Risultati da 1 a 8 di 8

Discussione: Desiderata

  1. #1
    Opinionista
    Data Registrazione
    30/04/19
    Messaggi
    237

    Desiderata

    Lo scrittore e avvocato tedesco naturalizzato statunitense Max Ehrmann (1872 – 1945) nacque e morì a Terre Haute, città degli Stati Uniti d’America, nello Stato dell’Indiana. Questo scrittore è noto per la sua poesia (in prosa) titolata “Desiderata”, con la quale esorta ad "essere in pace con Dio, comunque tu lo concepisca" e ad "essere in pace con la propria anima".

    Il testo, quasi sconosciuto durante la vita dell'autore, giunse all'attenzione del pubblico dopo essere stato inserito in una raccolta di inni in uso nelle chiese, e poi per essere stato trovato sul comodino del politico statunitense Adlai Stevenson alla sua morte nel 1965.

    Ehrmann scrisse la poesia nel 1927 e pubblicata nello stesso anno, ma in quel periodo non ottenne un particolare successo.

    Nel 1957 il reverendo Frederick Kates, parroco della St. Paul's Protestant Episcopal Church di Baltimora,inserì la poesia “Desiderata” in una raccolta di preghiere da lui compilata per la sua congregazione. Sulla copertina era scritto: "Old Saint Paul's Church, Baltimore A. D. 1692", che è l'anno di fondazione della chiesa. Ma negli anni seguenti, si diffuse erroneamente la convinzione che la poesia fosse stata rinvenuta in tale chiesa, e che fosse stata composta da un autore anonimo nel XVII secolo.

    Quando il politico Adlai Stevenson morì nel 1965, sul suo comodino, come suddetto, venne rinvenuta una copia della poesia “Desiderata”: voleva usarla per le cartoline di Natale. La popolarità dell'uomo politico fece da cassa di risonanza, ed in breve sia la poesia che la chiesa di San Paolo di Baltimora divennero famose.

    Divenne un culto per il movimento hippy che negli anni sessanta era nato a San Francisco, e fu diffusa come simbolo pacifista. Il testo della “Desiderata” fu stampato su dei poster che vennero venduti in grandi quantità agli inizi degli anni settanta.

    A seguito del clamoroso successo, fu scoperto che l'autore della poesia era Ehrmann, e la sua famiglia fu in grado di incassare le royalty sui proventi delle vendite. Però nel 1976, una sentenza di una corte d’appello americana stabilì che la poesia era di pubblico dominio, essendo stata stampata in diverse occasioni, dagli anni ’40 dello scorso secolo, con il permesso di Ehrmann, che quando lo concesse non si premurò di imporre che nelle copie pubblicate apparisse l'avviso di copyright.

    segue

  2. #2
    Opinionista
    Data Registrazione
    30/04/19
    Messaggi
    237
    Ecco il testo della poesia.

    “Desiderata”

    Va' serenamente in mezzo al rumore e alla fretta,
    e ricorda quale pace ci può essere nel silenzio.

    Finché è possibile, senza cedimenti,
    conserva i buoni rapporti con tutti.

    Di' la tua verità con calma e chiarezza,
    e ascolta gli altri,
    anche il noioso e l'ignorante,
    anch'essi hanno una loro storia da raccontare.

    Evita le persone rumorose e aggressive,
    esse sono un tormento per lo spirito.

    Se ti paragoni agli altri,
    puoi diventare vanitoso o superbo,
    perché sempre ci saranno persone superiori ed inferiori a te.

    Rallegrati dei tuoi successi come dei tuoi progetti.

    Mantieniti interessato alla tua professione, per quanto umile,
    è un vero patrimonio nelle fortune mutevoli del tempo.

    Sii prudente nei tuoi affari,
    poiché il mondo è pieno di inganno.

    Ma questo non ti renda cieco su quanto c'è di virtuoso,
    molte persone lottano per alti ideali,
    e dovunque la vita è piena di eroismo.

    Sii te stesso.

    Specialmente non fingere negli affetti.

    E non essere cinico riguardo all'amore,
    perché a dispetto di ogni aridità e disillusione
    esso è perenne come l'erba.

    Accetta serenamente l'insegnamento degli anni,
    abbandonando con grazia le cose della giovinezza.

    Coltiva la forza d'animo per difenderti dall'improvvisa sfortuna.

    Ma non angosciarti con fantasie oscure.

    Molte paure nascono dalla stanchezza e dalla solitudine.

    Al di là di una sana disciplina,
    sii delicato con te stesso.

    Tu sei un figlio dell'universo,
    non meno degli alberi e delle stelle;
    tu hai diritto ad essere qui.

    E che ti sia chiaro o no,
    senza dubbio l'universo va schiudendosi come dovrebbe.

    Perciò sta' in pace con Dio,
    comunque tu lo concepisca,
    e qualunque siano i tuoi affanni e le tue aspirazioni,
    nella rumorosa confusione della vita conserva la pace con la tua anima.

    Nonostante tutta la sua falsità, il lavoro ingrato ed i sogni infranti,
    questo è ancora un mondo meraviglioso.

    Sii allegro.

    Fa' di tutto per essere felice.

  3. #3
    Opinionista L'avatar di LadyHawke
    Data Registrazione
    29/04/19
    Messaggi
    1,388
    Grazie Doxa, condivido.
    In particolare la pace con se stessi e con il mondo, la poesia è un ottimo spunto di riflessione e il contenuto qualcosa a cui tendere.

  4. #4
    Eufonista L'avatar di BiO-dEiStA
    Data Registrazione
    22/02/10
    Località
    La terra delle tre stirpi
    Messaggi
    5,350
    Citazione Originariamente Scritto da doxa Visualizza Messaggio
    Nel 1957 il reverendo Frederick Kates, parroco della St. Paul's Protestant Episcopal Church di Baltimora,inserì la poesia “Desiderata” in una raccolta di preghiere da lui compilata per la sua congregazione. Sulla copertina era scritto: "Old Saint Paul's Church, Baltimore A. D. 1692", che è l'anno di fondazione della chiesa. Ma negli anni seguenti, si diffuse erroneamente la convinzione che la poesia fosse stata rinvenuta in tale chiesa, e che fosse stata composta da un autore anonimo nel XVII secolo.
    Infatti quell'attribuzione mi è sempre sembrata una balla colossale, grazie per la delucidazione. A volte si trova scritto anche soltanto "rinvenuta nell'antica chiesa di San Paolo, 1692". Questi sono appena sbarcati sul continente e già si preoccupano di costruire chiese in mezzo alla giungla.
    Citazione Originariamente Scritto da Careful with that Visualizza Messaggio
    i miei post in media sono di una dozzina di righe, al più;
    Citazione Originariamente Scritto da Ned Flanders Visualizza Messaggio
    Sono stato tanto...ma tanto Laurina, lontano dal Signore: Ne ho combinate di cotte e di crude. Ti basti sapere soltanto questo....

  5. #5
    Sovrana delle Rose dai Petali d'Oro L'avatar di ReginaD'Autunno
    Data Registrazione
    01/05/19
    Località
    In un incantevole paese della regione dei trulli
    Messaggi
    1,564
    Fà di tutto per essere felice...
    E' la chiave del successo!
    Corteggiata da l'aure e dagli amori, siede sul trono de la siepe ombrosa, bella regina dè fioriti odori, in colorita maestà la rosa CLAUDIO ACHILLINI

  6. #6
    Opinionista L'avatar di Turbociclo
    Data Registrazione
    28/04/19
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,866
    Il desiderio della felicità ci allontana sempre più da essa. Forse si dovrebbe apprendere ad accettare il mondo e se stessi per quello che è la realtà del momento, vivere l'attimo cogliendo i vari aspetti di tutto ciò che ci circonda e vive dentro di noi...
    È il tempo che hai perduto per la tua rosa che ha reso la tua rosa così importante

  7. #7
    Sovrana delle Rose dai Petali d'Oro L'avatar di ReginaD'Autunno
    Data Registrazione
    01/05/19
    Località
    In un incantevole paese della regione dei trulli
    Messaggi
    1,564
    La felicità piena e duratura non esiste, esistono dei piccoli momenti di essa che bisogna saper cogliere, il desiderio c'è sempre ma bisogna saperlo cercare e viverlo.
    Corteggiata da l'aure e dagli amori, siede sul trono de la siepe ombrosa, bella regina dè fioriti odori, in colorita maestà la rosa CLAUDIO ACHILLINI

  8. #8
    Opinionista
    Data Registrazione
    30/04/19
    Messaggi
    237
    Come tandem alla poesia (in prosa) “Desiderata”, di Max Ehrmann vi propongo la lettura di un’altra poesia (in prosa), titolata “Ho contato i miei anni”, dello scrittore brasiliano Mario de Andrade (1893 – 1945).

    “Ho contato i miei anni”

    Ho contato i miei anni ed ho scoperto che ho meno tempo da vivere da qui in avanti di quanto non ne abbia già vissuto.

    Mi sento come quel bambino che ha vinto una confezione di caramelle e le prime le ha mangiate velocemente, ma quando si è accorto che ne rimanevano poche ha iniziato ad assaporarle con calma.

    Ormai non ho tempo per riunioni interminabili, dove si discute di statuti, norme, procedure e regole interne, sapendo che non si combinerà niente…

    Ormai non ho tempo per sopportare persone assurde che nonostante la loro età anagrafica, non sono cresciute.

    Ormai non ho tempo per trattare con la mediocrità.

    Non voglio esserci in riunioni dove sfilano persone gonfie di ego.

    Non tollero i manipolatori e gli opportunisti.

    Mi danno fastidio gli invidiosi, che cercano di screditare quelli più capaci, per appropriarsi dei loro posti, talenti e risultati.

    Odio, se mi capita di assistere, i difetti che genera la lotta per un incarico maestoso.

    Le persone non discutono di contenuti, a malapena dei titoli. Il mio tempo è troppo scarso per discutere di titoli.

    Voglio l’essenza, la mia anima ha fretta… Senza troppe caramelle nella confezione…

    Voglio vivere accanto a della gente umana, molto umana. Che sappia sorridere dei propri errori. Che non si gonfi di vittorie. Che non si consideri eletta, prima ancora di esserlo. Che non sfugga alle proprie responsabilità. Che difenda la dignità umana e che desideri soltanto essere dalla parte della verità e l’onestà.

    L’essenziale è ciò che fa sì che la vita valga la pena di essere vissuta.

    Voglio circondarmi di gente che sappia arrivare al cuore delle persone. Gente alla quale i duri colpi della vita, hanno insegnato a crescere con sottili tocchi nell’anima.

    Si, ho fretta di vivere con intensità, che solo la maturità mi può dare.

    Pretendo di non sprecare nemmeno una caramella di quelle che mi rimangono… Sono sicuro che saranno più squisite di quelle che ho mangiato finora.

    Il mio obiettivo è arrivare alla fine soddisfatto e in pace con i miei cari e con la mia coscienza. Spero che anche il tuo lo sia, perché in un modo o nell’altro ci arriverai…
    Ultima modifica di doxa; 12-01-2020 alle 22:30

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •