Pagina 10 di 10 PrimaPrima ... 6 7 8 9 10
Risultati da 136 a 149 di 149

Discussione: diatribe

  1. #136
    Opinionista L'avatar di esterno
    Data Registrazione
    23/07/14
    Messaggi
    869
    Citazione Originariamente Scritto da axeUgene Visualizza Messaggio
    - in effetti, il vero minus funzionale della Chiesa è il fatto di essersi essa stessa incaprettata del "dogma" - tra virgolette, perché non è un vero dogma, della tradizione e dell'autorità papale; un macigno che rende difficilissimo rivedere anche aspetti risibili della dottrina,
    poiché sarebbe necessario smentire i pontefici del passato, --


    Si "Axe" _ hai centrato la questione... La chiesa papista è "Prigioniera" del passato !

    Infatti proprio i Riformati, pur elogiando il "coraggio" del defunto papa polacco per quel gesto.. ovvero che dopo quasi 2000 anni la santa ekklesia, per la Prima volta, ha ammesso e denunciato pubblicamente AL mondo intero i suoi Indicibili crimini, gli contestano il fatto che detto Woityla addosso' la colpa NON ai Mandanti (tradotto: i santi vicari del diotrinitario !) MA ai "figli della sposa del cristoDivinizzato" !!

    Ecco la persistente e plurisecolare Ipocrisia di questo nefasto e nocivo papismo !

    Il capo supremo romano NON poteva citare i suoi illustrissimi predecessori come criminali al servizio del dioincarnato !
    Era molto piu' facile addossare la colpa ai grantici-fanatici credenti.. etichettati come:
    - figli della chiesa !

    Purtuttavia SOLO una volta è successo !!

    Penso che tu conosca la storia.. del monotelismo.

    Ecco dunque quel Onorio I (625/638) _ figlio del console Petronio che viene eletto come successore di Bonifacio V.

    Questo vicario si lascio' prendere per il naso dall' astuto dal patriarca di Costantinopoli Sergio _ su detta questione del Mono-telismo. Non mi soffermo su questa ennesima "trovata" di questi cervelloni Ispirati....

    Ebbene al concilio del 680 (Costantinopoli) detta dottrina fu condannata come eretica (!) e CHI approvo' detta pseudo-verita' rivelata dal cielo.. (Sergio + Onorio ).

    Nel "Liber diurnis" (tradotto: formulario papale di OGNI eletto) il novello vicario DEVE esplicitamente abiurare il monofismo e i Suoi Fautori _ citando proprio detto Onofrio !!

    Questo è l' Unico caso di condanna di un predecessore petrino (a dimostrazione che, malgrado la continua assistenza del terzo trinitario/consustanziale anche un vicario Sbaglia !!).
    Da qui quel principio giuridico:
    - Il papa Non puo' essere citato in giudizio Da nessuno _ con la clausola: A meno che non devii dalla santa fede !!


    E pertanto nessun papa condannera' i mostri del papismo _ come per esempio:

    - Stefano VI _ l' artefice del Macabro concilio Cadaverico ( ai danni del defunto papa Formoso _ anno 896)
    - il macellaio Lotario Segni/Innocenzo III
    - la scandalosa elezione del papa FANCIULLO (Teofilatto Tuscolo/Benedetto IX - eletto all' eta' di 16 ANNI ) e che vendette (!) la sua sublime carica a suo padrino Graziano...)

    - il "prolifico" Cybo/Innocenzo VIII (padre di 7 - (sette) figli

    - il supercorrotto F. DellaRovere/Sisto IV

    - il "dongiovanni" e gran puttaniere Borgia/Alessandro

    l' ex-ragazzotto cardinale Giovanni de Medici (a 13 ANNI fatto cardinale dal prolifico Cybo) e quindi futuro Leone X ...
    Ma.. ma.. sulla sua strada incontro' il gran Panzer Luther _ che gli sferro' un autentico KO ! Ancor oggi la santa ekklesia è frastornata dalla tremenda botta del teutonico ...eccc..ecccc....

    Fulgidi esempi di rettitudine _ alla faccia di colui che fu crocefisso ...


    -

  2. #137
    Candle in the wind L'avatar di conogelato
    Data Registrazione
    17/07/06
    Località
    Empoli
    Messaggi
    55,192
    Citazione Originariamente Scritto da axeUgene Visualizza Messaggio
    beh, no; questo, ripeto, è illogico:
    se l'ultima parola spetta all'autonoma libertà umana, non è certo Dio che converte, ma al massimo suggerisce un comportamento facoltativo;

    questo però implica quella che la Chiesa stessa in effetti ritiene un'eresia, e cioè configura l'autosufficienza umana a fronte della Rivelazione delle Scritture originarie - un po' l'idea sottesa dalle teorie che riporta Arco;

    capisco che la Chiesa abbia la sua dottrina del libero arbitrio, ma fa acqua ovunque; altrimenti non sarebbe oggetto di contestazione e scisma da secoli e secoli, di mezza Cristianità, non di una setta di sparuti predicatori;
    rileggiti il passo del Vasaio, che è molto chiaro e inequivocabile...
    Il primato è sempre della Grazia. Sempre della Misericordia di Dio, Axe. I vasi di misericordia sono gli uomini che, aderendo a Dio e accettando la salvezza del Vangelo, sono oggetto della Sua azione salvifica...
    amate i vostri nemici

  3. #138
    Candle in the wind L'avatar di conogelato
    Data Registrazione
    17/07/06
    Località
    Empoli
    Messaggi
    55,192
    Citazione Originariamente Scritto da Vega Visualizza Messaggio
    E questo versetto per giustificare le vostre porcate? Quando si tratta di voi cristiani vai giù di persecuzioni e profezie, quando siete toccati voi scatta il versetto classico a giustificazione.
    Non vale solo per la Chiesa. Il Cristo fotografa il consesso umano. Le dinamiche esistenti in ogni epoca storica: Lotta continua fra Bene e Male. Col primo che, alla fine, trionferà!
    amate i vostri nemici

  4. #139
    Candle in the wind L'avatar di conogelato
    Data Registrazione
    17/07/06
    Località
    Empoli
    Messaggi
    55,192
    Citazione Originariamente Scritto da Doppio Visualizza Messaggio
    In realtà è un po' pretestuoso criticare la chiesa in base al suo passato, la famosa inquisizione oggi è più demonizzata di quanto meritasse, quando era in voga era molto più equo subire un processo da questa che da una qualsiasi sovrano locale (salvo che in Spagna, ma proprio perché l'inquisizione spagnola aveva uno statuto particolare per il quale almeno in parte doveva rispondere al re), le crociate erano semplicemente guerre, spinte da molto motivi perlopiù politici, in ogni caso era assolutamente coerente con i valori dell'epoca (può risultaci difficile comprenderlo, ma il concetto di inviolabilità della vita è assolutamente moderno, nel medioevo il potere puniva severamente il furto, in quanto minava le basi del contratto sociale, ma l'omicidio è sempre stato considerato una questione privata, o al limite familiare, almeno tra pari, la vita valeva poco). La chiesa medioevale ha molti meriti, ha salvato testi antichi dall'oblio, è stata mecenate delle arti, ha fornito stabilità politica laddove sarebbe stata solo guerra, ha costruito monumenti meravigliosi.
    A ben guardare è proprio oggi il periodo più oscuro del cristianesimo, il suo minimo storico a livello culturale (basta guardare l'architettura delle chiese che costruiscono oggi, ma anche al bassissimo livello sia nei campi che fanno parte del suo retaggio come esegesi, teologia, lingue antiche, che in quelli acquisiti, come le scienze mediche che una volta erano cosa da monaci), e non riesce a rapportarsi minimamente con la modernità ne a fare i conti con il suo passato.
    D'accordo quasi su tutto: La Chiesa non deve rapportarsi nè con la modernità, nè con la tradizione. Unica Sua Missione è annunciare il Vangelo. Con gli strumenti che le diverse epoche storiche le mettono a disposizione. Oggi il Santo Padre ha un profilo facebook, un account twitter, instagram eccetera. L'importante, il succo, la cosa fondamentale è annunciare comunque Cristo Risorto!
    amate i vostri nemici

  5. #140
    Opinionista L'avatar di axeUgene
    Data Registrazione
    17/04/10
    Località
    sotto una quercia nana in zona Porta Genova
    Messaggi
    18,890
    Citazione Originariamente Scritto da conogelato Visualizza Messaggio
    Il primato è sempre della Grazia. Sempre della Misericordia di Dio, Axe. I vasi di misericordia sono gli uomini che, aderendo a Dio e accettando la salvezza del Vangelo, sono oggetto della Sua azione salvifica...
    beh, no; ripeto, questa che esponi è una contraddizione in termini;
    posto che "vasi di misericordia" non vuol dire una ceppa alla luce di quanto effettivamente scritto da Paolo, il quale afferma esplicitamente che è il Vasaio a destinare i vasi, non che questi scelgono;

    se affermi che il primato è della Grazia - ossia, del Volere divino - questa si impone sulla volontà e libertà umana, imponendo quell'adesione di cui dici;

    perché se è l'uomo a condizionare l'esito mediante l'esercizio della sua libertà - come asserisci contestualmente - allora neghi proprio l'efficacia di quella Grazia, condizionata dal volere umano, e neghi l'onnipotenza divina;

    oltretutto, neghi anche la stessa pre-scienza divina; come Gesù sapeva che Pietro lo avrebbe rinnegato tre volte prima dell'alba, Dio conosce dal primo istante ogni azione umana, adesioni e conversioni incluse, perché così ha creato e destinato i Suoi vasi;
    postulare una pretesa libertà umana di scegliere, implica necessariamente che Dio non sappia, cioè un'incertezza dovuta proprio a quella libertà: si convertirà oppure no ?
    questo negherebbe la pre-scienza divina, e quindi l'onniscienza;

    al più potresti sostenere che l'essere umano ha l'illusione di scegliere liberamente; e allora l'unica cosa che potresti fare, nel filone paolino-agostiniano-luterano, è quello di esortare l'uomo a desiderare la virtù, nella speranza di aver ricevuto la Grazia, ma nella consapevolezza che in nessun modo egli può condizionare quanto già deciso;
    questo produce conseguenze enormi nel modo di vivere la fede, e ti spiega anche il perché la Riforma è il Cristianesimo delle società modernizzate, mentre il Cattolicesimo resta radicato in quelle più arretrate e primitive:

    il dio cristiano della Riforma è quello che si rivolge all'umanità-padrona dell'ambiente, responsabile anche se non ha Legge (sempre Paolo), perché deve dimostrarsi all'altezza in coscienza;
    quella presunta libertà che invece evochi nell'ambito di quella dottrina, è la libertà finta di obbedire ad un'autorità clericale intermediaria, tipica di società para-pagane, che interpretano il Vangelo come un manuale di negoziato della salvezza;

    puntualmente, questa postura incontra un sentimento congruente in società arretrate, autoritarie, tradizionaliste, e produce anche tutti quei fenomeni di devozione folkloristica come i culti accessori che hanno solo formalmente sostituito l'antica religiosità pagana, senza modificare il sentimento opportunista che ha scatenato lo scisma di 5 secoli fa;
    nessun calciatore nord-europeo si segnerebbe quando entra in campo, come fanno in tanti da noi o in Sudamerica; non ci raccomanda a Dio per vincere una partita di calcio, ma nemmeno per evitare un infortunio... il sentimento pagano dei fedeli nostrani è talmente ovvio e radicato che nessuno - tanto meno il clero - si scandalizza o ha qualcosa da obiettare, e persino nota il comportamento stesso come qualcosa di intrinsecamente blasfemo...
    c' del lardo in Garfagnana

  6. #141
    Opinionista L'avatar di Vega
    Data Registrazione
    04/05/05
    Messaggi
    12,334
    Citazione Originariamente Scritto da conogelato Visualizza Messaggio
    Non vale solo per la Chiesa. Il Cristo fotografa il consesso umano. Le dinamiche esistenti in ogni epoca storica: Lotta continua fra Bene e Male. Col primo che, alla fine, trionferà!
    E allora capisci che le tue tanto amate profezie non valgono molto visto che da ogni parte puoi trovare bene e male. Oggi a me, domani a te.
    Ogni tanto tiri fuori le persecuzioni contro i cristiani, poi quando ti viene ricordato il lato oscuro del cristianesimo e dei cristiani, la storia, tiri fuori, quasi a mo' di giustificazione, che tutto il mondo è paese.
    Fare solo le vittime è troppo comodo.
    Pienamente funzionante e programmata in tecniche multiple

  7. #142
    Candle in the wind L'avatar di conogelato
    Data Registrazione
    17/07/06
    Località
    Empoli
    Messaggi
    55,192
    Citazione Originariamente Scritto da axeUgene Visualizza Messaggio
    beh, no; ripeto, questa che esponi è una contraddizione in termini;
    posto che "vasi di misericordia" non vuol dire una ceppa alla luce di quanto effettivamente scritto da Paolo, il quale afferma esplicitamente che è il Vasaio a destinare i vasi, non che questi scelgono;

    se affermi che il primato è della Grazia - ossia, del Volere divino - questa si impone sulla volontà e libertà umana, imponendo quell'adesione di cui dici;

    perché se è l'uomo a condizionare l'esito mediante l'esercizio della sua libertà - come asserisci contestualmente - allora neghi proprio l'efficacia di quella Grazia, condizionata dal volere umano, e neghi l'onnipotenza divina;

    oltretutto, neghi anche la stessa pre-scienza divina; come Gesù sapeva che Pietro lo avrebbe rinnegato tre volte prima dell'alba, Dio conosce dal primo istante ogni azione umana, adesioni e conversioni incluse, perché così ha creato e destinato i Suoi vasi;
    postulare una pretesa libertà umana di scegliere, implica necessariamente che Dio non sappia, cioè un'incertezza dovuta proprio a quella libertà: si convertirà oppure no ?
    questo negherebbe la pre-scienza divina, e quindi l'onniscienza;

    al più potresti sostenere che l'essere umano ha l'illusione di scegliere liberamente; e allora l'unica cosa che potresti fare, nel filone paolino-agostiniano-luterano, è quello di esortare l'uomo a desiderare la virtù, nella speranza di aver ricevuto la Grazia, ma nella consapevolezza che in nessun modo egli può condizionare quanto già deciso;
    questo produce conseguenze enormi nel modo di vivere la fede, e ti spiega anche il perché la Riforma è il Cristianesimo delle società modernizzate, mentre il Cattolicesimo resta radicato in quelle più arretrate e primitive:

    il dio cristiano della Riforma è quello che si rivolge all'umanità-padrona dell'ambiente, responsabile anche se non ha Legge (sempre Paolo), perché deve dimostrarsi all'altezza in coscienza;
    quella presunta libertà che invece evochi nell'ambito di quella dottrina, è la libertà finta di obbedire ad un'autorità clericale intermediaria, tipica di società para-pagane, che interpretano il Vangelo come un manuale di negoziato della salvezza;

    puntualmente, questa postura incontra un sentimento congruente in società arretrate, autoritarie, tradizionaliste, e produce anche tutti quei fenomeni di devozione folkloristica come i culti accessori che hanno solo formalmente sostituito l'antica religiosità pagana, senza modificare il sentimento opportunista che ha scatenato lo scisma di 5 secoli fa;
    nessun calciatore nord-europeo si segnerebbe quando entra in campo, come fanno in tanti da noi o in Sudamerica; non ci raccomanda a Dio per vincere una partita di calcio, ma nemmeno per evitare un infortunio... il sentimento pagano dei fedeli nostrani è talmente ovvio e radicato che nessuno - tanto meno il clero - si scandalizza o ha qualcosa da obiettare, e persino nota il comportamento stesso come qualcosa di intrinsecamente blasfemo...
    Ma come fai a non capire? Onnipotenza e Libero Arbitrio vanno perfettamente d'accordo nella Bibbia. Pensa solamente all'Incarnazione del Verbo: Dio manda Suo Figlio per redimere e salvare il mondo. Ma ha bisogno del "Si" preventivo di Maria. Come mai secondo te? Avrebbe potuto saltare quel punto, no?
    Stessa cosa avviene per la chiamata di Abramo, di Mosè, di Isaia, Geremia e gli altri Profeti....
    Dio propone. Non impone.
    Dire "Si" o "No" alla Sua chiamata dipende da noi. Da ognuno di noi.
    amate i vostri nemici

  8. #143
    Candle in the wind L'avatar di conogelato
    Data Registrazione
    17/07/06
    Località
    Empoli
    Messaggi
    55,192
    Citazione Originariamente Scritto da Vega Visualizza Messaggio
    E allora capisci che le tue tanto amate profezie non valgono molto visto che da ogni parte puoi trovare bene e male. Oggi a me, domani a te.
    Ogni tanto tiri fuori le persecuzioni contro i cristiani, poi quando ti viene ricordato il lato oscuro del cristianesimo e dei cristiani, la storia, tiri fuori, quasi a mo' di giustificazione, che tutto il mondo è paese.
    Fare solo le vittime è troppo comodo.
    Dio va OLTRE, il Peccato. Anche OLTRE quello della Chiesa....
    Riesce a scrivere diritto anche nelle righe storte degli Uomini. E' paziente, Dio. Sa aspettare il tempo della mietitura
    amate i vostri nemici

  9. #144
    Opinionista L'avatar di Vega
    Data Registrazione
    04/05/05
    Messaggi
    12,334
    Citazione Originariamente Scritto da conogelato Visualizza Messaggio
    Dio va OLTRE, il Peccato. Anche OLTRE quello della Chiesa....
    Riesce a scrivere diritto anche nelle righe storte degli Uomini. E' paziente, Dio. Sa aspettare il tempo della mietitura
    Ma il concetto che ti facevo presente è un altro che è l'aspetto vittimistico e poi volta-frittata quando tocca a voi essere additati come i cattivi. E poi se il peccato è ovunque, le profezie hanno poco senso, perché è toccato a Tizio subire e poi a Caio, Sempronio e così via. Ognuno per altra religione o motivi diversi.
    E Gesù sarà stato tanto pronto a dire che sareste stati schifati per la fede ma si è parecchio dimenticato del risvolto della medaglia, ciò che di brutto è stato fatto proprio dai credenti e dalla Chiesa.
    Pienamente funzionante e programmata in tecniche multiple

  10. #145
    Opinionista L'avatar di axeUgene
    Data Registrazione
    17/04/10
    Località
    sotto una quercia nana in zona Porta Genova
    Messaggi
    18,890
    Citazione Originariamente Scritto da conogelato Visualizza Messaggio
    Ma come fai a non capire? Onnipotenza e Libero Arbitrio vanno perfettamente d'accordo nella Bibbia.
    io non capisco ? rileggiti:
    Citazione Originariamente Scritto da conogelato Visualizza Messaggio
    "Nè chi semina, nè che irriga è qualche cosa. Ma Dio che fa crescere!"

    Lo ripeto a te come a tutti: Siamo stati servi inutili. Spettatori di un'opera di Dio.
    Pensa solamente all'Incarnazione del Verbo: Dio manda Suo Figlio per redimere e salvare il mondo. Ma ha bisogno del "Si" preventivo di Maria. Come mai secondo te? Avrebbe potuto saltare quel punto, no?
    curioso: un dio onnisciente, e quindi anche pre-sciente, cioè che sa in anticipo, avrebbe bisogno - oh, lo scrivi tu - di aspettare ciò che dovrebbe già sapere dal primo istante della Creazione, come un bischero qualsiasi che debba aspettare il parere dell'ufficio tecnico del comune di Pontedera per sapere se la veranda è condonabile o no
    e se Maria avesse detto: no, scusa Nini, Giuseppe ha già prenotato le vacanze sul Mar morto, perde la caparra e poi chi lo sente..., niente Gesù, niente redenzione umana, ecc... ?
    così siamo quasi ai livelli del dio residente sul pianeta Kobol


    Stessa cosa avviene per la chiamata di Abramo, di Mosè, di Isaia, Geremia e gli altri Profeti....
    Dio propone. Non impone.
    Dire "Si" o "No" alla Sua chiamata dipende da noi. Da ognuno di noi.
    illogico e risibile:
    se Dio conosce - in quanto onnisciente - ogni cosa dal primo istante della creazione, sa anche cosa farai domani in vacanza; pertanto, tu non puoi che compiere quella scelta già nota, e non un'altra, e quindi logicamente non puoi essere libero di fare diversamente da quanto già noto a Dio; puoi, al più, nutrire l'illusione di aver deciso tu.
    c' del lardo in Garfagnana

  11. #146
    Opinionista L'avatar di esterno
    Data Registrazione
    23/07/14
    Messaggi
    869
    Citazione Originariamente Scritto da axeUgene Visualizza Messaggio
    curioso: un dio onnisciente, e quindi anche pre-sciente.......
    se Dio conosce - in quanto onnisciente - ogni cosa dal primo istante della creazione, sa anche cosa farai domani in vacanza; pertanto, tu non puoi che compiere quella scelta già nota, e non un'altra, e quindi logicamente non puoi essere libero di fare diversamente da quanto già noto a Dio; puoi, al più, nutrire l'illusione di aver deciso tu. -



    Infatti _ Axe _ basterebbe tenere a mente salmo 139 - quello che è considerato (dagli specialisti) il piu' eloquente di tutto il Tanak riguardo ll' onniveggenza-onniscienza di detto iddioabramitico.

    L' autore rimarca quel "fantastico" Libro, sul quale l' iddio avrebbe Gia' segnato non solo Tutte le azioni e Tutti i pensieri di colui che è ancora nel ventre materno, ma conosce (!) anche Tutti i suoi giorni, anche quando uno fra essi non è !

    Questo fantomatico Libro dell' iddio era Gia' menzionato addirittura nel Pentateuco ( Es. cap. 32) e a seguire in altri autori:

    - salmo 69 + Isaia cap. 4 (gli "iscritti") + pseudoDaniele cap. 12 ..ecc..ecc....

    Che dire allora di quel fantasioso (pseudo)libero arbitrio.. ?

    Un ennesimo "mistero della fede" ??

    -

  12. #147
    Opinionista L'avatar di axeUgene
    Data Registrazione
    17/04/10
    Località
    sotto una quercia nana in zona Porta Genova
    Messaggi
    18,890
    Citazione Originariamente Scritto da esterno Visualizza Messaggio
    Infatti _ Axe _ basterebbe tenere a mente salmo 139 - quello che è considerato (dagli specialisti) il piu' eloquente di tutto il Tanak riguardo ll' onniveggenza-onniscienza di detto iddioabramitico.

    L' autore rimarca quel "fantastico" Libro, sul quale l' iddio avrebbe Gia' segnato non solo Tutte le azioni e Tutti i pensieri di colui che è ancora nel ventre materno, ma conosce (!) anche Tutti i suoi giorni, anche quando uno fra essi non è !
    beh, Cono potrebbe obiettare che quella è roba vecchia;

    ma qui lo assiste il tarsiota, che è molto preciso:

    Che diremo dunque? Vi è forse ingiustizia in Dio? No di certo! Poiché egli dice a Mosè: «Io avrò misericordia di chi avrò misericordia e avrò compassione di chi avrò compassione». Non dipende dunque né da chi vuole né da chi corre, ma da Dio che fa misericordia.

    La Scrittura infatti dice al faraone: «Appunto per questo ti ho suscitato: per mostrare in te la mia potenza e perché il mio nome sia proclamato per tutta la terra». Così dunque egli fa misericordia a chi vuole e indurisce chi vuole.

    ovviamente, questo pone la questione del giudizio:

    Tu allora mi dirai: «Perché rimprovera egli ancora? Poiché chi può resistere alla sua volontà?»

    al che, lo stesso Paolo, risponde:

    Piuttosto, o uomo, chi sei tu che replichi a Dio? La cosa plasmata dirà forse a colui che la plasmò: «Perché mi hai fatta così?» Il vasaio non è forse padrone dell’argilla per trarre dalla stessa pasta un vaso per uso nobile e un altro per uso ignobile? Che c’è da contestare se Dio, volendo manifestare la sua ira e far conoscere la sua potenza, ha sopportato con grande pazienza dei vasi d’ira preparati per la perdizione, e ciò per far conoscere la ricchezza della sua gloria verso dei vasi di misericordia che aveva già prima preparati per la gloria, cioè verso di noi, che egli ha chiamato non soltanto fra i Giudei ma anche fra gli stranieri?

    cioè, non è che ciancia pretescamente di libertà o altro:

    dice: è così e basta ! perché siete fatti e vi comportate - perdizione o misericordia - così come il Vasaio vi fece, per quella precisa intenzione che foste;

    la cosa buffa è che Paolo è il più citato nelle letture in chiesa; quelli leggono la Romani mille volte, senza capire che è l'idea che è scoppiata sotto il loro posteriore e ha reso marginale tutta la baracca.
    c' del lardo in Garfagnana

  13. #148
    Opinionista L'avatar di esterno
    Data Registrazione
    23/07/14
    Messaggi
    869
    Citazione Originariamente Scritto da axeUgene Visualizza Messaggio
    - beh, Cono potrebbe obiettare che quella è roba vecchia..... -




    Se dunque il "catechista" affermera' quanto hai postato... bisogna ricordargli allora l' enciclica del (suo) capo-supremo _ il vicario Pecci/Leone XIII !

    Questi infatti, per contrastare i picconatori del Modernismo emano' la famosa bolla:
    - Providentissimus Deus (novembre 1893).


    Il "santo padre" si riferiva proprio a sacri passi della 2 Timoteo (cap. 3) ove l' anonimo-illuminato autore riportava che TUTTA la scrittura è ispirata dal divinAbba'.

    Come dire Non esiste un dio "ballerino" e che smentisce se' stesso !
    Allego il link ufficiale di detta enciclica:


    https://www.vatican.va/content/leo-x...imus-deus.html

    -

  14. #149
    Opinionista L'avatar di crepuscolo
    Data Registrazione
    08/10/07
    Messaggi
    22,408
    Forse quel " vendi tutto quello che hai ed il ricavato dallo ai poveri" che permette secondo Gesù di raggiungere la perfezione spirituale uscendo dalla mentalità corrente non è stata tenuta in alcun conto da quel Papa.
    E' proprio il caso di dire: " Ma da chi viene la predica? ".

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •