Pagina 4 di 5 PrimaPrima 1 2 3 4 5 UltimaUltima
Risultati da 46 a 60 di 69

Discussione: Cattiva fede

  1. #46
    Opinionista L'avatar di xmanx
    Data Registrazione
    10/10/11
    Messaggi
    1,045
    @Axe

    Nel mio post mi sono limitato a rispondere alla tua domanda: in base a cosa definisci degenerazione?
    E ho spiegato qual è la ratio che spiega cosa intendo per "degenerazione dell'individualismo".

    non so da cosa tu evinca che questa sarebbe la "verità" dell'Occidente;
    le leggi dell'Occidente hanno una loro storia, verificabile, un filo ininterrotto di argomentazioni niente affatto esoteriche, documentate e disponibili a chi voglia approfondire;
    le leggi dell'Occidente liberal-democratico non postulano alcuna "Verità";
    si limitano a disciplinare il traffico tra individui liberi di auto-determinarsi secondo i propri valori;
    se tu vuoi credere in un senso qualsiasi dell'esistenza, Dio, la Mente cosmica, il Fantasma formaggino o Ibrahimovic, sei libero di vivere in base ai tuoi valori;
    l'Occidente ti dice solo che non si può imporre Ibrahimovic a chi confida in Cristiano Ronaldo;


    Scriveva JP Morgan sulle ricette da seguire in europa: "I sistemi politici dei paesi europei del Sud e in particolare le loro costituzioni, adottate in seguito alla caduta del fascismo, presentano caratteristiche inadatte a favorire l'integrazione (basata sul modello neo-liberista). C'è forte influenza delle idee socialiste". E cita, tra gli aspetti problematici, la tutela garantita ai diritti dei lavoratori e la possibilità di protestare quando si cerca di cambiare lo status quo.
    Da qui nascono il Jobs Act, la precarizzazione del lavoro, le privatizzazioni, la non ingerenza dello stato nell'economia, il progressivo abbattimento del welfare, le delocalizzazioni nei paesi senza tutele per i lavoratori, la globalizzazione con l'annullamento delle identità locali (anche culturali...non solo politiche), l'immigrazione clandestina incontrollata con lo scopo di abbattere il welfare, i salari e i diritti dei lavoratori e di cancellare le identità nazionali in un brodo informe di una entità "multiculturale" dove si tenta di CANCELLARE le identità dei popoli e degli individui.

    Come vedi, l'èlite neo-liberista che comanda i politici ha dato le linee da seguire. E i politici (certi politici...i tuoi amici per intenderci) eseguono.
    Quindi...non solo ci stanno imponendo Ibrahimovic grazie a politici compiacenti...ma ci stanno anche dicendo che confidare in Cristiano Ronaldo è sbagliato perchè impedisce la realizzazione del LORO disegno di Europa...un'Europa neo-liberista dove saremo tutti schiavi e precari, senza identità e con stipendi da fame. Una idea d'europa che cercano di imporci dicendo che è l'unica possibile (e tu te la bevi)...e dicono che è l'unica possibile perchè è quella che piace a loro.

    legittima opinione; ma, in concreto ?
    se io non riconosco l'opportunità di collaborare a quello che tu credi un progetto superiore, che fai ?
    oppure se io avessi un'idea diversa di quel progetto superiore e cercassi di importela, che si fa ?


    Io non impongo nessuna Verità a nessuno. Perchè la Verità non si può imporre.
    La ricerca della Verità (e la visione morale che ne consegue) è un cammino personale che uno può fare o può non fare. Dipende da lui.
    Detto questo arriviamo alle implicazioni sociali.
    Per quanto riguarda le implicazioni sociali il discorso è diverso. Se tu, a partire dalla tua visione del mondo (cioè la tua visione di Verità e la tua morale) ne deduci delle Leggi dello stato che poi riguardano anche me....bè, puoi stare tranquillo che troverai pane per i tuoi denti.
    Ma non solo.
    Io farò di tutto per imporre Leggi dello stato che derivano dalla mia Verità e dalla mia visione del mondo.
    Ultima modifica di xmanx; 14-02-2020 alle 17:11
    Lo stagista.
    Apprendista stregone.

  2. #47
    Opinionista L'avatar di xmanx
    Data Registrazione
    10/10/11
    Messaggi
    1,045
    Citazione Originariamente Scritto da conogelato Visualizza Messaggio
    Stai facendo confusione, Xmanx. Stai mischiando aceto e vin brulè: Una cosa è il libero pensiero, altra il culto del nostro ombelico, del nostro orticello....
    Viviamo il tempo nel quale i disvalori sono innalzati come Totem. Basta che guardi per un'ora la tv: Oggi i profumi si chiamano "Egoist"...."Malizia", gli slogan recitano "Perchè io valgo!". Anche un cioccolato snack ha come premessa "Piacere? Si! Problemi? Anche no!". A Sanremo il nome d'arte scelto da un cantante è stato Rancore. E via di questo passo. Si, dici bene, combattere le degenerazioni, dell'individualismo. Sono d'accordo. Ma la premessa è che venga smascherato. Che venga identificato come un Male.
    Il libero pensiero è una delle manifestazioni dell'individualismo. Una manifestazione sana: penso con la mia testa. Cosa che tu non fai perchè ogni due per tre citi il catechismo e il pensiero del papa. Pensi con la testa del papa. Ecco...un po' di sano individualismo a te non guasterebbe.
    Anche sul piacere fai confusione. La ricerca del piacere e del benessere anche materiale è sacrosanto...ed è un'altra SANA manifestazione dell'individualismo.
    Dove sta la degenerazione? La degenerazione si verifica quando la ricerca del piacere è assunta a bene supremo...quando il mio piacere viene prima di tutto il resto.
    Quindi il problema non è l'individualismo che ci spinge a cercare il piacere anche materiale. Ma è la degenerazione dell'individualismo che pone il mio piacere al di sopra di tutto e prima di tutto e tutti.
    Lo stagista.
    Apprendista stregone.

  3. #48
    Opinionista L'avatar di axeUgene
    Data Registrazione
    17/04/10
    Località
    sotto una quercia nana in zona Porta Genova
    Messaggi
    16,556
    Citazione Originariamente Scritto da xmanx Visualizza Messaggio
    Scriveva JP Morgan sulle ricette da seguire in europa: "I sistemi politici dei paesi europei del Sud e in particolare le loro costituzioni, adottate in seguito alla caduta del fascismo, presentano caratteristiche inadatte a favorire l'integrazione (basata sul modello neo-liberista). C'è forte influenza delle idee socialiste". E cita, tra gli aspetti problematici, la tutela garantita ai diritti dei lavoratori e la possibilità di protestare quando si cerca di cambiare lo status quo.
    ma questa, semmai, può essere l'ideologia di una parte; non vedo il nesso con la presunta "Verità" occidentale della creazione per caso, che descrivevi;

    Da qui nascono il Jobs Act, la precarizzazione del lavoro, le privatizzazioni, la non ingerenza dello stato nell'economia, il progressivo abbattimento del welfare, le delocalizzazioni nei paesi senza tutele per i lavoratori, la globalizzazione con l'annullamento delle identità locali (anche culturali...non solo politiche), l'immigrazione clandestina incontrollata con lo scopo di abbattere il welfare, i salari e i diritti dei lavoratori e di cancellare le identità nazionali in un brodo informe di una entità "multiculturale" dove si tenta di CANCELLARE le identità dei popoli e degli individui.
    opinione, bicchiere mezzo vuoto; si potrebbe dire, al contrari, che si tratta di ritirate strategiche a fronte di standard ben peggiori, extra-occidentali; ma non era questo il punto della discussione;


    Io non impongo nessuna Verità a nessuno. Perchè la Verità non si può imporre.
    La ricerca della Verità (e la visione morale che ne consegue) è un cammino personale che uno può fare o può non fare. Dipende da lui.
    Detto questo arriviamo alle implicazioni sociali.
    Per quanto riguarda le implicazioni sociali il discorso è diverso. Se tu, a partire dalla tua visione del mondo (cioè la tua visione di Verità e la tua morale) ne deduci delle Leggi dello stato che poi riguardano anche me....bè, puoi stare tranquillo che troverai pane per i tuoi denti.
    Ma non solo.
    Io farò di tutto per imporre Leggi dello stato che derivano dalla mia Verità e dalla mia visione del mondo.
    mi dici in cosa io imporrei una mia visione della Verità e come farei ad imporla ?
    se vuoi fondare una religione della Mente cosmica, puoi farlo; magari ti arricchisci pure come Fred Hubbard, il fondatore di Scientology; se vuoi essere cattolico puoi, così come se vuoi essere musulmano, protestante o pastafariano;
    nell'ordinamento occidentale che io sostengo sono addirittura previsti sgravi fiscali o donazioni dirette ai culti;
    se vuoi fondare un partito ai limiti dell'eversione, puoi;
    puoi votare uno tra decine di partiti, di tutti i colori, e candidarti, anche se fai il comico o non hai alcuna esperienza;
    puoi sposare o non sposare chi ti pare, fare quanti figli vuoi, e beneficiare di aiuti, come Cono; aiuti che io volentieri sottoscrivo e per cui sono dispostissimo a pagare tasse; fosse per me, pagherei persino per garantire l'università completamente gratuita ai tuoi figli e a quelli di chiunque non superi un reddito medio alto;
    quale "verità" ti imporrei mai ?
    la "verità" di lasciare che tu sia libero di autodeterminarti ? e che imposizione sarebbe mai ?

    tu vuoi sostenere determinate opzioni politiche, identitarie, nazionali, ecc... ? chi te lo impedisce ? vota o fonda un partito che persegua quegli obiettivi; puoi; vinci le elezioni sulla base di quel programma, specificato prima del voto, e procedi, come Trump sui dazi e come la Brexit;
    che vuoi di più ?
    c' del lardo in Garfagnana

  4. #49
    Opinionista L'avatar di xmanx
    Data Registrazione
    10/10/11
    Messaggi
    1,045
    @Axe
    ma questa, semmai, può essere l'ideologia di una parte; non vedo il nesso con la presunta "Verità" occidentale della creazione per caso, che descrivevi;

    Perchè questa ideologia nasce proprio da quella Verità che concepisce l'homo come risultato casuale soggetto alle leggi della giungla...dove il più forte IMPONE il proprio potere su tutti gli altri e usa il proprio potere per mantenere il proprio dominio sugli altri e accrescere il proprio potere e con esso il proprio dominio.
    E la tecnologia e l'economia diventano strumenti per imporre il proprio dominio sugli altri uomini.
    Credi forse che le ideologie non nascano da una visione religiosa...e da una visione di Verità?
    Credi forse che le cose accadono per caso?
    Nulla accade per caso. Nulla.
    Lo stagista.
    Apprendista stregone.

  5. #50
    Opinionista L'avatar di axeUgene
    Data Registrazione
    17/04/10
    Località
    sotto una quercia nana in zona Porta Genova
    Messaggi
    16,556
    Citazione Originariamente Scritto da xmanx Visualizza Messaggio
    @Axe
    ma questa, semmai, può essere l'ideologia di una parte; non vedo il nesso con la presunta "Verità" occidentale della creazione per caso, che descrivevi;

    Perchè questa ideologia nasce proprio da quella Verità che concepisce l'homo come risultato casuale soggetto alle leggi della giungla...dove il più forte IMPONE il proprio potere su tutti gli altri e usa il proprio potere per mantenere il proprio dominio sugli altri e accrescere il proprio potere e con esso il proprio dominio.
    E la tecnologia e l'economia diventano strumenti per imporre il proprio dominio sugli altri uomini.
    Credi forse che le ideologie non nascano da una visione religiosa...e da una visione di Verità?
    certamente le ideologie postano implicitamente un'allocazione autoritativa di valori;
    non mi sembra che - tra tutte quelle che ci sono - l'ideologia liberale si stagli per imporre un dominio sugli altri;

    ti ho chiesto in cosa saresti concretamente costretto, ma non mi rispondi;

    Credi forse che le cose accadono per caso?
    Nulla accade per caso. Nulla.
    non capisco di quali cose parli; ma stai partendo per la tangente;

    tu sostieni che ci sarebbe un'ideologia occidentale che postula il caso ed esclude visioni religiose;
    io ti ho fatto presente che l'ideologia liberal-democratica non postula, né esclude nulla; ma consente a chiunque di vivere secondo i propri valori, purché materialmente questo non vincoli la libertà altrui di fare altrettanto;
    quindi, l'occidente non esprime, né impone alcuna Verità;
    ma solo una regola funzionale, non motivata moralmente, che ha l'unico scopo di minimizzare i vincoli alla libertà di ognuno di auto-determinarsi;

    nei sistemi diversi da questo individualismo, ci sono gerarchi al potere che ingeriscono nelle vite delle persone e le vincolano all'obbedienza con l'uso della forza, strutturato in modo piramidale.
    c' del lardo in Garfagnana

  6. #51
    Opinionista L'avatar di xmanx
    Data Registrazione
    10/10/11
    Messaggi
    1,045
    @Axe
    non capisco di quali cose parli.

    Parlo della religione fondata sul "culto luciferino" e sul mito di Prometeo (che non ha nulla a che vedere coi satanisti e col satanismo).

    Quali sono i concetti base di questa religione?
    Questa religione si basa sul concetto che la vita è frutto del caso. E che l'evoluzione è un processo guidato dal caso...e quindi l'homo è il risultato casuale del cieco processo evolutivo (neo-darwinismo).

    Perchè il "caso" è diventato un "dogma" così diffuso, pur non essendo una verità scientifica?
    Lo scopo è chiaro: diffondere la religione del "culto luciferino" per eliminare ogni possibilità di reazione etica.
    Se, infatti, l'homo è figlio del cieco caso, si afferma implicitamente che l'unica morale possibile è la morale della "legge della giungla"...e quindi si afferma come eticamente legittima ed eticamente motivata e giustificata la supremazia della legge del più forte. E si elimina ogni motivazione etica per ribellarsi al dominio dei più forti.

    Sono state elaborate false teorie scientifiche basate sul "caso". Queste false teorie vengono insegnate nelle scuole. E così si sono allevate intere generazioni convinte che tutto è frutto del "cieco caso".
    Una volta diffuso questo "dogma religioso" è, infatti, più facile far passare la concezione di homo della religione del "culto luciferino".

    Per i sostenitori del "culto luciferino" l'homo è diviso in tre categorie:

    - gli uomni ilici (dal greco hyle, materia), legati esclusivamente alle pulsioni e alle emozioni, e incapaci di governare se stessi;
    - gli uomini psichici (da psiche, anima) legati prevalentemente alla razionalità e all'intelletto, ma con scarsa conoscenza della realtà spirituale;
    - gli uomini pneumatici (da pneuma, spirito), ovvero quelli che realizzano in sè il mix perfetto fra corpo, anima, spirito.

    In questa classificazione dell'homo, il concetto di "spirito" e "spiritualità" non ha nulla a che vedere con realtà trascendenti. Per "spiritualità", in questo caso, si intende la "conoscenza della verità esoterica" ad uso esclusivo della èlite dominante. E questa "verità esoterica" afferma che non esiste alcun Dio e che alcuni uomini, l'èlite, sono i nuovi dèi.

    Questa "èlite di uomini pneumatici", i nuovi dèi, condivide l'obiettivo di farsi leader pneumatica dell'umanità, considerata non come comunità da perfezionare progressivamente nel suo insieme nel rispetto di regole democratiche e pluraliste, bensì come una massa informe di nuovi schiavi plasmata e governata da un gruppo di elitari maestri "illuminati" ("illuminati" nel senso che appartengono a questa èlite di nuovi dèi).

    Questa "èlite di nuovi dèi" intende perseguire il suo obiettivo: affermare il proprio potere elitario sull'umanità, riducendo gli uomini in schiavi.

    Abilmente celata dietro una maschera di universalità cosmopolita e di propensione verso l'intero villaggio globale, questa "èlite di nuovi dèi", fortemente radicata nella grande industria (multinazionali) e nell'alta finanza (vedi JP Morgan), si fa portatrice di un'aberrazione imperialistica e tirannica della globalizzazione, foriera di squilibri e spaccature ancora più profonde fra Nord e Sud del mondo. Dopo aver completamente trasformato i rapporti di produzione, creando sacche di lavoro sottopagato e schiavizzato nei paesi in via di sviluppo, questa "èlite di nuovi dèi" ha iniziato ad adoperarsi anche per una destrutturazione progressiva di quella che era stata la linfa della politica economica relativamente equa e armoniosa degli stati occidentali del XX secolo: la finanza pubblica finalizzata a promuovere ampia occupazione e giustizia sociale.

    Ostacolando qualunque sviluppo neokeynesiano in termini di intervento pubblico nella economia, questa "èlite di nuovi dèi", diffonde e rende ovunque egemone una visione iperliberista e ipermercatista, in cui lo stato diviene il problema e non la soluzione.
    E, quindi, via con tagli alla spesa statale, deregolamentazioni mostruose, privatizzazioni, progressivo annullamento dei margini d'azione pubblici nelle politiche economiche, immigrazioni/deportazioni di massa di clandestini per scardinare dal di dentro gli equilibri sociali. Ecco che gli anni Novanta e Duemila divengono le epoche d'oro della finanza speculativa, ma si trasformano nell'incubo del novantanove per cento della popolazione, che vive una crisi strutturale ormai da trent'anni.

    L'Europa è, in questo senso, un laboratorio ideale per questo esperimento di ingegneria sociale. Questa "èlite di nuovi dèi" concepisce gli Stati Uniti d'Europa, si muove per eliminare ogni residuo di sovranità, prima monetaria, poi politica delle singole nazioni, ma badando bene di non restituirle in alcun modo ai cittadini europei sotto forma di organi comunitari funzionanti, controllabili dal popolo e sottoposti a regole liberali e democratiche.

    I risultati sono sotto gli occhi di tutti: un sistema monetario (l'euro) che introduce assurdi vincoli finanziari agli Stati, costringendoli a reperire risorse nei mercati di capitale, una Commissione europea non eletta da nessuno che impone vincoli legislativi agli stati, una Banca centrale europea che impone precisi indirizzi di natura politico-economica ai singoli stati.

    In sostanza: zero sovranità monetaria, svuotamento della sovranità politica, zero impatto del settore pubblico sull'economia, squilibri insanabili fra paesi "forti" e "deboli" della UE.

    Questa serie di operazioni ha come obiettivo finale la creazione di un nuovo ordine sociale, in cui "l'èlite di nuovi dèi", cerca e ottiene la leadership incondizionata dell'Occidente, ma resta all'ombra di istituzioni solo apparentemente democratiche. Una nuova Matrix dove il potere è condensato in poche mani e in palazzi inaccessibili ai più e i poteri non sono più legittimati dal basso, ma eterodiretti dall'alto (vedi, ad esempio, Gruppo Bilderberg).

    https://discutere.it/showthread.php?...uova-religione

    Il nuovo slogan quindi è: "Nessuno vuole importi Ibraimovic se tu credi in Cristiano Ronaldo. Purchè, alla fine, sia sempre e solo Ibraimovic a vincere, ovviamente".
    Ultima modifica di xmanx; 15-02-2020 alle 11:19
    Lo stagista.
    Apprendista stregone.

  7. #52
    Opinionista L'avatar di xmanx
    Data Registrazione
    10/10/11
    Messaggi
    1,045
    Il potere economico, tecnologico e finanziario come manifestazione del potere spirituale

    Il potere economico è la manifestazione del potere spirituale.
    La visione spirituale della "èlite dei nuovi dèi", si fonda sul fatto di ritenersi i nuovi dèi. Dal loro punto di vista...loro sono dio.

    Partendo da questo presupposto tutto ne consegue.
    Che dio sei se non hai potere e se non hai il potere di indirizzare il destino degli uomini ?
    Ecco che il potere...economico, tecnologico, finanziario... è la manifestazione del potere spirituale.
    Della loro supremazia spirituale.

    Tramite le leve del potere economico, tecnologico e finanziario, questi nuovi dèi possono esercitare e manifestare la loro grandezza di dèi.
    E usano la politica (e i politici) per realizzare i loro progetti di dominio sull'umanità.

    Chi erano gli dèi nel mondo classico?
    Erano delle entità che decidevano i destini degli uomini, uomini che erano esseri inferiori e mortali.
    Allo stesso modo, la "èlite di nuovi dèi" si considera come i nuovi dèi dell'olimpo. E usa il potere economico, tecnologico, finanziario (vedi anche agenzie di rating) per indirizzare il destino all'umanità.
    E usa il potere politico come "braccio esecutivo" per realizzare i loro progetti di dominio.


    La loro visione spirituale si basa sul fatto che loro sono i nuovi dèi del nuovo Olimpo. E tutta l'umanità è composta da esseri inferiori...da schiavi.
    E' l'ennesima ri-edizione del vecchio concetto dell'imperatore-dio.
    Ed è ovvio che per poter affermare di essere i nuovi dèi occorre necessariamente cancellare ogni altro concetto di Dio.
    Da questo deriva il fatto che questi nuovi dèi hanno abbracciato e diffondono la falsa scienza del neo-darwinismo....proprio per cancellare ogni altro concetto di Dio e ogni altra morale possibile.
    Ultima modifica di xmanx; 15-02-2020 alle 11:12
    Lo stagista.
    Apprendista stregone.

  8. #53
    Opinionista L'avatar di axeUgene
    Data Registrazione
    17/04/10
    Località
    sotto una quercia nana in zona Porta Genova
    Messaggi
    16,556
    Citazione Originariamente Scritto da xmanx Visualizza Messaggio
    @Axe
    non capisco di quali cose parli.

    Parlo della religione fondata sul "culto luciferino" e sul mito di Prometeo (che non ha nulla a che vedere coi satanisti e col satanismo).

    Quali sono i concetti base di questa religione?
    Questa religione si basa sul concetto che la vita è frutto del caso. E che l'evoluzione è un processo guidato dal caso...e quindi l'homo è il risultato casuale del cieco processo evolutivo (neo-darwinismo).

    Perchè il "caso" è diventato un "dogma" così diffuso, pur non essendo una verità scientifica?
    Lo scopo è chiaro: diffondere la religione del "culto luciferino" per eliminare ogni possibilità di reazione etica.
    Se, infatti, l'homo è figlio del cieco caso, si afferma implicitamente che l'unica morale possibile è la morale della "legge della giungla"...e quindi si afferma come eticamente legittima ed eticamente motivata e giustificata la supremazia della legge del più forte. E si elimina ogni motivazione etica per ribellarsi al dominio dei più forti.
    tutte ste stronzate, però, dovrebbero trovare conferma nella realtà delle leggi;
    la realtà che ti dice ?
    ti dice che in quell'Occidente che definisci "luciferino" e che postulerebbe il caso, tutti sono liberi di credere in Dio, nella Mente Cosmica o pure in Fred Hubbard, e nessuno viene perseguitato dal "più forte", come sostieni;
    mentre fuori da questa società luciferina fai lo schiavo - come in Cina - nasci casta, come in India, ti avvelenano se ti opponi, come in Russia, o ti impiccano se fai apostasia del Dio prescritto, esattamente in nome di quella legge del più forte che attribuisci alle democrazie dove la morale implicita nel funzionalismo liberale è esattamente la minor ingerenza possibile nelle scelte private da parte dello stato, ossia il detentore istituzionale del monopolio della forza;

    infatti, se tu scrivessi 'ste minchiate in Iran, rischieresti di venir appeso ad una gru; mentre qui lo puoi fare tranquillamente; così come puoi fondare un partito, persino eversivo, votare chi ti pare, andare in qualsiasi chiesa e professare qualsiasi culto, e pure sottrarre una parte delle entrate fiscali dello stato per finanziarlo;
    e tu chiami tutta questa libertà il culto luciferino del nulla

    sei veramente un personaggio; sembri inventato, per mettere in ridicolo le idee che esponi, tanto ci riesci in modo efficace
    c' del lardo in Garfagnana

  9. #54
    Opinionista L'avatar di Arcobaleno
    Data Registrazione
    31/12/16
    Messaggi
    2,248
    Citazione Originariamente Scritto da xmanx Visualizza Messaggio
    Per i sostenitori del "culto luciferino" l'homo è diviso in tre categorie:

    - gli uomni ilici (dal greco hyle, materia), legati esclusivamente alle pulsioni e alle emozioni, e incapaci di governare se stessi;
    - gli uomini psichici (da psiche, anima) legati prevalentemente alla razionalità e all'intelletto, ma con scarsa conoscenza della realtà spirituale;
    - gli uomini pneumatici (da pneuma, spirito), ovvero quelli che realizzano in sè il mix perfetto fra corpo, anima, spirito.

    In questa classificazione dell'homo, il concetto di "spirito" e "spiritualità" non ha nulla a che vedere con realtà trascendenti. Per "spiritualità", in questo caso, si intende la "conoscenza della verità esoterica" ad uso esclusivo della èlite dominante. E questa "verità esoterica" afferma che non esiste alcun Dio e che alcuni uomini, l'èlite, sono i nuovi dèi.
    La suddivisione dell'umanità in tre specie si trova nel "Trattato tripartito", testo gnostico cristiano rinvenuto a Nag Hammadi:

    L’umanità è, infatti, divisa in tre specie in base alla natura [di ognuna], cioè: la pneumatica, la psichica e la ilica, mantenendo il tipo della triplice disposizione del Logos dalla quale furono prodotti gli ilici, gli psichici e gli pneumatici. Ognuna di queste tre stirpi si riconosce dal suo frutto. Esse, tuttavia, non erano conosciute prima: fu l’avvento del Salvatore che illuminò i santi su se stessi e rivelò di ognuno ciò che è.
    La stirpe pneumatica, essendo luce da luce e spirito da spirito, allorché apparve la sua testa si precipitò verso di lui per incontrarlo: diventò come un corpo davanti alla propria testa, accolse con sollecitudine la conoscenza per mezzo della rivelazione.
    La stirpe psichica, essendo una luce che viene dal fuoco, esitò a ricevere la conoscenza di colui che le si era rivelato in modo sovrabbondante, [esitò] a precipitarsi verso di lui con fede, nonostante fosse stata istruita abbondantemente dalla viva voce; mentre [questa stirpe] non era lontana dalla speranza, in conformità della promessa, si ritenne soddisfatta avendo ricevuto, per così dire come un pegno, la conferma delle cose future.
    La stirpe ilica, al contrario, è “straniera” sotto ogni aspetto: in quanto è oscurità, al sorgere della luce si scarterà, poiché il suo apparire la distrugge, in quanto essa non ha accolto più la sua unità ed è piena di odio verso il signore che si rivela.
    La stirpe pneumatica, infatti, riceverà integralmente la salvezza sotto ogni aspetto; mentre la ilica riceverà la perdizione sotto ogni aspetto, come colui che gli è rimasto contrario.
    La stirpe psichica, invece, trovandosi nel mezzo sia per la sua origine, sia per la sua stessa costituzione, ha un doppio aspetto a seconda della sua determinazione al bene o al male.

    Dire che questa classificazione dell'umanità sia all'origine dei grandi mali elencati da te, in quanto ispiratrice della condotta di presunti "pneumatici/dèi", è solo una tua opinione. Vero, invece, che la massoneria - o almeno la sua parte degenere, ammesso che ne esista una parte sana - sia alla guida di perversioni o le influenzi in senso negativo. La massoneria ha grandi ramificazioni nei luoghi del potere, è presente in modo sensibile.
    Fate l'amore, non la guerra.
    Lavorare tutti, lavorare meno.

  10. #55
    Opinionista L'avatar di xmanx
    Data Registrazione
    10/10/11
    Messaggi
    1,045
    Citazione Originariamente Scritto da axeUgene Visualizza Messaggio
    tutte ste stronzate, però, dovrebbero trovare conferma nella realtà delle leggi;
    la realtà che ti dice ?
    ti dice che in quell'Occidente che definisci "luciferino" e che postulerebbe il caso, tutti sono liberi di credere in Dio, nella Mente Cosmica o pure in Fred Hubbard, e nessuno viene perseguitato dal "più forte", come sostieni;
    mentre fuori da questa società luciferina fai lo schiavo - come in Cina - nasci casta, come in India, ti avvelenano se ti opponi, come in Russia, o ti impiccano se fai apostasia del Dio prescritto, esattamente in nome di quella legge del più forte che attribuisci alle democrazie dove la morale implicita nel funzionalismo liberale è esattamente la minor ingerenza possibile nelle scelte private da parte dello stato, ossia il detentore istituzionale del monopolio della forza;

    infatti, se tu scrivessi 'ste minchiate in Iran, rischieresti di venir appeso ad una gru; mentre qui lo puoi fare tranquillamente; così come puoi fondare un partito, persino eversivo, votare chi ti pare, andare in qualsiasi chiesa e professare qualsiasi culto, e pure sottrarre una parte delle entrate fiscali dello stato per finanziarlo;
    e tu chiami tutta questa libertà il culto luciferino del nulla

    sei veramente un personaggio; sembri inventato, per mettere in ridicolo le idee che esponi, tanto ci riesci in modo efficace
    Il fatto che tu (tu in senso generale) creda in Dio non interessa NULLA ai sostenitori del "culto luciferino".
    Come ti ho già spiegato, il "culto luciferino" delle èlite ha come obiettivo quello di affermare una supremazia economica, politica, finanziaria e tecnologica (come manifestazione della loro supremazia "spirituale").
    Tu puoi anche credere in Dio, ma, in ogni caso, l'èlite del culto luciferino ha pensato per te un bel lavoro precario e sottopagato....nonchè l'immigrazione/deportazione di massa di clandestini-schiavi per scardinare dal di dentro ogni ordine sociale pre-costituito sulle Costituzioni "socialiste".
    Come ti ho già detto lo slogan delle èlite è: "Tu puoi credere anche in Cristiano Ronaldo, purchè, alla fine, sia solo, sempre e comunque Ibraimovic a vincere".
    Scopo del culto luciferino è renderti SCHIAVO delle èlite...le UNICHE che hanno in mano il potere economico, finanziario, tecnologico e politico.

    Solo gli ingenui possono pensare che invasioni di campo come quelle di JPMorgan o delle agenzie di rating (documentate in altro 3d) abbiano lo scopo di difendere i risparmiatori.
    Ultima modifica di xmanx; 15-02-2020 alle 16:53
    Lo stagista.
    Apprendista stregone.

  11. #56
    Opinionista L'avatar di xmanx
    Data Registrazione
    10/10/11
    Messaggi
    1,045
    @Arcobaleno

    Quello che tu ignori è che la suddivisione in tre classi "ontologiche" (quelle che ho descritto prima e che derivano dal pensiero gnostico) sono state sposate da una certa parte della massoneria: la massoneria neoaristocratica e neoliberista.

    Massoni come Edmund Burke propagandavano un rinnovamento del vecchio principio d'autorità basato solo sul "sangue nobile"...cioè sulla appartenenza all'aristocrazia: in sostanza non più l'egemonia di una "aristocrazia di sangue", in quanto tale archiviata dalla storia dopo la rivoluzione francese, ma una "aristocrazia dello spirito", che lasci agli uomini "più elevati" iniziaticamente (talora anche di nobile lignaggio, ma spesso no) l'onere e l'onore di governare la massa degli individui "inferiori".

    Tale convinzione trova le sue radici in una interpretazione oligarchica del pensiero gnostico e delle tre classi di uomini elaborate dal pensiero gnostico (ilici, psichici, pneumatici).

    Questa categoria di massoni neoaristocratici e neoliberisti elitari (la "èlite dei nuovi dèi") condivide l'obiettivo di farsi leader "pneumatica" (spirituale) dell'umanità (imponendo il neoliberismo), considerata non come comunità da perfezionare progressivamente nel suo insieme nel rispetto di regole democratiche e pluraliste, bensì come massa informe, incapace di essere plasmata se non da un gruppo di elitari illuminati: la èlite dei nuovi dèi.

    Mica per niente, solo per fare un nome, il "fratello" Monti (uomo di Goldman Sachs dove hanno militato anche Romano Prodi, Mario Draghi e Gianni Letta e Lucas Papademos mandato in Grecia a fare il "governo tecnico"....che combinazione ) appartiene alla massoneria neoaristocratica e neoliberista...alla "èlite di nuovi dèi" che si propone di guidare noi popolino schiavo. E mica per niente il "fratello" Monti è stato messo al governo dell'Italia da un altro "fratello"....il "fratello" Napolitano....per fare il lavoro sporco e per "difenderci" dallo spread. E mica per niente lo "spread" è lo spauracchio/strumento usato dalla èlite di nuovi dèi per imporre politiche neoliberiste.
    E mica per niente il "fratello" Draghi ha annunciato il QE solo DOPO che Monti è andato al governo...per aiutare un "fratello". E mica per niente il "fratello" Draghi ha annunciato la fine del QE quando al governo ci sono andati i cosiddetti "populisti".

    Nulla succede per caso.
    Ultima modifica di xmanx; 15-02-2020 alle 17:19
    Lo stagista.
    Apprendista stregone.

  12. #57
    Opinionista L'avatar di axeUgene
    Data Registrazione
    17/04/10
    Località
    sotto una quercia nana in zona Porta Genova
    Messaggi
    16,556
    Citazione Originariamente Scritto da xmanx Visualizza Messaggio
    Il fatto che tu (tu in senso generale) creda in Dio non interessa NULLA ai sostenitori del "culto luciferino".
    Come ti ho già spiegato, il "culto luciferino" delle èlite ha come obiettivo quello di affermare una supremazia economica, politica, finanziaria e tecnologica (come manifestazione della loro supremazia "spirituale").
    Tu puoi anche credere in Dio, ma, in ogni caso, l'èlite del culto luciferino ha pensato per te un bel lavoro precario e sottopagato....nonchè l'immigrazione/deportazione di massa di clandestini-schiavi per scardinare dal di dentro ogni ordine sociale pre-costituito sulle Costituzioni "socialiste".
    scusa eh, ma io la dimostrazione di questi deliri da cosa la dovrei evincere ?

    ammettiamo un istante la tua ipotesi di una classe che voglia imporre totalitariamente la sua Verità - che dici del "caso" - se questa è l'ipotesi, necessariamente quella classe dovrà vietare - perché questo significa imporre - in modo diretto o indiretto le manifestazioni di pensiero diverso e credente nel "qualcosa", non casuale;
    al contrario, l'ideologia che tu attribuisci a quella classe luciferina - assomigliano tanto agli ebrei di Goebbels, come i tuoi toni - postula esattamente la difesa ad oltranza della libertà di tutti i culti;
    mentre quelle imposizioni di cui parli si verificano tutte e manifestamente nelle altre società, le dittature, dove si materialmente costretto ad aderire alla "religione" di stato, sia un culto vero e proprio o una religione politica;

    vabbè, in sostanza, la tua tesi ricalca un classico bluff retorico degli anti-democratici, per cui la democrazia sarebbe essa stessa una dittatura perché ti vincola al rispetto della libertà altrui... da qui il paradosso dell'intolleranza di Popper.
    c' del lardo in Garfagnana

  13. #58
    Opinionista L'avatar di xmanx
    Data Registrazione
    10/10/11
    Messaggi
    1,045
    Citazione Originariamente Scritto da axeUgene Visualizza Messaggio
    scusa eh, ma io la dimostrazione di questi deliri da cosa la dovrei evincere ?

    ammettiamo un istante la tua ipotesi di una classe che voglia imporre totalitariamente la sua Verità - che dici del "caso" - se questa è l'ipotesi, necessariamente quella classe dovrà vietare - perché questo significa imporre - in modo diretto o indiretto le manifestazioni di pensiero diverso e credente nel "qualcosa", non casuale;
    al contrario, l'ideologia che tu attribuisci a quella classe luciferina - assomigliano tanto agli ebrei di Goebbels, come i tuoi toni - postula esattamente la difesa ad oltranza della libertà di tutti i culti;
    mentre quelle imposizioni di cui parli si verificano tutte e manifestamente nelle altre società, le dittature, dove si materialmente costretto ad aderire alla "religione" di stato, sia un culto vero e proprio o una religione politica;

    vabbè, in sostanza, la tua tesi ricalca un classico bluff retorico degli anti-democratici, per cui la democrazia sarebbe essa stessa una dittatura perché ti vincola al rispetto della libertà altrui... da qui il paradosso dell'intolleranza di Popper.
    Continui a non capire.
    La èlite dei nuovi dèi si basa su una visione religiosa (culto luciferino e neodarwinismo)...ma il suo obiettivo NON E' primariamente quello di importi la loro religione (fanno anche quello perchè ovviamente combattono in tutti i modi la chiesa cattolica e la morale cristiano-cattolica)...ma di importi un sistema di potere...il loro sistema di potere neoliberista dove loro sono i nuovi dèi.
    Per loro puoi credere in quello che vuoi e nel dio che vuoi...ma se vuoi fare deficit al 2,4% per fare politiche neokenesiane muovono le agenzie di rating per fare alzare lo spread.

    Se non ti è chiaro ti faccio un disegnino.
    Ultima modifica di xmanx; 15-02-2020 alle 17:41
    Lo stagista.
    Apprendista stregone.

  14. #59
    Opinionista L'avatar di axeUgene
    Data Registrazione
    17/04/10
    Località
    sotto una quercia nana in zona Porta Genova
    Messaggi
    16,556
    Citazione Originariamente Scritto da xmanx Visualizza Messaggio
    Continui a non capire.
    La èlite dei nuovi dèi si basa su una visione religiosa (culto luciferino e neodarwinismo)...ma il suo obiettivo NON E' primariamente quello di importi la loro religione (fanno anche quello perchè ovviamente combattono in tutti i modi la chiesa cattolica e la morale cristiano-cattolica)...ma di importi un sistema di potere...il loro sistema di potere neoliberista dove loro sono i nuovi dèi.
    Per loro puoi credere in quello che vuoi e nel dio che vuoi...ma se vuoi fare deficit al 2,4% per fare politiche neokenesiane muovono le agenzie di rating per fare alzare lo spread.

    Se non ti è chiaro ti faccio un disegnino.
    a me è chiarissimo quello che dici; una nuova versione del complotto giudaico di Goebbels, con molte analogie;
    il tuo problema però è dimostrare in cosa un'ideologia che ti consente di votare Trump o la Brexit - opzioni indesiderabili da quel presunto complotto - e vincere, sarebbe manifestazione di quell'inteso dominio;
    a fronte di ideologia diverse, che invece il dominio lo prevedono proprio nella legge;

    il tuo ragionamento è analogo - e non è un caso - a quello di certi predicatori religiosi frustrati: siccome i destinatari delle prediche non ti cagano nemmeno di striscio e non si convertono, invece di pensare che forse predichi cazzate e quelle sono persone che ragionano, attribuisci i tuoi insuccessi a misteriosi complotti di poteri occulti, laddove è evidente - per comparazione - qui, in Occidente, ci sono le opportunità maggiori di determinare un indirizzo o l'altro;
    chi è che combatte la morale cristiano-cattolica ? questa specie di massoneria che indichi, oppure la gente come te che non vuole preti a cassare la sua sessualità e postula la libertà di separarsi, divorziare, ecc... ?

    non sono forse liberi di aderire a quella morale ? qualcuno nell'occidente luciferino del caso e dei senza-Dio ti impedisce di essere cattolico osservante, se lo vuoi ? o di aderire alla dottrina sociale della Chiesa ? non mi pare; qualcuno ti impedisce di votare chi vuoi, o impedisce a partiti di candidarsi ? non mi pare;
    ma vai in Iran, vai in Afghanistan, poi mi dici...

    caro il mio Giacobbics kazzenger... di complotti e teiere in orbita se ne possono inventare quanti ne vuoi; i tuoi, peraltro, sono vecchi più di un secolo; manca solo che citi i Protocolli dei savi di Sion;
    poi però i conti li fai coi desideri delle persone in carne ed ossa, sia quando votano come piace a te, Trump e Brexit, sia quando ti danno il due di picche, e dimostrano nell'uno e nell'altro caso che, tutto sommato, questa cosa che tu definisci luciferina è il sistema in cui anche un poero bigolo come te ha qualche voce in capitolo sul suo destino, per poco che sia.
    c' del lardo in Garfagnana

  15. #60
    Opinionista L'avatar di xmanx
    Data Registrazione
    10/10/11
    Messaggi
    1,045
    @Axe

    Non c'è nessun complotto "giudaico".
    C'è un preciso disegno politico, sociale ed economico da parte della "èlite dei nuovi dèi" che ha il suo fondamento nel "culto luciferino". Culto luciferino che si fonda sul neo-darwinismo e sulla interpretazione oligarchica del pensiero gnostico e delle tre classi di uomini elaborate dal pensiero gnostico (ilici, psichici, pneumatici).
    Lo stagista.
    Apprendista stregone.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •