Pagina 7 di 7 PrimaPrima ... 3 4 5 6 7
Risultati da 91 a 100 di 100

Discussione: La triade dialettica dell'amore

  1. #91
    Sovrana di Bellezza L'avatar di ReginaD'Autunno
    Data Registrazione
    01/05/19
    Messaggi
    1,260
    Citazione Originariamente Scritto da Misterikx Visualizza Messaggio
    infatti le donne di una volta consigliavano alle giovani;
    "dalla a tutti tranne che a lui.."
    Non c'è solo "quella cosa" ci sono anche i sentimenti puri!
    Corteggiata da l'aure e dagli amori, siede sul trono de la siepe ombrosa, bella regina dè fioriti odori, in colorita maestà la rosa
    CLAUDIO ACHILLINI


  2. #92
    Opinionista L'avatar di axeUgene
    Data Registrazione
    17/04/10
    Località
    sotto una quercia nana in zona Porta Genova
    Messaggi
    16,068
    Citazione Originariamente Scritto da LadyHawke Visualizza Messaggio
    Scusa ma tu a 17 anni eri quello che sei oggi? Io no.

    Le prime esperienze di approccio amoroso non sono di certo uguali a quelle che si avrebbe a 40-50 anni, poi ognuno è diverso, appunto qualcuno deve fare il primo passo e se a 17 anni hai l'idea, dovuta magari a condizionamenti, che debba farlo lui e lui non lo fa per una serie di motivi che non stiamo qui a raccontare e sindacare, non si va da nessuna parte.
    Cosa c'entra imbrigliare il desiderio e punto di vista? Qui si tratta di capire e riuscire a cogliere segnali d'interesse e poi riuscire a vincere la timidezza
    io rispondevo a questo passo; forse avrei dovuto isolarlo:
    Citazione Originariamente Scritto da LadyHawke Visualizza Messaggio
    Se qualcuno ci tiene veramente ad una persona non si ferma davanti a nessun ostacolo, quindi non era "destino". Non ho rimpianti, diventare una "ruota di scorta" non era nelle mie aspirazioni.
    tenere a qualcuno , peraltro, è una figurazione che mal si addice ad una frequentazione non iniziata; per questo non potevo troppo identificarmi nel 17enne;

    non fermarsi di fronte a niente è un tratto di immaturità o di violenza, frutto di un'idea di possesso, anziché di relazione; ci siamo passati tutti, beninteso; non è detto che tutti abbiano superato questo tipo di attitudine;
    poi, ci sarebbe parecchio da dire su come si individuano gli oggetti di investimento amoroso da giovani, ché già lì si strutturano nevrosi e problemi.
    c' del lardo in Garfagnana

  3. #93
    Opinionista L'avatar di LadyHawke
    Data Registrazione
    29/04/19
    Messaggi
    888
    Citazione Originariamente Scritto da axeUgene Visualizza Messaggio
    io rispondevo a questo passo; forse avrei dovuto isolarlo:

    tenere a qualcuno , peraltro, è una figurazione che mal si addice ad una frequentazione non iniziata; per questo non potevo troppo identificarmi nel 17enne;

    non fermarsi di fronte a niente è un tratto di immaturità o di violenza, frutto di un'idea di possesso, anziché di relazione; ci siamo passati tutti, beninteso; non è detto che tutti abbiano superato questo tipo di attitudine;
    poi, ci sarebbe parecchio da dire su come si individuano gli oggetti di investimento amoroso da giovani, ché già lì si strutturano nevrosi e problemi.
    Io invece mi rendo conto che esprimere un pensiero, un fatto accaduto lontano nel tempo in un misero post è molto difficile perchè scatta il giudizio e l'analisi psicologica su cose che nessuno può sapere se non l'interessato, e non può essere espresso nello spazio ristretto di un post. Impossibile da raccontare e riuscire ad esprimere con la forma e i termini piu corretti.
    Ad esempio avrei avrei dovuto dire: "se qualcuno ci tiene veramente a(conoscere) una persona non si ferma davanti a (nessun per modo di dire) ostacolo..." può ad esempio intendersi l'amica comune che s'impiccia ( magari per un interesse personale) e mette bastoni tra le ruote (l' ostacolo) anzichè agevolare e " smontando" , facendo desistere dall'eventuale iniziativa ecc..
    Questo semplicemente intendevo , non forzare qualcuno ad ogni costo quando sai che questa non ti vuole, non è interessata, non è ricambiata o lui non ti vuole, sarebbe da idioti insistere, ma desistere ancor prima solo sulla base di consigli farlocchi o dicerie be' per me è da persone sciocche o timide o influenzabili. Non si può giudicare da quattro righe o frasi buttate così in un forum.
    Per questo spesso ritengo che discutere in un forum soprattutto di cose personali sia del tutto inutile, la gente capisce quel che vuol capire senza conoscere realmente i fatti e le persone che stanno dietro.
    Ultima modifica di LadyHawke; 07-07-2019 alle 10:31

  4. #94
    Opinionista L'avatar di LadyHawke
    Data Registrazione
    29/04/19
    Messaggi
    888
    Citazione Originariamente Scritto da doxa Visualizza Messaggio
    Lady Hawke ha scritto


    2 di picche: amore non corrisposto. Dire no, o sentirselo dire, è psicologicamente doloroso. Per rifiutare l'amore dell'altro va attivata sia l'empatia che il rispetto, ricordandoci che dall'altra parte potremmo esserci anche noi.

    Un no fa sempre male. Sul lavoro, a scuola, nella vita… Ci si senti persi, brutti, senza futuro Tutti, chi più chi meno, reagiamo male a un rifiuto. Soprattutto se questo rifiuto ci è dato dalla persona che ci piace, dalla persona che ritroviamo in ogni canzone e in ogni sogno. E non basta questo “no” a farci voltare pagina, a convincerci a cercare qualcos’altro. Ci si butta giù, ci si riempie la testa di domande senza risposta. Eppure il due di picche è solo una delle tante sconfitte che si riceve durante la vita.

    In amore, così come nelle altre relazioni affettive importanti, il 2 di picche provoca quella che in psicologia viene chiamata “ferita narcisistica”.

    Contrariamente ad un bimbo, l'adulto dovrebbe sviluppare l'autostima necessaria ad accettare un no. Il rifiuto diventa una disconferma e si pensa: "nessuno mi amerà mai", oppure "non sarò mai apprezzato per quello che sono." E si sviluppa la "paura del no".

    Il 2 di picche può provocare molta sofferenza, che ha bisogno di tempo per essere metabolizzata, perciò mi sembra di comprendere l'eccessiva prudenza di axeUgene
    Eccessiva prudenza?
    Ma nella vita servono anche i NO, ci siamo passati tutti, chi non ha mai rifiutato avances o dato un due di picche a qualcuno?
    O è capitato di non essere ricambiato?
    Ne ho dati anch'io e nessuno è morto, o si è suicidato o ha iniziato stalkeraggio.
    La sofferenza si metabolizza e tutti nel corso della vita ne facciamo esperienza, si supera.

    Il problema è proprio questo bisogna fare esperienza anche di un NO e un rifiuto, fin da piccoli va insegnato ad accettare le frustrazioni altrimenti poi si assiste a casi come quelli che si leggono nella cronaca nera.

  5. #95
    Opinionista L'avatar di axeUgene
    Data Registrazione
    17/04/10
    Località
    sotto una quercia nana in zona Porta Genova
    Messaggi
    16,068
    Citazione Originariamente Scritto da LadyHawke Visualizza Messaggio
    Io invece mi rendo conto che esprimere un pensiero, un fatto accaduto lontano nel tempo in un misero post è molto difficile perchè scatta il giudizio e l'analisi psicologica su cose che nessuno può sapere se non l'interessato, e non può essere espresso nello spazio ristretto di un post. Impossibile da raccontare e riuscire ad esprimere con la forma e i termini piu corretti.
    Ad esempio avrei avrei dovuto dire: "se qualcuno ci tiene veramente a(conoscere) una persona non si ferma davanti a (nessun per modo di dire) ostacolo..." può ad esempio intendersi l'amica comune che s'impiccia ( magari per un interesse personale) e mette bastoni tra le ruote (l' ostacolo) anzichè agevolare e " smontando" , facendo desistere dall'eventuale iniziativa ecc..
    Questo semplicemente intendevo , non forzare qualcuno ad ogni costo quando sai che questa non ti vuole, non è interessata, non è ricambiata o lui non ti vuole, sarebbe da idioti insistere, ma desistere ancor prima solo sulla base di consigli farlocchi o dicerie be' per me è da persone sciocche o timide o influenzabili. Non si può giudicare da quattro righe o frasi buttate così in un forum.
    Per questo spesso ritengo che discutere in un forum soprattutto di cose personali sia del tutto inutile, la gente capisce quel che vuol capire senza conoscere realmente i fatti e le persone che stanno dietro.
    sai, se cambi l'oggetto, dalla persona al conoscerla, cambia tutto il discorso;

    e guarda che non è una questione di lana caprina, perché davvero tanta gente pensa di essere giustificata dal tenere ad una persona fino a non fermarsi davanti a niente; sai quanti giustificano con l'amore gesti riprovevoli ?

    è solo per questo che sono intervenuto, riportando una mia testimonianza, per cui più tengo ad una persona più sono gli scrupoli che mi faccio ad intervenire nella sua vita e propormi;
    figurati se mi interessava giudicare i fatti tuoi di quando avevi 17 anni...
    c' del lardo in Garfagnana

  6. #96
    Ho sempre reagito male ai "no", ricevuti, tanto da sparire dopo, lasciando amici e comitive perché la permanenza mi creava disagio e imbarazzo... anche perché poi la voce si spargeva e non mi andava di essere guardato come colui che aveva ricevuto un due di picche.

    Nel tempo ho unificato tre distinte comitive, raggiungendo il ragguardevole numero di 40 persone. Avevo ricevuto due distinti "No" e pertanto ogni volta avevo ricominciato da zero. Alla fine i vecchi amici mi cercarono e quindi le mie precedenti comitive si unificarono in un unico mucchio selvaggio. Delle ragazze che avevo corteggiato, con una siamo ancora in buoni rapporti, l'altra pure, ma ci siamo persi di vista.

    Sono una persona modesta, tranquilla e rispettosa dei sentimenti altrui, ma amo me stesso al pari di chi potrei amare, pertanto la mia "proposta", arriva una volta sola. È come un treno che passa e non ritorna più. O lo si prende oppure lo si perde per sempre.

    Con una delle due ragazze citate sopra, è capitato di riavvicinarci, qualche anno dopo, uscendo nuovamente insieme e da soli. Ma da parte mia non c'è stata una seconda proposta.
    Bambol utente of the decade

  7. #97
    Opinionista L'avatar di LadyHawke
    Data Registrazione
    29/04/19
    Messaggi
    888
    Citazione Originariamente Scritto da axeUgene Visualizza Messaggio
    sai, se cambi l'oggetto, dalla persona al conoscerla, cambia tutto il discorso;

    e guarda che non è una questione di lana caprina, perché davvero tanta gente pensa di essere giustificata dal tenere ad una persona fino a non fermarsi davanti a niente; sai quanti giustificano con l'amore gesti riprovevoli ?

    è solo per questo che sono intervenuto, riportando una mia testimonianza, per cui più tengo ad una persona più sono gli scrupoli che mi faccio ad intervenire nella sua vita e propormi;
    figurati se mi interessava giudicare i fatti tuoi di quando avevi 17 anni...
    Stavamo parlando di cose e situazioni diverse da quelle che hai immaginato tu, guardare al discorso nell'interezza e non basandosi solo su una frase scritta, purtroppo noto, ma lo facciamo quasi tutti, è difficile leggere qualcosa in maniera neutra senza dare giudizi, e il fraintendimento è sempre in agguato.

  8. #98
    Sovrana di Bellezza L'avatar di ReginaD'Autunno
    Data Registrazione
    01/05/19
    Messaggi
    1,260
    Citazione Originariamente Scritto da bumble-bee Visualizza Messaggio
    Ho sempre reagito male ai "no", ricevuti, tanto da sparire dopo, lasciando amici e comitive perché la permanenza mi creava disagio e imbarazzo... anche perché poi la voce si spargeva e non mi andava di essere guardato come colui che aveva ricevuto un due di picche.

    Nel tempo ho unificato tre distinte comitive, raggiungendo il ragguardevole numero di 40 persone. Avevo ricevuto due distinti "No" e pertanto ogni volta avevo ricominciato da zero. Alla fine i vecchi amici mi cercarono e quindi le mie precedenti comitive si unificarono in un unico mucchio selvaggio. Delle ragazze che avevo corteggiato, con una siamo ancora in buoni rapporti, l'altra pure, ma ci siamo persi di vista.

    Sono una persona modesta, tranquilla e rispettosa dei sentimenti altrui, ma amo me stesso al pari di chi potrei amare, pertanto la mia "proposta", arriva una volta sola. È come un treno che passa e non ritorna più. O lo si prende oppure lo si perde per sempre.

    Con una delle due ragazze citate sopra, è capitato di riavvicinarci, qualche anno dopo, uscendo nuovamente insieme e da soli. Ma da parte mia non c'è stata una seconda proposta.
    I veri amici si riconoscono nel momento del bisogno, e per quanto riguarda i "no" che hai ricevuto forse non valeva la pena appprofondire una relazione...
    Corteggiata da l'aure e dagli amori, siede sul trono de la siepe ombrosa, bella regina dè fioriti odori, in colorita maestà la rosa
    CLAUDIO ACHILLINI


  9. #99
    Candle in the wind L'avatar di conogelato
    Data Registrazione
    17/07/06
    Località
    Empoli
    Messaggi
    50,863
    Citazione Originariamente Scritto da LadyHawke Visualizza Messaggio
    Eccessiva prudenza?
    Ma nella vita servono anche i NO, ci siamo passati tutti, chi non ha mai rifiutato avances o dato un due di picche a qualcuno?
    O è capitato di non essere ricambiato?
    Ne ho dati anch'io e nessuno è morto, o si è suicidato o ha iniziato stalkeraggio.
    La sofferenza si metabolizza e tutti nel corso della vita ne facciamo esperienza, si supera.

    Il problema è proprio questo bisogna fare esperienza anche di un NO e un rifiuto, fin da piccoli va insegnato ad accettare le frustrazioni altrimenti poi si assiste a casi come quelli che si leggono nella cronaca nera.
    Bravissima! E' molto importante, fin dalla più tenera età, dire dei NO. Costruire una "spina dorsale" ai ragazzi. Così che la Vita non li colga di sorpresa....
    amate i vostri nemici

  10. #100
    Candle in the wind L'avatar di conogelato
    Data Registrazione
    17/07/06
    Località
    Empoli
    Messaggi
    50,863
    Citazione Originariamente Scritto da bumble-bee Visualizza Messaggio
    Ho sempre reagito male ai "no", ricevuti, tanto da sparire dopo, lasciando amici e comitive perché la permanenza mi creava disagio e imbarazzo... anche perché poi la voce si spargeva e non mi andava di essere guardato come colui che aveva ricevuto un due di picche.

    Nel tempo ho unificato tre distinte comitive, raggiungendo il ragguardevole numero di 40 persone. Avevo ricevuto due distinti "No" e pertanto ogni volta avevo ricominciato da zero. Alla fine i vecchi amici mi cercarono e quindi le mie precedenti comitive si unificarono in un unico mucchio selvaggio. Delle ragazze che avevo corteggiato, con una siamo ancora in buoni rapporti, l'altra pure, ma ci siamo persi di vista.

    Sono una persona modesta, tranquilla e rispettosa dei sentimenti altrui, ma amo me stesso al pari di chi potrei amare, pertanto la mia "proposta", arriva una volta sola. È come un treno che passa e non ritorna più. O lo si prende oppure lo si perde per sempre.

    Con una delle due ragazze citate sopra, è capitato di riavvicinarci, qualche anno dopo, uscendo nuovamente insieme e da soli. Ma da parte mia non c'è stata una seconda proposta.
    L'uomo è fatto di briciole. Che l'orgoglio tiene sù, dice una famosa canzone di Mina. Gli uomini hanno più difficoltà delle donne nell'elaborare ed accettare un rifiuto.
    amate i vostri nemici

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •