Pagina 8 di 11 PrimaPrima ... 4 5 6 7 8 9 10 11 UltimaUltima
Risultati da 106 a 120 di 163

Discussione: Salvare il mondo

  1. #106
    Candle in the wind L'avatar di conogelato
    Data Registrazione
    17/07/06
    Località
    Empoli
    Messaggi
    53,579
    Quello su cui campano sta miseramente crollando....
    Se neppure dopo il virus, che in maniera evidente sta mostrando la fragilità di un tale sistema economico, siamo spinti a cambiare il nostro stile di Vita....cosa mai potrà convincerci?

    «L’attuale sistema economico è insostenibile. Siamo di fronte all’imperativo morale e all’urgenza pratica di ripensare molte cose: come produciamo, come consumiamo, pensare alla nostra cultura dello spreco, la visione a breve termine, lo sfruttamento dei poveri, l’indifferenza verso di loro, l’aumento delle disuguaglianze e la dipendenza da fonti energetiche dannose».

    L’enciclica “Fratelli Tutti” parla della necessità di una transizione energetica, «una sostituzione progressiva, ma senza indugio, dei combustibili fossili con fonti energetiche pulite. Abbiamo pochi anni, gli scienziati calcolano approssimativamente meno di trenta, per ridurre drasticamente le emissioni di gas a effetto serra nell’atmosfera».

    https://www.eticasgr.com/storie/appr...-sostenibilita
    amate i vostri nemici

  2. #107
    Opinionista L'avatar di Vega
    Data Registrazione
    04/05/05
    Messaggi
    11,867
    Il virus non dimostra la fragilità del sistema economico ma per forza di cose, se chiudi le attività per esigenze sanitarie, ci ritroviamo con i problemi che stiamo vivendo.
    Prima del virus non saresti venuto a raccontare queste sciocchezze, magari a lagnarti del sistema economico, dei poveri, di inquinamento ecc..., ma è che ti piace solo fare il pappagallo senza criterio e discernimento.
    Il fatto che ciò che produciamo possa inquinare non ha a che vedere con la pandemia. Abbiamo inquinato prima, inquiniamo ora.

    Io comincerei a fare clisteri di virus a chi lo nomina ad cazzum e di continuo.
    Pienamente funzionante e programmata in tecniche multiple

  3. #108
    Candle in the wind L'avatar di conogelato
    Data Registrazione
    17/07/06
    Località
    Empoli
    Messaggi
    53,579
    Prima la Natura ce la faceva, a resistere. Adesso ci sta presentando il conto....
    La Laudato si' è del 2015: Il Santo Padre parlava della questione da tempo: Ogni problema è legato all'altro.
    amate i vostri nemici

  4. #109
    Opinionista L'avatar di Vega
    Data Registrazione
    04/05/05
    Messaggi
    11,867
    Prima quando?
    Via Cono, stai sempre a personificare la natura, inutilmente. Una volta c'erano le piogge acide, poi il buco nell'ozono ed i CFC e ormai sino quasi passati di moda, ora c'è il riscaldamento globale. Se poi sarà il giro di boa pace, come ti dicevo, ci leveremo di 'ulo da questo pianeta.

    Il Santo padre fa il pappagallo, tanto per sfruttare materiale per tirare l'acqua al mulino. E ti ripeto che è inutile continuare ad annunciare l'apocalisse con i copia-incolla di articoli che ripetono le stesse cose. Tanto non salverai il pianeta e gli utenti di Discutere non possono certo fare di più, né convertire le industrie del mondo, il clima o altro di così importante. Inutile che te la prendi, pensando pure di avere davanti il solito "nemico" insensibile che non si rende conto.
    Pienamente funzionante e programmata in tecniche multiple

  5. #110
    Candle in the wind L'avatar di conogelato
    Data Registrazione
    17/07/06
    Località
    Empoli
    Messaggi
    53,579
    Sui Forum si discute per analizzare le questioni e trovare, eventualmente, soluzioni. Ognuno di noi può fare il minimizzatore, può fare il negazionista e può prendere sul serio quanto denunciato dalla Scienza, dall'ONU, dagli organismi internazionali, dai movimenti giovanili e dalla Chiesa. Dal prevalere di quell'atteggiamento o dal prevalere dell'altro, dipenderà la salvezza o la fine del pianeta.
    amate i vostri nemici

  6. #111
    Opinionista L'avatar di Vega
    Data Registrazione
    04/05/05
    Messaggi
    11,867
    Non mi sembra tu abbia voglia di discutere ed analizzare se copi-incolli di continuo, se non entri nel merito degli articoli che posti, delle risposte di chi interviene o le fraintendi come tuo solito e se parti sempre con l'idea che l'altro sia insensibile.
    Il tuo non è discutere ma fossilizzarti sull'umanità ed i suoi sbagli, sull'annuncio dell'apocalisse.

    Quali soluzioni e rivoluzioni tu creda possano riguardare oppure essere tirate fuori da dei forumisti non so. Anche se delle idee rivoluzionarie ci fossero, chi ha la forza o potere di farle applicare dove serve e più in alto?
    Mi sembra che tu le spari sempre più grosse.
    Possiamo fare manifestazioni, firmare petizioni, fare la raccolta differenziata, comprare nei limiti del possibile a km0 i prodotti e quelli ecologici, fare l'orto se abbiamo un fazzoletto di terreno (oltre a tempo e voglia), mettere pannelli solari ed altre soluzioni in casa per il risparmio energetico, ma poi?
    Se andiamo sulle industrie, i carburanti e combustibili, le deforestazioni ed altro, hai tu la capacità di convertire in poco tempo il sistema economico mondiale?
    Pienamente funzionante e programmata in tecniche multiple

  7. #112
    Candle in the wind L'avatar di conogelato
    Data Registrazione
    17/07/06
    Località
    Empoli
    Messaggi
    53,579
    Prova a pensare se davvero ognuno di noi (cioè 7 miliardi di persone) facesse quelle poche cose che hai elencato! Il guaio è non fare niente. Il guaio è minimizzare o addirittura negare che il problema esista.
    Detto questo e ribadito che il sistema economico mondiale, così com'è, non ce la può fare a salvare il pianeta, capisci bene che poi la palla passa ai politici. Greta, il Papa, i Movimenti per la green-economy altro non stanno facendo che indurre, dal basso, i grandi del mondo ad agire. Più in fretta possibile!!!
    amate i vostri nemici

  8. #113
    Opinionista L'avatar di crepuscolo
    Data Registrazione
    08/10/07
    Messaggi
    21,552
    Più che gli stati che dovrebbero fare gli interessi dei cittadini, quello che frena il progresso verso lidi vivibili e il mantenimento del potere così com'è, potere che pensa a volte sia meglio sfasciare che costruire, ci vuole meno tempo, e poi si ricostruisce con gli stessi ideali unti e sbisunti per le scorpacciate a scapito dei fratelli, cugini, zii o parenti o prossimi sfragellati in mezzo alle strade. Quando i soldi destinati a loro da Santa Madre Chiesa che funge da intermediaria tra l'uomo e Dio, li butta a puttane. Speriamo che il figliol prodigo torni tra le braccia dalla Madre Chiesa, ovviamente come prescrive il regolamento, dopo essersi pentito e quindi dopo aver capito che di donna c'è solo la Chiesa.

    Comunque axe non ci vuole un bel coraggio a chiamare progresso o libertà se si appartiene a caste o simili che sminestrano il minestron per chi comanda e lo ingurgita alla faccia dei morti di fame. Che mondo è?
    Caro mio non si può più guardare al passato se si è nel limite del troppo tardi, bisogna per forza fissarci nel futuro che potrebbe non esserci più.
    Se poi questo è progresso io mi taglio i coglioni.....scherzavo.

    Cono tu parli di sistemi ottimi e salutari ma guardando tutto ciò con sguardo impotente dovresti capire che l'ambarabam deve per forza partire dall'alto quando linvece ora l'alto lucra attraverso la mafia amministrante e porta i soldi all'estero, ciè spendibili poi in un eventuale paradiso fiscale. Le regole sono per i forti che sanno manipolarle non certo per gli ultimi ma per i primi. All'anima del vangelo.
    1° comandamento del cristiano è che nessun uomo deve sentirsi Dio, perché non sa com'è,... e potrebbe pure offendersi, per abuso di potere.
    A furia di servire ho imparato come si fa il padrone, e la Chiesa lo ha fatto per tanto tempo da padrone, ma, guarda caso, per me è andata indietro e non ha approfittato del potere per dare l'esempio di come il potere non debba essere, cioè una chiesa com'era, prima di sputtanarsi.
    Ultima modifica di crepuscolo; 02-11-2020 alle 12:22

  9. #114
    Candle in the wind L'avatar di conogelato
    Data Registrazione
    17/07/06
    Località
    Empoli
    Messaggi
    53,579
    Ma bevi anche a mezzogiorno?

    Proprio ieri su Raitre, la trasmissione "Quante storie" ha dedicato un po' di tempo alla questione che stiamo trattando: La Green-economy dovrà necessariamente costituire la base di qualsiasi nuovo investimento nell'industria e nell'economia. Non è più un problema come un altro. Quanto piuttosto IL PROBLEMA! (da minuto -7 a minuto -4, interessantissimo)

    https://www.raiplay.it/video/2020/11...83c62773a.html
    amate i vostri nemici

  10. #115
    Opinionista L'avatar di Vega
    Data Registrazione
    04/05/05
    Messaggi
    11,867
    Citazione Originariamente Scritto da conogelato Visualizza Messaggio
    Prova a pensare se davvero ognuno di noi (cioè 7 miliardi di persone) facesse quelle poche cose che hai elencato! Il guaio è non fare niente. Il guaio è minimizzare o addirittura negare che il problema esista.
    Detto questo e ribadito che il sistema economico mondiale, così com'è, non ce la può fare a salvare il pianeta, capisci bene che poi la palla passa ai politici. Greta, il Papa, i Movimenti per la green-economy altro non stanno facendo che indurre, dal basso, i grandi del mondo ad agire. Più in fretta possibile!!!
    E quando l'ho pensato e l'abbiamo pensato che cosa cambia? Cono te l'ho detto, questi sono bei pensieri ma pensieri da tema scolastico.
    La realtà è diversa ed è inutile continuare a ribattere come fai tu.
    Personalità varie possono anche ribadire più volte che serve cambiare ma non lo fai in pochissimo tempo, siamo tanti stati, tante realtà, tante persone diverse e non per tutto forse potrà essere possibile.
    La lotta al cambiamento climatico, sarò io pessimista ed ignorante, la vedo una battaglia persa, non totalmente magari spero, ma se anche tamponiamo come ho già detto la nostra percentuale di responsabilità, va messo in conto che l'impatto antropico ci sarà comunque (la nostra estinzione ancora non si prospetta) ed i fenomeni naturali non li blocchi.
    Pienamente funzionante e programmata in tecniche multiple

  11. #116
    Candle in the wind L'avatar di conogelato
    Data Registrazione
    17/07/06
    Località
    Empoli
    Messaggi
    53,579
    Non dirò più nulla. Guarda, sembra fatto apposta, ma credo che tutti questi nostri interventi possano essere racchiusi nella puntata odierna di "Quante storie": Hanno parlato proprio di questo.

    https://www.raiplay.it/video/2020/11...8f284e720.html

    Dai ghiacciai che si ritirano alle città che rigurgitano di spazzatura: un inquietante quadro ambientale che influenza sempre più la nostra salute e la sopravvivenza stessa sul pianeta. Il giornalista Stefano Liberti e l'ambientalista Rossano Ercolini, Pres. dell'Associazione Zero Waste Europe, ospiti di Quante Storie , descrivono i rischi che stiamo correndo a causa di una politica mondiale incapace di riconoscere la vera portata del danno ambientale, causa non secondaria anche della pandemia che stiamo vivendo.
    amate i vostri nemici

  12. #117
    Opinionista
    Data Registrazione
    06/02/16
    Messaggi
    5,080
    Un po' azzardato il collegamento con la pandemia visto pure che in tempi "aulici" nulla e' mancato con effetti pure piu' devastanti di ora, ove la tecnologia e' di supporto e sono le decine di morti a fare notizia quando in passato le migliaglia non la facevano.
    Salvo che si voglia insinuare il concetto della punizione "se non fate cio' che dico io".
    Per il resto enunciare il problema non lo risolve, ne comprime i tempi, dipendendo cio' dalla contiana "potenza di fuoco" schierabile e opportunamente sviluppata, cosa incerta.
    Fermo restando che trasformare il mondo non e' ne semplice, ne rapido, sempre che tutti sposino lo stesso progetto e non lo sposano.

  13. #118
    Candle in the wind L'avatar di conogelato
    Data Registrazione
    17/07/06
    Località
    Empoli
    Messaggi
    53,579
    E' tutto collegato, Gatto. Pretendevamo di rimanere sani in un mondo malato.
    amate i vostri nemici

  14. #119
    Opinionista L'avatar di Vega
    Data Registrazione
    04/05/05
    Messaggi
    11,867
    Collegato cosa? E' dall'inizio della discussione che ti chiedo in concreto, uscendo dai copia-incolla (il cui contenuto tu non ti prendi la briga di analizzare o non sai farlo), in cosa il virus sarebbe collegato ai cambiamenti climatici, all'inquinamento, ai migranti ecc...
    Perché capisci che in certi casi occorre essere precisi. Se mi dici che il virus può essere veicolato dall'inquinamento tipo da particelle in sospensione nell'aria, ci potrebbe stare, se si parla di come si è originato, di come è passato dall'animale all'uomo, non è detto che il clima c'entri o l'inquinamento, ma altri fattori, come il contatto con animali selvatici e mutazioni che sono avvenute.
    Fare l'angelo dell'apocalisse non serve, così come ribattere sui soliti tasti e sui pensieri da tema scolastico. In coscienza ognuno qui credo che se avesse la bacchetta magica sistemerebbe ciò che non va sul nostro pianeta. Ma la realtà è diversa ed infine non ti serve a nulla giudicare chi ti risponde sul forum per il tipo di risposte, generando così quel circolo vizioso di copia-incolla perché pensi che ci sia insensibilità e mancanza di comprensione dei problemi.
    Pienamente funzionante e programmata in tecniche multiple

  15. #120
    Opinionista
    Data Registrazione
    06/02/16
    Messaggi
    5,080
    Alla fine e' il solito rafforzativo per ottenere con una paura indefinita cio' che non si ottiene per convinzione, ovvero il flagello se non farete cio' che dico io....in nome è per conto di Dio.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •