Pagina 1 di 11 1 2 3 4 5 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 15 di 155

Discussione: L'Immacolata

  1. #1
    Candle in the wind L'avatar di conogelato
    Data Registrazione
    17/07/06
    Località
    Empoli
    Messaggi
    56,566

    L'Immacolata

    «Vergine Madre, figlia del tuo figlio,
    umile e alta più che creatura,
    termine fisso d'etterno consiglio,
    tu se' colei che l'umana natura
    5 nobilitasti sì, che 'l suo fattore
    non disdegnò di farsi sua fattura.
    Nel ventre tuo si raccese l'amore,
    per lo cui caldo ne l'etterna pace
    così è germinato questo fiore.
    10 Qui se' a noi meridiana face
    di caritate, e giuso, intra ' mortali,
    se' di speranza fontana vivace.
    Donna, se' tanto grande e tanto vali,
    che qual vuol grazia e a te non ricorre
    15 sua disianza vuol volar sanz'ali.
    La tua benignità non pur soccorre
    a chi domanda, ma molte fiate
    liberamente al dimandar precorre.
    In te misericordia, in te pietate,
    20 in te magnificenza, in te s'aduna
    quantunque in creatura è di bontate.
    Or questi, che da l'infima lacuna
    de l'universo infin qui ha vedute
    le vite spiritali ad una ad una,
    25 supplica a te, per grazia, di virtute
    tanto, che possa con li occhi levarsi
    più alto verso l'ultima salute.
    E io, che mai per mio veder non arsi
    più ch'i' fo per lo suo, tutti miei prieghi
    30 ti porgo, e priego che non sieno scarsi,
    perché tu ogne nube li disleghi
    di sua mortalità co' prieghi tuoi,
    sì che 'l sommo piacer li si dispieghi.
    Ancor ti priego, regina, che puoi
    35 ciò che tu vuoli, che conservi sani,
    dopo tanto veder, li affetti suoi.
    Vinca tua guardia i movimenti umani:
    vedi Beatrice con quanti beati
    per li miei prieghi ti chiudon le mani!».
    40 Li occhi da Dio diletti e venerati,
    fissi ne l'orator, ne dimostraro
    quanto i devoti prieghi le son grati;
    indi a l'etterno lume s'addrizzaro,
    nel qual non si dee creder che s'invii
    45 per creatura l'occhio tanto chiaro.
    E io ch'al fine di tutt'i disii
    appropinquava, sì com'io dovea,
    l'ardor del desiderio in me finii.

    Divina Commedia - Paradiso XXXIII Canto, Dante Alighieri
    amate i vostri nemici

  2. #2
    Citazione Originariamente Scritto da conogelato Visualizza Messaggio
    «Vergine Madre, figlia del tuo figlio,
    umile e alta più che creatura,
    termine fisso d'etterno consiglio,
    tu se' colei che l'umana natura
    5 nobilitasti sì, che 'l suo fattore
    non disdegnò di farsi sua fattura.
    Nel ventre tuo si raccese l'amore,
    per lo cui caldo ne l'etterna pace
    così è germinato questo fiore.
    10 Qui se' a noi meridiana face
    di caritate, e giuso, intra ' mortali,
    se' di speranza fontana vivace.
    Donna, se' tanto grande e tanto vali,
    che qual vuol grazia e a te non ricorre
    15 sua disianza vuol volar sanz'ali.
    La tua benignità non pur soccorre
    a chi domanda, ma molte fiate
    liberamente al dimandar precorre.
    In te misericordia, in te pietate,
    20 in te magnificenza, in te s'aduna
    quantunque in creatura è di bontate.
    Or questi, che da l'infima lacuna
    de l'universo infin qui ha vedute
    le vite spiritali ad una ad una,
    25 supplica a te, per grazia, di virtute
    tanto, che possa con li occhi levarsi
    più alto verso l'ultima salute.
    E io, che mai per mio veder non arsi
    più ch'i' fo per lo suo, tutti miei prieghi
    30 ti porgo, e priego che non sieno scarsi,
    perché tu ogne nube li disleghi
    di sua mortalità co' prieghi tuoi,
    sì che 'l sommo piacer li si dispieghi.
    Ancor ti priego, regina, che puoi
    35 ciò che tu vuoli, che conservi sani,
    dopo tanto veder, li affetti suoi.
    Vinca tua guardia i movimenti umani:
    vedi Beatrice con quanti beati
    per li miei prieghi ti chiudon le mani!».
    40 Li occhi da Dio diletti e venerati,
    fissi ne l'orator, ne dimostraro
    quanto i devoti prieghi le son grati;
    indi a l'etterno lume s'addrizzaro,
    nel qual non si dee creder che s'invii
    45 per creatura l'occhio tanto chiaro.
    E io ch'al fine di tutt'i disii
    appropinquava, sì com'io dovea,
    l'ardor del desiderio in me finii.

    Divina Commedia - Paradiso XXXIII Canto, Dante Alighieri
    Sublimi parole!

  3. #3
    Citazione Originariamente Scritto da conogelato Visualizza Messaggio
    «Vergine Madre, figlia del tuo figlio,
    umile e alta più che creatura,
    termine fisso d'etterno consiglio,
    tu se' colei che l'umana natura
    5 nobilitasti sì, che 'l suo fattore
    non disdegnò di farsi sua fattura.
    Nel ventre tuo si raccese l'amore,
    per lo cui caldo ne l'etterna pace
    così è germinato questo fiore.
    10 Qui se' a noi meridiana face
    di caritate, e giuso, intra ' mortali,
    se' di speranza fontana vivace.
    Donna, se' tanto grande e tanto vali,
    che qual vuol grazia e a te non ricorre
    15 sua disianza vuol volar sanz'ali.
    La tua benignità non pur soccorre
    a chi domanda, ma molte fiate
    liberamente al dimandar precorre.
    In te misericordia, in te pietate,
    20 in te magnificenza, in te s'aduna
    quantunque in creatura è di bontate.
    Or questi, che da l'infima lacuna
    de l'universo infin qui ha vedute
    le vite spiritali ad una ad una,
    25 supplica a te, per grazia, di virtute
    tanto, che possa con li occhi levarsi
    più alto verso l'ultima salute.
    E io, che mai per mio veder non arsi
    più ch'i' fo per lo suo, tutti miei prieghi
    30 ti porgo, e priego che non sieno scarsi,
    perché tu ogne nube li disleghi
    di sua mortalità co' prieghi tuoi,
    sì che 'l sommo piacer li si dispieghi.
    Ancor ti priego, regina, che puoi
    35 ciò che tu vuoli, che conservi sani,
    dopo tanto veder, li affetti suoi.
    Vinca tua guardia i movimenti umani:
    vedi Beatrice con quanti beati
    per li miei prieghi ti chiudon le mani!».
    40 Li occhi da Dio diletti e venerati,
    fissi ne l'orator, ne dimostraro
    quanto i devoti prieghi le son grati;
    indi a l'etterno lume s'addrizzaro,
    nel qual non si dee creder che s'invii
    45 per creatura l'occhio tanto chiaro.
    E io ch'al fine di tutt'i disii
    appropinquava, sì com'io dovea,
    l'ardor del desiderio in me finii.

    Divina Commedia - Paradiso XXXIII Canto, Dante Alighieri
    Sublimi parole!

  4. #4
    Opinionista L'avatar di Arcobaleno
    Data Registrazione
    31/12/16
    Messaggi
    2,946
    Io non posso che ribadire per l'ennesima volta che nessun testo cristiano rivelato introduce l'immacolata concezione di Maria. Ciò non le toglie nulla, non toglie nulla al suo sacrificio e alle sue qualità.
    Ben venga una festa in suo onore, ma che sia stata concepita senza il cosiddetto peccato originale non è scritturale. E' invenzione umana.
    Fate l'amore, non la guerra.
    Lavorare tutti, lavorare meno.

  5. #5
    Candle in the wind L'avatar di conogelato
    Data Registrazione
    17/07/06
    Località
    Empoli
    Messaggi
    56,566
    Lo dice lei stessa alla piccola Bernadette...."Io sono l'Immacolata Concezione"

    L'Immacolata concezione

    490 Per essere la Madre del Salvatore, Maria « da Dio è stata arricchita di doni degni di una così grande missione ». 137 L'angelo Gabriele, al momento dell'annunciazione, la saluta come « piena di grazia » (Lc 1,28). In realtà, per poter dare il libero assenso della sua fede all'annunzio della sua vocazione, era necessario che fosse tutta sorretta dalla grazia di Dio.

    491 Nel corso dei secoli la Chiesa ha preso coscienza che Maria, « colmata di grazia » da Dio, 138 era stata redenta fin dal suo concepimento. È quanto afferma il dogma dell'immacolata concezione, proclamato da papa Pio IX nel 1854:

    « La beatissima Vergine Maria nel primo istante della sua concezione, per una grazia ed un privilegio singolare di Dio onnipotente, in previsione dei meriti di Gesù Cristo Salvatore del genere umano, è stata preservata intatta da ogni macchia del peccato originale ». 139

    492 Questi « splendori di una santità del tutto singolare » di cui Maria è « adornata fin dal primo istante della sua concezione » 140 le vengono interamente da Cristo: ella è « redenta in modo così sublime in vista dei meriti del Figlio suo ». 141 Più di ogni altra persona creata, il Padre l'ha « benedetta con ogni benedizione spirituale, nei cieli, in Cristo » (Ef 1,3). In lui l'ha scelta « prima della creazione del mondo, per essere » santa e immacolata « al suo cospetto nella carità » (Ef 1,4).

    493 I Padri della Tradizione orientale chiamano la Madre di Dio « la Tutta Santa » (Panaghia), la onorano come « immune da ogni macchia di peccato, dallo Spirito Santo quasi plasmata e resa una nuova creatura ». 142 Maria, per la grazia di Dio, è rimasta pura da ogni peccato personale durante tutta la sua esistenza.

    https://www.vatican.va/archive/catec...122a3p2_it.htm
    amate i vostri nemici

  6. #6
    Candle in the wind L'avatar di conogelato
    Data Registrazione
    17/07/06
    Località
    Empoli
    Messaggi
    56,566
    Citazione Originariamente Scritto da Rachele Giacobi Visualizza Messaggio
    Sublimi parole!
    Davvero dolce Rachele! Ispiràte, secondo me. Nessun Uomo, da solo, per quanto grande, potrebbe pronunciare simili Parole.
    amate i vostri nemici

  7. #7
    رباني L'avatar di King Kong
    Data Registrazione
    05/07/17
    Messaggi
    1,485
    Citazione Originariamente Scritto da Arcobaleno Visualizza Messaggio
    Io non posso che ribadire per l'ennesima volta che nessun testo cristiano rivelato introduce l'immacolata concezione di Maria. Ciò non le toglie nulla, non toglie nulla al suo sacrificio e alle sue qualità.
    Ben venga una festa in suo onore, ma che sia stata concepita senza il cosiddetto peccato originale non è scritturale. E' invenzione umana.
    Si trova però nel Corano 3,45-49, 1200 anni prima di Pio IX.
    «E quando gli angeli dissero a Maria: "O Maria, Iddio ti annuncia la buona novella di una parola che viene da lui, e il suo nome sarà il Cristo, Gesù figlio di Maria, eminente in questo mondo e nell'altro e uno dei più vicini a Dio. Ed egli parlerà agli uomini dalla culla come un adulto, e sarà dei buoni". "O mio Signore, rispose Maria, come avrò mai un figlio se non mi ha toccata nessuno?". Rispose l'angelo: "Eppure Dio crea ciò che egli vuole: allorché ha deciso una cosa non ha che dire: Sia!, ed essa è. Ed egli gli insegnerà il Libro e la Saggezza e la Torà e lo manderà come suo messaggero ai Figli d'Israele..."».
    La sura "Maryam" (19,17-21), ripete lo stesso concetto.

  8. #8
    Opinionista L'avatar di Breakthru
    Data Registrazione
    30/04/19
    Messaggi
    2,395
    Citazione Originariamente Scritto da conogelato Visualizza Messaggio
    Lo dice lei stessa alla piccola Bernadette...."Io sono l'Immacolata Concezione"

    sì alla 16esima apparizione, altrimenti non le costruivano la cappella

    ps il dogma è stato proclamato qualche anno prima della prima apparizione
    Ultima modifica di Breakthru; 09-12-2021 alle 07:56

  9. #9
    Opinionista L'avatar di Vega
    Data Registrazione
    04/05/05
    Messaggi
    12,928
    No fiche represse, grazie!
    Pienamente funzionante e programmata in tecniche multiple

  10. #10
    Opinionista L'avatar di esterno
    Data Registrazione
    23/07/14
    Messaggi
    960
    Citazione Originariamente Scritto da conogelato Visualizza Messaggio
    - L'Immacolata concezione -


    Questo III dogma - specifico solo del catto-cristianesimo - è il PRIMO che fu sancito NON da un concilio... ma da un "capriccio" personale del regnante vicario di quel tempo. Infatti con una bolla pontificia veniva comunicato al mondo questo ennesimo "mistero" della fede.

    Trattasi del paragrafo DS 2803 dell' Ineffabilis Deus, del vicario Mastai Ferretti/PioIX ("ispirato" dal III consustanziale ?), che cosi' recita:

    Si sostiene (??) che la beatissima Vergine Maria fu preservata, per particolare grazia e privilegio di Dio onnipotente, in previsione dei meriti di Gesù Cristo Salvatore del genere umano, immune da ogni macchia di peccato originale fin dal primo istante del suo concepimento, e ciò deve pertanto essere oggetto di fede certa ed immutabile per tutti i fedeli.

    - Da osservare comunque che la (redditizia) mariologia è sorta a seguito del Primo (!) dogma sancito nel concilio-Farsa di Efeso (anno 431) - che proclamava Maria Theotokos (ossia colei che avrebbe generato un "dio" - dunque Madre del dio di questa religione).

    - A seguire il "mistero della fede" sancito dal vicario romano Silicio (anno 391) riguardane la celeberrima verginita' mariana e approvato, come II dogma vincolante, nel concilio di Costantinopoli (anno 553) -
    Da qui la formula della madonna santissima: Aeiparthenos (ossia SEMPRE vergine), prima, durante e dopo la miracolosa nativita' del dio cristiano !

    Da ricordare altresi' che nel concilio (romano) Lateranense dell' anno 649 minacciava di scomunica lo "zerbino-credente" che rifiutava e/o non accettava questo ineccepibile mistero mariano della verginita' perpetua !!

    Ecco dunque questo III dogma del citato Pio IX........

    E infine l' altro e ultimo IV dogma mariologico emanato del principe Pacelli/Pio XII e riguardante la famosa assunzione di tutto il corpo dormiente(?) della sacra vergine.. a vagare nel cielo infinito..eccc...ecccc......

    Curioso infine che il Primo scrittore della nascente religione (il famoso tarsiota) non menzioni questa peculiarita' "mariana" MA semplicemente considera la (futura) santa vergine come una "Semplice" donna mortale... non degnandosi nemmeno di citarla per nome !! (Gal. 4.4 ) -

    Altro "mistero":
    perchè mai Maria, dopo il miracolo parto, sarebbe andata al tempio per offrire le colombelle.. per "Purificarsi" _ come prescriveva il Levitico del Pentateuco ?? Purificarsi - per cosa ????

    .... misteri della fede ??

    -
    Ultima modifica di esterno; 09-12-2021 alle 10:10

  11. #11
    isis-maria.jpg

    queste immagini sono cambiate, dalla semplice figura dei primi secoli nelle catacombe, in cui vediamo il B
    bambino tendere la mano al seno della madre. Da queste figure semplici un lungo cammino ci conduce al XV° secolo in cui, con molte variazioni, esse diventano sempre piú artistiche, piú pittoriche nel senso attuale, fino a Michelangelo e Raffaello.
    ed è come se questi stupendi artisti, pur non avendone piena conoscenza, sentissero una piú profonda verità nel mistero della Madonna.

    se risaliamo molto indietro, troviamo varianti della Madonna in tutto il mondo: nell’India antica troviamo la dea con il piccolo Krishna al petto, allo stesso modo troviamo immagini analoghe nei templi cinesi.
    senza andare in terre cosí lontane, contentiamoci delle antiche immagini che, anche vicino a noi, ci rendono in modo cosí significativo la bellezza espressa nella Madonna: osserviamo la rappresentazione di Iside con Horus bambino.
    Ultima modifica di dietrologo; 09-12-2021 alle 18:03

  12. #12
    Opinionista L'avatar di Arcobaleno
    Data Registrazione
    31/12/16
    Messaggi
    2,946
    Citazione Originariamente Scritto da King Kong Visualizza Messaggio
    Si trova però nel Corano 3,45-49, 1200 anni prima di Pio IX.
    «E quando gli angeli dissero a Maria: "O Maria, Iddio ti annuncia la buona novella di una parola che viene da lui, e il suo nome sarà il Cristo, Gesù figlio di Maria, eminente in questo mondo e nell'altro e uno dei più vicini a Dio. Ed egli parlerà agli uomini dalla culla come un adulto, e sarà dei buoni". "O mio Signore, rispose Maria, come avrò mai un figlio se non mi ha toccata nessuno?". Rispose l'angelo: "Eppure Dio crea ciò che egli vuole: allorché ha deciso una cosa non ha che dire: Sia!, ed essa è. Ed egli gli insegnerà il Libro e la Saggezza e la Torà e lo manderà come suo messaggero ai Figli d'Israele..."».
    La sura "Maryam" (19,17-21), ripete lo stesso concetto.
    Qui si sta parlando di Maria nata priva del "peccato originale". In ciò che citi nulla fa pensare a questo accadimento.
    Quanto allo stesso Gesù, viene detto nella sez. 93 di "Dottrina e Alleanze":

    12 Ed io, Giovanni, vidi ch’egli non ricevette la pienezza fin dal principio, ma ricevette grazia per grazia; 13 ed egli non ricevette la pienezza fin da principio, ma continuò di grazia in grazia fino a che ricevette la pienezza; 14 e così fu chiamato il Figliol di Dio, perché non ricevette la pienezza fin dal principio.

    Maria, invece, fu piena di grazia fin da quando fu concepita? Fu dunque superiore a Gesù in questo?
    In "Testimonianze per i ministri e per gli operai del Vangelo" di sorella White si legge:

    Se aveste obbedito alla Parola di Dio, se aveste intrapreso quest’opera, sareste stati benedetti e incoraggiati, e avreste ottenuto una ricca esperienza. Avreste ritrovato voi stessi e sareste come agenti umani di Dio, difensori ardenti di un piano di salvezza e di restaurazione. Questo piano non sarebbe statico, ma dinamico; avanzerebbe di grazia in grazia e di forza in forza. {TMGI 316.7}
    Fate l'amore, non la guerra.
    Lavorare tutti, lavorare meno.

  13. #13
    Opinionista L'avatar di Arcobaleno
    Data Registrazione
    31/12/16
    Messaggi
    2,946
    Citazione Originariamente Scritto da conogelato Visualizza Messaggio
    Lo dice lei stessa alla piccola Bernadette...."Io sono l'Immacolata Concezione"
    Ha creduto anche lei a Pio IX. Tu sei sicuro che Maria in cielo sia diventata onnisciente? Io proprio no. Viene detto che anche gli angeli non sono onniscienti e abbisognano di ammaestramento, a quanto ne so.
    Fate l'amore, non la guerra.
    Lavorare tutti, lavorare meno.

  14. #14
    Opinionista L'avatar di Arcobaleno
    Data Registrazione
    31/12/16
    Messaggi
    2,946
    Citazione Originariamente Scritto da conogelato Visualizza Messaggio
    491 Nel corso dei secoli la Chiesa ha preso coscienza che Maria, « colmata di grazia » da Dio, 138 era stata redenta fin dal suo concepimento. È quanto afferma il dogma dell'immacolata concezione, proclamato da papa Pio IX nel 1854:

    « La beatissima Vergine Maria nel primo istante della sua concezione, per una grazia ed un privilegio singolare di Dio onnipotente, in previsione dei meriti di Gesù Cristo Salvatore del genere umano, è stata preservata intatta da ogni macchia del peccato originale ». 139
    Tempo fa scrissi:

    La pienezza, quindi, venne con il rito del battesimo. Questo conferma ciò che è scritto nel Trattato tripartito:

    “Poiché non sono soltanto gli uomini terrestri ad avere bisogno della redenzione: gli stessi angeli hanno bisogno della redenzione e, con essi, l’immagine, anche le pienezze degli eòni e le meravigliose potenze illuminatrici; affinché non siamo nell’incertezza a proposito di alcuna cosa, lui stesso, il Figlio, che fu stabilito qual luogo di redenzione per il tutto, ebbe bisogno della redenzione: anch’egli [ne ebbe bisogno], in quanto è divenuto uomo, allorché diede se stesso per ogni cosa di cui necessitiamo, noi che siamo nella carne, noi che siamo la sua Chiesa.”

    Il Figlio ebbe bisogno di redenzione in quanto diventò uomo con tutte le debolezze e le limitazioni della condizione umana, ereditate dagli errori di Adamo ed Eva. In realtà nell’incarnazione divina viene ereditata solo la debolezza della madre.
    Fate l'amore, non la guerra.
    Lavorare tutti, lavorare meno.

  15. #15
    رباني L'avatar di King Kong
    Data Registrazione
    05/07/17
    Messaggi
    1,485
    Citazione Originariamente Scritto da Arcobaleno Visualizza Messaggio
    Qui si sta parlando di Maria nata priva del "peccato originale". In ciò che citi nulla fa pensare a questo accadimento.
    Ah, ok. Ho riletto il post iniziale e mi rendo conto di aver confuso.
    Ma così é ancora più facile.
    Il peccato originale non esiste nè nel Corano:
    "…Ognuno pecca contro se stesso: nessuno porterà il fardello di un altro…" (Corano 6:164)
    nè nell'Antico Testamento:
    "Non si metteranno a morte i padri per una colpa dei figli,
    né si metteranno a morte i figli per una colpa dei padri;
    ognuno sarà messo a morte per il proprio peccato." (Deuteronomio 24:16).
    Quindi niente peccato originale, niente immacolata concezione in esclusiva.
    Aut hic aut nullubi

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •