Risultati da 1 a 6 di 6

Discussione: Innamoramenti adolescenziali

  1. #1
    Opinionista
    Data Registrazione
    30/04/19
    Messaggi
    1,468

    Innamoramenti adolescenziali

    Dal quotidiano "Corriere della Sera" di oggi, 28 - 1 - 2024, pag. 37

    “Laura Pausini nei suoi concerti gioca e chiacchiera con il pubblico, dando spesso vita a gag che rimbalzano sul web. Come è successo l’altra sera durante una tappa del suo World Tour, quando una fan ha chiesto alla cantante di dedicare una canzone all’ex, ma la risposta della cantante ha spiazzato tutti.
    Vedendo il cartellone esposto dalla ragazza non si è fatta pregare: “Ma perché vuoi dedicare una canzone al tuo ex ? Se è il tuo ex, che se ne vada a fan…. Basta, chiudere”.


    La ragazza del cartello ha filmato la scena e l’ha postata su TikTok. Dai commenti ricevuti, il consiglio della Pausini è stato da tutti condiviso.

    Va beh, è facile condividere. Ma è difficile, anzi straziante per un/a adolescente “essere lasciato/a”.

    Quella ragazza ha tentato di “rilanciare” la relazione. Può sperare se è una crisi temporanea. Ma se da parte di lui l’interruzione del rapporto è definitivo è meglio non tentare, per evitare ulteriori delusioni. Sbaglio ?



    Adolescenza significa “sperimentare, provare, assaporare, rischiare”: le prime cotte, le prime delusioni.

    Gli innamoramenti adolescenziali sono caratterizzati da emozioni intense e forti; illusione e speranza; simbiosi.

    In questa fase le relazioni affettive diventano il centro del mondo, esperienze attraverso le quali dare il proprio valore, sentirsi più o meno importanti, con la possibilità di sperimentare alti o bassi livelli di autostima.

    Le prime delusioni d’amore, i primi no, i primi rifiuti, possono diventare ferite insanabili.

    Per non terremotare la propria incerta autostima è preferibile “lasciare” che essere lasciati.

    L’adolescenza è un periodo importantissimo: serve per continuare a costruire la propria identità, sperimentando i propri limiti e le proprie risorse.

    Per quanto mi riguarda sono stato lasciato ed ho lasciato.

    Ho un caro ricordo del mio primo innamoramento. Forse ebbi verso di lei la “dipendenza affettiva”. Ma compresi come evitarla. Spesso dipende dalla scarsa autostima.

    Voi come state messi con i ricordi degli innamoramenti adolescenziali ?
    Ultima modifica di doxa; 29-01-2024 alle 16:29

  2. #2
    Opinionista L'avatar di Escolzia
    Data Registrazione
    10/08/16
    Messaggi
    6,719
    Quanto è bello l'amore a quella età!
    Questo post, mi ha fatto riaprire la scatola dei ricordi, che da tempo non rispolveravo.

  3. #3
    Candle in the wind L'avatar di conogelato
    Data Registrazione
    17/07/06
    Località
    Empoli
    Messaggi
    60,002
    Tappa fondamentale della mia Vita, ricordi indelebili, ancora presenti nella mente: 7/9/1974 ore 09.17 Tiziana.
    amate i vostri nemici

  4. #4
    Opinionista
    Data Registrazione
    30/04/19
    Messaggi
    1,468
    Caro fratel Cono,
    rendimi edotto. Ma quell’incontro con Tiziana alle 09.17 avvenne alla stazione ferroviaria di Empoli durante l’arrivo del treno per Firenze ? Oppure quell’incontro accadde in chiesa durante la celebrazione della Messa ?

    Hai ragione, il “primo amore” non si scorda mai”.

    Ricercatori dell’Università statale di New York e gli psicologi della Connecticut University nel 2016 hanno somministrato dei questionari riguardanti il “primo amore” ed hanno avuto la conferma che “non si scorda mai”, perché intervengono fattori capaci di scolpirlo per sempre nella memoria.

    Le emozioni, l’ansia, la felicità concorrono a rendere unica ed irripetibile l’esperienza del “primo amore”.

    Chi si innamora per la prima volta prova qualcosa di simile a una dipendenza da droga: si pensa continuamente a lui/lei; la propria vita viene organizzata in funzione del momento dell’incontro, per avere una “dose” di lui/lei.

    La prova più convincente di quanto sia indelebile il primo amore è venuta dai social network, in particolare da Facebook, che ha permesso a molti adulti la riaccensione degli amori adolescenziali o giovanili, che riannodano il filo della propria esistenza.

    I casi di amori perduti e ritrovati tramite social network si stanno moltiplicando, ma quel filo riannodato è durevole dopo la scoperta ? Comunque sia è bello illudersi che la corsa dell’acqua del fiume verso il mare possa essere fermata e riportata alla fonte. E si possa vivere per due volte la prima volta con quella ragazza conosciuta al mare o a scuola.

    Il primo amore e le sue inevitabili conseguenze: la forza dirompente e la passione di questo amore adolescenziale, un sentimento così diverso da quello dei 30 o 40 anni di età.
    L’amore adolescenziale sembra eterno, spezza il “cuore”. Lui / lei è tutto ciò che vuole in quel momento della sua vita. Ma non si rende conto che il sentimento amoroso è a senso unico. Persevera, fa di tutto per conquistarla. Più che raccontare un amore il protagonista racconta un’ossessione, di come si sia costruito nella sua mente un’idea di lei irreale. E’ la storia di un amore che in realtà era solo nella testa di uno dei due; che ha vissuto delle sue fantasie e delle sue illusioni.

    Un amore forte e distruttivo, che ha la pretesa di fingersi eterno, ma che è destinato a rimanere incompiuto.

    Lo stato di smarrimento che si prova quando ci si confronta con un’altra persona, quando si pensa che non si amerà mai più con una tale intensità.

    Quella sofferenza lo spinge a migliorarsi, a mettersi in discussione come individuo. E dopo giorni, mesi passati a pensare di aver sbagliato tutto, arriva anche il giorno in cui realizza di essere cambiato. Questa trasformazione avviene chiarendo delle cose del passato.

    E nell’età “matura” ? Ormai psicologicamente “corazzati” forse ci si lascia con meno sofferenza. A tal proposito mi sovviene come ricordo la vecchia canzone titolata: “Arrivederci”, pur sapendo che non è un arrivederci ma un addio senza più possibilità d’incontro. Nei piccoli centri urbani è più facile rivedersi, è quasi una costrizione.

    “Arrivederci,
    dammi la mano e sorridi
    senza piangere.

    Arrivederci per una volta ancora
    è bello fingere.

    Abbiamo sfidato l'amore
    quasi per gioco
    ed ora fingiam di lasciarci
    soltanto per poco.

    Arrivederci esco dalla tua vita,
    salutiamoci.

    Arrivederci, questo sarà l'addio
    ma non pensiamoci, con una stretta di mano
    da buoni amici sinceri
    ci sorridiamo per dirci arrivederci”.



  5. #5
    Opinionista L'avatar di Ale
    Data Registrazione
    18/08/20
    Località
    Friuli V.G.
    Messaggi
    13,150
    Citazione Originariamente Scritto da doxa Visualizza Messaggio
    Dal quotidiano "Corriere della Sera" di oggi, 28 - 1 - 2024, pag. 37

    “Laura Pausini nei suoi concerti gioca e chiacchiera con il pubblico, dando spesso vita a gag che rimbalzano sul web. Come è successo l’altra sera durante una tappa del suo World Tour, quando una fan ha chiesto alla cantante di dedicare una canzone all’ex, ma la risposta della cantante ha spiazzato tutti.
    Vedendo il cartellone esposto dalla ragazza non si è fatta pregare: “Ma perché vuoi dedicare una canzone al tuo ex ? Se è il tuo ex, che se ne vada a fan…. Basta, chiudere”.


    La ragazza del cartello ha filmato la scena e l’ha postata su TikTok. Dai commenti ricevuti, il consiglio della Pausini è stato da tutti condiviso.

    Va beh, è facile condividere. Ma è difficile, anzi straziante per un/a adolescente “essere lasciato/a”.

    Quella ragazza ha tentato di “rilanciare” la relazione. Può sperare se è una crisi temporanea. Ma se da parte di lui l’interruzione del rapporto è definitivo è meglio non tentare, per evitare ulteriori delusioni. Sbaglio ?



    Adolescenza significa “sperimentare, provare, assaporare, rischiare”: le prime cotte, le prime delusioni.

    Gli innamoramenti adolescenziali sono caratterizzati da emozioni intense e forti; illusione e speranza; simbiosi.

    In questa fase le relazioni affettive diventano il centro del mondo, esperienze attraverso le quali dare il proprio valore, sentirsi più o meno importanti, con la possibilità di sperimentare alti o bassi livelli di autostima.

    Le prime delusioni d’amore, i primi no, i primi rifiuti, possono diventare ferite insanabili.

    Per non terremotare la propria incerta autostima è preferibile “lasciare” che essere lasciati.

    L’adolescenza è un periodo importantissimo: serve per continuare a costruire la propria identità, sperimentando i propri limiti e le proprie risorse.

    Per quanto mi riguarda sono stato lasciato ed ho lasciato.

    Ho un caro ricordo del mio primo innamoramento. Forse ebbi verso di lei la “dipendenza affettiva”. Ma compresi come evitarla. Spesso dipende dalla scarsa autostima.

    Voi come state messi con i ricordi degli innamoramenti adolescenziali ?
    Eh diciamo discreti dai, senza lode e senza infamia...
    ...la mia prima girl dell'età adolescenziale la ricordo con affetto e senza rimpianti, nei miei ricordi l'ho diciamo declassata giacché non abbiamo mai fatto sesso completo però vabbè, almeno mi ha dato lo slancio per le prossime
    ...la seconda invece, che è stata anche la mia seconda relazione più duratura, si è conclusa con la mia prima vera delusione d'amore e relative sofferenze accidenti
    ...poi (ma qua siamo già oltre l'adolescenza) un idillio estivo, a seguire la mia relazione storica di oltre tre lustri finita però con una serenità inaspettata, e subito dopo è arrivata la famigerata mia penultima ex
    ...e qua mi fermo per tutelare la privacy mia ed altrui ma vabbè, della mia situazione attuale ogni tanto ne scrivo qualcosa più o meno tra le righe

  6. #6
    Candle in the wind L'avatar di conogelato
    Data Registrazione
    17/07/06
    Località
    Empoli
    Messaggi
    60,002
    Carissimo Doxa, capisco la tua curiosità, ma anch'io come l'amico Ale invoco la privacy dei sentimenti. Non tocchiamolo ulteriormente quel magic moment, rispettiamolo, preserviamolo da altre forse inutili parole.
    amate i vostri nemici

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BBAttivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG]Attivato
  • Il codice [VIDEO]Attivato
  • Il codice HTML � Disattivato