Pagina 3 di 7 PrimaPrima 1 2 3 4 5 6 7 UltimaUltima
Risultati da 31 a 45 di 98

Discussione: Pietrop fu il primo papa?

  1. #31
    Opinionista L'avatar di esterno
    Data Registrazione
    23/07/14
    Messaggi
    305
    Citazione Originariamente Scritto da conogelato Visualizza Messaggio
    - Toccatemi e guardate un fantasma non ha carne e ossa come vedete che io ho». -


    Questi "poetici" passi del Tardivo autore _ sono in contrasto con quello che avrebbe espresso il Gesu' terreno _ riportato dai sinottici ( Lc.cap. 20 + Mt. cap. 22 ) - ovvero quella stucchevole storiella della donna maritata con 7 (sette _ numero magico !) mariti /
    Il Rabbi storico avrebbe espresso:
    - chi mai sarebbe degno della tanto agognata risurrezione _ sarebbe COME gli angeli del cielo (ovvero sarebbe dotato di un' entita' celeste/spirituale... proprio come i - possibile ed immaginari - Fantasmi !)...eccc..ecccc...

    A quale versione il devoto deve dare piu' credito ? Quella degli autori dei sinottici o quella del "fantasioso" tardivo autore (il famoso autore "spirituale" _ proprio perchè volava "in alto" secondo il Ricciotti) ??

    -------------------------------------------------------------

    Tu scrivi.. citando quel "mitico" capitolo del Libro di Giobbe.



    Dovresti sapere che detti passi finali _ sono equivalenti a quelli dei leggendari Ezechiele (delle famose ossa aride che "resusciterebbero..ecc..) oppure Isaia (cap.26) + Osea (cap.14)..eccc..

    Ma Tutti quei passi (dunque anche questi di Giobbe) NON vanno presi alla lettera ! (sempre secondo gli specialisti) proprio perchè, in quel tempo della redazione dei Libri dei profeti cosi' come quelli Sapienziali _ il giudaismo NON conosceva alcuna dottrina riguardante il DOPO.

    La spiegazione che danno gli specialisti (quindi non individui massoni, agnostici, atei e/o diavoli incarnati, comunisti..) è che quella radiosa prospettiva del Ritorno in vita.. significava semmai il RI-sorgere (!) del POPOLO dei figli del divinAbba' (dopo che era stato da "lui" quasi sterminato _ per via dell' ennesima infedelta' al Patto !)

    Sara' POI con quel mitico-poetico Daniele e il 2 Maccabei il giudaismo, in contatto con l' ellenismo, verra' "contaminato" _ da qui la Nuova prospettiva Post-mortem.
    A dar maggior vigore ai 2 Libri citati, provvedera' l' ultimo Sapienziale redatto (il Libro Sapienza) che al cap. 3 evochera' come i miracolati Ritornati viventi, dopo il divin giudizio(!) dovrebbero risplendere come:
    - scintille nella stoppa e il divinAbba' regnera' su di loro - per sempre ! (metafora RI-presa e copia-incollata da Mt. cap. 13) //
    E cio' quando ormai il partito dei farisei accetto' e condivise questa Nuova prospettiva dell' aldila' - ma decisamente rifiutata dai sadducei.

    Il fatto importante dunque non è leggere i testi come tali _ cosi' come non affidarsi ciecamente agli "specialisti", i quali sono ben consapevoli di Non possedere l' assoluta verita' / ma almeno ne masticano un po'_ e permettono almeno di chiarire quegli oscuri/misteriosi/occulti/arzigogolati/ (e spesso contradditori) passi sacri.

  2. #32
    Candle in the wind L'avatar di conogelato
    Data Registrazione
    17/07/06
    Località
    Empoli
    Messaggi
    48,978
    Citazione Originariamente Scritto da esterno Visualizza Messaggio
    Chi - per primo - prospetto' quelle azzardate avvisaglie trinitarie nella costituenda nuova religione, fu il paganfariseo di Tarso _ come si evince dalle sue epiche lettere-epistole.
    Purtuttavia egli penso' bene di presentare Prima una formula Binaria _ ove il (suo) Messia/Cristo Pneumatico era GIA' in intimissima relazione con il divinAbba' (ecco alcuni di quei mitici-poetici passi:

    - Rm 1,7 = (grazie e pace a voi DALL' iddioAbba' (1) E DAL (Nuovo) Signor Messia/Cristo (2) -

    - 1 Tess. 1.1/2 = l' Iddio (il famoso padre delle gloria _ (1) DEL Signor Nostro Kyrios(2), sia grazia a voi ..ecc..

    - Ef. 3.18/19 = Conoscere l' amore DEL Messia/Kristo (1_ quello che sorpassa ogni conoscenza..) affinche ' siate ricolmi di tutta la pienezza DELL' iddioIsraelita (2)...

    e poi ancora proseguendo in altri suoi passi (Ef.1.3 + Rm. 15.6 + 1Cor. 1.3 + 2 Cor. 11.31..ecc..ecc...eccc...

    In seguito il dottrinario "implementa" questa troppo scarna formulazione con l' aggiunta della figura dello spirito. Al primitivo Binomio divino / si aggiungera' cosi' la presenza di detto spirito (inconoscibile, misterioso, sfuggente, quasi-astratto.. ) -
    Ecco dunque la sua nuova (e definitiva) versione RI-formulata _ che figura cosi' come IL primitivo abbozzo di quell' epico e futuro dogma sancito nel IV secolo dai fantasiosi padri greci (Costantinopoli _ anno 381) -

    Ecco comunque la "Bozza" dell' eccelso dottrinario:
    - 1 Cor. 6.11 = voi (nuovi convertiti..) siete lavati, giustificati, santificati nel nome del Signor Messia/Cristo (1), nello spirito (2) DELl' iddiobiblico (3)..
    - 1 Cor. 12.4/6 = uno solo è lo spirito (1).. + uno medesimo Signore (il Messia/Cristo _ 2) + e un solo Abba'divino (3)..

    - Gal. 4.6 = in quanto figli.. l' iddioYahwè (1) mando' nei vs.cuori lo spirito (2) del divinfiglio (3)..

    - 2 Cor. 1.21/22 = chi ci ha fortificato NEL messia/Cristo (1) è il divinAbba' (2) che ci ha segnati con il sigillo dandoci la caparra dello spirito (3)..eccc..

    e ancora altri mirabile passi di queste avvisaglie ternarie (Ef.1.13/14 + Gal. 3.14 ...eccc...ecc...

    Seguira' - poi - quell' Aggiunto (nel II secolo !) e celeberrimo passo di "quel" Mt. (28.19), ove l' autore (pur sempre anonimo) mette in bocca al Ri-tornato vivente in forma Pneumatica, la formulazione trinitaria ecc..eccc..eccc...

    Quindi il tutto parte dall' iniziativa dell' eccelso dottrinario SauloTarso, il postulatore della causa di divinizzazione del Messia/Cristo Pneumatico..
    E dunque l' estrema sintesi di "quelle" Nuove verita' di fede verranno - poi - contemplate nel Credo (niceno-costantinopolitano).. ben piu' "completo" del (sedicente) Symbolum degli apostoli (che di questi NON è !).
    Carissimo, io ti ho citato Gesù Cristo stesso, i Vangeli di Luca e di Giovanni. San Paolo che tu odi tanto, viene dopo....
    Sempre, dalla bocca di Gesù, troverai l'assoluta comunanza fra Lui, il Padre e lo Spirito.
    amate i vostri nemici

  3. #33
    Candle in the wind L'avatar di conogelato
    Data Registrazione
    17/07/06
    Località
    Empoli
    Messaggi
    48,978
    Citazione Originariamente Scritto da esterno Visualizza Messaggio
    Questi "poetici" passi del Tardivo autore _ sono in contrasto con quello che avrebbe espresso il Gesu' terreno _ riportato dai sinottici ( Lc.cap. 20 + Mt. cap. 22 ) - ovvero quella stucchevole storiella della donna maritata con 7 (sette _ numero magico !) mariti /
    Il Rabbi storico avrebbe espresso:
    - chi mai sarebbe degno della tanto agognata risurrezione _ sarebbe COME gli angeli del cielo (ovvero sarebbe dotato di un' entita' celeste/spirituale... proprio come i - possibile ed immaginari - Fantasmi !)...eccc..ecccc...

    A quale versione il devoto deve dare piu' credito ? Quella degli autori dei sinottici o quella del "fantasioso" tardivo autore (il famoso autore "spirituale" _ proprio perchè volava "in alto" secondo il Ricciotti) ??

    -------------------------------------------------------------

    Tu scrivi.. citando quel "mitico" capitolo del Libro di Giobbe.



    Dovresti sapere che detti passi finali _ sono equivalenti a quelli dei leggendari Ezechiele (delle famose ossa aride che "resusciterebbero..ecc..) oppure Isaia (cap.26) + Osea (cap.14)..eccc..

    Ma Tutti quei passi (dunque anche questi di Giobbe) NON vanno presi alla lettera ! (sempre secondo gli specialisti) proprio perchè, in quel tempo della redazione dei Libri dei profeti cosi' come quelli Sapienziali _ il giudaismo NON conosceva alcuna dottrina riguardante il DOPO.

    La spiegazione che danno gli specialisti (quindi non individui massoni, agnostici, atei e/o diavoli incarnati, comunisti..) è che quella radiosa prospettiva del Ritorno in vita.. significava semmai il RI-sorgere (!) del POPOLO dei figli del divinAbba' (dopo che era stato da "lui" quasi sterminato _ per via dell' ennesima infedelta' al Patto !)

    Sara' POI con quel mitico-poetico Daniele e il 2 Maccabei il giudaismo, in contatto con l' ellenismo, verra' "contaminato" _ da qui la Nuova prospettiva Post-mortem.
    A dar maggior vigore ai 2 Libri citati, provvedera' l' ultimo Sapienziale redatto (il Libro Sapienza) che al cap. 3 evochera' come i miracolati Ritornati viventi, dopo il divin giudizio(!) dovrebbero risplendere come:
    - scintille nella stoppa e il divinAbba' regnera' su di loro - per sempre ! (metafora RI-presa e copia-incollata da Mt. cap. 13) //
    E cio' quando ormai il partito dei farisei accetto' e condivise questa Nuova prospettiva dell' aldila' - ma decisamente rifiutata dai sadducei.

    Il fatto importante dunque non è leggere i testi come tali _ cosi' come non affidarsi ciecamente agli "specialisti", i quali sono ben consapevoli di Non possedere l' assoluta verita' / ma almeno ne masticano un po'_ e permettono almeno di chiarire quegli oscuri/misteriosi/occulti/arzigogolati/ (e spesso contradditori) passi sacri.
    Si dà credito a tutto, amico Esterno: Poichè alla luce di Cristo, il Nuovo Testamento pone le sue Radici nel Vecchio. E non si può comprendere il Vecchio senza avere la luce portata dal Nuovo....dal Cristo! Il quale sempre, a più riprese affermava:

    "Non sono venuto ad abolire la Legge e i Profeti prima di me. Ma a dar loro compimento."
    amate i vostri nemici

  4. #34
    Opinionista L'avatar di esterno
    Data Registrazione
    23/07/14
    Messaggi
    305
    Citazione Originariamente Scritto da conogelato Visualizza Messaggio
    - i Vangeli di Luca e di Giovanni. San Paolo che tu odi tanto, VIENE DOPO.... -


    Caro Conogelato... dovresti leggere qualcosa in piu' della "fantastica" storia del cristianesimo Primitivo !!

    E non lo dico io che sono nessuno _ ma proprio i (tuoi) studiosi-docenti-biblisti-teologi della santa ekklesia (del calibro come il docente alla Lateranense Romano Penna, (il defunto) Barbaglio, sua eminenza reverendissimo cardinale-biblista G. Ravasi, il defunto-biblista Card. Martini, il gesuita-teologo Joseph Moingt, lo storico-biblista ordinario del N.T. di Tubinga Karl H. Schelke, il (defunto) apologeta Giuseppe Ricciotti - oltre al dissidente teologo Hans Kueng,
    cosi' come il vescovo (anglicano) storico-biblista Tom Wright, il biblista Markus Borg, il docente ordinario del N.T. presso la Sorbona Oscar Cullman..eccc..ecc...eccc...

    Questi ultimi (seppur sempre "di parte") ben poco hanno a che fare con il dogmatico catechismo della santa ekklesia !

    E comunque: il (paganfariseo) SauloTarso è il PRIMO scrittore dei nuovi (e sacri) testi !
    SOLO DOPO quelle sue fantastiche lettere-epistole, sono comparsi i testi evangelici !!
    Nella bibbia (quella che posseggo _ versione CEI - di pag. 2318) riporta proprio che il primo autore (con nickname Marco) sarebbe comparso solo verso l' anno 65 ! mentre la versione con nickname Luca (il convertito ex-pagano) gli è molto posteriore (secondo alcuni "specialisti" addirittura verso l' anno 80 !).

    Nella versione catto-cristiana Castoldi-Pasquero (editor Paoline) - a pag. 1184 riporta le (presunte) date di pubblicazione delle sacre lettere-epistole del "Chiamato" dall' iddioYahwè.. sin da quando era nel grembo materno.

    - Infatti il Primo scritto del costruttore dottrinario (la 1 Tessalonicesi) risale all' anno 51 !
    - la II Tessalonicesi (seppur scritta a Corinto) verso l' anno 52 -
    - quella dei Galati (scritta ad Efeso !) nell' anno 54 -
    - la Romani (scritta a Corinto) nell' anno 57 -

    Queste invece le "poetiche" lettere redatte durante la sua prigionia a Roma:
    - la Filippesi + la Filemone _ verso l' anno 61
    - la Colossesi _ verso l' anno 62
    - la Efesini _ verso l' anno 63

    Conclude la nota della sacra bibbia Castoldi-Pasquero _ quanto segue:
    - l' apostolo Paolo è il teologo per eccellenza del N.T. Egli è colui che pur Non possedendo la lira di Davide, la ali di Giovanni, aveva pero' la spada a doppio taglio per penetrare e conquistare lo spirito.
    Le sue lettere (pag. 1190) sono " il commento" dei futuri (!) testi evangelici come riportava l' autore della lettera 2 Pt. 3.16 / che le riconosce come sacra scrittura poichè manifestano la loro divina origine.

    Quanto al (futuro) redattore Marco, riconosciuto il Primo dei 4 canonici (!) si narra che fosse a Roma nel 62/63 durante la prigionia dell' eccelso pagan-dottrinario ( seppur NON aveva ancora scritto alcunchè !), ed è citato come suo valente collaboratore (Filemone 24 / scritta verso l' anno 61).

    Detto sublime collaboratore compare altresi' nella Colossesi (3.10/11 ).. che insieme ad altri Circoncisi faticavano assai per costituire, insieme all' esperto architetto dottrinario, il fatidico regno teocratico.
    Ma anche da questi suoi toccanti versetti... neanche un minimo riscontro all' effettiva redazione del Nuovo testo evangelico !!

    Che poi tu sei convintissimo di quanto hai postato (l' indicibile strafalcione Storico !) _ ovviamente va benissimo (per te !).. e Tutti sono (e saranno) felici e contenti !!

  5. #35
    Opinionista
    Data Registrazione
    16/08/16
    Messaggi
    2,204
    Citazione Originariamente Scritto da conogelato Visualizza Messaggio

    Tutto nei secoli è crollato, alla fine: Imperi, Regimi, Dittature, Intere Civiltà...e la Chiesa è rimasta lì. Salda. Su quella Pietra.
    anche l'islam, il buddhismo, l'induismo, l'impero giapponese, la Cina, gli ebrei, sono tutti sempre lì
    Non prendete la vita troppo sul serio, comunque vada non ne uscirete vivi. (R. Oppenheimer)

  6. #36
    Opinionista L'avatar di crepuscolo
    Data Registrazione
    08/10/07
    Messaggi
    19,139
    Citazione Originariamente Scritto da conogelato Visualizza Messaggio
    E' Dio, che ci salva! Due giorni fa lo abbiamo ricordato...

    "E il Verbo si fece carne e venne ad abitare in mezzo a noi!"
    Il ricordo è solo umano, la presenza di Dio è sempre presente.

  7. #37
    Opinionista L'avatar di esterno
    Data Registrazione
    23/07/14
    Messaggi
    305
    Citazione Originariamente Scritto da Tiberio Visualizza Messaggio
    - anche l'islam, il buddhismo, l'induismo, l'impero giapponese, la Cina, gli ebrei, sono tutti sempre lì -



    Infatti quelle che hai elencato _ erano e SONO (ancora !) ben presenti.. alla faccia del supponente cristianesimo.
    Ma con l' aggravante che (almeno nel mondo "occidentale") si assiste al declino.. alla progressiva S-cristianizzazione !

  8. #38
    Candle in the wind L'avatar di conogelato
    Data Registrazione
    17/07/06
    Località
    Empoli
    Messaggi
    48,978
    Citazione Originariamente Scritto da Tiberio Visualizza Messaggio
    anche l'islam, il buddhismo, l'induismo, l'impero giapponese, la Cina, gli ebrei, sono tutti sempre lì
    Si! Poichè l'anelito religioso degli uomini (di qualsiasi latitudine e di qualsiasi cultura) non lo si può sopprimere, amico Tiberio. Tutte quante le Religioni sono come tanti fiumi che scorrono insieme nella foresta, prima di sfociare nell'unico grande mare della conoscenza dell'unico Dio. E' scritto!

    Dopo ciò, apparve una moltitudine immensa, che nessuno poteva contare, di ogni nazione, razza, popolo e lingua. Tutti stavano in piedi davanti al trono e davanti all'Agnello, avvolti in vesti candide, e portavano palme nelle mani. [10]E gridavano a gran voce:

    "La salvezza appartiene al nostro Dio seduto sul trono e all'Agnello".

    [11]Allora tutti gli angeli che stavano intorno al trono e i vegliardi e i quattro esseri viventi, si inchinarono profondamente con la faccia davanti al trono e adorarono Dio dicendo:

    [12]"Amen! Lode, gloria, sapienza, azione di grazie, onore, potenza e forza al nostro Dio nei secoli dei secoli. Amen".

    [13]Uno dei vegliardi allora si rivolse a me e disse: "Quelli che sono vestiti di bianco, chi sono e donde vengono?". [14]Gli risposi: "Signore mio, tu lo sai". E lui: "Essi sono coloro che sono passati attraverso la grande tribolazione e hanno lavato le loro vesti rendendole candide col sangue dell'Agnello. [15]Per questo stanno davanti al trono di Dio e gli prestano servizio giorno e notte nel suo santuario; e Colui che siede sul trono stenderà la sua tenda sopra di loro.

    [16]Non avranno più fame,
    né avranno più sete,
    né li colpirà il sole,
    né arsura di sorta,
    [17]perché l'Agnello che sta in mezzo al trono
    sarà il loro pastore
    e li guiderà alle fonti delle acque della vita.
    E Dio tergerà ogni lacrima dai loro occhi".

    APOCALISSE 7
    amate i vostri nemici

  9. #39
    Candle in the wind L'avatar di conogelato
    Data Registrazione
    17/07/06
    Località
    Empoli
    Messaggi
    48,978
    Citazione Originariamente Scritto da crepuscolo Visualizza Messaggio
    Il ricordo è solo umano, la presenza di Dio è sempre presente.
    Senza memoria non esiste nè presente nè futuro. La memoria di un popolo è tutto, Crepuscolo.
    amate i vostri nemici

  10. #40
    Candle in the wind L'avatar di conogelato
    Data Registrazione
    17/07/06
    Località
    Empoli
    Messaggi
    48,978
    Citazione Originariamente Scritto da esterno Visualizza Messaggio
    Caro Conogelato... dovresti leggere qualcosa in piu' della "fantastica" storia del cristianesimo Primitivo !!

    E non lo dico io che sono nessuno _ ma proprio i (tuoi) studiosi-docenti-biblisti-teologi della santa ekklesia (del calibro come il docente alla Lateranense Romano Penna, (il defunto) Barbaglio, sua eminenza reverendissimo cardinale-biblista G. Ravasi, il defunto-biblista Card. Martini, il gesuita-teologo Joseph Moingt, lo storico-biblista ordinario del N.T. di Tubinga Karl H. Schelke, il (defunto) apologeta Giuseppe Ricciotti - oltre al dissidente teologo Hans Kueng,
    cosi' come il vescovo (anglicano) storico-biblista Tom Wright, il biblista Markus Borg, il docente ordinario del N.T. presso la Sorbona Oscar Cullman..eccc..ecc...eccc...

    Questi ultimi (seppur sempre "di parte") ben poco hanno a che fare con il dogmatico catechismo della santa ekklesia !

    E comunque: il (paganfariseo) SauloTarso è il PRIMO scrittore dei nuovi (e sacri) testi !
    SOLO DOPO quelle sue fantastiche lettere-epistole, sono comparsi i testi evangelici !!
    Nella bibbia (quella che posseggo _ versione CEI - di pag. 2318) riporta proprio che il primo autore (con nickname Marco) sarebbe comparso solo verso l' anno 65 ! mentre la versione con nickname Luca (il convertito ex-pagano) gli è molto posteriore (secondo alcuni "specialisti" addirittura verso l' anno 80 !).

    Nella versione catto-cristiana Castoldi-Pasquero (editor Paoline) - a pag. 1184 riporta le (presunte) date di pubblicazione delle sacre lettere-epistole del "Chiamato" dall' iddioYahwè.. sin da quando era nel grembo materno.

    - Infatti il Primo scritto del costruttore dottrinario (la 1 Tessalonicesi) risale all' anno 51 !
    - la II Tessalonicesi (seppur scritta a Corinto) verso l' anno 52 -
    - quella dei Galati (scritta ad Efeso !) nell' anno 54 -
    - la Romani (scritta a Corinto) nell' anno 57 -

    Queste invece le "poetiche" lettere redatte durante la sua prigionia a Roma:
    - la Filippesi + la Filemone _ verso l' anno 61
    - la Colossesi _ verso l' anno 62
    - la Efesini _ verso l' anno 63

    Conclude la nota della sacra bibbia Castoldi-Pasquero _ quanto segue:
    - l' apostolo Paolo è il teologo per eccellenza del N.T. Egli è colui che pur Non possedendo la lira di Davide, la ali di Giovanni, aveva pero' la spada a doppio taglio per penetrare e conquistare lo spirito.
    Le sue lettere (pag. 1190) sono " il commento" dei futuri (!) testi evangelici come riportava l' autore della lettera 2 Pt. 3.16 / che le riconosce come sacra scrittura poichè manifestano la loro divina origine.

    Quanto al (futuro) redattore Marco, riconosciuto il Primo dei 4 canonici (!) si narra che fosse a Roma nel 62/63 durante la prigionia dell' eccelso pagan-dottrinario ( seppur NON aveva ancora scritto alcunchè !), ed è citato come suo valente collaboratore (Filemone 24 / scritta verso l' anno 61).

    Detto sublime collaboratore compare altresi' nella Colossesi (3.10/11 ).. che insieme ad altri Circoncisi faticavano assai per costituire, insieme all' esperto architetto dottrinario, il fatidico regno teocratico.
    Ma anche da questi suoi toccanti versetti... neanche un minimo riscontro all' effettiva redazione del Nuovo testo evangelico !!

    Che poi tu sei convintissimo di quanto hai postato (l' indicibile strafalcione Storico !) _ ovviamente va benissimo (per te !).. e Tutti sono (e saranno) felici e contenti !!
    Dovresti sapere che la Chiesa Cattolica, da sempre, respira con 2 polmoni: Pietro e Paolo. E' di questo e solo di questo che sono convintissimo, amico Esterno. Rifletti: Per quale incomprensibile mistero un devoto osservante fariseo come Saulo di Tarso si sarebbe di tutto punto, all'improvviso, convertito alla nascente religione che stava ferocemente combattendo?
    amate i vostri nemici

  11. #41
    Opinionista L'avatar di esterno
    Data Registrazione
    23/07/14
    Messaggi
    305
    Citazione Originariamente Scritto da conogelato Visualizza Messaggio
    -- E' di questo e solo di questo che sono convintissimo -


    E fai benissimo ! Del resto chi mai potrebbe costringerti a ripudiare/rinnegare il tuo credo ??


    Solo che una cosa è la Storia, altro è:
    - l' Evento storicizzato (!) (o se preferisci.. metaforizzato ) -

    _ altro è la Dogmatica (piu' che altro ottusa, stravagante, bizzarra, bislacca, arzigogolata) essendo, essa, frutto di menti esaltate di quei vanagloriosi quanto eccelsi pseudo-illuminati personaggi (ovviamente è un eufemismo..) che la spacciano come Assoluta verita'.. per di piu' RI-velata ( da CHI ?).


    -----------------------------

    Tu scrivi: Per quale incomprensibile mistero un devoto osservante fariseo come Saulo di Tarso...



    Ti rispondo.. citando e riportando autori "ebrei" (del calibro di R. Calimani, H. Bloom, David Flusser, Geza Vermes, rabbi Leo Baeck, il docente Pincas Lapide ..) oppure i piu' "irriverenti" P. Verhoeven, Pepe Rodriguez..ecc..

    Per i circoncisi si trattava della sua incolmabile "vanita'" (in quanto come personaggio ,ovviamente secondo la loro versione (!), questo "Chiamato" dall' iddioTribale a divulgare alle genti il mistero dei misteri (l' esistenza del divinfiglio..) altro non era che un frustrato, un invidioso, un rancoroso , dall' aspetto del tutto insignificante - anzi peggio: era "rivoltante", calvo, con gambe storte, dallo sguardo bruto (come il terribile Barbalu') e per di piu' affetto da frequenti attacchi epilettici..

    Il sant' uomo schiumava rabbia.. con la faccia verde alla Hulk, per chi Non condivideva la sua assoluta verita' (usando ben volentieri l' epiteto di Cani _ sia verso i suoi correligionari che nei confronti dei giudei-cristiani/ la componente di Giacomo Il Giusto)..ecc.ecc..

    Da qui la sua Rivalsa, la sua Reazione insopprimibile nel far Emergere-pavoneggiare la sua frustata personalita': Inventandosi quella Fantastica dottrina _ che risultera' ultra-Vincente (!) rispetto alle altre visioni-interpretazioni della primitiva setta gesuana.

    Ovviamente completamente diversa è la visione dell' apologeta catto-cristiano (docente della pontificia Lateranense) R. Penna che, seppur solo come "cronaca" (!) riporta i negativi quanto indicibili commenti degli incorruttibili (ma piu' coerenti) monoteisti israeliti sull' ispirato-illuminato Primo artefice dottrinario della costituenda Nuova Fede.

    Pungente.. e sarcastico è Verhoeven che, come estrema sintesi, riporta che al dottrinario interessava - molto di piu' - il Rabbi morto che vivente (seppur mai entrambi si conobbero). E perchè mai?
    Perchè l' illuminato-dottrinario poteva "sparare" - alla grande - tutto quel che piu' gli passava nella sua eccelsa mente !

    Invece ben piu' irriverente è il commento/interpretazione dell' autore P.Rodriguez, che senza mezzi termini, riporta - come causa - di quell' Incomprensibile mistero (divino?) quel gravissimo malessere di cui era affetto l' auto-beatificatosi apostolo.

    Infatti proprio nel corso di una gravissima crisi (in quel "fatidico" viaggio verso Damasco.. sotto il sole cocente: estremamente pericoloso per un epilettico !!) gli causo' quella terrificante caduta _ ove sbatte' violentemente la testa sul suolo !

    Da quella pericolosissima botta: Il mondo E' "cambiato" !!!!

    Ecco allora quelle sue stravaganti visioni _ per lo piu' "notturne" (alla Dracula), che lo stesso dottrinario riporta varie volte nei (sacri) scritti..ecc..eccc..

    Che siano stati questi terribili eventi.. (storici _ e non storicizzati) l' inconoscibile quanto occulta causa degli:
    - Incomprensibili misteri del devoto pagan-fariseo.. tanto da aver potuto "Conquistare" il mondo ????


    - R. Penna _ Paolo - scriba di Gesu' / editor EDB
    - rabbi Leo Baeck - Il vangelo.. un documento ebraico / editor La Giuntina
    - R. Calimani - Paolo, l' ebreo che Fondo' il cristianesimo / editor Mondadori
    - H. Bloom - Yahwè e Gesu' _ frattura originaria tra ebraismo e cristianesimo / Rizzoli
    - Pincas Lapide - Paulus, ein juedisch-christlicher Dialog
    - P. Verhoeven - L' uomo Gesu' / editor Marsilio

    - P. Rodriguez - Paolo, l' ebero avventizio che fondo' "UN" cristianesimo a misura dei suoi deliri mistici e delle sue Frustrazioni / editor Riuniti
    Ultima modifica di esterno; 08-01-2019 alle 19:14

  12. #42
    Opinionista L'avatar di crepuscolo
    Data Registrazione
    08/10/07
    Messaggi
    19,139
    Citazione Originariamente Scritto da conogelato Visualizza Messaggio
    Senza memoria non esiste nè presente nè futuro. La memoria di un popolo è tutto, Crepuscolo.
    Certo conogelato che serve a mantenere vivo il ricordo di 2.000 anni, ma quando questo ricordo diventa ossessivo ed interessato tu mi comprendi che il credente ne rimanga disorientato. Tutti i giorni si ricorda qualcosa ed anche più volte al giorno, ed in posti diversi; quanti preti e &. mantiene questo ricordo di quella pietra di Pietro che da pietra di partenza è diventata pietra di permanenza?

  13. #43
    ????? ???????????? L'avatar di Pazza_di_Acerra
    Data Registrazione
    09/12/09
    Località
    Sul pianeta Terra
    Messaggi
    13,353
    Infatti proprio nel corso di una gravissima crisi (in quel "fatidico" viaggio verso Damasco.. sotto il sole cocente: estremamente pericoloso per un epilettico !!) gli causo' quella terrificante caduta _ ove sbatte' violentemente la testa sul suolo !


    Anche sorella White ha iniziato a profetare dopo aver sbattuto la testa contro un sasso (o, più precisamente, fu il sasso ad arrivare al sacro capo). Coincidenza?
    semel in anno licet insanire, cotidie melius

  14. #44
    Candle in the wind L'avatar di conogelato
    Data Registrazione
    17/07/06
    Località
    Empoli
    Messaggi
    48,978
    [QUOTE=esterno;1623371]E fai benissimo ! Del resto chi mai potrebbe costringerti a ripudiare/rinnegare il tuo credo ??


    Solo che una cosa è la Storia, altro è:
    - l' Evento storicizzato (!) (o se preferisci.. metaforizzato ) -

    _ altro è la Dogmatica (piu' che altro ottusa, stravagante, bizzarra, bislacca, arzigogolata) essendo, essa, frutto di menti esaltate di quei vanagloriosi quanto eccelsi pseudo-illuminati personaggi (ovviamente è un eufemismo..) che la spacciano come Assoluta verita'.. per di piu' RI-velata ( da CHI ?).

    Da Cristo stesso! Che afferma: "Io sono la Via, la Verità e la Vita!"
    Non dice sono "una" delle tante verità, amico Esterno. "Una" delle tante vie....

    E San Paolo fa di questo lo scopo principale della sua missione. Annunciare Cristo come Via che conduce all'Eternità. Come Verità che salva il mondo. Come Vita che sconfigge la Morte. Tanta roba per un semplice epilettico, non credi?
    amate i vostri nemici

  15. #45
    Candle in the wind L'avatar di conogelato
    Data Registrazione
    17/07/06
    Località
    Empoli
    Messaggi
    48,978
    Citazione Originariamente Scritto da esterno Visualizza Messaggio
    Questi "poetici" passi del Tardivo autore _ sono in contrasto con quello che avrebbe espresso il Gesu' terreno _ riportato dai sinottici ( Lc.cap. 20 + Mt. cap. 22 ) - ovvero quella stucchevole storiella della donna maritata con 7 (sette _ numero magico !) mariti /
    Il Rabbi storico avrebbe espresso:
    - chi mai sarebbe degno della tanto agognata risurrezione _ sarebbe COME gli angeli del cielo (ovvero sarebbe dotato di un' entita' celeste/spirituale... proprio come i - possibile ed immaginari - Fantasmi !)...eccc..ecccc...

    A quale versione il devoto deve dare piu' credito ? Quella degli autori dei sinottici o quella del "fantasioso" tardivo autore (il famoso autore "spirituale" _ proprio perchè volava "in alto" secondo il Ricciotti) ??

    -------------------------------------------------------------

    Tu scrivi.. citando quel "mitico" capitolo del Libro di Giobbe.



    Dovresti sapere che detti passi finali _ sono equivalenti a quelli dei leggendari Ezechiele (delle famose ossa aride che "resusciterebbero..ecc..) oppure Isaia (cap.26) + Osea (cap.14)..eccc..

    Ma Tutti quei passi (dunque anche questi di Giobbe) NON vanno presi alla lettera ! (sempre secondo gli specialisti) proprio perchè, in quel tempo della redazione dei Libri dei profeti cosi' come quelli Sapienziali _ il giudaismo NON conosceva alcuna dottrina riguardante il DOPO.

    La spiegazione che danno gli specialisti (quindi non individui massoni, agnostici, atei e/o diavoli incarnati, comunisti..) è che quella radiosa prospettiva del Ritorno in vita.. significava semmai il RI-sorgere (!) del POPOLO dei figli del divinAbba' (dopo che era stato da "lui" quasi sterminato _ per via dell' ennesima infedelta' al Patto !)

    Sara' POI con quel mitico-poetico Daniele e il 2 Maccabei il giudaismo, in contatto con l' ellenismo, verra' "contaminato" _ da qui la Nuova prospettiva Post-mortem.
    A dar maggior vigore ai 2 Libri citati, provvedera' l' ultimo Sapienziale redatto (il Libro Sapienza) che al cap. 3 evochera' come i miracolati Ritornati viventi, dopo il divin giudizio(!) dovrebbero risplendere come:
    - scintille nella stoppa e il divinAbba' regnera' su di loro - per sempre ! (metafora RI-presa e copia-incollata da Mt. cap. 13) //
    E cio' quando ormai il partito dei farisei accetto' e condivise questa Nuova prospettiva dell' aldila' - ma decisamente rifiutata dai sadducei.

    Il fatto importante dunque non è leggere i testi come tali _ cosi' come non affidarsi ciecamente agli "specialisti", i quali sono ben consapevoli di Non possedere l' assoluta verita' / ma almeno ne masticano un po'_ e permettono almeno di chiarire quegli oscuri/misteriosi/occulti/arzigogolati/ (e spesso contradditori) passi sacri.
    Su questo sono d'accordo: Fare esegesi, lectio divina e analisi dei testi sacri è cosa importantissima! Ma qua è palese che, fin dagli albori, il concetto di resurrezione anche dei corpi è stato sempre presente.
    amate i vostri nemici

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •