Pagina 3 di 7 PrimaPrima 1 2 3 4 5 6 7 UltimaUltima
Risultati da 31 a 45 di 94

Discussione: I contrasti tra Paolo e Gesù

  1. #31
    Candle in the wind L'avatar di conogelato
    Data Registrazione
    17/07/06
    Località
    Empoli
    Messaggi
    51,324
    Citazione Originariamente Scritto da xmanx Visualizza Messaggio
    Ah davvero?
    Sembra che Giacomo, il fratello di Gesù e capo della chiesa di Gerusalemme, non la pensasse come te e Paolo.
    Invece di ripetere il catechismo a memoria, dovresti studiare la "parola di dio". Scopriresti cose che nemmeno immagini.

    Atti 21:17. Giacomo - capo della chiesa di Gerusalemme - chiede a Paolo un atto di sottomissione e di lealtà, chiedendo a Paolo di smentire se stesso e imponendo a Paolo di sottomettersi alla Legge, in quanto Giudeo credente in Gesù. E ricorda a Paolo quali parti della Legge sono state imposte ai pagani convertiti (nel concilio di Gerusalemme del 50dc) e che i pagani convertiti sono tenuti ad osservare per ottenere la salvezza.

    [17]Arrivati a Gerusalemme, i fratelli ci accolsero festosamente. [18]L'indomani Paolo fece visita a Giacomo insieme con noi: c'erano anche tutti gli anziani. [19]Dopo aver rivolto loro il saluto, egli cominciò a esporre nei particolari quello che Dio aveva fatto tra i pagani per mezzo suo. [20]Quand'ebbero ascoltato, essi davano gloria a Dio; quindi dissero a Paolo: «Tu vedi, o fratello, quante migliaia di Giudei sono venuti alla fede e tutti sono gelosamente attaccati alla legge. [21]Ora hanno sentito dire di te che vai insegnando a tutti i Giudei sparsi tra i pagani che abbandonino Mosè, dicendo di non circoncidere più i loro figli e di non seguire più le nostre consuetudini. [22]Che facciamo? Senza dubbio verranno a sapere che sei arrivato. [23]Fà dunque quanto ti diciamo: vi sono fra noi quattro uomini che hanno un voto da sciogliere. [24]Prendili con te, compi la purificazione insieme con loro e paga tu la spesa per loro perché possano radersi il capo. Così tutti verranno a sapere che non c'è nulla di vero in ciò di cui sono stati informati, ma che invece anche tu ti comporti bene osservando la legge. [25]Quanto ai pagani che sono venuti alla fede, noi abbiamo deciso ed abbiamo loro scritto che si astengano dalle carni offerte agli idoli, dal sangue, da ogni animale soffocato e dalla impudicizia».
    Sono catechista, DEVO conoscere la Scrittura. Nel primo Concilio di Gerusalemme, fra quella di Giacomo e quella di Paolo, quale linea ha prevalso nella Chiesa nascente? Evidentemente quella di Paolo! In Gesù Cristo siamo chiamati a Libertà. Soprattutto i pagani, non è che devono prima passare dalla Legge dei Giudei: Assolutamente!

    Cristo ci ha liberati perché restassimo liberi; state dunque saldi e non lasciatevi imporre di nuovo il giogo della schiavitù.
    Voi infatti, fratelli, siete stati chiamati a libertà. (Galati 5)

    "Visto che a me era stato affidato il vangelo per i non circoncisi, come a Pietro quello per i circoncisi - poiché colui che aveva agito in Pietro per farne un apostolo dei circoncisi aveva agito anche in me per i pagani - e riconoscendo la grazia a me conferita, Giacomo, Cefa e Giovanni, ritenuti le colonne, diedero a me e a Barnaba la loro destra in segno di comunione, perché noi andassimo verso i pagani ed essi verso i circoncisi.
    Ma quando Cefa venne ad Antiochia, mi opposi a lui a viso aperto perché evidentemente aveva torto. Infatti, prima che giungessero alcuni da parte di Giacomo, egli prendeva cibo insieme ai pagani; ma dopo la loro venuta, cominciò a evitarli e a tenersi in disparte, per timore dei circoncisi. E anche gli altri Giudei lo imitarono nella simulazione, al punto che anche Barnaba si lasciò attirare nella loro ipocrisia. Ora quando vidi che non si comportavano rettamente secondo la verità del vangelo, dissi a Cefa in presenza di tutti: «Se tu, che sei Giudeo, vivi come i pagani e non alla maniera dei Giudei, come puoi costringere i pagani a vivere alla maniera dei Giudei?" (Galati 2)

    Il cristianesimo è solo una filiazione, un ramo del giudaismo? Oppure è qualcosa di diverso, di discontinuo con la tradizione giudaica? (dunque qualcosa di nuovo)
    Di conseguenza, il cristianesimo è riservato a chi è divenuto un proselita del giudaismo? Oppure è possibile essere seguaci di Cristo senza osservare i rituali e le tradizioni della fede giudaica? Cioè per essere cristiani bisogna prima essere ebrei, oppure possono diventare cristiani anche i non ebrei?
    È evidente che dalla risposta ai quesiti dipende l'universalità del messaggio di Cristo. E ancora: se un cristiano doveva essere circonciso, allora il sacrificio di Cristo perdeva di valore e la redenzione veniva drasticamente ridotta di significato e subordinata all'osservanza della Legge. Non si trattava più di Grazia ma del risultato delle opere legalistiche dell'uomo. Non si trattava del mettere in atto l'etica cristiana, ma del concetto che portava a ritenere opere meritorie quelle che attenevano ai rituali ed ai cerimoniali dell'ebraismo. Quando Pietro ritornò da Ioppe a Gerusalemme, venne contestato dai cristiani “circoncisi” (Atti 11:1-3) per il fatto di essere entrato in casa di pagani incirconcisi, e questo dimostra il persistere della diffidenza nei confronti degli esterni al mondo giudaico; pur tuttavia questi si rallegrarono quando egli spiegò loro che quelli avevano ricevuto la stessa Grazia e la stessa benedizione.
    amate i vostri nemici

  2. #32
    Opinionista L'avatar di xmanx
    Data Registrazione
    10/10/11
    Messaggi
    888
    @Cono
    Mi fai ridere.
    La diatriba tra Giacomo e Paolo, testimoniata dal brano degli Atti che ti ho citato, non riguardava i pagani. Ma i giudei.
    Paolo imponeva anche ai giudei "convertiti" di non rispettare più la Legge.

    E appare proprio strana questa diatriba. E sai perchè è strana? Perchè Giacomo era il fratello di Gesù (oltre a essere capo della chiesa di gerusalemme).
    Per cui si suppone che conoscesse il pensiero del Gesù storico...visto che era suo fratello.
    E Giacomo ha ricordato a Paolo che nemmeno per i pagani convertiti dovesse essere abolita la Legge....tanto è vero che gli ricorda che nel concilio del 50dc avevano elaborato un "set ridotto" della Legge che i pagani erano tenuti ad osservare.
    Perchè Giacomo, il fratello di Gesù, affermava che quanto detto da Paolo era FALSO. Cioè, non era vero - come invece sosteneva Paolo - che la Legge dovesse essere abbandonata.

    Il punto che fai finta di ignorare non è quello che ci fosse uno scontro teologico.
    Ma è: perchè c'è uno scontro teologico?
    I testi non sono forse "parola di dio"? E come mai dai testi emerge uno scontro tra due diverse teologie? Forse dio era in disaccordo con se stesso?
    E poi: come mai Pietro aveva dei dubbi a convertire i pagani se - stando a quanto dicono i vangeli - Gesù risorto stesso aveva ordinato di predicare il vangelo a tutte le genti e a battezzare tutte le genti compresi i pagani? Forse Pietro si era dimenticato delle parole di Gesù risorto? Ma come avrebbe potuto dimenticarsele se aveva ricevuto anche lo spirito santo?
    E come mai i giudei convertiti - che anche loro avevano ricevuto lo spirito santo e quindi avevano le idee chiare - che vengono a sapere che Pietro si era recato dal pagano Cornelio si scandalizzano? Forse non conoscevano le parole del Gesù risorto che - stando ai vangeli - aveva detto di battezzare tutte le genti compresi i pagani?

    Lascia perdere il catechismo. E fatti qualche domanda.
    Ultima modifica di xmanx; 04-12-2019 alle 15:09
    Lo stagista.
    Apprendista stregone.

  3. #33
    Opinionista L'avatar di esterno
    Data Registrazione
    23/07/14
    Messaggi
    642
    Citazione Originariamente Scritto da conogelato Visualizza Messaggio
    -- Sono catechista, DEVO conoscere la Scrittura. --



    Ovviamente la scrittura "secondo" l' ottica della santa ekklesia / Ben diverso dal "plurisecolare" giudaismo _ quello stesso praticato dal Gesu' Terreno _ e mai da lui contestato e/o criticato.

    Quindi semmai avresti dovuto scrivere:
    - DEVO conoscere la scrittura - secondo - la visione della santa ekklesia _ perchè (sempre secondo "essa") è l' Unica che detiene l' assoluta verita' !!

    Ovvio è solo una sua vanitosa supponenza _ come scrivevano (testualmente) i gia' altre volte citati (ebrei !) H. Bloom + R. Calimani, i quali riportano quello che GIA' rimarcava rabbi David Kihmi nell' anno 1180 -

    Scriveva infatti questo rabbino _ che gli "Arroganti sapientoni" della croce _ imputavano ai discendenti del popolo "deicida" di Non aver MAI capito nulla delle loro stesse scritture !!
    Sono talmente cosi' superbi che, a quel nefasto popolo, pretendevano non solo di insegnare (!) Ma altresi' Come si dovevano interpretare "quei" testi del Tanak.

    Come dire che lo stolto popolo criminal-deicida non aveva ben compreso che l' uomodiouomo si sarebbe dovuto "manifestare" quaggiu' - per svolgere una particolarissima Funzione / quella stessa che costituiva il gran Tabu' / occultato nei secoli !

    Ma grazie alla sconfinata saggezza (sic !) dei Nuovi illuminati (??) della croce, gli "zucconi" israeliti hanno potuto - finalmente - apprendere il gran mistero occultato, per secoli e secoli, e che SOLO al Tarso sarebbe stato RI-velato !

    -----------------------------------


    Tu scrivi: quella di Paolo ! In Gesù Cristo siamo chiamati a Libertà.



    Quale "liberta'" ? Quella prospettata DAL Tarso ?

    Ma come era possibile Sottrarsi / S-vincolarsi da quella stessa "donata", come infinita/sconfinata manifestazione dell' amore dell'Abba' verso il "suo" popolo _ quello che lui stesso "avrebbe" Scelto.
    E quale l' obiettivo di queste disposizioni (soprattutto di carattere morale) mirava ?
    A quel parolone che riempie tanto la bocca / ovvero la santita' (con quel suo specifico significato !) del "suo" popolo _ perchè lo stesso Abba' E' Santo !

    Infatti ribattono gli "specialisti" incorrotti monoteisti.. questa stravagante dottrine di mastro-Tarso è una delle sue (ahime _ tante) Bufale "inventate" di sana pianta.. (ricordarsi _ quella nefasta e "fatale" Botta alla testa...) -

    Avevo GIA' postato l' estrema sintesi del biblista ed esegeta (ebreo) Lapide Pinchas _ nel corso dell' incontro inter-religioso / con il dissidente teologo Hans Kueng (e riportato nel suo corposo:
    - Ebraismo _ passato, presente e futuro / editor Rizzoli / (pag. 404) -

    Stravagante viene da lui considerta quell' assurda e bizzarra storiella - prettamente tarsiota - del Primo Adam / cosi' come quella mirabile opera redentrice _ grazie all' avvento quaggiu' dell' ultimo Adam _ colui che sarebbe morto per donare, al nuovo convertito, quegli impareggiabili doni / che mai e poi mai egli avrebbe potuto ottenere con le sue sole forze !
    E queste sono (meglio: sarebbero per l' inventore tarsiota):
    - Riscatto +
    - Riconciliazione (per via di quel gravissimo "fattaccio" del Primo Adam) +
    - espiazione/redenzione +
    - LIBERAZIONE !


    Trattasi di una strabiliante "Trovata" escogitata dalla feconda mente del Tarso, colui che si attivera' come infaticabile postulatore della causa della Divinizzazione del (suo) Messia/Cristo Pneumatico / e che ha "conquistato" il mondo !
    - (e chi l' "avrebbe" ispirato ?).

    Questo severo giudizio di Lapis è condiviso da altri autorevoli "specialisti israeliti" che si scagliano Contro questo vanitoso/vanaglorioso (auto-beatificatosi) esperto architetto dottrinario !

    (come: rabbi Leo Baeck, D. Flusser, rabbi H. Cajes di Vienna, J. Klausner, Jacob Neusner... eccc..eccc...) coloro che, piuttosto di abiurare e convertirsi al pagan-cristianesimo, si comporterebbero, nè piu' nè meno, come i celeberrimi martiri Maccabei !

    Quindi semmai liberta' / "secondo" il Tarso !


    ----------------------------------
    Ultima modifica di esterno; 04-12-2019 alle 22:49

  4. #34
    Opinionista L'avatar di esterno
    Data Registrazione
    23/07/14
    Messaggi
    642
    Citazione Originariamente Scritto da conogelato Visualizza Messaggio
    -- Soprattutto i pagani, non è che devono prima passare dalla Legge dei Giudei: Assolutamente ! -



    Ecco la dimostrazione che le (fatidiche) scritture Sacre altro non sono che emerita "Aria Fritta / e RI-fritta !

    E meno male che ti sei auto-celebrato come colui che: DEVO conoscere le scritture-Sacre !

    Chissa' se hai mai letto il Pentateuco / in particolare gli eloquenti passi degli ispirati (?) redattori.. in particolare quella risoluta affermazione del "servo ed amico" dell' Abba' _ Mose', secondo il quale CHI mai (tra i forestieri) intendesse mai festeggiare e/o com-partecipare al rito della Pesha (il "passaggio" _ meglio conosciuta come pasqua) DEBBA assolutamente essere privato del suo sacro prepuzio (ovvero essere circonciso _ come quel terribile Imperativo di Gen. 17.13 )!

    Questi i corrispondenti passi:
    - Esodo cap. 12 - Levitico cap. 24 - Numeri capitoli 9 + 15 -- // Non ti soddisfa questo "RI-scritto _ RI-elaborato" Pentateuco ??

    Allora vai ai libri dei profeti:
    - (deutero)Isaia cap. 51 -- Ezechiele capitoli 14 + 44

    Ora detti illuminati redattori ribadiscono che l'(ex)canide-forestiero debba - senza discussione - essere sottoposto a "quel" Gen 17.13 -

    Possibile che l' iddioEtnico+veroiddio si sia "confuso" ? O come riporta l' amico Xmanx.. un iddio-Pasticcione ?
    Forse saranno gli inconoscibili misteri del monoteismo........

    Dovresti altresi' sapere che esistevano GIA', nel giudaismo, i famosi:
    - timorati dell' iddioIsraelita e/o
    - proseliti

    E perchè mai quella presenza ?

    Saprai certamente che la piu' sublime _ la piu' nobile missione delle missioni per i discendenti dei Kahbiru / gli israeliti _ era attivarsi per annunciare a Tutte le genti della terra / a tutto il genero umano:
    - l' esistenza del (loro) "veroIddio" _ in quanto Solo + Unico _ nonchè divincreatore del tutto !

    E perchè mai ? perchè - alla fantastica/fantasiosa "Fine dei tempi" _ Tutte le genti si sarebbero RI-trovate nella poetica Gerusalemme celeste e avrebbero (davanti a "lui") piegatle ginocchia !

    Ecco la fantasiosa Fine dei tempi _ cosi' come la "storia" dell' umanita' !!

    Nel salterio vien ben documentata questa sublime futura "visione profetica" -
    Ma ecco che arrivano i cristiani (ispirati dall' iddio+incarnato+Trinitario) che stravolgono e smentiscono i redattori illuminati dall' Abba'_

    La Nuova verita' invece è:
    - il divinfiglio che scenderebbe dalla magiche Nubi / allo squillar del trombettiere...eccc...eccc...

    Un vero guazzabuglio _ da uscire... "pazzi" !

    ----------------------------------


    Tu scrivi: se un cristiano doveva essere circonciso, allora il sacrificio di Cristo perdeva di valore e la redenzione veniva drasticamente ridotta di significato e subordinata all'osservanza della Legge.



    Ma questa è la teoria "inventata" dal Tarso _ come riportavano i citati granitici credenti israeliti / correligionari del Gesu' "Storico" !!
    Quindi: Tu che sei "catechista" e DEVI conoscere le (Tue) scritture sacre _ aggiungi semmai:
    - "Secondo" il magistero della santa ekklesia -

    .... eccc...eccc....ecccc......
    Ultima modifica di esterno; 04-12-2019 alle 22:56

  5. #35
    Opinionista L'avatar di Arcobaleno
    Data Registrazione
    31/12/16
    Messaggi
    2,209
    Citazione Originariamente Scritto da esterno Visualizza Messaggio
    Allora vai ai libri dei profeti:
    - (deutero)Isaia cap. 51 -- Ezechiele capitoli 14 + 44

    Ora detti illuminati redattori ribadiscono che l'(ex)canide-forestiero debba - senza discussione - essere sottoposto a "quel" Gen 17.13 -

    Possibile che l' iddioEtnico+veroiddio si sia "confuso" ? O come riporta l' amico Xmanx.. un iddio-Pasticcione ?
    Forse saranno gli inconoscibili misteri del monoteismo........
    Bisogna stabilire se sia Dio pasticcione o gli uomini, destinatari dei suoi messaggi, cambino nel tempo.
    Tutte le Scritture ribadiscono più e più e più volte che sono gli uomini a cambiare e Dio a mutare i messaggi, adattandoli al loro sviluppo spirituale.
    Certo, i fossili come Axe, Esterno e Xmanx non digeriscono ciò che vada oltre la Bibbia canonica, facendo finta che non esista o non abbia alcun valore.
    Farò un esempio eclatante: la prima terra promessa doveva essere conquistata mediante armi e strage totale delle popolazioni palestinesi; la seconda terra promessa, da destinare al paradiso terrestre, dovrà essere acquistata - e almeno in parte lo è già stata - con denaro, secondo quanto dice "Dottrina e Alleanze".
    Da notare che anche l'attuale territorio occupato da Israele - tranne i territori conquistati successivamente per le guerre volute dalle popolazioni circostanti - fu acquistato.
    Dunque, è Dio che è confuso o sono le popolazioni a cambiare nel corso del tempo, trasformandosi da stragiste a più evolute spiritualmente?
    Ai fossili la risposta.
    Fate l'amore, non la guerra.
    Lavorare tutti, lavorare meno.

  6. #36
    Candle in the wind L'avatar di conogelato
    Data Registrazione
    17/07/06
    Località
    Empoli
    Messaggi
    51,324
    Citazione Originariamente Scritto da xmanx Visualizza Messaggio
    @Cono
    Mi fai ridere.
    La diatriba tra Giacomo e Paolo, testimoniata dal brano degli Atti che ti ho citato, non riguardava i pagani. Ma i giudei.
    Paolo imponeva anche ai giudei "convertiti" di non rispettare più la Legge.

    E appare proprio strana questa diatriba. E sai perchè è strana? Perchè Giacomo era il fratello di Gesù (oltre a essere capo della chiesa di gerusalemme).
    Per cui si suppone che conoscesse il pensiero del Gesù storico...visto che era suo fratello.
    E Giacomo ha ricordato a Paolo che nemmeno per i pagani convertiti dovesse essere abolita la Legge....tanto è vero che gli ricorda che nel concilio del 50dc avevano elaborato un "set ridotto" della Legge che i pagani erano tenuti ad osservare.
    Perchè Giacomo, il fratello di Gesù, affermava che quanto detto da Paolo era FALSO. Cioè, non era vero - come invece sosteneva Paolo - che la Legge dovesse essere abbandonata.

    Il punto che fai finta di ignorare non è quello che ci fosse uno scontro teologico.
    Ma è: perchè c'è uno scontro teologico?
    I testi non sono forse "parola di dio"? E come mai dai testi emerge uno scontro tra due diverse teologie? Forse dio era in disaccordo con se stesso?
    E poi: come mai Pietro aveva dei dubbi a convertire i pagani se - stando a quanto dicono i vangeli - Gesù risorto stesso aveva ordinato di predicare il vangelo a tutte le genti e a battezzare tutte le genti compresi i pagani? Forse Pietro si era dimenticato delle parole di Gesù risorto? Ma come avrebbe potuto dimenticarsele se aveva ricevuto anche lo spirito santo?
    E come mai i giudei convertiti - che anche loro avevano ricevuto lo spirito santo e quindi avevano le idee chiare - che vengono a sapere che Pietro si era recato dal pagano Cornelio si scandalizzano? Forse non conoscevano le parole del Gesù risorto che - stando ai vangeli - aveva detto di battezzare tutte le genti compresi i pagani?

    Lascia perdere il catechismo. E fatti qualche domanda.
    Carissimo non è questione di Catechismo: Ti ho citato direttamente LA PAROLA. Parola rivelata. Parola di Dio.
    E cosa ci dice la Parola di Dio? Che i contrasti, le diverse vedute, i dibattiti, i Concili eccetera, nella Chiesa ci sono sempre stati e sempre ci saranno. Sarebbe stata molto più sospetta una testimonianza falsata, nel quale fosse stato dipinto un quadro tutto tarallucci e vino nelle prime Comunità Cristiane, no? Paolo, Giacomo, Giovanni, Pietro, Andrea, Matteo....rimangono uomini. Soggetti a paure, dubbi e debolezze. Quel che rimane è lo Spirito, Xmanx. Lo Spirito del Cristo Risorto. E' Lui che guida la Chiesa. Non gli Uomini. Ed è proprio per questo che la Chiesa rimane in piedi. Fino alla fine del mondo!
    amate i vostri nemici

  7. #37
    Opinionista L'avatar di axeUgene
    Data Registrazione
    17/04/10
    Località
    sotto una quercia nana in zona Porta Genova
    Messaggi
    16,325
    Citazione Originariamente Scritto da Arcobaleno Visualizza Messaggio
    Certo, i fossili come Axe, Esterno e Xmanx non digeriscono ciò che vada oltre la Bibbia canonica, facendo finta che non esista o non abbia alcun valore.
    ...
    Dunque, è Dio che è confuso o sono le popolazioni a cambiare nel corso del tempo, trasformandosi da stragiste a più evolute spiritualmente?
    Ai fossili la risposta.
    qui non si tratta di digerire, ma di prendere atto di una cosa:
    diversi gruppi di persone hanno idee diverso su quali testi siano da considerare sacri, e su diverse interpretazioni da dare a quei testi;

    questo è un mero fatto, a prescindere da ciò che può piacere a me, che è irrilevante;

    ma questo significa che il sig. Bergoglio o il sig. Arcobaleno si trovano in conflitto, dato che il primo non riconosce i testi del secondo, e il secondo dovrebbe accusare il primo di essere un fossile, non me, che registro solo la divergenza;

    è colpa mia ? non credo...

    Citazione Originariamente Scritto da Arcobaleno Visualizza Messaggio
    Bisogna stabilire se sia Dio pasticcione o gli uomini, destinatari dei suoi messaggi, cambino nel tempo.
    Tutte le Scritture ribadiscono più e più e più volte che sono gli uomini a cambiare e Dio a mutare i messaggi, adattandoli al loro sviluppo spirituale.
    Certo, i fossili come Axe, Esterno...
    nel caso tu non te ne fossi accorto, questa cosa che sostieni è esattamente quello che scrive Esterno, al quale dai del "fossile";

    perché non provi a comprendere i concetti che vengono esposti, visto che per età ed istruzione non dovresti essere un analfabeta funzionale e dovresti essere in grado di distinguere chi esprima un'idea da chi ne dia resoconto, oppure discernere il senso di un'affermazione ?

    a prescindere dalle fedi o dai giudizi, un complesso di scritture dalle quali non si possa evincere un dettato forte, ermeneuticamente e semanticamente univoco, non si presta a fare da legge, guida, ma solo poesia;

    alla fine, è l'opinione tua che vuol competere con quella di un papa, di un imam, di un rabbino, di un pastore; benissimo...
    c' del lardo in Garfagnana

  8. #38
    Candle in the wind L'avatar di conogelato
    Data Registrazione
    17/07/06
    Località
    Empoli
    Messaggi
    51,324
    Citazione Originariamente Scritto da esterno Visualizza Messaggio

    E meno male che ti sei auto-celebrato come colui che: DEVO conoscere le scritture-Sacre !







    Beh si, amico Esterno. La Parola di Dio è una cosa seria. Esige (specie per chi è a contatto con le Persone che si rivolgono a noi) un certo grado di conoscenza e preparazione. Non è che alle Persone possiamo inventare le cose....C'è la loro Vita, in ballo.
    amate i vostri nemici

  9. #39
    Opinionista L'avatar di Lilia
    Data Registrazione
    28/04/19
    Località
    Roma-centro.
    Messaggi
    574

    Unhappy

    Citazione Originariamente Scritto da esterno Visualizza Messaggio
    Ma chi riporta tale evento "storicizzato" sarebbe quell' ex-pagano convertito / che si è inventato di sana pianta.. questo sconvolgente fatto extra-natura..

    Tra l' altro smentendo se' stesso.. perchè, come anche i sassi sanno, nel suo (sacro) libro quella mitica "sparizione oltre le Nubbi" sarebbe avvenuta quasi subito il suo RI-torno in vita.
    Non cosi' in Atti ove..(a seguito di un' altra illuminazione ?) egli ricorre al sacro numero "40" citato dai tanti (!) autori del Tanak...eccc..eccc.. da qui quel favoloso passo del suo 1 capitolo -

    Come ben si sa, questo miracoloso evento è stato in seguito "aggiunto" al testo di Marco _ inspiegabilmente interrotto al versetto 8 del suo capitolo finale (16).

    Quindi questa sublime Ascesa altro non è che una delle tante RI_petizioni di miti antichi /come i nostri favoleggianti Romolo + Remo ....
    Del resto lo stesso ebraismo contemplava altrettanto strabilianti salite ascensionali.. addirittura di personaggi che NON sarebbero morti (il leggendario Enoch (Gn. cap. 5) e quel leggendario Elia (2 Re cap. 2) e del quale si attendeva 8 e ancora si attende), con molta trepidazione, la sua "parousia" tra i credenti israeliti..


    ---------------------


    Tu scrivi: secondo me scrivevano quello che volevano spacciandolo per verità assoluta, come quando i riferisco-no sogni e visioni.



    Quindi "aria fritta" _ spacciandola come verita' "dogmatica" !!

    Tutto questo semmai poteva andare bene per "quei tempi" -
    Oggi se uno spacciasse queste favoleggiante storielle.. come "vere".. energici e forzuti infermieri gli metterebbero una camicia di forza e lo porterebbero, senza esitazioni, in manicomio !


    -----------------------------


    Tu scrivi: C'era stata una divisione tra animali puri e im-puri e questo non perchè gli scribi dell'A.T.non sapevano come passare il tempo ma perchè vi è un fondo consistente di verità.




    Bisognerebbe ri-leggere sia il Levitico e il successivo Deuteronomio, e per quale motivo trasgredire detti assoluti divieti _ avrebbero profondamente offeso l' iddioIsraelita.

    Perchè dunque sono stati redatti tali testi ? La risposta è che l' obiettivo di tali proibizioni mirava soprattutto alla famosa "santita' / perchè tale era il "loro" iddioEtnico !

    Da RI-cordare, sempre e comunque, che la RE-visione (!) del Pentateuco avvenne a seguito dell' ultima umiliante deportazione babilonese... ed eccoci allora all' ispirato redattore Ester / e la sua nuova parola magica:
    - "kasher" -
    Tale termine voleva significare "adatto" (e/o "se cosi' piace") _ cosi' infatti nei suoi capitoli 5 + 9 (e il successivo copia-incolla di Mrc. cap. 6) -

    Fu cosi' introdotto, nella prassi, l' "adatto" (kosher) comportamento da osservare per quelle determinate e "Giuste regole alimentari" (Kashrut) - spacciate come assoluta obbedienza per raggiungere la perfezione !

    Da qui la famosa compilazione della lista nel Levitico (cap.11) - e riproposta ancora nel Deuteronomio 14.
    Come ben si sa, questo ultimo libro della Torah/Pentateuco significa: "una copia" / maldestramente tradotto, Dall' ebraico ("elleh Haddevarim"), in greco come:
    - queste sono le Parole.. (risalente al passo Deut. 17.18) -


    Ora per antonomasia "el Maialin" è l' animale che rappresenta l' assoluta negazione / e il perchè.. viene spiegato, nella tradizione rabbinica, per via del suo comportamento ingannevole (ovvero ha lo zoccolo spaccato MA non rumina) _
    Ma piu' che altro tale divieto era un modo per differenziarsi (!) dai Cani politeisti.. che invece non solo:
    - lo offrivano ai loro dei,
    - ma da veri intenditori (e dunque indifferenti alle stranezze degli stregoni-monoteisti), gustavano quanto la "saggia" Natura offriva.. alla bestia umanoide !

    E comunque il mangiar carne (consideriamo sempre "in quel tempo".. la cottura non era cosi' meticolosa come oggi) forte era la preoccupazione di contrarre malattie (es. la trichinosi)..eccc..eccc...

    Malgrado detta intransigente imposizione religiosa _ tuttavia il consumo di detta prelibata carne era inascoltata dai veri intenditori buongustai israeliti (come si evince dal Libro del Deutero-Isaia _ capitoli 65 + 66), come dire di quelle norme degli "ispirati" autori se ne facevano un baffo !

    Non cosi' la pensava il piu' "moderno" autore della 1 Timoteo (cap. 4) / seppur attribuita al celeberrimo paganfariseo di Tarso.

    Detto anonimo autore, che come i Cani-pagani, apprezzava TUTTO quanto la Natura offriva.. esaltava come sublime tutto quanto era commestibile/mangiareccio, e cio' perchè prodotto-creato dal divinVasaio.
    Da qui il "permesso" a consumare tutto e non scartare nulla della sua divina creazione !

    Seppur - come ben si ricordera' - in quel famoso 1 concilio, espressamente convocato per discutere le bizzarrie del Tarso (ovvero permettere l' entrata delle masse urlanti dei Cani-politeisti nella nuova costituenda religion-pseudo-monoteista.. - pur conservando il loro sacro prepuzio / Atti cap. 15 ) fu stabilito che valeva molto di piu' praticare le ferree regole del Levitico, da qui l' assoluto divieto del consumo delle carni impure !

    Ma (forse) il citato autore Timoteo.. un mattino si alzo' con il piede "sinistro".. e quelle regole ebraiche della Torah non avevano piu' valore !

    Le solite bizzarrie del cristianesimo / a seconda dell' "umore" dell' autore di turno.. !

    -----------------------------


    Tu scrivi: Il concilio del prepuzio del 50 è un po' comico...



    I saggi Egizi lo sapevano ben prima dei discendenti dei Kahbiru... / e non erano illuminati come il paganfariseo tarsiota.

    Infatti tale pratica era gia' largamente diffusa NON solo in Egitto... come ben riporta l' autore Scarpelli nel suo mirabile:

    - Il dioSolo _ le misteriose origini del mono-teismo / Mondadori - - -

    ...eccc...eccc....ecccc.....


    -

  10. #40
    Opinionista L'avatar di Lilia
    Data Registrazione
    28/04/19
    Località
    Roma-centro.
    Messaggi
    574
    Sì, la sublime Ascesa è solo una ripetizione dei miti antichi
    così come la sublime Discesa negli Inferi. Senza citare gli
    eroi di Omero e di Virgilio, che si facevano una passeggiatina nell'Ade
    ad abbracciare le umbrae che là vagolavano, abbiamo il mito di Orfeo,
    di Mitra, i misteri Eleusini, fino a quello di Inanna, dea sumera, che
    scese negli inferi, ove regnava la sorella, per farsi dare indietro il marito morto.
    Elevò al cielo anche il Cantico di Inanna, che sul web c'è, ma non sui libri di scuola,
    io non posso citarlo, essendoci qui passaggi continui di fanciulli minorenni, stufi del troppo
    porno.

  11. #41
    Opinionista L'avatar di esterno
    Data Registrazione
    23/07/14
    Messaggi
    642
    Citazione Originariamente Scritto da Arcobaleno Visualizza Messaggio
    -- Tutte le Scritture ribadiscono più e più e più volte che sono gli uomini a cambiare e Dio a mutare i messaggi, adattandoli al loro sviluppo spirituale. --


    E allora "smettetela" di spacciare i tanti redattori come "Ispirati" da un sedicente, volubile ( e soprattutto ballerino) santo spirito !

    Fantasie umane erano e TALI rimangono !!


    ----------------------------------------


    Tu scrivi: Certo, i fossili come Axe, Esterno e Xmanx non digeriscono ciò che vada oltre la Bibbia canonica, facendo finta che non esista o non abbia alcun valore.



    La solita puerile battuta di un ottuso millenarista _ campione e paladino di quell' altrettanto Invasato mentale che fu J.Schmith / quel fantasioso beneficiario di "stucchevoli visioni" sia del Babbo + figlio celeste e soprattutto di quel mitico angelo alato Moroni.. eccc..eccc...

    La cruda (o se preferisci: cotta) verita' piuttosto è che:

    - Vi prude assai il ca.x.x.o che il pentolone contenente le vs. varie MEGA-galattiche bufale.. escogitate da quei bizzarri furbacchioni, sia stato S-coperchiato _ rendendo di fatto detta sedicente "vera" dottrina celeste del tutto:

    - screditata, svalutata, priva di valore _ e per di piu'... ridicolizzata !

    Le bufale del cristianesimo .. sono una "bruttissima copia" delle piu' leggiadre storielle politeiste _ se non altro NON hanno causato fiumi e fiumi di sangue... come i Mascalzoni Monoteisti / adoratori di entita' "pensate" !

    ---

  12. #42
    Opinionista L'avatar di esterno
    Data Registrazione
    23/07/14
    Messaggi
    642
    Citazione Originariamente Scritto da conogelato Visualizza Messaggio
    -- La Parola di Dio è una cosa seria. --



    Infatti... è talmente serie che gli "specialisti" cristiani non hanno esitato a stravolgerla !
    Come quel sacro Decalogo...

    Invece del (solo) militaresco e dogmatico catechismo della santa ekklesia _ una qualche lettura di autori dei correligionari del Gesu' terreno _ potrebbero "allargare" la visione della tua RI-velata (... si fa per dire) religione.

  13. #43
    Opinionista L'avatar di crepuscolo
    Data Registrazione
    08/10/07
    Messaggi
    20,448
    Citazione Originariamente Scritto da conogelato Visualizza Messaggio
    Sono catechista, DEVO conoscere la Scrittura. Nel primo Concilio di Gerusalemme, fra quella di Giacomo e quella di Paolo, quale linea ha prevalso nella Chiesa nascente? Evidentemente quella di Paolo! In Gesù Cristo siamo chiamati a Libertà. Soprattutto i pagani, non è che devono prima passare dalla Legge dei Giudei: Assolutamente!

    Cristo ci ha liberati perché restassimo liberi; state dunque saldi e non lasciatevi imporre di nuovo il giogo della schiavitù.
    Voi infatti, fratelli, siete stati chiamati a libertà. (Galati 5)

    "Visto che a me era stato affidato il vangelo per i non circoncisi, come a Pietro quello per i circoncisi - poiché colui che aveva agito in Pietro per farne un apostolo dei circoncisi aveva agito anche in me per i pagani - e riconoscendo la grazia a me conferita, Giacomo, Cefa e Giovanni, ritenuti le colonne, diedero a me e a Barnaba la loro destra in segno di comunione, perché noi andassimo verso i pagani ed essi verso i circoncisi.
    Ma quando Cefa venne ad Antiochia, mi opposi a lui a viso aperto perché evidentemente aveva torto. Infatti, prima che giungessero alcuni da parte di Giacomo, egli prendeva cibo insieme ai pagani; ma dopo la loro venuta, cominciò a evitarli e a tenersi in disparte, per timore dei circoncisi. E anche gli altri Giudei lo imitarono nella simulazione, al punto che anche Barnaba si lasciò attirare nella loro ipocrisia. Ora quando vidi che non si comportavano rettamente secondo la verità del vangelo, dissi a Cefa in presenza di tutti: «Se tu, che sei Giudeo, vivi come i pagani e non alla maniera dei Giudei, come puoi costringere i pagani a vivere alla maniera dei Giudei?" (Galati 2)

    Il cristianesimo è solo una filiazione, un ramo del giudaismo? Oppure è qualcosa di diverso, di discontinuo con la tradizione giudaica? (dunque qualcosa di nuovo)
    Di conseguenza, il cristianesimo è riservato a chi è divenuto un proselita del giudaismo? Oppure è possibile essere seguaci di Cristo senza osservare i rituali e le tradizioni della fede giudaica? Cioè per essere cristiani bisogna prima essere ebrei, oppure possono diventare cristiani anche i non ebrei?
    È evidente che dalla risposta ai quesiti dipende l'universalità del messaggio di Cristo. E ancora: se un cristiano doveva essere circonciso, allora il sacrificio di Cristo perdeva di valore e la redenzione veniva drasticamente ridotta di significato e subordinata all'osservanza della Legge. Non si trattava più di Grazia ma del risultato delle opere legalistiche dell'uomo. Non si trattava del mettere in atto l'etica cristiana, ma del concetto che portava a ritenere opere meritorie quelle che attenevano ai rituali ed ai cerimoniali dell'ebraismo. Quando Pietro ritornò da Ioppe a Gerusalemme, venne contestato dai cristiani “circoncisi” (Atti 11:1-3) per il fatto di essere entrato in casa di pagani incirconcisi, e questo dimostra il persistere della diffidenza nei confronti degli esterni al mondo giudaico; pur tuttavia questi si rallegrarono quando egli spiegò loro che quelli avevano ricevuto la stessa Grazia e la stessa benedizione.
    Dove l'hai copiato?

  14. #44
    Opinionista L'avatar di crepuscolo
    Data Registrazione
    08/10/07
    Messaggi
    20,448
    Citazione Originariamente Scritto da conogelato Visualizza Messaggio
    Beh si, amico Esterno. La Parola di Dio è una cosa seria. Esige (specie per chi è a contatto con le Persone che si rivolgono a noi) un certo grado di conoscenza e preparazione. Non è che alle Persone possiamo inventare le cose....C'è la loro Vita, in ballo.
    La massa della gente può pure essere stupida ma i singoli no; non credo sia facile convincere delle cose inventate.
    La vita è in ballo per altri motivi più determinanti come il lavoro, la famiglia, la scuola, la sfiga, ecc.; poi c'è il clero che catechizza.

  15. #45
    Candle in the wind L'avatar di conogelato
    Data Registrazione
    17/07/06
    Località
    Empoli
    Messaggi
    51,324
    Citazione Originariamente Scritto da esterno Visualizza Messaggio
    Infatti... è talmente serie che gli "specialisti" cristiani non hanno esitato a stravolgerla !
    Come quel sacro Decalogo...

    Invece del (solo) militaresco e dogmatico catechismo della santa ekklesia _ una qualche lettura di autori dei correligionari del Gesu' terreno _ potrebbero "allargare" la visione della tua RI-velata (... si fa per dire) religione.
    Nessuno stravolgimento, caro: Gesù Cristo (e la Chiesa) portano a compimento la Legge e il Decalogo. Non li rinnegano affatto. Durante la Messa leggiamo sia l'Antico che il Nuovo Testamento. Tutte le domeniche!

    [In quel tempo], un dottore della Legge si alzò per mettere alla prova Gesù e chiese: «Maestro, che cosa devo fare per ereditare la vita eterna?». Gesù gli disse: «Che cosa sta scritto nella Legge? Come leggi?». Costui rispose: «Amerai il Signore tuo Dio con tutto il tuo cuore, con tutta la tua anima, con tutta la tua forza e con tutta la tua mente, e il tuo prossimo come te stesso». Gli disse: «Hai risposto bene; fa' questo e vivrai». Ma quello, volendo giustificarsi, disse a Gesù: «E chi è mio prossimo?». Gesù riprese: «Un uomo scendeva da Gerusalemme a Gerico e cadde nelle mani dei briganti, che gli portarono via tutto, lo percossero a sangue e se ne andarono, lasciandolo mezzo morto. Per caso, un sacerdote scendeva per quella medesima strada e, quando lo vide, passò oltre. Anche un levita, giunto in quel luogo, vide e passò oltre. Invece un Samaritano, che era in viaggio, passandogli accanto, vide e ne ebbe compassione. Gli si fece vicino, gli fasciò le ferite, versandovi olio e vino; poi lo caricò sulla sua cavalcatura, lo portò in un albergo e si prese cura di lui. Il giorno seguente, tirò fuori due denari e li diede all'albergatore, dicendo: «Abbi cura di lui; ciò che spenderai in più, te lo pagherò al mio ritorno». Chi di questi tre ti sembra sia stato prossimo di colui che è caduto nelle mani dei briganti?». Quello rispose: «Chi ha avuto compassione di lui». Gesù gli disse: «Va' e anche tu fa' così». (Luca 10)
    amate i vostri nemici

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •