Risultati da 1 a 7 di 7

Discussione: "Le cose che non ti ho detto"

  1. #1
    Opinionista
    Data Registrazione
    30/04/19
    Messaggi
    1,570

    "Le cose che non ti ho detto"

    Lo so, questo topic andrebbe collocato nella sezione “Cinema, tv e teatro”, però mi piacerebbe lo sviluppo del tema relazioni di coppia e amore con le vostre opinioni.

    Iera sera su Rai 3 ho visto un film che reputo di buon livello: è titolato “Le cose che non ti ho detto”.

    Grace e Edward sono sposati da 29 anni. Entrambi in pensione, abitano nella piccola città costiera di Seaford, nel Sussex.



    Grace è una donna piacente, religiosa, raccoglie poesie per farne un’antologia. Cita a memoria i versi di William B. Yeats, Christina Rossetti ed Henry King; lui, più anziano, è un ex insegnante che continua a fare ricerche del periodo napoleonico.

    Una coppia che si sopporta senza infastidirsi a vicenda, ma entrambi incapaci di tenerezza. Grace un giorno protesta: “Voglio una reazione, un vero matrimonio. Perché scappi sempre da me?”. Edward replica: “Ho sempre la sensazione di essere nel torto con te, mi fai sentire sbagliato”.

    Edward e Grace hanno un figlio, Jamie, che vive a Londra.



    Su richiesta del padre il ragazzo va a trovare i genitori in un fine settimana. La prima sera del suo arrivo, la cena in famiglia si conclude con una lite tra Grace e Edward, e Jamie si rende conto che il weekend sarà affliggente.

    Il giorno dopo Grace si reca in chiesa per la messa e Jamie viene a sapere da suo padre il vero motivo del suo invito: “Ho intenzione di lasciare tua madre. Per quanto sembri ridicolo, mi sono innamorato”. L’altra donna, di nome Angela, lo rende felice e libero di essere sé stesso.

    Il genitore si confida con il figlio e gli racconta del primo incontro con Grace, sul perché all’epoca ha cominciato una relazione con lei e sui motivi che lo hanno indotto a concludere il rapporto dopo tanti anni.

    Durante la colazione il marito comunica alla moglie che il loro matrimonio è finito, e che da un anno ha una nuova compagna.
    Grace non accetta che Edward voglia rompere la loro relazione. Ma la decisione dell’uomo è irrevocabile e se ne va. Prima così mite e remissivo, quasi rassegnato, molla tutto per raggiungere la nuova compagna. Ha deciso di dire basta, perché consapevole che non è mai stato veramente felice con Grace, imperativa ed energica.

    Jamie ha suoi problemi con una probabile partner, comunque tenta di confortare sua madre, ma la donna non ha la forza di reagire.

    Molti matrimoni durano anni tra silenzi e solitudini coniugali. Poi per uno dei due giunge il momento di dare una svolta alla propria vita anche se non si è più giovani.

    Il significato del film è racchiuso in una frase detta nel finale: “All’inizio c’erano tre persone infelici, ora ce n’è solo una”. Questa persona è ovviamente Grace.

    La frase può sembrare cinica o crudele, ma nelle relazioni di coppia spesso è così.

    Si può decidere di lasciare la propria compagna di vita dopo tanti anni di unione e le si vuole ancora bene ma non è amore ? Sì, può accadere se all’amore non fa seguito la felicità, il fine ultimo, la ragione di un’intera esistenza. Come dire: non è mai troppo tardi per ricominciare, voltare pagina e trovare una seconda strada, nonostante la tarda età, il lungo passato di coppia, un figlio, la tranquillità economica.

    L’infelicità non deve essere una condanna ma motivo per cambiare rotta. L’incompatibilità tra due persone prima o poi emerge e non è sufficiente nasconderla in una dimensione d’amore soltanto illusiva.
    Ultima modifica di doxa; 06-07-2024 alle 21:31

  2. #2
    Opinionista
    Data Registrazione
    30/04/19
    Messaggi
    1,570
    Un lettore mi ha scritto un mp per dirmi: “Ma, da anziano, è andato a cercarsi altre grane con un altra donna? Folle! Se sei riuscito a scollarti vai a reincollarti? Stolto! Insegui la felicità? Illuso! Con un'altra donna per giunta? Doppiamente illuso! La felicità , se non la trovi dentro di te, nessuno te la può dare. L'infelicità al contrario ne trovi a vagonate negli altri. E tutti sono pronti a condividerla . L'unica è risparmiare i soldi per una brava e onesta badante”.

    La mia risposta:

    perché limitarsi soltanto ad una onesta badante ? Se lui e lei per vari motivi sono soli perché non farli provare a farsi compagnia ? In merito, nel novembre 2022, nella sezione “Arte e letteratura” cominciai un topic titolato: “Che ne diresti di dormire insieme ?” Fu ispirato dal romanzo “Le nostre anime di notte” (titolo originale “Our souls at night”), dello scrittore statunitense Alan Kent Haruf (1943 – 2014).

    Nel post citai lo scrittore e poeta Milan Kundera, che nel romanzo “L’insostenibile leggerezza dell’essere” scrisse: “Fare l'amore con una donna e dormire con una donna sono due passioni non solo diverse, ma quasi opposte.

    L'amore non si manifesta col desiderio di fare l'amore (desiderio che si applica a una quantità infinita di donne) ma col desiderio di dormire insieme (desiderio che si applica a un' unica donna)”.


    Infatti dormire insieme è la dimostrazione di reciproca fiducia, di intimità tra due persone, ancora di più che fare sesso. Si accetta di restare incoscienti in balia di una persona che può scegliere se proteggerci, rassicurarci o approfittarne per farci del male.

    Ultima modifica di doxa; 06-07-2024 alle 21:45

  3. #3
    Dormire con qualcuno (donna o uomo che sia) è la massima intimità, oltre il sesso assolutamente.
    Sebbene una persona disinibita e avvezza ai piaceri più elaborati, possa aver trovato un'intimità simile facendo sesso, la "nudità" (in senso totale) che condividi con chi dormi va oltre tale situazione.
    Tipo solo voler dormire comodi (per una donna usare pigiamoni o calzettoni d'inverno, ma idem per un uomo), pensate solo ai peti (disinibite scoregge che fluttuano rumorose nella notte...), pensate al voler dormire come cavolo ti pare con una persona vicina che ti accetta così come sei, senza trucco, con delle creme sul volto, con il tuo pene flaccido, in vista, sballonzollante vicino.
    Altro che amore "vero". Nel sonno sei libero da tutto, codividerlo è l'estrema fiducia verso qualcun altro.
    E' la vera palestra della coppia (e della sana amicizia).
    Bel post Doxa, come sempre.
    Ultima modifica di Kanyu; 06-07-2024 alle 15:25
    "Il mio tempo non è ancora venuto; alcuni nascono postumi"

  4. #4
    Opinionista L'avatar di Ale
    Data Registrazione
    18/08/20
    Località
    Friuli V.G.
    Messaggi
    14,530
    Citazione Originariamente Scritto da Kanyu Visualizza Messaggio
    Dormire con qualcuno (donna o uomo che sia) è la massima intimità, oltre il sesso assolutamente.
    Sebbene una persona disinibita e avvezza ai piaceri più elaborati, possa aver trovato un'intimità simile facendo sesso, la "nudità" (in senso totale) che condividi con chi dormi va oltre tale situazione.
    Tipo solo voler dormire comodi (per una donna usare pigiamoni o calzettoni d'inverno, ma idem per un uomo), pensate solo ai peti (disinibite scoregge che fluttuano rumorose nella notte...), pensate al voler dormire come cavolo ti pare con una persona vicina che ti accetta così come sei, senza trucco, con delle creme sul volto, con il tuo pene flaccido, in vista, sballonzollante vicino.
    Altro che amore "vero". Nel sonno sei libero da tutto, codividerlo è l'estrema fiducia verso qualcun altro.
    E' la vera palestra della coppia (e della sana amicizia).
    Bel post Doxa, come sempre.
    La tua esposizione dei fatti è molto poetica, sto ridendo da solo come un scemo...
    ...ormai sono anni che non ho più questo problema, la famigerata dopo il jebe jebe se ne andava quasi subito, non ha mai voluto dormire con me, ed anche la mia ultima ex ufficiale ma vabbè la non c'è stata occasione
    ...vabbè vediamo il lato positivo, c'ho ancora il letto matrimoniale che adesso è tutto per me, che con sto caldo non è niente male

  5. #5
    Candle in the wind L'avatar di conogelato
    Data Registrazione
    17/07/06
    Località
    Empoli
    Messaggi
    61,271
    Mai titolo fu più azzeccato per rispondere al quesito di Doxa: è assolutamente necessario parlarsi, nella Coppia. È fondamentale dirsi e confidarsi tutto. I disagi, le difficoltà, i desideri, le ansie, i momenti di crisi....guai a nascondersi in zone d'ombra che, a lungo andare, possono sovrastarci e dominarci. Come accade nel film (che ho visto e che è molto bello). Quando si butta finalmente fuori tutto, è ormai troppo tardi.
    amate i vostri nemici

  6. #6
    Opinionista
    Data Registrazione
    30/04/19
    Messaggi
    1,570
    Buongiorno Cono, nella relazione di coppia non sempre è facile dirsi tutto, e neanche conviene.

    Se uno/a si sta innamorando di un altro/a persona cosa deve fare ? Deve reprimere i suoi sentimenti ? La sua vitalità ? Raccontare l'iter che sta avvenendo all'esterno della coppia ? Di solito parlarne significa interrompere bruscamente il rapporto coniugale; non c'è comprensione da parte del/la partner.

    Può accadere che l'infatuazione o l'innamoramento extraconiugale si concluda entro breve tempo. In tal modo non è necessario raccontare l'evento al coniuge.

    Se avviene l'innamoramento per un'altra persona significa che quella ha delle qualità che la moglie o il marito non ha, e parlarne col partner è inutile, perché il compagno o la compagna non può colmare il divario.

    Lo so, "fratello in Cristo" la cristiana confessione induce al masochismo.


  7. #7
    Candle in the wind L'avatar di conogelato
    Data Registrazione
    17/07/06
    Località
    Empoli
    Messaggi
    61,271
    Induce alla piena maturità del Rapporto di Coppia.
    Per quanto possano apparire facili e convenienti, le zone d'ombra (come possono essere le infatuazioni che descrivi) minano alla base il ménage fra i due partners.
    amate i vostri nemici

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BBAttivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG]Attivato
  • Il codice [VIDEO]Attivato
  • Il codice HTML � Disattivato