Pagina 1 di 9 1 2 3 4 5 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 15 di 132

Discussione: Dalla fantascienza alla realtà

  1. #1
    Opinionista L'avatar di follemente
    Data Registrazione
    22/12/09
    Località
    Al mare
    Messaggi
    10,819

    Dalla fantascienza alla realtà

    L’impianto di chip e componenti elettronici nel cranio di un uomo pone molti interrogativi.

    Il confine tra l’umano e la macchina sta sfumando?
    Si potrà trasformare il trattamento delle malattie neurologiche?
    Ridefiniremo il rapporto con l’intelligenza artificiale, aprendoci a possibilità prima inesplorate?
    Quali problemi etici pone questo esperimento?

    https://www.ansa.it/sito/notizie/mon...2c82a8f7a.html

    Cosa ne pensate?

  2. #2
    Opinionista
    Data Registrazione
    16/11/08
    Messaggi
    2,032
    Buon pomeriggio follemente. Necessita sapere che tipologia di chip vengono inseriti nel cranio. Già ci sono dei pacemaker che vengono immessi nel cervello a scopo medico nella fattispecie per ridurre il tremore derivante dalla sindrome del parkinson. l'ingegneria medica con l'applicazione della microelettronica potrà subire modifiche e pause causate da riflessioni dall'etica ma non fermeranno l'evoluzione. Chi soffre di malattie neurodegenerative spera che ci siano delle novità nello specifico e non sarà difficoltoso trovare persone che si sottoporrà agli esperimenti, è sufficiente leggere la informativa del tuo link. Di sicuro non sarà una ricerca facile perché le sindromi neurodegenerative sono decine e decine ed a ognuna di esse i micro chips dovranno avere una determinata funzione in base alla sua collocazione nella specifica regione del cervello colpita dalla degenerazione neuronale e sinaptica. Sono convinto come già detto che la ricerca incontrerà delle difficoltà inerenti sia morali sia per trovare l'ottimale del prodotto, ma la ricerca troverà il percorso per andare avanti.

  3. #3
    Opinionista
    Data Registrazione
    16/11/08
    Messaggi
    2,032
    E' ovvio follemente se subentrano altri disegni intenzionali su questi microchip da applicare nel cerebro non conformi alla ricerca medica è palese che nascono delle forti preoccupazioni. Necessita essere consapevoli che ogni medaglia ha il suo rovescio.

  4. #4
    Citazione Originariamente Scritto da Durante Visualizza Messaggio
    E' ovvio follemente se subentrano altri disegni intenzionali su questi microchip da applicare nel cerebro non conformi alla ricerca medica è palese che nascono delle forti preoccupazioni. Necessita essere consapevoli che ogni medaglia ha il suo rovescio.
    e, spesso, vi sono "medaglie" che hanno solo "rovesci".
    Uno peggio dell'altro.
    E questo potrebbe essere uno dei casi.

  5. #5
    -
    doppio

  6. #6
    Opinionista
    Data Registrazione
    16/11/08
    Messaggi
    2,032
    Quando avviene che la medaglia riporta i medesimi rovesci vuol dire che razionalità e realtà non si confrontano ecco che viene a formarsi la negazione della negazione quindi tali episodi comportano gravi distorsioni e caos.

  7. #7
    Opinionista L'avatar di follemente
    Data Registrazione
    22/12/09
    Località
    Al mare
    Messaggi
    10,819
    Citazione Originariamente Scritto da Durante Visualizza Messaggio
    Buon pomeriggio follemente. Necessita sapere che tipologia di chip vengono inseriti nel cranio. Già ci sono dei pacemaker che vengono immessi nel cervello a scopo medico nella fattispecie per ridurre il tremore derivante dalla sindrome del parkinson. l'ingegneria medica con l'applicazione della microelettronica potrà subire modifiche e pause causate da riflessioni dall'etica ma non fermeranno l'evoluzione. Chi soffre di malattie neurodegenerative spera che ci siano delle novità nello specifico e non sarà difficoltoso trovare persone che si sottoporrà agli esperimenti, è sufficiente leggere la informativa del tuo link. Di sicuro non sarà una ricerca facile perché le sindromi neurodegenerative sono decine e decine ed a ognuna di esse i micro chips dovranno avere una determinata funzione in base alla sua collocazione nella specifica regione del cervello colpita dalla degenerazione neuronale e sinaptica. Sono convinto come già detto che la ricerca incontrerà delle difficoltà inerenti sia morali sia per trovare l'ottimale del prodotto, ma la ricerca troverà il percorso per andare avanti.
    Condivido tutto ciò che scrivi e, a rischio di essere smentita dall’evolversi dei fatti, nutro molte speranze per il futuro: spero tanto che molti sintomi negativi delle malattie neurodegenerative vengano soppiantati da questi microchip, che i tetraplegici possano interagire con i computer e gli smartphone, che addirittura i ciechi riacquistino la vista grazie ad essi ed i sordi l’udito, non certo loro, ma delle macchine.
    Sicuramente, come tu scrivi, ci vogliono dei chip diversi per ciascuno. Poi, a chissà quante persone andrà male l’esperimento, per un motivo o per l’altro. Ma intanto la speranza che qualcosa si possa fare, c’è.

  8. #8
    Opinionista L'avatar di follemente
    Data Registrazione
    22/12/09
    Località
    Al mare
    Messaggi
    10,819
    Citazione Originariamente Scritto da Durante Visualizza Messaggio
    E' ovvio follemente se subentrano altri disegni intenzionali su questi microchip da applicare nel cerebro non conformi alla ricerca medica è palese che nascono delle forti preoccupazioni. Necessita essere consapevoli che ogni medaglia ha il suo rovescio.
    Citazione Originariamente Scritto da restodelcarlino Visualizza Messaggio
    e, spesso, vi sono "medaglie" che hanno solo "rovesci".
    Uno peggio dell'altro.
    E questo potrebbe essere uno dei casi.
    Ecco, mi piacerebbe voi esplicitaste i "rovesci".

  9. #9
    Opinionista L'avatar di Vega
    Data Registrazione
    04/05/05
    Messaggi
    14,525
    Vi aspettate qualche scenario stile X-Files, The Manchurian candidate (lì c'era anche un discorso di lavaggio del cervello)?
    Pienamente funzionante e programmata in tecniche multiple

  10. #10
    Opinionista L'avatar di Breakthru
    Data Registrazione
    30/04/19
    Messaggi
    3,234
    A mio avviso il più grande problema etico è

    Chi gestirà il tutto? Impianto, verifica, controllo? Privati? Ci fidiamo? E potremmo forse sentirci più sicuri se tutto fosse in mano ad un governo?
    Per quanto riguarda la ricerca e le possibilità che offre penso che sia una opportunità grandiosa

    Pensare che con un impianto si possa bypassare un danno neurologico e recuperare alcune funzioni motorie, o la vista, o l'udito, etc... è meraviglioso

  11. #11
    Candle in the wind L'avatar di conogelato
    Data Registrazione
    17/07/06
    Località
    Empoli
    Messaggi
    60,019
    Meraviglioso e terribile, Breakthru! Come l'atomo ad esempio. E come la Libertà dell'Uomo.
    amate i vostri nemici

  12. #12
    Citazione Originariamente Scritto da follemente Visualizza Messaggio
    Ecco, mi piacerebbe voi esplicitaste i "rovesci".
    Citazione Originariamente Scritto da Vega Visualizza Messaggio
    Vi aspettate qualche scenario stile X-Files, The Manchurian candidate (lì c'era anche un discorso di lavaggio del cervello)?
    Non li conosco, ma i "Centri Ricerca della Difesa"* ce li faranno sapere. A tempo debito.



    *quali che siano i colori della bandiera

    Post Scriptum: Non sono un "No-Progress" . Sono semplicemente realista.
    Il drone: geniale invenzione belga per le produzioni cinematografiche....ne conosciamo il suo campo di utilizzazione principale.
    Ultima modifica di restodelcarlino; 05-02-2024 alle 14:34

  13. #13
    Opinionista
    Data Registrazione
    16/11/08
    Messaggi
    2,032
    I rischi sulla ricerca nella fattispecie quello che riguarda il cervello nello specifico della ingegneria neuroscientifica si deve essere consapevoli che ogni qualvolta si raggiunge uno step deve essere dimostrato la funzionalità e questo si raggiunge con una o più persone disponibili agli esperimenti, é ovvio che subentrano riflessioni dei valori etici, però la ricerca non ha molte alternative se si deve raggiungere obiettivi con esiti soddisfacenti. Entro nel merito della manipolazione che potrebbero avvenire tramite determinati impulsi derivanti dall'applicazione di microchip in un definito punto del cerebro può ridurre il dolore,
    in un altro settore si controlla le motivazioni e le emozioni, non necessita elencare altre peculiarità, si comprende che possono avvenire altre manipolazioni. Il rischi possono sorgere da un eccessiva ambizione di potere, il passato ne è la testimonianza di ciò che è avvenuto tanto per citare un nome il dott. Josef Mengele, e chissà di altri casi che non siamo a conoscenza. Quindi a chi affidare i controlli per una questione definire sensibile è un eufemismo. Il rischio delle ipotetiche manipolazioni potrebbero usarle delle nazioni senza scrupoli che aborriscono la libertà di pensiero in particolar modo l'ispirazione filosofica della civiltà occidentale.
    Ultima modifica di Durante; 06-02-2024 alle 20:55

  14. #14
    Candle in the wind L'avatar di conogelato
    Data Registrazione
    17/07/06
    Località
    Empoli
    Messaggi
    60,019
    È così, hai scritto bene: una spietata dittatura potrebbe imporre il pensiero unico fin dalla nascita.
    amate i vostri nemici

  15. #15
    Opinionista L'avatar di follemente
    Data Registrazione
    22/12/09
    Località
    Al mare
    Messaggi
    10,819
    Citazione Originariamente Scritto da Durante Visualizza Messaggio
    Il rischi possono sorgere da un eccessiva ambizione di potere, il passato ne è la testimonianza di ciò che è avvenuto tanto per citare un nome il dott. Josef Mengele, e chissà di altri casi che non siamo a conoscenza. Quindi a chi affidare i controlli per una questione definire sensibile è un eufemismo. Il rischio delle ipotetiche manipolazioni potrebbero usarle delle nazioni senza scrupoli che aborriscono la libertà di pensiero in particolar modo l'ispirazione filosofica della civiltà occidentale.
    Citazione Originariamente Scritto da conogelato Visualizza Messaggio
    È così, hai scritto bene: una spietata dittatura potrebbe imporre il pensiero unico fin dalla nascita.
    Adesso non esageriamo e rinunciamo agli scenari apocalittici.
    Per il momento ci sono pochi volontari malati, consapevoli, che si sottopongono all'esperimento.

    Poi, Cono, non è che i chip te li mettono alla nascita e senza il tuo consenso.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BBAttivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG]Attivato
  • Il codice [VIDEO]Attivato
  • Il codice HTML � Disattivato