Risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: Quando un inviato di Dio porta un nuovo messaggio, è lecito esitare?

  1. #1
    Opinionista L'avatar di Arcobaleno
    Data Registrazione
    31/12/16
    Messaggi
    2,643

    Quando un inviato di Dio porta un nuovo messaggio, è lecito esitare?

    Da "Spigolature":

    37:1 Benedetto l’uomo che fa professione di fede in
    Dio e nei Suoi segni e riconosce che «non Gli sarà
    chiesto conto delle Sue azioni». Dio ha fatto di questo
    riconoscimento l’ornamento e il vero fondamento
    di ogni credo. Da questo dipende l’accettazione di
    ogni buona azione. Fissate bene gli occhi su di esso a
    che, forse, il sussurrio dei ribelli non vi faccia errare.
    2 Se anche Egli decretasse che è permesso ciò che
    da tempo immemorabile è stato proibito, e proibito
    ciò che in ogni epoca è stato ritenuto giusto, nessuno
    avrebbe il diritto di discutere la Sua autorità. Colui
    che esitasse, anche meno di un attimo, sarebbe considerato
    trasgressore.
    3 Chiunque non abbia riconosciuto questa sublime
    e fondamentale verità e non sia riuscito a raggiungere
    questo stadio eccelso, i venti del dubbio lo
    agiteranno e i discorsi degli infedeli gli
    frastorneranno l’anima. Colui che avrà riconosciuto
    questo principio avrà il dono della più perfetta
    costanza.
    Fate l'amore, non la guerra.
    Lavorare tutti, lavorare meno.

  2. #2
    Opinionista L'avatar di Turbociclo
    Data Registrazione
    28/04/19
    Località
    Roma
    Messaggi
    5,383
    Chissà come si fa a riconoscere un "inviato di Dio"...ce l'ha scritto in faccia?

    " L' uomo ha una tale passione per il sistema
    e la deduzione logica che è disposto ad alterare la verità,
    per non vedere il visibile, a non udire l' udibile,
    pur di legittimare la propria logica."

    Dostoevskij.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •