te.
    Mi hai toccato,
    e ora ardo dal desiderio della tua pace.

    (Confessioni 10,27)
    Frega gnente di s. Agostino né dei deliri mistici.
    Pienamente funzionante e programmata in tecniche multiple

  7. #127
    Opinionista L'avatar di axeUgene
    Data Registrazione
    17/04/10
    Località
    sotto una quercia nana in zona Porta Genova
    Messaggi
    16,225
    Citazione Originariamente Scritto da conogelato Visualizza Messaggio
    "Sarete odiati DA TUTTI, a causa del mio nome"
    Chi segue Gesù Cristo non si aspetta certo il successo, Axe. I like, gli applausi, le ovazioni.....anzi, spesso va incontro a dileggi e sberleffi: Si compie la Parola. Come sempre.
    Cono, ti confondi:
    quelli sono gli juventini, a causa del nome di Moggi e tanti sicofanti
    del passato, va detto; oggi è diventata una squadra come le altre;

    ma chi ti odia qui ? crep ? Dark ?
    e, soprattutto, chi odia Cristo tra le persone che leggi qui ? e in questo paese ?
    c'è qualcuno che viene a casa tua a contestare le tue scelte, qualcuno che vorrebbe impedire ai cattolici fedeli al Magistero di esserlo ?

    non puoi raccontare come odio il dissenso di gente che si definisce cristiana come te, ma legge il Vangelo in un modo diverso e non obbedisce al Magistero, o quello di liberali che tutelano la tua libertà di credente come quella di chi non crede;

    così appari come un bambino capriccioso che si sente odiato dai genitori perché rifiutano di cedere ai suoi capricci e lo trattano come i fratelli, invece che da privilegiato; ti pare un modo sensato di esporre idee evangeliche, di attrarre ?
    c' del lardo in Garfagnana

  8. #128
    Opinionista L'avatar di crepuscolo
    Data Registrazione
    08/10/07
    Messaggi
    20,361
    Citazione Originariamente Scritto da axeUgene Visualizza Messaggio

    la contrapposizione masse vs individui si riferiva al fatto che - solo per fare un esempio - a partire dalle stesse scritture un miliardo di fedeli cristiani - non pochi eccentrici - non crede al libero arbitrio; o al matrimonio come sacramento, ecc...
    Cioè o non credono veramente o per loro Dio è ovunque, quindi il libero arbitrio sarebbe in coincidenza con Dio e in Dio ( massima libertà), almeno dovrebbero credere a questo.
    E' anche ovvio che, se Dio è ovunque e l'intensità della presenza dipenderebbe dalla distanza, è anche al posto del prete, anche se il prete nel rito dovrebbe essere trasparente.

  9. #129
    Opinionista L'avatar di crepuscolo
    Data Registrazione
    08/10/07
    Messaggi
    20,361
    Citazione Originariamente Scritto da axeUgene Visualizza Messaggio

    ora, ripeto: la fede è irrazionale; può pure postulare una resurrezione come "verità";

    ma il percorso che da uno scritto desume un precetto, o anche solo un atteggiamento esistenziale - perché questo fanno i religiosi, gerarchi e credenti, tutti - deve essere razionale, per forza; non foss'altro perché si avvale del linguaggio, il quale deve necessariamente rispettare i principi aristotelici;
    Mentre Gesù invita ad entrare ed a rimanere in lui è questo rimanere in lui che si perde per strada razionalizzando, perché? Perché la maggioranza degli impegnati, sentendosi investiti di ruoli, escono da Gesù, che potremmo paragonare all'uscita dall'Io, ho studiato i motivi ed i dominanti sono a mio avviso due, e cioè per codardia ma non sono proprio sicuro di ciò, o per paura della solitudine; il risultato è quello di circoscriversi all'interno del più apparentemente soddisfacente Ego.

  10. #130
    Opinionista L'avatar di crepuscolo
    Data Registrazione
    08/10/07
    Messaggi
    20,361
    Citazione Originariamente Scritto da axeUgene Visualizza Messaggio

    altrimenti saremmo al nonsense,
    Anche i sogni erano un nonsense prima che se ne scoprisse la chiave.
    Comunque hai ragione quanti cristiani giocano al lotto perché glielo ha suggerito san Gennaro o si è sognato il tal santo che faceva tali cose,ma a questo punto l'irrazionalità non è nella cabala ma in chi ci crede.
    Anche i santi nella loro irrazionalità erano razionali, e cioè probabilmente nella loro mente, minimo, vi sarebbe potuto essere stato tale ragionamento logico: tanto dovrò morire, meglio morire per un motivo, cioè Dio, che non si sa perché o per chi.


    Ps. A Natale devo giocare il 25 ruota di Napoli.
    Ultima modifica di crepuscolo; 13-12-2019 alle 15:44

  11. #131
    Opinionista L'avatar di axeUgene
    Data Registrazione
    17/04/10
    Località
    sotto una quercia nana in zona Porta Genova
    Messaggi
    16,225
    Citazione Originariamente Scritto da crepuscolo Visualizza Messaggio
    Cioè o non credono veramente o per loro Dio è ovunque, quindi il libero arbitrio sarebbe in coincidenza con Dio e in Dio ( massima libertà), almeno dovrebbero credere a questo.
    che è esattamente credere nell'onnipotenza e onniscienza, le quali, in caso contrario, sarebbero negate;
    il tutto sulla base delle Scritture;
    non ti dimenticare che si parte sempre da lì;
    E' anche ovvio che, se Dio è ovunque e l'intensità della presenza dipenderebbe dalla distanza
    no, questa della distanza è un'idea inammissibile, perché implicherebbe la soggezione divina ad un vincolo materiale;

    ti sconsiglierei di lanciarti in considerazioni metafisiche con questa leggerezza, perché la materia è rigorosissima in termini logici;

    Citazione Originariamente Scritto da crepuscolo Visualizza Messaggio
    Mentre Gesù invita ad entrare ed a rimanere in lui
    dove, come, quando ? citami il passo;

    è questo rimanere in lui che si perde per strada razionalizzando
    se è Gesù che invita - come sostieni - lo fa mediante una parabola o un'esortazione; linguaggio, razionale; 'nteso ?

    se tu mi citi il passo in cui Gesù inviterebbe ad entrare in lui e io leggo che c'è scritto abracadabra! o ogni scarrafone è bell'a mamma sòia poi discutiamo del senso;

    perché? Perché la maggioranza degli impegnati, sentendosi investiti di ruoli, escono da Gesù, che potremmo paragonare all'uscita dall'Io, ho studiato i motivi ed i dominanti sono a mio avviso due, e cioè per codardia ma non sono proprio sicuro di ciò, o per paura della solitudine; il risultato è quello di circoscriversi all'interno del più apparentemente soddisfacente Ego.
    boh... qui esprimi una tua opinione fondata non si sa su cosa;

    parti dal Vangelo e vediamo cosa avrebbe effettivamente detto Gesù, secondo gli estensori di quegli scritti; così vediamo se è materia da cui si possa evincere un seno "forte", e, eventualmente, quale.
    c' del lardo in Garfagnana

  12. #132
    Opinionista L'avatar di crepuscolo
    Data Registrazione
    08/10/07
    Messaggi
    20,361
    Citazione Originariamente Scritto da axeUgene Visualizza Messaggio
    che è esattamente credere nell'onnipotenza e onniscienza, le quali, in caso contrario, sarebbero negate;
    il tutto sulla base delle Scritture;
    non ti dimenticare che si parte sempre da lì;

    .
    Si, per intenderci dovrebbe essere così; siamo nel razionale, ma ti confesso che a volte mi piacerebbe sconfinare nell'irrazionale, forse è nella mia natura, come andare a pesca senza esca, per te non prenderei alcun pesce, ma forse in fondo in fondo non era quello il mio scopo.

  13. #133
    Opinionista L'avatar di crepuscolo
    Data Registrazione
    08/10/07
    Messaggi
    20,361
    Citazione Originariamente Scritto da axeUgene Visualizza Messaggio

    no, questa della distanza è un'idea inammissibile, perché implicherebbe la soggezione divina ad un vincolo materiale;

    ti sconsiglierei di lanciarti in considerazioni metafisiche con questa leggerezza, perché la materia è rigorosissima in termini logici;

    Bè, se consideriamo che Gesù ha parlato del nostro corpo come tempio di Dio, allora io aggiungo è evidente che se Dio ci si trova bene, viene e rimane, ma se io non lo tratto come il più riguardevole ospite so che ci rimarrebbe male come è rimasto male Gesù a casa di Simone il fariseo che non lo aveva accolto con tutti i riguardi riservati all'ospite.
    A a livello metafisico e spirituale non credo esistano spazio e tempo.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •