Pagina 8 di 8 PrimaPrima ... 4 5 6 7 8
Risultati da 106 a 120 di 120

Discussione: Gli effetti della preghiera

  1. #106
    Opinionista L'avatar di crepuscolo
    Data Registrazione
    08/10/07
    Messaggi
    23,594
    Citazione Originariamente Scritto da axeUgene Visualizza Messaggio
    non lo dico io; è il combinato disposto delle prerogative divine, quali definite nei secoli;


    ancora: non sono io che intendo qualcosa, ma il significato dell'attributo:

    onni= TUTTO, ogni cosa, evento, pensiero, passato, presente e futuro; senza alcuna limitazione;
    L'attributo significa anche che Dio potrebbe fare una storia tipo il film " Ritorno al futuro"?
    Il difficile ed il bello sarebbe un ritorno al futuro senza passare per il passato; in poche parole venendo dal solo futuro.
    Come se la storia invece di andare avanti venisse indietro senza un prima.
    Il futuro è ciò che viene dopo ed ancora non c'è? Oppure viene come viene e di conseguenza potrebbe venire prima il prima, prima del dopo
    Ultima modifica di crepuscolo; 20-06-2022 alle 19:02

  2. #107
    Opinionista L'avatar di crepuscolo
    Data Registrazione
    08/10/07
    Messaggi
    23,594

  3. #108
    Opinionista L'avatar di esterno
    Data Registrazione
    23/07/14
    Messaggi
    992
    Citazione Originariamente Scritto da Arcobaleno Visualizza Messaggio
    - Tu confondi i ruoli di ammonitore e profeta.



    Il tuo è un vano tentativo di aggrapparti agli specchi...

    Ma quando mai gli autori biblici riportano l' esistenza di sedicenti "ammonitori" distinti (!) dai possessori della Davar (la divina parola) ??

    Nel famoso filone del profetismo comprendeva solo diversi "profeti" (e Non ammonitori), quelli che poi sono stati suddivisi in 2 categorie _ ovvero in:
    - maggiori e/o minori

    La classificazione NON riguarda l' importanza del singolo personaggio Chiamato/Inviato... proprio perchè il messaggio era sempre lo stesso (!!) _ la fedelta' al divinVasaio + pratica della Torah !! ( NON "servire" altri dei !)

    Piuttosto la distinzione semmai riguarda Solo la lunghezza (!) del loro corrispondente libro ispirato dallo spirito dell' Abba' !!

    Ecco allora che la profezia "scritta" iniziera' a partire dal secolo VIII.. con:
    Amos + Osea.. e terminera' con il ritorno Da Babilonia, allorquando detto filone si spegnera' definitivamente !

    E proprio a partire da Amos (capitoli 5 + 6) e a seguire i successivi Inviati/Chiamati, comparira' quello "slogan finale" _ ovvero:
    - il terrificante Giorno di Yahwè !!

    In pratica SE il (suo) testardo popolo perseverava a trascurare/ rinnegare la "fedelta" all' Abba', si sarebbe scatenata la sua indicibile ira (tradotto:
    - carestie + distruzioni + siccita' + guerre + deportazioni...eccc..ecccc.... ).

    Con il proto-Isaia prendera' inoltre avvio la celebre teologia "del Resto" _ ovvero dalla terribile vendetta del compassionevole/vendicativo divinBarbuto... resteranno SOLO i superstiti, gli scampati, i rimanenti alla terrbile vendetta divina !
    E cio' perchè iniziera' (ancora) un nuovo ciclo/percorso.

    Finto ? Macchè !

    Il (nuovo) popolo, all' inizio osservera' e pratichera' la volonta' del suo "dio" (Torah).. poi nuovamente comincera' a corrompersi.. e riprendera' con la solita solfa/girandola:
    - Sorgera' un "altro" Inviato/Chiamato, colui che ripetera', nè piu' nè meno chi lo ha preceduto.. eccc..eccc...

    E cosi' ancora - ancora - ancora.. fin quando detto filone si spegne !

    Il commento a margine della bibbia catto-cristiana _ riporta che il motivo di detta cessazione è dovuto al fatto che proprio il divinAbba' si sarebbe "stufato" di inviare i suoi Chiamati !

    Continua il commento a margine della vers. CEI:

    - la mancata/cessazione della Parola è IL castigo inflitto dall' Abba',
    - Egli si è "stancato" di Non essere ascoltato,
    - Egli ora "tace" e soprattutto..
    - NON mandera' piu' i suoi trasmettitori/ PROFETI in mezzo al suo popolo !!

    MA dei sedicenti "ammonitori" neanche un cenno !!

    --

  4. #109
    Candle in the wind L'avatar di conogelato
    Data Registrazione
    17/07/06
    Località
    Empoli
    Messaggi
    56,663
    Citazione Originariamente Scritto da axeUgene Visualizza Messaggio
    e torniamo al "Via", senza gratifica:
    se il dio creatore di quegli angeli è onnisciente, sapeva sin da prima di crearli della loro ribellione; quindi li ha creati così proprio intendendo che quelli si ribellassero, così come Gli erano noti la disobbedienza di Adamo, i tradimenti di Pietro e Giuda, e ogni altra cosa; infatti:


    capisci che se "è scritto", che libertà può esserci dove il Finale è scritto ?

    poi:


    per sostenere questo, dovresti rinunciare all'onniscienza e all'onnipotenza; infatti:


    ti tocca ammettere che la presenza del Male e l'eventualità che Dio lo consenta sono un "mistero";

    che per me va pure bene; ma per chi legga le Scritture come Parola divina diventa un bel problema;

    io potrei essere uno che va a piedi, coi mezzi o in bici; ma se vuoi vendere una vecchia auto diesel a qualcuno, la questione dei divieti e dei consumi è un problema tuo, che ti piaccia o meno.
    È questo che non vuoi capire e che a intervalli regolari torna fuori nei tuoi interventi: non c'è alcun problema! Alla luce dell'Incarnazione di Cristo, la dottrina cattolica su Onniscienza di Dio e Libero arbitrio è perfettamente accettabile. Per te che sei protestante, no.
    Amen.
    Accettiamolo.
    amate i vostri nemici

  5. #110
    Candle in the wind L'avatar di conogelato
    Data Registrazione
    17/07/06
    Località
    Empoli
    Messaggi
    56,663
    Citazione Originariamente Scritto da Vega Visualizza Messaggio
    Bene, se è un passaggio, perché stracciarsi le vesti tipo sulle notizie di guerre, morti, omicidi, aborti ecc...? Perché qui la schizofrenia è servita. Quando sei alle strette allora il dolore, la morte sembra quasi che tu voglia minimizzarli, poi se capita l'occasione, apriti cielo sui mali che affliggono la vita terrena.
    E ancora una volta cerchi di fuggire il fatto che la divinità in realtà non esaudisce tutte le preghiere e che fa morire i bambini. La frase classica del dio che ha voluto con sè Tizio o Caio, la dobbiamo intendere solo come modo di dire, frase fatta, frase di circostanza detta alle persone giusto per consolarle oppure c'è un fondo di verità? Se è vero, allora dio ha fatto nascere malata tua figlia e l'ha voluta far morire, nonostante le preghiere durante la gravidanza perché fosse sana e dopo per farla vivere.
    Se, come dici, le sofferenze e la morte sono solo momenti di passaggio e durano poco, allora non preoccupiamoci più di tanto, no?
    Rifletti: se Dio è amante della Vita, anche chi crede in Lui si adopera, prega, promuove e difende la Vita. Dal suo sbocciare nel seno materno, alla sua naturale conclusione
    Se è il Dio della pace, si lotta per la pace.
    Se è il Dio dell'amore, si ama.
    Se è il Dio del perdono, si perdona.
    Se è il Dio che trae il Bene anche dal Male, dalla malattia e dalla Morte, dopo le lacrime rinasce, irrefrenabile, la Speranza.
    amate i vostri nemici

  6. #111
    Opinionista L'avatar di axeUgene
    Data Registrazione
    17/04/10
    Località
    sotto una quercia nana in zona Porta Genova
    Messaggi
    20,240
    Citazione Originariamente Scritto da conogelato Visualizza Messaggio
    È questo che non vuoi capire e che a intervalli regolari torna fuori nei tuoi interventi: non c'è alcun problema! Alla luce dell'Incarnazione di Cristo, la dottrina cattolica su Onniscienza di Dio e Libero arbitrio è perfettamente accettabile. Per te che sei protestante, no.
    Amen.
    Accettiamolo.
    posto che non essendo credente, non posso essere protestante, quella dottrina cattolica che citi ammette di non saper spiegare e per questo parla di "mistero", quanto alla presenza del Male, ammessa da Dio nel creato;

    e non è questione di lana caprina, o che riguardi me e le mie opinioni, ma esattamente il senso di tutte le specifiche dottrine caratteristiche della tua chiesa, che in base a quell'equivoco trovi non condivise;

    quando scendiamo nel concreto, quella "differenza" cattolica nella moderna sensibilità antropocentrica - quella autenticamente cristiana, sotto il profilo dell'antropologia culturale - finisce con lo spiazzare praticamente tutto quello che intendi come cosa buona e giusta e caratteristico della tua dottrina;

    in altri termini, ti crucci che miliardi di persone "pecchino", su questioni di identità cattolica, come la sessualità e la famiglia, o la "Vita", e non ti rendi conto che quelle persone non crederanno mai come te, perché non si nascondono; avete una nozione diversa di "peccato", che dipende proprio da quelle incongruenze dottrinarie che rimuovi;
    ti illudi di averle cacciate dalla porta, ma ti rientrano quotidianamente dalla finestra quando ti confronti con persone in carne ed ossa per le quali non è peccato decidere di divorziare o non avere figli, consentire la decisione in coscienza sul fine-vita, ecc...

    ma davvero non capisci il punto ???
    c' del lardo in Garfagnana

  7. #112
    Opinionista L'avatar di Vega
    Data Registrazione
    04/05/05
    Messaggi
    13,036
    Citazione Originariamente Scritto da conogelato Visualizza Messaggio
    Rifletti: se Dio è amante della Vita, anche chi crede in Lui si adopera, prega, promuove e difende la Vita. Dal suo sbocciare nel seno materno, alla sua naturale conclusione
    Se è il Dio della pace, si lotta per la pace.
    Se è il Dio dell'amore, si ama.
    Se è il Dio del perdono, si perdona.
    Se è il Dio che trae il Bene anche dal Male, dalla malattia e dalla Morte, dopo le lacrime rinasce, irrefrenabile, la Speranza.
    Cono qui il problema è che non ti prendi mai la responsabilità di quello che affermi e che citi testualmente dalla Bibbia. Da una parte devi sempre infiocchettarla o spararla grossa, dall'altra incolli versetti che dicono tutto ed il suo contrario e dove la divinità è coinvolta e responsabile in prima persona. Allo stesso tempo sei lì che ti arrabatti per discolparla e girare la frittata.
    Che facciamo? Sei serio o prendi per i fondelli?
    Se dio vuole le persone con sé, se è il.padrone della vita e della morte e non si tratta solo di frasi fatte, cosa vuoi difendere, che è chiaro come il sole che dio non provvede a tutto e tutti e fa pure morire gli umani, grandi e piccoli?
    Le tiritera tanto lo sai già che non funzionano.
    Pienamente funzionante e programmata in tecniche multiple

  8. #113
    Candle in the wind L'avatar di conogelato
    Data Registrazione
    17/07/06
    Località
    Empoli
    Messaggi
    56,663
    Citazione Originariamente Scritto da axeUgene Visualizza Messaggio
    posto che non essendo credente, non posso essere protestante, quella dottrina cattolica che citi ammette di non saper spiegare e per questo parla di "mistero", quanto alla presenza del Male, ammessa da Dio nel creato;

    e non è questione di lana caprina, o che riguardi me e le mie opinioni, ma esattamente il senso di tutte le specifiche dottrine caratteristiche della tua chiesa, che in base a quell'equivoco trovi non condivise;

    quando scendiamo nel concreto, quella "differenza" cattolica nella moderna sensibilità antropocentrica - quella autenticamente cristiana, sotto il profilo dell'antropologia culturale - finisce con lo spiazzare praticamente tutto quello che intendi come cosa buona e giusta e caratteristico della tua dottrina;

    in altri termini, ti crucci che miliardi di persone "pecchino", su questioni di identità cattolica, come la sessualità e la famiglia, o la "Vita", e non ti rendi conto che quelle persone non crederanno mai come te, perché non si nascondono; avete una nozione diversa di "peccato", che dipende proprio da quelle incongruenze dottrinarie che rimuovi;
    ti illudi di averle cacciate dalla porta, ma ti rientrano quotidianamente dalla finestra quando ti confronti con persone in carne ed ossa per le quali non è peccato decidere di divorziare o non avere figli, consentire la decisione in coscienza sul fine-vita, ecc...

    ma davvero non capisci il punto ???
    Nessuna lana caprina: alla luce di Cristo tutto si rivela perfettamente compatibile....

    1742 Libertà e grazia. La grazia di Cristo non si pone affatto in concorrenza con la nostra libertà, quando questa è in sintonia con il senso della verità e del bene che Dio ha messo nel cuore dell'uomo. Al contrario, e l'esperienza cristiana lo testimonia specialmente nella preghiera, quanto più siamo docili agli impulsi della grazia, tanto più cresce la nostra libertà interiore e la sicurezza nelle prove come pure di fronte alle pressioni e alle costrizioni del mondo esterno. Con l'azione della grazia, lo Spirito Santo ci educa alla libertà spirituale per fare di noi dei liberi collaboratori della sua opera nella Chiesa e nel mondo.
    amate i vostri nemici

  9. #114
    Candle in the wind L'avatar di conogelato
    Data Registrazione
    17/07/06
    Località
    Empoli
    Messaggi
    56,663
    Citazione Originariamente Scritto da Vega Visualizza Messaggio
    Cono qui il problema è che non ti prendi mai la responsabilità di quello che affermi e che citi testualmente dalla Bibbia. Da una parte devi sempre infiocchettarla o spararla grossa, dall'altra incolli versetti che dicono tutto ed il suo contrario e dove la divinità è coinvolta e responsabile in prima persona. Allo stesso tempo sei lì che ti arrabatti per discolparla e girare la frittata.
    Che facciamo? Sei serio o prendi per i fondelli?
    Se dio vuole le persone con sé, se è il.padrone della vita e della morte e non si tratta solo di frasi fatte, cosa vuoi difendere, che è chiaro come il sole che dio non provvede a tutto e tutti e fa pure morire gli umani, grandi e piccoli?
    Le tiritera tanto lo sai già che non funzionano.
    Provvede a tutti perché vuol salvare tutti. I Suoi tempi non sono i nostri: chiama a se chi vuole quando vuole. Per annientarli? No! Per rivestirli d'eternità. A perdersi e dannarsi saranno solamente quelli che avranno rifiutato il Suo Amore. Fino all'ultimo.
    amate i vostri nemici

  10. #115
    Opinionista L'avatar di Vega
    Data Registrazione
    04/05/05
    Messaggi
    13,036
    Citazione Originariamente Scritto da conogelato Visualizza Messaggio
    Provvede a tutti perché vuol salvare tutti. I Suoi tempi non sono i nostri: chiama a se chi vuole quando vuole. Per annientarli? No! Per rivestirli d'eternità. A perdersi e dannarsi saranno solamente quelli che avranno rifiutato il Suo Amore. Fino all'ultimo.
    Questo discorso al limite lo puoi spalmare più su un adulto, che ha il suo vissuto, la sua consapevolezza e tutto il bagaglio di informazioni. Ma un bambino, un neonato?

    Se confermi che dio chiama a sé chi vuole ammetti che dio fa morire le persone.
    A tutti non provvede se il desiderio, come nel tuo caso, era di avere un figlio sano e vederlo vivere. E non è vero che tutte le preghiere le ascolta per provvedere. Quanti avranno pregato per Alfredino a suo tempo? Immagino tanti. Questo bambino è morto e morto pure male. A che provvede? Ancora non si capisce.
    Pienamente funzionante e programmata in tecniche multiple

  11. #116
    Opinionista L'avatar di axeUgene
    Data Registrazione
    17/04/10
    Località
    sotto una quercia nana in zona Porta Genova
    Messaggi
    20,240
    Citazione Originariamente Scritto da conogelato Visualizza Messaggio
    Nessuna lana caprina: alla luce di Cristo tutto si rivela perfettamente compatibile....

    1742 Libertà e grazia. La grazia di Cristo non si pone affatto in concorrenza con la nostra libertà...
    evidentemente non mi leggi, e rispondi in automatico, come un bot; va bene, cerco di essere ancora più semplice e diretto:

    io ti ho sottolineato il problema che una dottrina morale religiosa dovrebbe appoggiarsi su un sistema teologico più convincente e meno "misterioso" possibile; tu insisti in un teorema che non regge;
    non perché lo dica io, ma perché un miliardo di cristiani - cristiani eh, non altre religioni; ma poi, dovremmo interrogare gli stessi cattolici pro-forma... - lo ritiene sbagliato; ma va bene lo stesso;

    tu vieni qui in pubblico a magnificare una certa dottrina/visione del mondo, e va benissimo;

    ma la sfida che ti poni, in effetti, sarebbe non quella di dimostrare qualcosa come un filosofo medievale della trascendenza, che è solo una questione accessoria;

    bensì quella di mostrare con una tua convincente testimonianza che quella dottrina prescrive cose buone e giuste, nel concreto delle circostanze;

    ora, tu sei cattolico; vuol dire che appartieni ad una delle chiese cristiane, le quali, a loro volta, fanno parte delle religioni testamentarie; ci siamo ?
    le diatribe sugli scienziati credenti, l'esistenza o meno di Dio o altro, sono risibili, nel momento in cui le religioni, confessioni e relative dottrine sono una pluralità;
    se io ti dicessi: va bene, sono credente; ma perché poi dovrei aderire alla tua dottrina e non ad un'altra, magari pure cristiana, quando poi ci troveremmo comunque a scontrarci sulle cose concrete, ognuno con la sua opinione ?

    cosa caratterizza, differenzia, la tua Dottrina cattolica rispetto alle altre dottrine cristiane, al punto da costituire un tratto identitario saliente ? Gesù Cristo, la Trinità, la nozione di Dio creatore onnipotente e onnisciente ? direi di no; la centralità del Vangelo ? ancora meno; quindi ?

    il tratto caratteristico, esclusivo, della tua dottrina riguarda essenzialmente la sessualità e la famiglia, con le sue implicazioni di autodeterminazione in coscienza;

    in concreto, nel mondo reale delle persone in carne ed ossa che incontri, tu dovresti testimoniare in modo convincente che l'idea, la proposta del papa ai "fidanzati" di non fare sesso prima del matrimonio è cosa buona e giusta, e quel matrimonio deve essere indissolubile;

    questo, quando si matura sessualmente a 15 anni o prima, e ci si sposa, se questo avviene, ben oltre i 30; poi sostieni che bisogna essere aperti alla vita, e la tua dottrina considera peccato mortale la contraccezione, oppure che il diritto di disporre della propria vita non è dell'interessato, ma che altri possono imporre a quella persona, contro la sua espressa volontà, la tortura di restare attaccato ad una macchina;

    nota che non sto censurando questa dottrina, in quanto tale;
    ti sto solo facendo presente che se il tuo compito è di promuoverla, dovrai essere parecchio convincente, nelle righe e tra le righe, e in questo una certa coerenza e linearità teologica può esserti d'aiuto; non certo i "misteri", che sembrano più le scuse ridicole di un coniuge fedifrago;

    per il momento, l'impressione di certe predicazioni - non solo le tue, beninteso - è quella di grandi obesi che promuovano diete miracolose a base di Nutella;
    per carità: ognuno è libero di esporsi come crede, e io sono un grande fan del portiere Radu; purché resti all'Inter

    quindi, per riepilogare, non si tratta di polemizzare con Odifreddi su un generico "Dio" astratto e trascendente, che sottintendi quello tuo, come in una parrocchia rurale di due secoli fa; ma di affermare nel mondo il valore di certi precetti concreti, argomentandoli in modo convincente; un esempio:

    se mi si presenta un vegano e mi dice: gli animali non vanno uccisi, io posso pure dissentire; ma so benissimo che quello sta dicendo qualcosa che ha un suo fondamento, perché se io volessi farmi una fettina e mi dicessero: va bene, ma la chiodata in testa al vitellino gliela spari tu, opterei per una pasta al pesto, dove il massimo della violenza è mungere la mamma di quel vitellino, e mi piace pure molto di più della fettina;

    il problema tuo e di altri, è che oggi nessuna delle dottrine peculiari della Chiesa cattolica presenta questa forza morale che raggiunge la coscienza; più la esponi nel tuo modo raffazzonato, più la questione risalta e meno ti rendi conto della debolezza intrinseca di certe posizioni, debolezza morale;
    se in un mondo sovrappopolato combatti come peccato mortale la scelta di non essere genitore, e nel paese dei femminicidi e degli abusi in famiglia il divorzio, o altro, fai un autogoal morale, perché non incontri le coscienze;

    poi, se così piace a te, liberissimo...

    ma se si parla di religione, ci si deve esporre in termini di dottrina morale; altrimenti si riduce tutto ad un teatrino narcisistico o ad una seduta di psicanalisi.
    c' del lardo in Garfagnana

  12. #117
    Candle in the wind L'avatar di conogelato
    Data Registrazione
    17/07/06
    Località
    Empoli
    Messaggi
    56,663
    Citazione Originariamente Scritto da Vega Visualizza Messaggio
    Questo discorso al limite lo puoi spalmare più su un adulto, che ha il suo vissuto, la sua consapevolezza e tutto il bagaglio di informazioni. Ma un bambino, un neonato?

    Se confermi che dio chiama a sé chi vuole ammetti che dio fa morire le persone.
    A tutti non provvede se il desiderio, come nel tuo caso, era di avere un figlio sano e vederlo vivere. E non è vero che tutte le preghiere le ascolta per provvedere. Quanti avranno pregato per Alfredino a suo tempo? Immagino tanti. Questo bambino è morto e morto pure male. A che provvede? Ancora non si capisce.
    A ridarlo a sua madre: per sempre!
    Quaggiù, i nostri cari, sono separati da noi per un breve istante, Laura. Cosa sono venti, trenta, quaranta anni in confronto all'Eternita'?
    amate i vostri nemici

  13. #118
    Opinionista L'avatar di Vega
    Data Registrazione
    04/05/05
    Messaggi
    13,036
    Ma che c'entra questo discorso del ridarlo alla madre con una morte brutta così? Ti rendi conto delle giustificazioni di cacca che dai? Lo sai vero che questo discorso ancora una volta
    non risponde alla questione preghiere ascoltate-inascoltate?

    Comunque bene, se come dici si tratta di brevi istanti, buttiamoci alle spalle tutto e non preoccupiamoci più di nulla, tanto c'è l'eternità, no?
    Pienamente funzionante e programmata in tecniche multiple

  14. #119
    Opinionista L'avatar di axeUgene
    Data Registrazione
    17/04/10
    Località
    sotto una quercia nana in zona Porta Genova
    Messaggi
    20,240
    Citazione Originariamente Scritto da conogelato Visualizza Messaggio
    Quaggiù, i nostri cari, sono separati da noi per un breve istante, Laura. Cosa sono venti, trenta, quaranta anni in confronto all'Eternita'?
    vabbè... posto che uno può credere o meno a questa cosa, il punto è che tu stai qui a promuovere una dottrina specifica per cui una creatura fatta sessualmente matura a 15 anni non dovrebbe fare sesso prima di un matrimonio, che forse si determinerà quando ne ha 30; che due che non vanno d'accordo dovrebbero restare insieme e infelici; che una persona malata non deve poter disporre della propria sofferenza, ma che altri possano imporgliela; perché questo è il "prodotto" che vendi, lo specifico e caratteristico che è alla base delle questioni concrete...

    cioè, tu dovresti dimostrare la pregiatezza "divina" di questi comportamenti; uno può pure credere nella vita eterna, ma questo non ha nulla che in effetti implichi un pregio dei precetti peculiari della tua chiesa e dottrina.
    c' del lardo in Garfagnana

  15. #120
    Opinionista
    Data Registrazione
    25/05/21
    Messaggi
    376
    Basta, Arcobaleno, non dire idiozie.Ho visto che in un tuo ultimo post che non nritrovo mi definisci "anima perduta", come ti permetti chi sei tu? Il mPadreterno in persona? o Minosse che ruota la coda^?Alle medie e al le suoperiori ti chiamavano professore, certo, chiamavano così cani e porci, se non avevano altro modo di chiamarli.
    Un amico di mio fratello, un ragazzetto del 93 oggi fa la 2a tesi di dottorato, insegna da 2 anni Diritto Privato, certo che é laureato in Legge, gli alunni lo chiamano dottore, non so come è strutturata la carriera accademica ora per Legge, quando sarà chiameranno professore anche lui. Lo scorso anno ha fatto lo scritto per concorso notarile, risultati non si sanno subito.
    In Germania preferiscono il titolo dottore e poi ci fanno mettere professore perché é piu' importante, almeno arrivarci. Beh complimenti per il tuo titolo di professore che non valeva un fico secco.
    Ultima modifica di Fiammetta; Oggi alle 12:55

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •