Pagina 3 di 6 PrimaPrima 1 2 3 4 5 6 UltimaUltima
Risultati da 31 a 45 di 87

Discussione: Perché gli animali non devono avere un anima?

  1. #31
    Alive and Kickin' L'avatar di Jerda
    Data Registrazione
    12/04/19
    Località
    Amsterdam
    Messaggi
    1,684
    Cioè non è stato un motivo che ti ha portato a queste conclusioni, ma La ripetizione di queste idee da parte di persone che ti stanno vicine? E lo ammetti così? Non c’è altro motivo da dire a uno nuovo tranne: frequenta la chiesa, ascolta sempre i credenti e ci crederai? Mah, per me questo è un punto per la mancanza di anima nell’Uomo. Perché critichi Cono e Vega per i loro dogmi allora? Mah..

  2. #32
    L'avatar di dietrologo
    Data Registrazione
    27/08/08
    Messaggi
    7,980
    fanculo jerda , non hai capito un cazzo di ciò che ho scritto

  3. #33
    Alive and Kickin' L'avatar di Jerda
    Data Registrazione
    12/04/19
    Località
    Amsterdam
    Messaggi
    1,684
    La volontà di dire non ho capito e di richiedere spiegazioni più volte ce l’ho avuta, dicendoti cosa non mi tornasse, non hai risposto e pretendi che dopo tot post di buona volontà ti debba dire ok come a un bambino. L’ho detto e ridetto, se non vedi che eludi le risposte e poi ti scaldi, non è un mio problema. Buona giornata Dietro.

  4. #34
    Opinionista L'avatar di Vega
    Data Registrazione
    04/05/05
    Messaggi
    11,074
    Citazione Originariamente Scritto da Jerda Visualizza Messaggio
    Cioè non è stato un motivo che ti ha portato a queste conclusioni, ma La ripetizione di queste idee da parte di persone che ti stanno vicine? E lo ammetti così? Non c’è altro motivo da dire a uno nuovo tranne: frequenta la chiesa, ascolta sempre i credenti e ci crederai? Mah, per me questo è un punto per la mancanza di anima nell’Uomo. Perché critichi Cono e Vega per i loro dogmi allora? Mah..
    Dogmi di che scusa?
    Pienamente funzionante e programmata in tecniche multiple

  5. #35
    Alive and Kickin' L'avatar di Jerda
    Data Registrazione
    12/04/19
    Località
    Amsterdam
    Messaggi
    1,684
    Te l’ho detto in altri 3d, è quello che ti ha sempre detto Dietro. Sono le cose che tu salti di leggere o rispondere, ognuno ha le sue.
    Ultima modifica di Jerda; 25-10-2019 alle 12:30

  6. #36
    Opinionista L'avatar di Vega
    Data Registrazione
    04/05/05
    Messaggi
    11,074


    Io non so a che modo antiquato, ed in modo implicito ad un modo nuovo, fai riferimento. Ad oggi nemmeno i pensieri spirituali di Rubbia o della Giannotti, cari a Cono, entrano in un libro di fisica o Steiner, caro a dietrologo, non è il guru della nuova sapienza. Chiediti perché in un testo universitario, mai si parla di chakra, di armonie, di livelli di realtà, coscienza, spirituali, nel senso venuto fuori nelle diverse discussioni.
    E non è per colpa di Vega antiquata, brutta e cattiva. Forse non esistono? Forse non c'è prova?
    Che poi uno scienziato sia credente, una percentuale di contraddizione ce l'ha. Sposa un metodo per il suo lavoro, sperimenta, dimostra e dall'altra dà per scontata (forse) l'esistenza di esseri ultraterreni o chissà cosa.
    Che poi uno sia ateo, agnostico o credente, l'importante è che faccia il suo lavoro correttamente e non venda per scienza, facendo leva sulla sua posizione, quello che scienza non è. Non credo di aver mai detto che uno scienziato debba essere ateo per forza, ma che qualcosa stoni fra l'essere uomo o donna di scienza e credente, sì.
    Se ad oggi, concezioni vecchie, mai tramontate o ripescate per moda, non sono entrate a far parte del bagaglio del sapere, scientifico e non, non è colpa di Vega brutta e cattiva.
    A me i dubbi stanno anche bene, ma la fuffa no, soprattutto quando è confutabile, superata, ed i fenomeni li puoi spiegare in altro modo mentre qualcuno pretende ancora di rivenderla.
    Pienamente funzionante e programmata in tecniche multiple

  7. #37
    Alive and Kickin' L'avatar di Jerda
    Data Registrazione
    12/04/19
    Località
    Amsterdam
    Messaggi
    1,684
    La religiosità di rubbia o di altri scienziati non ha niente a che fare con la scienza, così come il fanatismo da uaar di tanti altri, o l’eskimo per chi è di sinistra. Sono elementi estranei che entrano in un gruppo di persone accomunate da altro. Non ci sono i chakra nei testi universitari di scienze perché non sono scienza, ma nemmeno il Caravaggio per questo. Poi ai chakra non credo nemmeno io, ma non c’entra. Hai chiamato fuffa cose ben serie. Nel momento in cui metafisica e fisica di sono separate sono diventate due materie indipendenti, sulla prima si può solo speculare, sulla seconda no. Ma tutto quello che è venuto dopo sull’ateismo e sulla “fuffa” rispetto a materie non scientifiche è solo un atteggiamento settario e di moda in alcuni ambienti scientifici, non seguito per niente dagli scienziati che hanno scoperto qualcosa. Anche perché il limite tra conoscibile e inconoscibile DEVE essere sempre messo in discussione. Poi qui alla fine che si parli dell’una o dell’altra fa poca differenza, si chiacchiera per ammazzare il tempo fondamentalmente.

  8. #38
    Opinionista L'avatar di Vega
    Data Registrazione
    04/05/05
    Messaggi
    11,074
    L'esempio di Caravaggio lo potevi risparmiare, non ha senso. Ovvio che in un libro di storia non ci trovi la formula di una proteina o Caravaggio in uno di fisica. Non è questo il motivo del contendere.
    Se dichiari anche tu che certe cose non sono scienza, non capisco io a quali dubbi fai riferimento o a cosa avrei dato di fuffa mentre invece sarebbe serio.

    Ti ricordo poi che è da qualche anno, vuoi per il revival del creazionismo e disegno intelligente, complottismi vari, che scienza e medicina sono continuamente attaccate. A parte i risvolti grotteschi o esilaranti, ci sono anche quelli più seri, tipo relegare nel sottoscala l'evoluzione come nei programmi scolastici o la questione vaccini.
    Pienamente funzionante e programmata in tecniche multiple

  9. #39
    Candle in the wind L'avatar di conogelato
    Data Registrazione
    17/07/06
    Località
    Empoli
    Messaggi
    51,015
    Citazione Originariamente Scritto da Vega Visualizza Messaggio
    Seghe mentali in più non dimostrano certo l'esistenza di un'essenza immateriale che si distacca e sopravvive al corpo.
    Non è che nel cervello del tuo gatto non esiste un suo bene, col quale orienta in una certa misura il suo comportamento.
    Ahahahahahahahaha insomma fra te e il tuo Fuffi l'unica differenza, in fondo, sono baffi e coda: Ho capito.
    amate i vostri nemici

  10. #40
    Candle in the wind L'avatar di conogelato
    Data Registrazione
    17/07/06
    Località
    Empoli
    Messaggi
    51,015
    Citazione Originariamente Scritto da Jerda Visualizza Messaggio

    Cono non sono d’accordo con te. Credo che siano cose che ti ripeti e che non hai mai messo davvero un’idea davvero a sfidare le tue ad armi pari, quindi lo prendo come un’atto di Fede.
    C'è bisogno della Fede per rendersi conto della nostra straordinaria unicità nel Creato, amico Jerda?
    C'è bisogno della Fede per dire che gli animali son guidati dall'istinto e l'Uomo dalla ragione, dal discernimento e dalla Coscienza?
    Non deludermi, ti prego.
    amate i vostri nemici

  11. #41
    Candle in the wind L'avatar di conogelato
    Data Registrazione
    17/07/06
    Località
    Empoli
    Messaggi
    51,015
    Citazione Originariamente Scritto da Vega Visualizza Messaggio


    Io non so a che modo antiquato, ed in modo implicito ad un modo nuovo, fai riferimento. Ad oggi nemmeno i pensieri spirituali di Rubbia o della Giannotti, cari a Cono, entrano in un libro di fisica o Steiner, caro a dietrologo, non è il guru della nuova sapienza. Chiediti perché in un testo universitario, mai si parla di chakra, di armonie, di livelli di realtà, coscienza, spirituali, nel senso venuto fuori nelle diverse discussioni.
    E non è per colpa di Vega antiquata, brutta e cattiva. Forse non esistono? Forse non c'è prova?
    Che poi uno scienziato sia credente, una percentuale di contraddizione ce l'ha. Sposa un metodo per il suo lavoro, sperimenta, dimostra e dall'altra dà per scontata (forse) l'esistenza di esseri ultraterreni o chissà cosa.
    Che poi uno sia ateo, agnostico o credente, l'importante è che faccia il suo lavoro correttamente e non venda per scienza, facendo leva sulla sua posizione, quello che scienza non è. Non credo di aver mai detto che uno scienziato debba essere ateo per forza, ma che qualcosa stoni fra l'essere uomo o donna di scienza e credente, sì.
    Se ad oggi, concezioni vecchie, mai tramontate o ripescate per moda, non sono entrate a far parte del bagaglio del sapere, scientifico e non, non è colpa di Vega brutta e cattiva.
    A me i dubbi stanno anche bene, ma la fuffa no, soprattutto quando è confutabile, superata, ed i fenomeni li puoi spiegare in altro modo mentre qualcuno pretende ancora di rivenderla.
    Quel che ti sfugge e che non vuoi accettare, è che si può arrivare alla Fede anche solo con la semplice osservazione della Natura, del Cosmo e delle Leggi che lo regolano....

    «Parlare di origine del mondo porta inevitabilmente a pensare alla creazione e, guardando la natura, si scopre che esiste un ordine troppo preciso che non può essere il risultato di un “caso”, di scontri tra “forze” come noi fisici continuiamo a sostenere. Ma credo che sia più evidente in noi che in altri l’esistenza di un ordine prestabilito nelle cose. Noi arriviamo a Dio percorrendo la strada della ragione, altri seguono la strada dell’irrazionale» (Carlo Rubbia, Nobel per la fisica 1984 - citato in C. Fiore, “Scienza e fede”, elledici, Leumann (TO) 1986, p. 23).
    amate i vostri nemici

  12. #42
    Alive and Kickin' L'avatar di Jerda
    Data Registrazione
    12/04/19
    Località
    Amsterdam
    Messaggi
    1,684
    Citazione Originariamente Scritto da conogelato Visualizza Messaggio
    C'è bisogno della Fede per rendersi conto della nostra straordinaria unicità nel Creato, amico Jerda?
    C'è bisogno della Fede per dire che gli animali son guidati dall'istinto e l'Uomo dalla ragione, dal discernimento e dalla Coscienza?
    Non deludermi, ti prego.
    No, non ce n'è bisogno. Infatti non credo che nessuno qui sul forum non si renda conto della straordinaria esistenza della propria vita. Solo che non prendono quei due puntini luminosi che ci fanno porre domande sul mondo e le riempiono di mille falsi corollari facendo diventare due domande una risposta articolata con dio, angeli, inferno eccetera. Non è che puoi dire siamo unici= l'anima esiste. Dal primo al secondo addendo ci sono tante cose che metti per fretta di avere un'immagine del mondo che ti piace.
    L'uomo è guidato dall'istinto molto più della ragione e la seconda non l'ascolta quasi mai in quei pochi momenti della giornata in cui stacca il pilota automatico. Nemmeno la coscienza del bene e del male c'èntra nulla con la ragione. Parti da assunti vaghi e molto filosofici e pretendi che per la sola presenza di certe domande, si debba essere d'accordo sulle risposte che la tua setta multinazionale, che non ha più credenti di nessuna religione dato che la gente che dice di credere si comporta non dico non cristianamente, ma pur credendo, non si pone mai nella vita la domanda "come dovrei comportarmi cristianamente?". In cui bisogna aprire alle filippine perché ci siano ancora suore perché se nessuno prega a tavola prima di mangiare, figuriamoci prendere i voti. Una religione condivisa di persone che non provano e non proveranno mai a essere più cristiani. Una bella suggestione collettiva di una salvezza tan 0 taeg 0.
    Ti ho deluso?

  13. #43
    Opinionista L'avatar di Vega
    Data Registrazione
    04/05/05
    Messaggi
    11,074
    Citazione Originariamente Scritto da conogelato Visualizza Messaggio
    Quel che ti sfugge e che non vuoi accettare, è che si può arrivare alla Fede anche solo con la semplice osservazione della Natura, del Cosmo e delle Leggi che lo regolano....

    «Parlare di origine del mondo porta inevitabilmente a pensare alla creazione e, guardando la natura, si scopre che esiste un ordine troppo preciso che non può essere il risultato di un “caso”, di scontri tra “forze” come noi fisici continuiamo a sostenere. Ma credo che sia più evidente in noi che in altri l’esistenza di un ordine prestabilito nelle cose. Noi arriviamo a Dio percorrendo la strada della ragione, altri seguono la strada dell’irrazionale» (Carlo Rubbia, Nobel per la fisica 1984 - citato in C. Fiore, “Scienza e fede”, elledici, Leumann (TO) 1986, p. 23).
    Ma io capisco che si possa pensare se ci sia un motivo a monte di ciò che esiste. Però fra ipotizzare e crederci fermamente, della differenza c'è. Se questo che osservi ti fa credere in un dio, son fatti tuoi.
    Che rubbia poi venga a spararla così grossa...spero non sia il suo vero pensiero, perché accosciarsi su un pensiero del genere, con esseri fantastici ed ultraterreni, non è proprio degno di una persona che si occupa del sapere. Fra un po' i bambini manco credono più a babbo natale.
    Pienamente funzionante e programmata in tecniche multiple

  14. #44
    Alive and Kickin' L'avatar di Jerda
    Data Registrazione
    12/04/19
    Località
    Amsterdam
    Messaggi
    1,684
    Si, ma anche tu Vega devi deciderti: ok che Rubbia sia uno scienziato, e va bene che esprima idee personalissime non da scienziato ma da persona (almeno finché on dimostrerà l’esistenza di dio scientificamente, cosa che non fa) e prendere atto che sono cose diverse. Ma se poi parli di attacco ai vaccini in una diatriba tra persone mediamente disinformate e “”scienziati”” da tv che voi anticomplottisti in veste scientifica prendete senza saperne il nome come esempio di scienza sotto attacco quando vivono di politica e interessi lobbistici solo sfoggiando un camice in prima tv, allora c’è qualcosa che non va. Se un camice non fa lo scienziato basta con “la medicina ufficiale dice” quando leggi qualcosa per conto del ministero della salute, dove di pura scienza non frega a nessuno.
    Ultima modifica di Jerda; 29-10-2019 alle 20:59

  15. #45
    Opinionista L'avatar di crepuscolo
    Data Registrazione
    08/10/07
    Messaggi
    20,315
    Quando camici e scienziati sono della stessa risma o categoria è difficile comprendere chi comanda.
    Nel contempo sapere chi comanda nella nostra vita e importante per la nostra sopravvivenza.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •