Pagina 6 di 18 PrimaPrima ... 2 3 4 5 6 7 8 9 10 16 ... UltimaUltima
Risultati da 76 a 90 di 259

Discussione: Teologia di Paolo vs teologia di Giovanni

  1. #76
    Opinionista L'avatar di Lilia
    Data Registrazione
    28/04/19
    Località
    Roma-centro.
    Messaggi
    616
    @ Arco.

    Ma quali dati falsati, falsati da che? Dal bacillo
    tubercolare? Quindi se non ci fosse stato il bacillo tubercolare
    e tutti gli altri bacilli e virus, e se gli ostetrici fossero stati
    capaci di far partorire le donne di occipite, senza acchiappare
    il feto per i piedi e tirarlo, allora certo che si azzerava la mortalità
    neonatale, perinatele, materno-fetale. Io non sto falsando niente.
    I cimiteri erano pieni di statuette con angioletti per i bambini morti,
    entrambi i figli di Verdi morirono subito assieme alla madre, eppure
    era una casa decorosa.
    Ci vollero i geni di Semmelweis, di Pasteur per individuare i germi e ucciderli ,
    cio' che fecero tre premi Nobel Fleming , Chain , Florey.
    Quanto ai fatti che si esagerasse nel cercare il martirio
    è verità assodata, tu pensa a quanti poveracci a Roma vivevano
    nella Suburra, nell'umiditò, senza un sesterzio, e una visione offerta
    come quella della Gerusalemme Celeste di diaspro cristallino era allettante,
    e così si
    facevano uccidere.
    Che libri leggano Axe, Crep, Esterno non so.
    Ciao.

  2. #77
    Opinionista L'avatar di crepuscolo
    Data Registrazione
    08/10/07
    Messaggi
    20,595
    Se hai qualcosa da dire riguardo al mio pensiero che non ti quadra puoi dirlo chiaramente senza passare per Città del Capo.
    Comunque, vista la tua curiosità sulle mie letture, posso confessarti che ora sto leggendo due libri di diverso tenore; il primo a sfondo storico di E.P. Sanders intitolato "Gesù, la verità storica"; il secondo riguarda l'analisi linguistica con commento esegetico di J.Mateos - J.Barreto sul Vangelo di Giovanni.
    Ciao

  3. #78
    Opinionista L'avatar di axeUgene
    Data Registrazione
    17/04/10
    Località
    sotto una quercia nana in zona Porta Genova
    Messaggi
    16,608
    Citazione Originariamente Scritto da crepuscolo Visualizza Messaggio
    Se hai qualcosa da dire riguardo al mio pensiero che non ti quadra puoi dirlo chiaramente senza passare per Città del Capo.
    guarda che la dottoressa ci ha citati solo perché rispondeva ad Arco, il quale l'avrà associata a nostre letture;
    la paranoia abbonda anche troppo su queste pagine; non accresciamola per fraintendimenti
    c' del lardo in Garfagnana

  4. #79
    Opinionista L'avatar di esterno
    Data Registrazione
    23/07/14
    Messaggi
    668
    Citazione Originariamente Scritto da Lilia Visualizza Messaggio
    -- Quanto ai 12 pescatori analfabeti che diffusero la lieta novella nel mondo non erano così analfabeti … -


    Che Non fossero "ben" istruiti è riportato dall' autore di Atti (4.13) -


    E comunque, come hai ben postato, NON erano del tutto analfabeti !

    Infatti questo lo si deve proprio perchè ogni ebreo maschio DEVE prepararsi a quel rito.. detto Bar Mitzwah / ovvero quando il ragazzotto diventa "adulto".

    Detto rito infatti prescrive la lettura di un capitolo che il celebrante (il giovanotto) fara' in modo "autonomo".

    Sara' per lui la prima volta che indossera' lo scialle della preghiera + il Tefillin, e poi giunto all' altare gli verra' presentato un capitolo del Rotolo.

    Sara' lui infatti a leggerlo "senza aiuto" (semmai con l' ausilio della "Yad" per evitare di toccare, con le sua dita, il sacro Rotolo).

    Espletato questo _ il giovincello, carichera' sulle sue spalle la Torah.. e, come in processione fara' uno o due giri all' interno del luogo di culto..ecc...

    Tale rito piu' che altro vuol significare che, da ora, il ragazzotto E' diventato Adulto (da qui il poetico: figlio del precetto) _ con tutti gli obblighi e le responsabilita' che comporta essere tale ( la maturita').

    Spiega infatti lo storico (ebreo) R. Aron _ che il popolo ebraico è stato l' unico popolo NON analfabeta _ dovuto proprio alla preparazione di questo rito del Bar Mitzwah.

    Ben diverso dai credenti della croce _ ove i dignitari del "sacro collegio", avevano il terrore dell' istruzione aperta alle moltitudini dei devoti.
    Da sempre è stato, per i ministri-stregoni - un Incubo - che il "gregge" potesse leggere + scrivere e far di conto !!

    E comunque il Gesu' della storia _ in quanto appartenente al popolo Primogenito, ottempero' quel tradizionale rito che l' autore, avente il nickname Luca, riporto' nel suo Libro al capitolo 2 _ oltre ovviamente al rito di Gen. 17.13 / lo S-prepuzio / come richiedeva il divinAbba' !

    Altra "chicca" del libro è che detto autore (storico !), quasi con sarcasmo, commenta quel passo ove il Rabbi storico "insegna" ai devoti COME pregare.

    Una stramberia anti-storica (!) che poteva esistere - solo - nei testi degli (anonimi _ seppur "ispirati") autori della religione del divin-figlio !

    Quel "padre nostro" _ altro non è che l' estrema sintesi di quel favoleggiante "Qaddish" che ogni ebreo "conosceva" (e conosce) !! _

    Ma questo _ è il cristianesimo _ che ha "conquistato" il mondo.



    - Robert Aron - Gli anni oscuri di Gesu' / editor Mondadori

    -

  5. #80
    Opinionista L'avatar di axeUgene
    Data Registrazione
    17/04/10
    Località
    sotto una quercia nana in zona Porta Genova
    Messaggi
    16,608
    Citazione Originariamente Scritto da Lilia Visualizza Messaggio
    @ Conogelato.

    Se a noi parli come ai bambini dell'asilo quando
    fai catechismo, non ci capiremo mai.
    see... bonanotte...

    riporto un simpatico dibattito di oggi, in cui Cono esprime il suo genuino pensiero sul senso e la rispettabilità di chi espone opinioni diverse:

    Citazione Originariamente Scritto da conogelato Visualizza Messaggio
    Usa proprio quel termine, Gesù Cristo: Non a caso. Fin dal loro sorgere, i Cristiani son stati perseguitati, martirizzati, uccisi, vilipesi, dileggiati.....odiati, appunto. Anche quando si vuol edulcorare e addolcire la cosa come fai te, in realtà si hanno in odio Gesù Cristo, le Sue Parole, chi vive seguendo le Sue Parole e la Chiesa Cattolica da Lui fondata.
    Citazione Originariamente Scritto da axeUgene Visualizza Messaggio
    cioè, stai sostenendo che le persone che qui argomentano un pensiero diverso dal tuo, lo farebbero per "odio" ?

    insomma, ti odia chi ha un'opinione diversa sul messaggio evangelico e, pur non venendo a questionare le tue personali scelte, semplicemente rifiuta di obbedire ai tuoi ordini di conformarvisi, e argomenta il perché;
    questo, secondo te, sarebbe "odio"; crep odia Cristo, Dark pure, ecc...
    odiano Cristo i protestanti, gli ortodossi, i cattolici dissidenti, ecc...

    e meno male che citi l'ecumenismo e il dialogo post-conciliare...
    Citazione Originariamente Scritto da conogelato Visualizza Messaggio
    Si. E' così. A base di tutto non c'è l'odio personale verso tizio, verso caio o verso sempronio, ma quello profondo e viscerale contro la Chiesa e ciò che Essa annuncia.
    e siamo sempre al Nulla Salus... alla faccia di tutto l'ecumenismo post-conciliare e delle tante belle e vane parole sul rispetto degli altri;

    chi non condivide, non riconosce l'autorità dogmatica e non gli obbedisce lo fa per odio
    in un puro empito di pietà e umiltà evangelica, ci propone queste perle:
    Citazione Originariamente Scritto da conogelato Visualizza Messaggio
    Non facciamo più figli per egoismo. Per paura. Per mancanza d'Amore e di fiducia negli Altri, nel Futuro e, in ultima analisi, in Dio. Ma di più, non ci facciamo scrupolo di giudicare invece chi ancora ha il coraggio di innamorarsi e promettersi il futuro per sempre, coi figli che il Signore vorrà donare alla Coppia....
    alla faccia di pagliuzze e travi...
    eh, ma il fine psicologo lo sa il perché io, Dark e altri non abbiamo avuto figli... perché siamo egoisti, vogliamo le vacanze e lo smartphone nuovo, l'ultimo modello di auto e la libertà; odiamo i bambini e cambiare i pannolini, oltre alla Chiesa

    anche se, tu inclusa, paghiamo le tasse con cui lo stato gli passa la cassa integrazione quando perde il lavoro - cosa per me sacrosanta, che sottoscriverei sempre, beninteso - e dà da mangiare ai suoi figli, il moralista;

    ora è diventato catechista; poi si stupisce delle masse apostate

    per sua fortuna, il suo vescovo non lo legge; e per fortuna del vescovo, che probabilmente sarebbe in età da coccolone; non gli farebbe bene.
    c' del lardo in Garfagnana

  6. #81
    Opinionista L'avatar di crepuscolo
    Data Registrazione
    08/10/07
    Messaggi
    20,595
    Citazione Originariamente Scritto da axeUgene Visualizza Messaggio
    guarda che la dottoressa ci ha citati solo perché rispondeva ad Arco, il quale l'avrà associata a nostre letture;
    la paranoia abbonda anche troppo su queste pagine; non accresciamola per fraintendimenti
    A te ti ha pronunciato?
    O hai la coda di paglia o ti senti investito nel ruolo del difensore-demolitore.
    Ti sembra per caso che abbia posto male le delucidazioni in merito......se mi tira in ballo....almeno spero sia un bel rock
    Una cosa però è ballarlo con te ed una cosa ballarlo con lei, anche se ho fatto voto di castità.

  7. #82
    Opinionista L'avatar di axeUgene
    Data Registrazione
    17/04/10
    Località
    sotto una quercia nana in zona Porta Genova
    Messaggi
    16,608
    Citazione Originariamente Scritto da crepuscolo Visualizza Messaggio
    A te ti ha pronunciato?
    sì:
    Citazione Originariamente Scritto da Lilia Visualizza Messaggio
    Che libri leggano Axe, Crep, Esterno non so.
    Ciao.
    O hai la coda di paglia o ti senti investito nel ruolo del difensore-demolitore.
    Ti sembra per caso che abbia posto male le delucidazioni in merito......se mi tira in ballo....[/QUOTE]
    non è lei a tirarti in ballo, ma Arco che contesta sempre le fonti di chi lo contraddice, e in questo caso, evidentemente, associava Lilia a quelle letture; al che, come potresti arguire facilmente, la sua risposta: non so che libri leggano... ecc...
    c' del lardo in Garfagnana

  8. #83
    Opinionista L'avatar di crepuscolo
    Data Registrazione
    08/10/07
    Messaggi
    20,595
    Citazione Originariamente Scritto da esterno Visualizza Messaggio
    Che Non fossero "ben" istruiti è riportato dall' autore di Atti (4.13) -


    E comunque, come hai ben postato, NON erano del tutto analfabeti !

    Infatti questo lo si deve proprio perchè ogni ebreo maschio DEVE prepararsi a quel rito.. detto Bar Mitzwah / ovvero quando il ragazzotto diventa "adulto".

    Detto rito infatti prescrive la lettura di un capitolo che il celebrante (il giovanotto) fara' in modo "autonomo".

    Sara' per lui la prima volta che indossera' lo scialle della preghiera + il Tefillin, e poi giunto all' altare gli verra' presentato un capitolo del Rotolo.

    Sara' lui infatti a leggerlo "senza aiuto" (semmai con l' ausilio della "Yad" per evitare di toccare, con le sua dita, il sacro Rotolo).

    Espletato questo _ il giovincello, carichera' sulle sue spalle la Torah.. e, come in processione fara' uno o due giri all' interno del luogo di culto..ecc...

    Tale rito piu' che altro vuol significare che, da ora, il ragazzotto E' diventato Adulto (da qui il poetico: figlio del precetto) _ con tutti gli obblighi e le responsabilita' che comporta essere tale ( la maturita').

    Spiega infatti lo storico (ebreo) R. Aron _ che il popolo ebraico è stato l' unico popolo NON analfabeta _ dovuto proprio alla preparazione di questo rito del Bar Mitzwah.

    Ben diverso dai credenti della croce _ ove i dignitari del "sacro collegio", avevano il terrore dell' istruzione aperta alle moltitudini dei devoti.
    Da sempre è stato, per i ministri-stregoni - un Incubo - che il "gregge" potesse leggere + scrivere e far di conto !!

    E comunque il Gesu' della storia _ in quanto appartenente al popolo Primogenito, ottempero' quel tradizionale rito che l' autore, avente il nickname Luca, riporto' nel suo Libro al capitolo 2 _ oltre ovviamente al rito di Gen. 17.13 / lo S-prepuzio / come richiedeva il divinAbba' !

    Altra "chicca" del libro è che detto autore (storico !), quasi con sarcasmo, commenta quel passo ove il Rabbi storico "insegna" ai devoti COME pregare.

    Una stramberia anti-storica (!) che poteva esistere - solo - nei testi degli (anonimi _ seppur "ispirati") autori della religione del divin-figlio !

    Quel "padre nostro" _ altro non è che l' estrema sintesi di quel favoleggiante "Qaddish" che ogni ebreo "conosceva" (e conosce) !! _

    Ma questo _ è il cristianesimo _ che ha "conquistato" il mondo.



    - Robert Aron - Gli anni oscuri di Gesu' / editor Mondadori

    -
    Libro interessante quanto semplice; infatti supporre che tutti siamo stati bambini non è poi così difficile e così lontano dalla realtà. Ed i bambini sono tutti diversi ma con tendenze a fare gruppo.
    Il discorso si concretizza di più pensando ad un Gesù integrato nel suo mondo, per questo è importante conoscere gli usi ed i costumi del tempo e di quel popolo; se uno vuole conoscere l'uomo Gesù è fondamentale altrimenti tutto ciò che ha detto può essere facilmente frainteso perché non adattabile de facto ma per similitudine.
    Riferito a Gesù, il cristiano dovrebbe, prima del fatidico " A me cosa dice Gesù ", cercare di capire "Che cosa ha detto", che ritengo sia il primo e fondamentale approccio, per poi continuare nel personale.

  9. #84
    Opinionista L'avatar di crepuscolo
    Data Registrazione
    08/10/07
    Messaggi
    20,595
    Citazione Originariamente Scritto da axeUgene Visualizza Messaggio
    sì:

    O hai la coda di paglia o ti senti investito nel ruolo del difensore-demolitore.
    Ti sembra per caso che abbia posto male le delucidazioni in merito......se mi tira in ballo....
    non è lei a tirarti in ballo, ma Arco che contesta sempre le fonti di chi lo contraddice, e in questo caso, evidentemente, associava Lilia a quelle letture; al che, come potresti arguire facilmente, la sua risposta: non so che libri leggano... ecc...[/QUOTE]


    Scusate, non sapevo ci fossero dei precedenti., ma quell'...ecc... cosa significa?

  10. #85
    Opinionista L'avatar di Arcobaleno
    Data Registrazione
    31/12/16
    Messaggi
    2,254
    Citazione Originariamente Scritto da Lilia Visualizza Messaggio
    @ Arco.

    Ma quali dati falsati, falsati da che? Dal bacillo
    tubercolare? Quindi se non ci fosse stato il bacillo tubercolare
    e tutti gli altri bacilli e virus, e se gli ostetrici fossero stati
    capaci di far partorire le donne di occipite, senza acchiappare
    il feto per i piedi e tirarlo, allora certo che si azzerava la mortalità
    neonatale, perinatele, materno-fetale. Io non sto falsando niente.
    Ciò su cui bisogna intendersi è questo: non si può dire che la speranza di vita all'epoca romana fosse di circa 29 anni di età. Chi superava l'infanzia - e i martiri "volontari" l'avevano superata - poteva sperare di vivere fino a 60 anni e più. Anche allora c'erano i vecchi. Le statistiche, però, devono tenere conto delle tante morti premature, che fanno media. Insomma, per il nostro discorso, non puoi affermare che l'aspirante martire pensasse che sarebbe stato un miracolo arrivare ai 40 anni…
    Diverso il discorso per un bambino: arrivare all'età adulta sarebbe già stata una bella impresa.
    Fate l'amore, non la guerra.
    Lavorare tutti, lavorare meno.

  11. #86
    Candle in the wind L'avatar di conogelato
    Data Registrazione
    17/07/06
    Località
    Empoli
    Messaggi
    51,593
    Citazione Originariamente Scritto da Lilia Visualizza Messaggio
    @ Conogelato.

    Se a noi parli come ai bambini dell'asilo quando
    fai catechismo, non ci capiremo mai.
    Il peccato d'Adamo non c'è mai stato e nessuno l'ha
    mai visto, io penso che la chiesa sia tuttora piena di malfattori
    orripilati per l'apertura verso gli Ebrei e per l'ecumenismo, se potes
    sero dare il caffè avvelenato al papa, come già accadde, lo farebbero
    volentieri. C'eri tu là a sentire la storiella che il serpente corrompe Eva
    e questa Adamo? Io non c'ero. Cerca di usare un altro linguaggio con noi
    che non queste storielle da asilo.
    Quanto ai 12 pescatori analfabeti che diffusero la lieta novella
    nel mondo non erano così analfabeti, ogni ebreo doveva andare al tempio e
    studiare le Scritture. Chi si riteneva un po' indietro rispetto agli altri ( vedi Pietro)
    si faceva aiutare dal suo scriba Silvano che era un medico.
    Finite le prime persecuzioni, divennero presto persecutori i cristiani stessi
    , come dice Esterno giustamente, istigati da S. Ambrogio a bruciare Sinagoghe
    ed Ebrei.
    Se non ci fosse stato il Peccato, Gesù Cristo non si sarebbe incarnato, non sarebbe morto e non sarebbe risorto. E noi staremmo discutendo del niente, Lilia cara....
    Egualmente, la Religione più diffusa al mondo, attraverso la quale le Persone nei secoli e nei millenni hanno orientato le loro vite, si rivelerebbe una balla di dimensioni inaudite. La Storia divisa e spaccata in due parti dal Suo Divin Fondatore, una panzana nella quale tutti quanti noi siamo immersi. L'Arte, la Letteratura, l'Antropologia, la Cultura che da Essa procede....una montatura mal riuscita.
    Conosci il testo del Preconio Pasquale? E' veramente mirabile! E riassume come meglio non potremmo fare, tutta la questione:

    Questa è la notte che salva su tutta la terra i credenti nel Cristo
    dall'oscurità del peccato e dalla corruzione del mondo,
    li consacra all'amore del Padre
    e li unisce nella comunione dei santi.

    "Questa è la notte in cui Cristo, spezzando i vincoli della morte,
    risorge vincitore dal sepolcro.
    O immensità del tuo amore per noi! O inestimabile segno di bontà:
    per riscattare lo schiavo, hai sacrificato il tuo Figlio!

    Davvero era necessario il peccato di Adamo,
    che è stato distrutto con la morte del Cristo.
    Felice colpa, che meritò di avere un così grande redentore!"
    amate i vostri nemici

  12. #87
    Candle in the wind L'avatar di conogelato
    Data Registrazione
    17/07/06
    Località
    Empoli
    Messaggi
    51,593
    Citazione Originariamente Scritto da axeUgene Visualizza Messaggio
    see... bonanotte...

    riporto un simpatico dibattito di oggi, in cui Cono esprime il suo genuino pensiero sul senso e la rispettabilità di chi espone opinioni diverse:






    e siamo sempre al Nulla Salus... alla faccia di tutto l'ecumenismo post-conciliare e delle tante belle e vane parole sul rispetto degli altri;

    chi non condivide, non riconosce l'autorità dogmatica e non gli obbedisce lo fa per odio
    in un puro empito di pietà e umiltà evangelica, ci propone queste perle:

    alla faccia di pagliuzze e travi...
    eh, ma il fine psicologo lo sa il perché io, Dark e altri non abbiamo avuto figli... perché siamo egoisti, vogliamo le vacanze e lo smartphone nuovo, l'ultimo modello di auto e la libertà; odiamo i bambini e cambiare i pannolini, oltre alla Chiesa

    anche se, tu inclusa, paghiamo le tasse con cui lo stato gli passa la cassa integrazione quando perde il lavoro - cosa per me sacrosanta, che sottoscriverei sempre, beninteso - e dà da mangiare ai suoi figli, il moralista;

    ora è diventato catechista; poi si stupisce delle masse apostate

    per sua fortuna, il suo vescovo non lo legge; e per fortuna del vescovo, che probabilmente sarebbe in età da coccolone; non gli farebbe bene.
    Ti ho citato L'ISTAT, non la CEI. Se vuoi, posso continuare con tantissimi altri organismi e organizzazioni laiche che parlano del calo demografico e della denatalità come segno incontrovertibile della decadenza della Società Occidentale, Axe. Decadenza eminentemente etica e morale.

    UN PAESE SEMPRE PIÙ VECCHIO

    Più ottantenni che neonati: la Caporetto demografica dell’Italia.

    In Italia, Paese con una fecondità particolarmente bassa, «a rendere ancora più preoccupante la situazione è la diminuzione delle donne in età feconda (15-49 anni), scese di circa 900mila unità tra il 2008 e il 2017». Bassa fecondità e diminuzione delle donne in età riproduttiva rappresentano un doppio colpo mortale per la situazione demografica del nostro Paese.

    Siamo, insomma, il Paese che più sta indebolendo le nuove generazioni, fondamentali per trainare la crescita e finanziare il sistema di welfare nei prossimi decenni, mentre assistiamo contemporaneamente a un aumento della popolazione anziana, che assorbe ricchezza.

    https://www.ilsole24ore.com/art/piu-...G?refresh_ce=1
    amate i vostri nemici

  13. #88
    Opinionista L'avatar di esterno
    Data Registrazione
    23/07/14
    Messaggi
    668
    Citazione Originariamente Scritto da conogelato Visualizza Messaggio
    -- Se non ci fosse stato il Peccato, Gesù Cristo non si sarebbe incarnato, non sarebbe morto e non sarebbe risorto. --




    Ma questa è la solita stramberia dottrinaria inventata dal Tarso.. l' artefice di quell' "Astratto-virtuale-immaginario" Primo Adam // e che sarebbe stato scalzato dal fatidico Secondo Adam.
    Ma cio' è valido - solamente - per i credenti della croce !!

    Infatti:
    - 1 ) per gli "altri" mono-teisti tale bizzarra tesi tarsiota NON la prendono nemmeno in considerazione..(anzi la condannano come emerita "stravaganza" crociata),

    - 2 ) per gli altri devoti, che monoteisti Non sono.. sono del tutto indifferenti a questo Tabu' / mistero della fede del pagan-cristianesimo !


    Quindi, come ti è stato postato varie volte, dovresti sempre integrare.. con quel:
    - Secondo noi, Secondo la nostra dottrina, Secondo la nostra verita'..eccc.. !!

    Proprio perche' il catto-cristianesimo vien rigettato/respinto come "assoluto" !


    Quindi quel poetico annunciatore-banditore.. (il preconio della Pasqua) ovviamente, essendo un canto liturgico della santa ekklesia, vale _ esclusivamente _ per i "suoi" credenti - Stop !

  14. #89
    Opinionista L'avatar di crepuscolo
    Data Registrazione
    08/10/07
    Messaggi
    20,595
    Citazione Originariamente Scritto da axeUgene Visualizza Messaggio
    s
    non è lei a tirarti in ballo, ma Arco che contesta sempre le fonti di chi lo contraddice, e in questo caso, evidentemente, associava Lilia a quelle letture; al che, come potresti arguire facilmente, la sua risposta: non so che libri leggano... ecc...
    Si, lo ammetto, mi sono confuso, dopo un bicchierozzo, con i nomi, arco, axe, cono, crep.
    Scusatemi tutti, anche quelli non nominati.

  15. #90
    Opinionista L'avatar di axeUgene
    Data Registrazione
    17/04/10
    Località
    sotto una quercia nana in zona Porta Genova
    Messaggi
    16,608
    Citazione Originariamente Scritto da conogelato Visualizza Messaggio
    Ti ho citato L'ISTAT, non la CEI. Se vuoi, posso continuare con tantissimi altri organismi e organizzazioni laiche che parlano del calo demografico e della denatalità come segno incontrovertibile della decadenza della Società Occidentale, Axe. Decadenza eminentemente etica e morale.
    la decadenza etica e morale l'aggiungi tu, come fanno i vecchi da millenni;

    ogni volta ti chiedo di citarmi un periodo o un'epoca moralmente migliore e ogni volta svicoli;
    se non sei in grado di farlo, vuol dire che non c'è alcuna decadenza morale, ma, al più, l'ignoranza su quanto accadeva in passato.
    c' del lardo in Garfagnana

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •