Pagina 2 di 2 PrimaPrima 1 2
Risultati da 16 a 25 di 25

Discussione: le avventure lavorative di Bumble bee

  1. #16
    Opinionista L'avatar di Lilia
    Data Registrazione
    28/04/19
    Località
    Roma-centro.
    Messaggi
    639
    Citazione Originariamente Scritto da Breakthru Visualizza Messaggio
    Io sono del 74, non so se l'ho fatta in Italia o in Germania, dovrei chiedere alla mia mamma.
    Sono due cicatrici , una quasi non si vede più, è quasi solo un'ombra, l'altra devi cercarla un po', ma è più visibile.
    Riguardo il test della tubercolosi, non è quello con i 4 puntini; me lo fecero, a scuola, due volte, ma la reazione era dubbia, dunque, a dodici anni, mi hanno fatto il test di Mantoux (cercato in internet chiaramente), che mi ha lasciato una piccola cicatrice circolare.

    Non mi hanno mai creato problemi questi piccoli segni.


    Oggi, in spiaggia, con i costumini-ini -ni, una cicatrice attirerebbe l'attenzione:
    "Guarda quella che bel cu... ma che ha sulla chiappa?"
    Ma dai , se dovesse vedersi troppo si puo' fare un tatuaggio sopra, anche sulle braccia, io li odio...

  2. #17
    Opinionista L'avatar di Breakthru
    Data Registrazione
    30/04/19
    Messaggi
    795
    no niente tatuaggi, una volta, accompagnando una persona in uno studio stavo quasi per cedere.

  3. #18
    Ultima modifica di bumble-bee; 14-02-2020 alle 11:25
    Bambol utente of the decade

  4. #19
    Opinionista L'avatar di Lilia
    Data Registrazione
    28/04/19
    Località
    Roma-centro.
    Messaggi
    639
    Citazione Originariamente Scritto da Breakthru Visualizza Messaggio
    no niente tatuaggi, una volta, accompagnando una persona in uno studio stavo quasi per cedere.
    Miss, che studio? di tatuaggi? Quest'anno non ce la metti la solita moto per avatar?

  5. #20
    Opinionista L'avatar di axeUgene
    Data Registrazione
    17/04/10
    Località
    sotto una quercia nana in zona Porta Genova
    Messaggi
    18,175
    Citazione Originariamente Scritto da Lilia Visualizza Messaggio
    Cara Breakthru, la vaccinazione tipica dei nati negli anni 50-60
    é quella antivaiolosa che non fu più usata già negli anni 70 e
    fu eliminata da l ministero negli anni 80. Ad alcune ragazze lasciava
    dei segni bruttissimi sulle braccia.
    in Francia si faceva sulle gambe, quasi ai fianchi, sul lato, come i miei cugini; ma la mia ex, del 74, mi pare l'avesse sul braccio, come gli italiani; forse perché da bambina era sempre all'estero, il padre ufficiale di marina;

    pare sia un mito, ma col punturone del militare effettivamente per una decina d'anni buoni non ho avuto più nemmeno un raffreddore;
    non ci pensavo proprio più alle malattie di stagione; infatti stavo pensando di rifarla, anche se costa un botto;

    quest'anno, dopo diversi di una condizione sempre un po' acciaccatella, anche se non malato, mai vera influenza, ho sempre avuto una temperatura fresca; boh...
    c' del lardo in Garfagnana

  6. #21
    Opinionista L'avatar di Breakthru
    Data Registrazione
    30/04/19
    Messaggi
    795
    Citazione Originariamente Scritto da Lilia Visualizza Messaggio
    Miss, che studio? di tatuaggi? Quest'anno non ce la metti la solita moto per avatar?
    Sì, uno studio di un bravo tatuatore.
    Riguardo l'avatar, mi dimentico. Se mi ricordo lunedì cerco qualcosa

  7. #22
    Wow... stamattina un gran lavorone a bordo... ho preso le misure al capitano e tutto è andato bene... fino a quando abbiamo attivato i modem che ci aveva chiesto....

    In pratica non c'era abbastanza segnale e dopo diversi tentativi, tra questi posizionare il modem accanto ad un oblò con una lattina di coca cola vuota, attaccata all'antenna
    per amplificarla, siamo riusciti (il mio giovane collega a dire la verità... viva i giovani) a farli funzionare!!

    "Oh what a fuck italian trick".... ha esclamato "mastro trumpetto"... e noi tutti orgogliosi e impettiti a rispondere : "Eh dear Captain... italians do it always better!!"

    Domani per me meritato riposo... i colleghi "in duty for the weekend, will assist the captain with the crew change.... accordingly!!!"

    Have a nice weekend!!!
    Bambol utente of the decade

  8. #23
    What an hard Saturday!!

    It started early this morning.... I've arranged boarding formalities for few passengers which have to depart today on a tug. and I've discussed with a russian master about some flanges to be supplied to his vessel, tmrw mrng.... the ones he has on board, are not suitable with the connnections of the jetty where vessel has to be berthed and the risk was that vessel could be rejected upon completion of berthing manouvring with catastrophic consequences.

    After a long discussion, it seems that this matter, has been solved....

    IMG_20200222_175004.jpg
    the two flanges

    IMG_20200222_174836.jpg
    The flanges placed on board and ready to be delivered to the vessel tmrw

    After all, I'm Mr. Bumble and I solve problems!!

    Have a nice weeekend!!!
    Ultima modifica di bumble-bee; 22-02-2020 alle 17:57
    Bambol utente of the decade

  9. #24
    Il porto principale in cui lavoro è quello di Augusta. Una città fondata da Federico II di Svevia nel 1232. E' un porto principalmente petrolifero, quindi vi approdano per lo più petroliere, cioè navi cisterna. Sul golfo di Augusta infatti, vi sono ben quattro raffinerie :

    Raffineria Sasol - specializzata in prodotti chimici pericolosi;
    Raffineria Sonatrach (ex Esso) - la raffineria che tiene in piedi il porto di Augusta, grazie alla sua produzione di Gasolio, benzina, Lube oil, e altri derivati
    Raffineria Isab-Litasco - gestita dai russi, prima era molto produttiva, adesso... insomma ha abbassato molto la produzione... i russi si sono portati i clienti su altre zone
    Raffineria Versalis - Specializzata i prodotti gassosi (gas butano-propano, ecc.)

    Queste raffinerie, negli anni, hanno fatto si che la nostra zona (zona del Siracusano) è tra le più inquinate d'Italia. Qui vengono diagnosticati tumori per circa il 32% in più (se ricordo bene la percentuale) rispetto ad altre parti d'Italia.
    Qui nascono in percentuali molto maggiori (non ricordo adesso con esattezza) rispetto ad altre zone d'Italia, bambini con malformazioni e malattie metaboliche.

    Bambol utente of the decade

  10. #25
    Una nave cisterna è una nave particolare. Trasporta tutto ciò che in natura è liquido. Vabbè, ovvio. In genere si suddividono in :

    - Crude oil tanker, cioè navi che trasportano petrolio grezzo;
    - Clean Product tanker, cioè navi che trasportano prodotti petroliferi raffinati leggeri, tipo benzina, gasolio, JP1, ecc,;
    - Dirty product tanker, cioè navi che trasportano prodotti petroliferi semilavorati, o pesanti, quali fuel oil, ATZ, Btz, olii combustibili densi, ecc.
    - Chemical tanker, cioè navi che trasportano prodotti chimici.

    Le crude oil e le product tanker (clean o dirty) a loro volta si suddividono in diverse categorie a secondo della loro stazza.

    A proposito di stazza, le navi hanno due tipi di stazza :

    - stazza lorda (Gross tonnage) in tonnellate;
    - stazza netta (Net tonnage) in tonnellate;

    La stazza lorda comprende la somma di tutti i volumi degli spazi interni di una nave, compresi i locali macchina, i locali equipaggio, i serbatoi del carburante, ecc.
    La stazza netta invece comprende la somma di tutti i volumi degli spazi interni utilizzabili solo per il trasporto di merci. Su questa stazza si calcolano in genere le tasse commerciali.

    Questo tipo di navi, per compensare l'assetto hanno bisogno di zavorra, specie quando sono vuote. La zavorra non è altro che acqua che riempie alcune cisterne, per evitare che una
    nave sia "a pallone", cioè abbia la maggior parte dello scafo fuori dall'acqua e quindi questo può causare problemi di assetto, in quanto più soggetta ad essere instabile quando il mare
    è agitato o peggio ancora, in tempesta.

    Un tempo, neanche molto lontano, le navi, una volta terminata la discarica di un prodotto ad un terminale, imbarcavano una certa quantità di acqua marina, in modo da intraprendere
    il viaggio di ritorno in assetto ottimale. Giunte a destinazione, scaricavano la zavorra imbarcata per poi imbarcare il carico vero e proprio. Quando ho iniziato questo mestiere, nel 1991,
    la maggior parte delle navi erano costruite in questo modo, tanto da venir classificate "Clean ballast tank", cioè navi che imbarcavano zavorra (acqua marina) "pulita", nelle stesse cisterne
    del carico, per poter navigare in sicurezza.

    Questo metodo comportava però dei grossi limiti, perdite di tempo e... purtroppo, anche inquinamento. Vi spiego :

    Limiti :
    poiché una volta scaricato il carico, le cisterne rimanevano comunque sporche di gasolio o benzina, per esempio... e, l'acqua imbarcata come zavorra, irrimediabilmente si inquinava e quindi
    non poteva essere rigettata in mare, obbligando tutte le raffinerie a dotarsi di serbatoi che raccogliessero le zavorre delle cisterne, per non inquinare il mare. Questi serbatoi poi andavano
    svuotati e bonificati, comportando dei costi.

    Perdite di tempo :
    poiché una volta ormeggiata, la nave doveva perdere delle ore preziose per scaricare la zavorra, prima di imbarcare il prodotto. Questo rallentava la caricazione con conseguente aumento
    dei costi di stallie.

    Inquinamento :
    poiché anche se era vietato, spesso le navi si "alleggerivano" della zavorra, mentre si avvicinavano al porto di caricazione, per evitare di perdere tempo per la discarica della zavorra, oppure
    se costrette ad alleggerirsi durante il mare in tempesta, per ottenere più galleggiabilità.

    Ma già in quegli anni '90 si stava legiferando a livello internazionale (IMO - International Maritime Organization) per ottenere un nuovo tipo di nave cisterna.... diversa da quelle citate sopra...

    me se interessati... ve lo racconterò durante la prossima puntata!!

    notte.
    Ultima modifica di bumble-bee; 06-03-2020 alle 23:16
    Bambol utente of the decade

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •