Pagina 7 di 33 PrimaPrima ... 3 4 5 6 7 8 9 10 11 17 ... UltimaUltima
Risultati da 91 a 105 di 493

Discussione: Piccoli paragrafi di libri amati...

  1. #91
    Opinionista
    Data Registrazione
    29/03/06
    Messaggi
    5,314
    Come d'accordo, allora, nei prossimi mesi vedrò di tradurre e postare mano a mano altre parti della cronaca.

    P.S. Non so chi me lo faccia fare, ma nei ritagli di tempo potrei decidere di dedicarmi alla traduzione integrale della cronaca, dalla prima all'ultima pagina. Qualora qualcuno fosse interessato, beninteso.
    Ultima modifica di Gloucester; 03-11-2007 alle 03:12

  2. #92
    Opinionista
    Data Registrazione
    29/03/06
    Messaggi
    5,314
    [Prefazione: la genealogia di re Alfredo]

    Nell'anno in cui erano trascorsi 494 anni dalla nascita di Cristo, Cerdic e suo figlio Cynric approdarono alla costa di Cerdic con 5 navi. E quel Cerdic era figlio di Elesa, Elesa figlio di Esla, Esla figlio di Gewis, Gewis figlio di Wig, Wig figlio di Freawine, Freawine figlio di Frithugar, Frithugar figlio di Brand, Brand figlio di Bældæg, Bældæg figlio di Woden. E dopo sei anni che erano approdati conquistarono il regno dei Sassoni occidentali; e questi furono i primi re a strappare la terra dei Sassoni occidentali ai Britanni. Ed egli [Cerdic] resse il regno sedici anni e, quando morì, suo figlio Cynric gli successe al regno e lo resse per ventisei anni. Poi, quando morì, suo fglio Ceawlin gli successe e lo resse per diciassette anni. Poi, quando morì, Ceol successe al regno e lo resse per sei anni. Poi, quando morì, suo fratello Ceolwulf gli successe e governò diciassette anni; e la loro stirpe risale sino a Cerdic. Quindi Cynegils, figlio del fratello di Ceolwulf, successe al regno e governò trentuno anni, e fu il primo dei re dei Sassoni occidentali a ricevere il battesimo. Poi gli successe Cenwahl e regnò trentuno anni; e quel Cenwahl era figlio di Cynegils. E allora la sua regina, Seaxburg, resse il regno per un anno dopo di lui. Poi Æscwine, la cui stirpe risale a Cerdic, successe al regno e lo resse per due anni. Allora Centwine, figlio di Cinegils, successe al regno dei Sassoni occidentali e governò sette anni. Poi Cædwalla, la cui stirpe risale a Cerdic, successe al regno e lo resse per tre anni. Poi Ine, la cui stirpe risale a Cerdic, successe al regno dei Sassoni occidentali e lo resse per trentasette anni. Poi Æthelheard, la cui stirpe risale a Cerdic, gli successe e lo resse per quattordici anni. Poi Cuthred, la cui stirpe risale a Cerdic, gli successe e lo resse per diciassette anni. Poi Sigeberht, la cui stirpe risale a Cerdic, gli successe e lo resse per un anno. Poi Cynewuf, la cui stirpe risale a Cerdic, gli successe e lo resse per trentuno anni. Poi Beorhtric, la cui stirpe risale a Cerdic, gli successe e lo resse per sedici anni. Poi Egbert successe a regno e lo resse per trentasette anni e sette mesi. Ed allora suo figlio Æthelwulf gli successe e lo resse diciotto anni e mezzo. Quell'Æthelwulf era figlio di Egbert, Egbert figlio di Ealhmund, Ealhmund figlio di Eafa, Eafa figlio di Eoppa, Eoppa figlio di Ingeld, Ingeld figlio di Cenred, ed Ine figlio di Cenred, e Cuthburg figlio di Cenred e Cwenburg figlio di Cenred, Cenred figlio di Ceolwald, Ceolwald figlio di Cuthwulf, Cuthwulf figlio di Cuthwine, Cuthwine figlio di Ceawlin, Ceawlin figlio di Cynric, Cynric figlio di Cerdic. Ed allora suo figlio Æthelbald successe al regno e lo resse per cinque anni. Poi suo fratello Æthelberht gli successe e lo resse per cinque anni. Poi il loro fratello Æthelred gli successe e lo resse per cinque anni. Poi il loro fratello Alfred gli successe al regno; ed aveva ventitrè anni allora; ed erano trascorsi 396 anni da quando i suoi antenati avevano conquistato per la prima volta la terra dei Sassoni occidentali dai Britanni.

    [Prefazione topografica]

    L'isola di Britannia è lunga ottocento miglia e larga duecento; e qui, in quest'isola, vi sono cinque lingue: inglese e gaelico e britanno e scozzese e pitto e la lingua del Libro [latino]. I primi abitanti di questa terra furono i Britanni, che venivano dall'Armorica, e si insediarono dapprima nella parte meridionale della Britannia. Poi accadde che i Pitti vennero dal sud, dalla Scizia, con lunghe navi (non molte) ed approdarono dapprima nell'Irlanda settentrionale, e lì chiesero agli Scoti se vi si sarebbero potuti stabilire. Ma costoro non glie lo avrebbero permesso poiché dissero che non sarebbero potuti vivere tutti assieme in quel luogo. Ed allora gli Scoti dissero: "Possiamo, tuttavia, darvi un buon consiglio. Conosciamo un'altra isola ad est di qui dove potrete vivere se vorrete, e se qualcuno vi resisterà noi vi aiuteremo a conquistarla". Allora i Pitti andarono e presero possesso della parte settentrionale di questa terra; ed i Britanni ebbero la parte meridionale, come abbiamo detto prima. Ed i Pitti ottennero le loro mogli dagli Scoti, a condizione che scegliessero sempre la loro famiglia reale dalla linea femminile; ed in seguito tennero fede a ciò per lungo tempo. Ed allora accadde, dopo il corso dell'anno, che una certa parte degli Scoti giungesse dall'Irlanda in Britannia e conquistasse una parte di quelle terre; ed il loro capo si chiamava Reoda, dal quale sono chiamati Dál Riada.

    [...]
    Ultima modifica di Gloucester; 03-11-2007 alle 03:13

  3. #93
    Citazione Originariamente Scritto da Qfwfq Visualizza Messaggio
    [Prefazione: la genealogia di re Alfredo]
    quanti ricordi!
    Mother, did it need to be so high?

  4. #94
    Opinionista
    Data Registrazione
    29/03/06
    Messaggi
    5,314
    Questo non è un piccolo paragrafo di un libro, ma una piccola epigrafe che si apre sulla pagina petrosa di un sarcofago. Il giaciglio delle spoglie mortali di Ulrich IV von Liechtenstein, principe e vescovo di Trento, la cui immagine a grandezza naturale è scolpita sul coperchio: nulla manca, la figura troneggia sotto un'architettura posticcia di archetti cuspidati gotici, la mitria in capo, il pastorale ben saldo, le mani guantate ed adorne di anelli. Un'mmagine che mi ha richiamato alla mente questa.


    Udalricus de Liechtenstein, inclitus Tridenti princeps ac pastor optimus, hanc sibi vivens paravit sedem, in qua spiritus dum superna petit molliter ossa quiescant.
    Immagini Allegate Immagini Allegate
    Ultima modifica di Gloucester; 08-11-2007 alle 20:04

  5. #95
    Opinionista
    Data Registrazione
    29/03/06
    Messaggi
    5,314
    [I]Se si mette del latte a bollire in una casseruola, trabocca. Non so perch

  6. #96
    Matthias
    Guest
    "This is why, now that we have come to the end of the chapter, the name of the Sixth Army has to shine forth for one last time.
    This army fulfilled the highest demand that can ever be made on a soldier - to fight on to the last in a hopeless situation fot the sake of his comrades."


    Erich von Manstein, Verlorene Siege
    Ultima modifica di Matthias; 20-11-2007 alle 15:54

  7. #97
    Libera sognatrice L'avatar di Syria
    Data Registrazione
    23/03/07
    Località
    Nel respiro del mare
    Messaggi
    4,100
    [I]Toco tu boca, con un dedo toco el borde de tu boca, voy dibuj
    [FONT="Tahoma"]"Perch

  8. #98
    [I]C'
    Membro del Consiglio degli Admin


    [RIGHT][I]L'ironia

  9. #99
    Opinionista
    Data Registrazione
    29/03/06
    Messaggi
    5,314
    [I]Il cerchio perfetto della luna piena non dura neppure un istante: subito comincia a declinare. Chi non vi presta attenzione, non nota che nel giro di una sola notte il suo aspetto muta.
    La stessa cosa vale per i mali che si aggravano: neppure per un istante restano stazionari, e la morte s'avvicina. Finch

  10. #100
    Opinionista L'avatar di filter73
    Data Registrazione
    10/01/08
    Località
    Brescia
    Messaggi
    106
    FAVOLE AL TELEFONO di Gianni Rodari

    La famosa pioggia di piombino

    Una volta a piombino piovvero confetti. Venivano giu' grossi come chicchi di grandine , ma erano di tutti i colori : verdi rosa viola e blu.
    Un ba,mbino si mise in bocca un chicco verde , tanto per provare eì' trovo' che sapeva di menta. Un'altro assaggio un chicco rosa e sapeva di fragola.
    - sono confetti ! sono confetti ! -
    E via tutti per le strade a riempirsene le tasche. Ma non facevano in tempo a raccoglierli , perche' venivano giu' fitti fitti.
    La pioggia duro' poco ma lascio' le strade coperte da un tappeto di confetti profumati che scricchiolavano sotto i piedi.
    Gli scolari , tornando da scuola , ne trovarono ancora da riempirsi le cartelle . Le vecchiette ne avevano messi insieme dei bei fagottelli coi loro fazzoletti da testa.
    Fu una grande giornata.
    Anche adesso mplta gente aspetta che dal cielo piovano confetti , ma quella nuvola non e' passata piu' ne' da Piombino ne' da Torino e forse non passara' mai nemmeno da Cremona.
    ragazzi ascoltate se potete questa splendida canzone:
    Dall'album : JUAN (Il musical) - Ho visto una dama celeste
    http://it.youtube.com/watch?v=sjURa6LNfmE

  11. #101
    الإمام محمد بن الحسن المهدى L'avatar di Mr. D.
    Data Registrazione
    06/08/06
    Messaggi
    4,221
    [QUOTE][FONT="Book Antiqua"]In quell'Impero, l'Arte della cartografia giunse a una tal Perfezione che la Mappa di una sola provincia occupava tutta una citt
    بناهاى آباد گردد خراب
    ز باران و از تابش آفتاب

    پى افكندم از نظم كاخي بلند
    كه از باد و باران نيابد گزند

    از آن پس نميرم كه من زنده*ام
    كه تخم سخن را پراكنده*ام

    هر آنكس كه دارد هش و راى و دين
    پس از مرگ بر من كند آفرين

  12. #102
    Opinionista
    Data Registrazione
    29/03/06
    Messaggi
    5,314
    A proposito delle stranezze della loro medicina [dei Franchi, si intende] vi narrerò il seguente episodio. Il signore di al-Munaytira scrisse a mio zio per chiedergli di mandargli un medico che potesse curare alcuni suoi compagni malati. Mio zio gli inviò un medico cristiano di nome Tabit. Questi mancò una decina di giorni e poi tornò. Gli dicemmo: "Non hai impiegato molto tempo per curare quei malati". "Mi è stato portato un cavaliere con un ascesso a una gamba - prese a raccontare - e una donna malata di mente. Ho preparato per il cavaliere una medicina grazie alla quale l'ascesso si è aperto e ha preso la via della guarigione, mentre ho prescritto alla donna una dieta che le rinfrescasse il temperamento. A un certo punto è venuto un medico franco che ha detto: "Questo qui (e si riferiva a me) non sa come curare i malati" e poi ha domandato al cavaliere: "Preferisci vivere con una gamba sola o morire con due ?". Rispose: "Vivere con una gamba sola". A quelle parole, il medico ordinò di far venire un cavaliere forte con un'ascia tagliente. Ed ecco pronti, proprio sotto i miei occhi, cavaliere ed ascia. Il medico fece poggiare la gamba del malato su un ceppo di legno e ordinò al cavaliere di tranciarla in un sol colpo. E quello così fece, mentre io stavo a guardare, ma non riuscì nell'intento. Provò una seconda volta, ma il midollo della gamba si versò e il malato morì all'istante. Poi, rivolto alla donna, disse: "Questa donna è indemoniata, rasatele i capelli". L'ordine fu eseguito e quella donna riprese a mangiare di tutto, secondo le usanze dei Franchi, persino aglio e mostarda, e la pazzia aumentò ancor più. Il medico disse allora: "Il demonio si è ormai impadronito della sua testa". Prese un rasoio e praticò alla paziente un'incisione a forma di croce proprio al centro del cranio. Poi cosparse la ferita col sale. Ma il taglio era talmente profondo che l'osso venne allo scoperto e la donna morì. Domandai ai Franchi: "Avete ancora bisogno di me ?". Risposero di no e sono tornato, dopo aver appreso sul loro modo di curare cose che non avrei mai immaginato".

    Usama ibn Munqid, Kitab al-i 'tibar

  13. #103
    armadilli aramilli
    Guest
    Come l

  14. #104
    الإمام محمد بن الحسن المهدى L'avatar di Mr. D.
    Data Registrazione
    06/08/06
    Messaggi
    4,221
    Citazione Originariamente Scritto da Qfwfq Visualizza Messaggio
    A proposito delle stranezze della loro medicina ... Domandai ai Franchi: "Avete ancora bisogno di me ?". Risposero di no e sono tornato, dopo aver appreso sul loro modo di curare cose che non avrei mai immaginato".

    Usama ibn Munqid, Kitab al-i 'tibar
    Ah, ecco da dove origina questo brano... Era una valanga di tempo che me lo chiedevo.
    بناهاى آباد گردد خراب
    ز باران و از تابش آفتاب

    پى افكندم از نظم كاخي بلند
    كه از باد و باران نيابد گزند

    از آن پس نميرم كه من زنده*ام
    كه تخم سخن را پراكنده*ام

    هر آنكس كه دارد هش و راى و دين
    پس از مرگ بر من كند آفرين

  15. #105
    "...La via dei miei pensieri si disegna conoscendo tutte le vie che mi stanno intorno nella verità della vita. Questi territori che attraversiamo, li percorriamo anche dentro di noi, dove ci sono monumenti di idea, baratri, vette e torrenti in cui possono nascere i pensieri della notte. Se vuoi conoscere la mia via e vuoi seguirla, allora devi conoscere tutta questa terra, la via e il villatico, il ponte e le terre degli annegati. Devi conoscere i tuguri dei reietti, le pietre dei tempi antichi e le capanne-delle-guaine. Distingui ogni sentiero della terra e così conosci il sentiero che è la sotto. la via segreta che va dalle grotte alle cave dei tesori.

    [...]

    I sentieri degli gnomi sono sotto la terra. Solo il mago o la maga conoscono le loro vie, perché le passano da una mano divinatrice all'altra, durante tutte le ere del mondo. Laggiù sono sepolti molti dei tesori della nostra arte, ma questi devi scoprirli tu quando sei pronta, quando ti riempie la conoscenza delle vie più semplici che stanno sopra la terra. Quel giorno tu puoi anche andare sotto la terra e camminare da sola nei viali delle candele, dove questi miei vecchi piedi tanto tempo fa percorrono i pendii dei vermi e le rocce gelide, ma ora scendono laggiù soltanto nei miei can-sogni. Prima di quel giorno tu devi percorrere tutti i sentieri di sopra e conoscere tutte le storie che hanno luogo sulla loro via."


    Alan Moore - La Voce del Fuoco
    Membro del Consiglio degli Admin


    [RIGHT][I]L'ironia

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •