Pagina 1 di 2 1 2 UltimaUltima
Risultati da 1 a 15 di 25

Discussione: le avventure lavorative di Bumble bee

  1. #1

    le avventure lavorative di Bumble bee

    Salvelox..... ho deciso di aprire un thread apposito quando parlo del mio lavoro....

    Oggi, esattamente alle 15:36 è partita la USNS Bruce C. Heezen, nave del governo USA al servizio della loro marina militare.


    USNS_BRUCE_C.HEEZEN.jpg


    E' stata in porto una settimana per uno scalo tecnico durante il quale ha fatto approvvigionamento di viveri, carburante, pezzi di rispetto, ed ha effettuato anche cambio equipaggio.

    Il comandante, contrariamente al precedente, si è rivelato una persona nevrotica, poco rispettosa e anche poco educata. Purtroppo capita a volte di trovare comandanti
    di questo genere e, nonostante i tuoi sforzi, non vieni apprezzato poiché non capiscono le difficoltà alle quali vai incontro, specie quando non ti collaborano perché non
    comprendono la nostra burocrazia.

    Il mio collega, che è stato solo una volta a bordo, è tornato scioccato dal modo burbero e maleducato di porsi del comandante.... nonostante l'avessi messo in guardia.

    Ad ogni modo, è partita e tra circa un mese, ritornerà.... sarò qui ad aspettarla è, una volta prese le misure al comandante, saprò giocare di anticipo e prevenire le sue nevrosi!!

    Alle prossime!!
    Ultima modifica di bumble-bee; 20-01-2020 alle 21:44
    Bambol utente of the decade

  2. #2
    No Excuses L'avatar di Jerda
    Data Registrazione
    12/04/19
    Località
    Amsterdam
    Messaggi
    3,167
    Quando hai scritto che gli prendevi le misure ho pensato per un attimo che fossi per soluzioni più drastiche
    Citazione Originariamente Scritto da BiO-dEiStA Visualizza Messaggio
    Questa sì che è vita, altro che la marea di boiate pseudoscientifiche con cui una mandria di dilettanti pagati a peso d'oro continua a riempirci la testa e a mandare a puttane il paese.
    Ben ritrovati.

  3. #3
    Citazione Originariamente Scritto da Jerda Visualizza Messaggio
    Quando hai scritto che gli prendevi le misure ho pensato per un attimo che fossi per soluzioni più drastiche
    Ma no, figurati.... il mio boss gli ha anche comprato una guantiera di cannoli alla ricotta... noi trattiamo tutti bene... anche chi non se lo merita!!
    Bambol utente of the decade

  4. #4
    IMG_20200123_175448.jpg

    IMG_20200123_175428.jpg

    A bordo, di sera... Appena adesso.
    Bambol utente of the decade

  5. #5
    Wow... stamattina un cliente con sede a Londra ci chiede se possiamo inviare i documenti in Nigeria entro e non oltre Mercoledì prossimo. Negativo, gli rispondo, il corriere più veloce afferma che prima di Giovedì la spedizione non arriverebbe... allora lui mi richiama e mi chiede se possiamo andare noi direttamente in Nigeria a consegnare i documenti del carico, poiché hanno fretta che arrivino prima dell'arrivo della loro nave, altrimenti hanno problemi.... Ci informiamo ma non è possibile partire subito, perché ci vuole il visto consolare... allora lui insiste dicendo che potrebbe chiedere ai suoi in Nigeria si intervenire per farci avere il visto dopo l'arrivo in Nigeria... Negativo, gli rispondo che all'aeroporto di Fiumicino potrebbero bloccarci e a quel punto si perderebbe tempo... cerco di convincerlo che la spedizione via corriere è la formula migliore... ma lui insiste.... Mi viene un dubbio e chiamo la Sanità marittima, chiedendo se per andare in Nigeria bisogna fare qualche vaccino... mi rispondono che è obbligatorio farsi il vaccino contro la febbre gialla... e poi suggerisce anche di vaccinarci contro :

    tifo, difterite, poliomielite, rabbia, meningite, tetano, epatite A e B...

    I vaccini contro la poliomielite e tetano io li ho... ma non ho quello della febbre gialla... che tra l'altro la Sanità marittima lo deve ordinare e passa qualche giorno... ma poi non avendo io nemmeno il passaporto... il problema non si pone : Nessuno di noi può partire per l'Africa!!

    Il cliente allora non si scoraggia e ci propone di partire uno di noi per Londra, mentre lui farà venire un suo collega dalla Nigeria e ci si vede tutti domani vicino Backingham palace... dove hanno un ufficio.... disposto a pagarci il viaggio di andata e ritorno, più eventuale vitto e alloggio... A questo punto contattiamo il titolare, il quale ci da la sua benedizione. Troviamo un volo via Milano che giunge tra poco a Heathrow... il ritorno è per domani verso le 11:00. Serve un volontario.

    Guardo i giovani colleghi e chiedo loro chi vuole farsi quest'avventura.... io no di certo.... non ho voglia di farmi questa sfacchinata.... per fortuna il mio giovane collega, amante dell'avventura alla fine si fa avanti... non è mai stato a Londra... potrebbe essere un'occasione per fare un "assaggio" per poi tornarci con sua moglie. Detto fatto. Tra poco atterrerà a Londra... Gli ho prenotato una camera presso Lo Z hotel, vicino la Victoria station... che poi è il posto più vicino per andare presso l'ufficio del cliente, domani...

    Mi è sembrato carino... le foto sembrano descrivere un'ambiente accogliente.... l'unico inconveniente è stato che ho dovuto per forza prenotare una camera senza finestra... e di max 10 m2!! 107 Euro, pari a 90 £.... in pieno centro a Londra.

    Naturalmente non l'ho detto al collega... sarà una sorpresa.... non so quanto piacevole o meno... del resto, ai miei tempi, quando partivo in trasferta a Milazzo, il titolare dell'epoca mi prenotava a mia insaputa una camera senza bagno... per andare alla toilette o farmi una doccia... dovevo condividere il bagno con altri clienti della "Pensione"!!!

    No dico... si potrà sacrificare per una notte a Londra, no?
    Ultima modifica di bumble-bee; 03-02-2020 alle 19:19
    Bambol utente of the decade

  6. #6
    Opinionista L'avatar di Lilia
    Data Registrazione
    28/04/19
    Località
    Roma-centro.
    Messaggi
    639
    Citazione Originariamente Scritto da bumble-bee Visualizza Messaggio
    Wow... stamattina un cliente con sede a Londra ci chiede se possiamo inviare i documenti in Nigeria entro e non oltre Mercoledì prossimo. Negativo, gli rispondo, il corriere più veloce afferma che prima di Giovedì la spedizione non arriverebbe... allora lui mi richiama e mi chiede se possiamo andare noi direttamente in Nigeria a consegnare i documenti del carico, poiché hanno fretta che arrivino prima dell'arrivo della loro nave, altrimenti hanno problemi.... Ci informiamo ma non è possibile partire subito, perché ci vuole il visto consolare... allora lui insiste dicendo che potrebbe chiedere ai suoi in Nigeria si intervenire per farci avere il visto dopo l'arrivo in Nigeria... Negativo, gli rispondo che all'aeroporto di Fiumicino potrebbero bloccarci e a quel punto si perderebbe tempo... cerco di convincerlo che la spedizione via corriere è la formula migliore... ma lui insiste.... Mi viene un dubbio e chiamo la Sanità marittima, chiedendo se per andare in Nigeria bisogna fare qualche vaccino... mi rispondono che è obbligatorio farsi il vaccino contro la febbre gialla... e poi suggerisce anche di vaccinarci contro :

    tifo, difterite, poliomielite, rabbia, meningite, tetano, epatite A e B...

    I vaccini contro la poliomielite e tetano io li ho... ma non ho quello della febbre gialla... che tra l'altro la Sanità marittima lo deve ordinare e passa qualche giorno... ma poi non avendo io nemmeno il passaporto... il problema non si pone : Nessuno di noi può partire per l'Africa!!

    Il cliente allora non si scoraggia e ci propone di partire uno di noi per Londra, mentre lui farà venire un suo collega dalla Nigeria e ci si vede tutti domani vicino Backingham palace... dove hanno un ufficio.... disposto a pagarci il viaggio di andata e ritorno, più eventuale vitto e alloggio... A questo punto contattiamo il titolare, il quale ci da la sua benedizione. Troviamo un volo via Milano che giunge tra poco a Heathrow... il ritorno è per domani verso le 11:00. Serve un volontario.

    Guardo i giovani colleghi e chiedo loro chi vuole farsi quest'avventura.... io no di certo.... non ho voglia di farmi questa sfacchinata.... per fortuna il mio giovane collega, amante dell'avventura alla fine si fa avanti... non è mai stato a Londra... potrebbe essere un'occasione per fare un "assaggio" per poi tornarci con sua moglie. Detto fatto. Tra poco atterrerà a Londra... Gli ho prenotato una camera presso Lo Z hotel, vicino la Victoria station... che poi è il posto più vicino per andare presso l'ufficio del cliente, domani...

    Mi è sembrato carino... le foto sembrano descrivere un'ambiente accogliente.... l'unico inconveniente è stato che ho dovuto per forza prenotare una camera senza finestra... e di max 10 m2!! 107 Euro, pari a 90 £.... in pieno centro a Londra.

    Naturalmente non l'ho detto al collega... sarà una sorpresa.... non so quanto piacevole o meno... del resto, ai miei tempi, quando partivo in trasferta a Milazzo, il titolare dell'epoca mi prenotava a mia insaputa una camera senza bagno... per andare alla toilette o farmi una doccia... dovevo condividere il bagno con altri clienti della "Pensione"!!!

    No dico... si potrà sacrificare per una notte a Londra, no?
    @ Bumble.Che vuol dire che hai il vaccino contro poliomielite e tetano? Che hai fatto queste vaccinazioni come tutti? Ma quella per il tetano va rifatta, il virus tetanico non è come quello poliomielitico. Meglio portarsi sempre dietro siero antitetanico quando si va in giro.

  7. #7
    Citazione Originariamente Scritto da Lilia Visualizza Messaggio
    @ Bumble.Che vuol dire che hai il vaccino contro poliomielite e tetano? Che hai fatto queste vaccinazioni come tutti? Ma quella per il tetano va rifatta, il virus tetanico non è come quello poliomielitico. Meglio portarsi sempre dietro siero antitetanico quando si va in giro.
    Io nel braccio ho due "timbri" ... uno di sicuro è l'antipolio... l'altro non me ricordo... forse è il vaccino contro il colera.... in effetti il vaccino contro il tetano sarà scaduto... lo feci ai tempi dei boy scout... due anni fa mi ferii a bordo, ho sbattuto la testa contro una trave di ferro sbucciandomela... questo per una delle rare volte che non ho indossato il casco di protezione. Mi ricordo che temetti per il tetano... ma la ferita era superficiale... il sangue si raggrumò presto e il medico del pronto soccorso mi disse che il tetano si prende solo a causa di ferite profonde, che impediscono al batterio il contatto con l'ossigeno, letale per lui... io avevo una ferita in testa che sembrava mi avessero fatto lo scalpo... tutta superficiale... sono ancora qui.
    Bambol utente of the decade

  8. #8
    Opinionista L'avatar di Lilia
    Data Registrazione
    28/04/19
    Località
    Roma-centro.
    Messaggi
    639

    Unhappy

    Citazione Originariamente Scritto da bumble-bee Visualizza Messaggio
    Io nel braccio ho due "timbri" ... uno di sicuro è l'antipolio... l'altro non me ricordo... forse è il vaccino contro il colera.... in effetti il vaccino contro il tetano sarà scaduto... lo feci ai tempi dei boy scout... due anni fa mi ferii a bordo, ho sbattuto la testa contro una trave di ferro sbucciandomela... questo per una delle rare volte che non ho indossato il casco di protezione. Mi ricordo che temetti per il tetano... ma la ferita era superficiale... il sangue si raggrumò presto e il medico del pronto soccorso mi disse che il tetano si prende solo a causa di ferite profonde, che impediscono al batterio il contatto con l'ossigeno, letale per lui... io avevo una ferita in testa che sembrava mi avessero fatto lo scalpo... tutta superficiale... sono ancora qui.
    Come fai a dire che un timbro é di sicuro l'antipolio?
    Lì'antipolio è fatta con il virus ucciso di Salk e inietttato
    , ma poi codesta vaccinazione fu sostituita in tutto il
    mondo da quella di Sabin con virus inattivati, poche
    gocce su uno zuccherino. Il Clostridium tetani è un
    bacillo che non da' immunità perenne, per questo se ci
    si taglia dopo una certa eta' bisogna vedere la condizione
    della ferita, se pulita, sporca, profonda, superficiale,
    il bacillo del tetano è anaerobio.
    Ho letto che in molte farmacie manca il siero antitetanico, molto strano,
    la tossina tetanica agisce inibendo l'inibizione presinaptica mediata
    dal GABA ( acido gamma amino butirrico) e in tal caso si ha una contrat
    tura perenne della muscolatura, bisogna usare i curarici e non è detto che
    l'ammalato sopravviva.

  9. #9
    Boh... ai tempi miei (classe '68... tardo '68) si faceva l'antipolio... poi dopo qualche anno hanno smesso, non era più obbligatorio, almeno, questo mi hanno detto sempre i miei genitori.

    Fatto sta che nel mio braccio sinistro, ho due timbri, uguali in grandezza, uno sotto l'altro, simmetrici direi... credo di essere uno dei pochi al mondo... non ho ancora mai visto un tizio
    con due timbri come me.... magari posto una foto del mio braccio...

    Per il resto so bene che l'antitetanica non durra per sempre.... con il lavoro che faccio, forse dovrei rifarla.
    Bambol utente of the decade

  10. #10
    Opinionista L'avatar di Breakthru
    Data Registrazione
    30/04/19
    Messaggi
    782
    Li ho anche io. Uno sono certa che sia antivaiolo, l'altra non so, forse una seconda somministrazione? Ho anche la cicatrice del test per la tubercolosi.
    Ultima modifica di Breakthru; 04-02-2020 alle 21:34

  11. #11
    Citazione Originariamente Scritto da Breakthru Visualizza Messaggio
    Li ho anche io. Uno sono certa che sia antivaiolo, l'altra non so, forse una seconda somministrazione? Ho anche la cicatrice del vaccino contro la tubercolosi.
    Bene... ho trovato la "vaccino-gemella"

    Anch'io credo che uno sia il vaccino contro il vaiolo... ma da sempre mi hanno detto che mi hanno vaccinato anche contro la poliomielite.... tra l'altro, una mia zia a cinque anni si ammalò di questa terribile malattia,
    rimanendo offesa negli arti.

    Ho trovato questo sul web :

    La vaccinazione antipolio in Italia
    In Italia il vaccino Salk (IPV) venne adottato nel 1957. Nel biennio '59-'60 viene raccomandata la vaccinazione per persone da 0 a 20 anni quando la incidenza della poliomielite raggiunge il suo picco in Italia, con oltre 8000 casi dichiarati. Il vaccino Sabin (OPV) sostituisce l'IPV nella primavera del 1964, nel momento in cui ebbe inizio una campagna di vaccinazione di massa alla popolazione dai 0 ai 20 anni. Nel 1964 i casi dichiarati di poliomielite in Italia furono circa 3000. Nel 1965 l'incidenza dichiarata si limitava a 500 casi. Nel 1966 la vaccinazione antipolio diventa obbligatoria. L'ultimo caso autoctono è stato segnalato nel 1982[17], a cui seguirono due casi nel 1984 e 1988 importati rispettivamente dall'Iran e dall'India. Nel lasso di tempo fra il 1995 e il 2002, si verificarono 9 casi di poliomielite associata alla vaccinazione, ragion per cui nel 2002 si decise - sostanzialmente seguendo l'esempio del resto del mondo sviluppato - di ritornare al vaccino IPV[18].

    A causa della diversa adesione alla campagna vaccinale che si ebbe al Sud rispetto al Nord del Paese, con un'incidenza di infezioni poliomielitiche tre volte superiore al Sud rispetto al Nord nel triennio 1966-68, con legge 4 febbraio 1967 e 25 maggio 1967, il Ministero della salute rese obbligatoria nel calendario vaccinale la vaccinazione nel primo anno di vita e la rivaccinazione nel terzo anno. Nel 1982 si registrarono in Italia gli ultimi due casi autoctoni (due bambini italiani non vaccinati), mentre negli anni successivi si presentarono solo casi occasionali di bambini di origini straniere. In Italia, dopo aver constatato che 9 dei 10 casi di paralisi conseguenti alla somministrazione di vaccino orale antipoliomielitico (OPV) negli anni '90 si erano verificati dopo la prima somministrazione, si modificò la schedula vaccinale introducendo per le prime due dosi il vaccino da virus intramuscolare antipoliomielite ucciso tipo Salk (IPV), mantenendo l'OPV per le ultime due dosi. Ma già nel 2002 l'Italia, dichiarata "Polio-Free" dall'OMS, insieme al resto dell'Europa Occidentale, abbandonava completamente il vaccino OPV per adottare l'immunizzazione di base con quattro somministrazioni di IPV[19]. Solo in caso di accensione di un focolaio epidemico, laddove ora viene usato il vaccino IPV, si imporrebbe nuovamente l'uso dell'OPV, del quale viene comunque conservata una scorta per le emergenze.
    https://it.wikipedia.org/wiki/Storia_della_poliomielite


    Pertanto sono sicuro di esser stato vaccinato, data... la mia data.... di nascita!!!
    Bambol utente of the decade

  12. #12
    Opinionista L'avatar di Lilia
    Data Registrazione
    28/04/19
    Località
    Roma-centro.
    Messaggi
    639
    Citazione Originariamente Scritto da Breakthru Visualizza Messaggio
    Li ho anche io. Uno sono certa che sia antivaiolo, l'altra non so, forse una seconda somministrazione? Ho anche la cicatrice del test per la tubercolosi.
    Cara Breakthru, la vaccinazione tipica dei nati negli anni 50-60
    é quella antivaiolosa che non fu più usata già negli anni 70 e
    fu eliminata da l ministero negli anni 80. Ad alcune ragazze lasciava
    dei segni bruttissimi sulle braccia. Anche mia mamma fu allevata da
    medici ebrei che svernavano in Abruzzo in ricordo della loro fuga lì
    l'8 settembre del 1943, e fu vaccinata sul gluteo, perchè il medico
    disse che era una bellissima bambina e poi sarebbe andata a ballare
    con gli abiti scollati e non voleva lasciare cicatrici, e tutt'ora manco
    quelle sul gluteo si vedono quasi per niente. Ricordo che eravamo bam
    bini e c'erano molti ebrei a cena da noi ( eravamo cosmopoliti) e il
    medico di mamma si era fissato con questa vaccinazione sui glutei e un altro,
    prendendolo in giro, disse, e che ne sai la moda che dirà sulle mutande? Di quanto
    dovranno essere scese? Ci mettemmo tutti a ridere...Intanto vi sono talune con cicatrici
    orrende. Si, erano due.
    Strano che la tubercolina ti abbia lasciato segni, la feci anch'io al primo anno d'universita',
    nessun segno.

  13. #13
    Opinionista L'avatar di Breakthru
    Data Registrazione
    30/04/19
    Messaggi
    782
    Citazione Originariamente Scritto da Lilia Visualizza Messaggio
    Cara Breakthru, la vaccinazione tipica dei nati negli anni 50-60
    é quella antivaiolosa che non fu più usata già negli anni 70 e
    fu eliminata da l ministero negli anni 80. Ad alcune ragazze lasciava
    dei segni bruttissimi sulle braccia. Anche mia mamma fu allevata da
    medici ebrei che svernavano in Abruzzo in ricordo della loro fuga lì
    l'8 settembre del 1943, e fu vaccinata sul gluteo, perchè il medico
    disse che era una bellissima bambina e poi sarebbe andata a ballare
    con gli abiti scollati e non voleva lasciare cicatrici, e tutt'ora manco
    quelle sul gluteo si vedono quasi per niente. Ricordo che eravamo bam
    bini e c'erano molti ebrei a cena da noi ( eravamo cosmopoliti) e il
    medico di mamma si era fissato con questa vaccinazione sui glutei e un altro,
    prendendolo in giro, disse, e che ne sai la moda che dirà sulle mutande? Di quanto
    dovranno essere scese? Ci mettemmo tutti a ridere...Intanto vi sono talune con cicatrici
    orrende. Si, erano due.
    Strano che la tubercolina ti abbia lasciato segni, la feci anch'io al primo anno d'universita',
    nessun segno.

    Io sono del 74, non so se l'ho fatta in Italia o in Germania, dovrei chiedere alla mia mamma.
    Sono due cicatrici , una quasi non si vede più, è quasi solo un'ombra, l'altra devi cercarla un po', ma è più visibile.
    Riguardo il test della tubercolosi, non è quello con i 4 puntini; me lo fecero, a scuola, due volte, ma la reazione era dubbia, dunque, a dodici anni, mi hanno fatto il test di Mantoux (cercato in internet chiaramente), che mi ha lasciato una piccola cicatrice circolare.

    Non mi hanno mai creato problemi questi piccoli segni.


    Oggi, in spiaggia, con i costumini-ini -ni, una cicatrice attirerebbe l'attenzione:
    "Guarda quella che bel cu... ma che ha sulla chiappa?"

  14. #14
    Bambol utente of the decade

  15. #15
    Opinionista L'avatar di Lilia
    Data Registrazione
    28/04/19
    Località
    Roma-centro.
    Messaggi
    639
    Citazione Originariamente Scritto da bumble-bee Visualizza Messaggio
    Boh... ai tempi miei (classe '68... tardo '68) si faceva l'antipolio... poi dopo qualche anno hanno smesso, non era più obbligatorio, almeno, questo mi hanno detto sempre i miei genitori.

    Fatto sta che nel mio braccio sinistro, ho due timbri, uguali in grandezza, uno sotto l'altro, simmetrici direi... credo di essere uno dei pochi al mondo... non ho ancora mai visto un tizio
    con due timbri come me.... magari posto una foto del mio braccio...

    Per il resto so bene che l'antitetanica non durra per sempre.... con il lavoro che faccio, forse dovrei rifarla.
    Pure del resto...si può qui?...

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •